Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Psicologia e psicoterapie > Problemi sessuali e di coppia > Ansia
Segna Forum Come Letti

   

Ansia

Manny92
 

Salve a tutti,

Da un po' di mesi a questa parte ho cominciato a soffrire di ansia, non riuscivo a vivere serenamente ed avevo attribuito tutto allo stress universitario senza soffermarmi troppo sul perché.

Una sera di agosto però ho avuto una sorta di illuminazione non so se riesco a spiegarmi meglio: ho capito (o almeno credo di aver capito) il motivo di tanta ansia.

Nel mese di marzo ho avuto il mio primo rapporto sessuale diciamo "occasionale" mentre prima di allora ho sempre considerato e fatto il sesso come conseguenza dell'amore e con il mio ragazzo.

È stata un'esperienza bella dal punto di vista fisico ma che ora mi provoca un sacco di sofferenza, non riesco a non pensarci, mi sento sporca, sento di aver sbagliato, mi chiedo in continuazione il perché e non trovo una risposta.

Quello che mi chiedo è: è possibile che per tanto tempo io non sia riuscita a capire che fosse quella la causa dell'ansia?
Guarirò mai da tutto ciò? Riuscirò a trovare la serenità?

Spero che qualcuno di voi possa aiutarmi, sono giovane e mi sento davvero triste anche perché non riesco a parlare con nessuno di questo problema e tenerlo dentro mi fa ancor più male.

Grazie in anticipo.

MIGLIOR COMMENTO
pietroaquino
Inviato messaggio privato.

Saluti
__________________
Dott. Pietro Aquino
Psicologo - Firenze/Prato
Leggi altri commenti
Bibi66
 

non so se la tua ansia dipenda da quell'episodio, sicuramente con il tempo ti sta pesando, forse deriva dall'educazione che hai avuto o dalla paura di venir giudicata se si sapesse. Ormai è successo, l'hai fatto spontaneamente senza costrizioni è inutile stare a tormentarti come se fosse una macchia indelebile nel tuo passato. Diciamo che hai capito che è una esperienza che non fa per te, ma non credo che sia la causa della tua ansia, a meno che in famiglia non ti capiti spesso di discutere di queste cose e magari senti i giudizi fortemente negativi dei tuoi.

annalisa.defilippo
 

Salve,

non è l'esperienza in sè ad essere un problema ma i significati attribuiti ("mi provoca un sacco di sofferenza, non riesco a non pensarci, mi sento sporca, sento di aver sbagliato, mi chiedo in continuazione il perché e non trovo una risposta") che sembra stiano mettendo in discussione l'immagine di sè, diventando quindi causa di un malessere.

Dice "mi sento davvero triste anche perché non riesco a parlare con nessuno di questo problema e tenerlo dentro mi fa ancor più male". Credo che aver condiviso qui il suo disagio sia stato il primo passo. Il secondo, potrebbe essere quello di rivolgersi ad un professionista che possa aiutarla a comprendere e superare l'ansia accennata.

I migliori auguri.

__________________
Dr.ssa Annalisa De Filippo
Psicologa Psicoterapeuta
www.centropianetapsicologia.com
www.facebook.com/psicologamilanosesto
Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 14:47 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X