Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Psicologia e psicoterapie > Problemi sessuali e di coppia > Non vuole fare sesso perchè è stressato..
Segna Forum Come Letti

   

Non vuole fare sesso perchè è stressato..

Marchese
 

Buonasera,
convivo con il mio ragazzo da circa 4 mesi e abbiamo entrambi quasi 28 anni.
attualmente io non sto lavorando e per ora mi occupo della casa (che non paghiamo perchè dei miei).
Lui lavora e si alterna su 3 turni (mattina, pomeriggio, notte) e percepisce un ottimo stipendio.
Non stiamo messi male, anzi, siamo riusciti a mettere su casa con mobili e resto senza nemmeno un debito.

La sua vita da 4 mesi a questa parte non è cambiata di molto.. torna da lavoro e si va a coricare, mangia e si corica, come faceva a casa sua (con sua mamma che pensava a tutto il resto)
In più è anche fortunato perché non gli chiedo di aiutarmi in niente, neanche in termini economici perchè io qualcosina da parte ce l ho e, in più, mia mamma mi aiuta tantissimo per non farmi toccare quei risparmi.

L'unica cosa che gli chiedo è di fare sesso perchè in questi mesi, 4 mesi, la sua voglia è venuta meno. quelle rare volte che lo facciamo sembra distratto e poco coinvolto.

Questa mattina, dopo un mese che non lo facevamo, ho cercato di toccarlo un po per farlo eccitare e, non avendo segnali positivi, alla mia domanda: facciamo l'amore? la risposta è stata:
'ho un sacco di pensieri per la testa e quando non lavoro voglio stare tranquillo!' ' mica sto come a te senza pensieri!'

Mi sono ammutolita e poco dopo sono andata via.
Non è la prima volta che mi rifiuta (non sono una con una grande autostima quindi immaginate cosa sto provando ora).

Tralasciando quello che può essere un commento su di lui.. mi interesserebbe sapere; Quanto il lavoro e lo stress può condizionare la vita sessuale?

grazie

MIGLIOR COMMENTO
girandolina
ciao
mi permetto di dirti due cose:
1. Tu non lavori ma ti occupi completamente della casa: questo permette a lui lavorare con profitto e di tornare a casa e potersi rilassare. A me parrebbe giusto che i soldi che ti servono te li passasse lui e non tua madre. In ogni caso non ha alcun diritto di dirti ciò che ti ha detto e in quel modo soprattutto.
2. A me la scusa del lavoro non convince... forse è solo l'averti lì che lo annoia, visto che sembra di capire questi problemi siano subentrati con la convivenza.
Sei ancora in tempo per girare i tacchi, non credi?
__________________
Leggi altri commenti
Cindyil
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Marchese Visualizza Messaggio
Buonasera,
convivo con il mio ragazzo da circa 4 mesi e abbiamo entrambi quasi 28 anni.
attualmente io non sto lavorando e per ora mi occupo della casa (che non paghiamo perchè dei miei).
Lui lavora e si alterna su 3 turni (mattina, pomeriggio, notte) e percepisce un ottimo stipendio.
Non stiamo messi male, anzi, siamo riusciti a mettere su casa con mobili e resto senza nemmeno un debito.

La sua vita da 4 mesi a questa parte non è cambiata di molto.. torna da lavoro e si va a coricare, mangia e si corica, come faceva a casa sua (con sua mamma che pensava a tutto il resto)
In più è anche fortunato perché non gli chiedo di aiutarmi in niente, neanche in termini economici perchè io qualcosina da parte ce l ho e, in più, mia mamma mi aiuta tantissimo per non farmi toccare quei risparmi.

L'unica cosa che gli chiedo è di fare sesso perchè in questi mesi, 4 mesi, la sua voglia è venuta meno. quelle rare volte che lo facciamo sembra distratto e poco coinvolto.

Questa mattina, dopo un mese che non lo facevamo, ho cercato di toccarlo un po per farlo eccitare e, non avendo segnali positivi, alla mia domanda: facciamo l'amore? la risposta è stata:
'ho un sacco di pensieri per la testa e quando non lavoro voglio stare tranquillo!' ' mica sto come a te senza pensieri!'

Mi sono ammutolita e poco dopo sono andata via.
Non è la prima volta che mi rifiuta (non sono una con una grande autostima quindi immaginate cosa sto provando ora).

Tralasciando quello che può essere un commento su di lui.. mi interesserebbe sapere; Quanto il lavoro e lo stress può condizionare la vita sessuale?

grazie
A 28 anni lo stress non credo che possa condizionare la vita sessuale....per mia esperienza non dovrebbe esserci bisogno di stuzzicare...anche perchè se è stressato a questa età a 40 quando comincia a diminuire il testosterone che farà? Altra cosa se fa un lavoro che non gli piace...allora è comprensibile che abbia problemi...

Bibi66
 

per lo stress sono d'accordo con Condy, se non hai voglia a 28 anni...
il discorso lavoro è diverso, però non ci hai detto particolari quindi parlo in generale. I problemi seri sul lavoro fanno passare la voglia eccome, ma parlo di problemi nel senso di rischio di licenziamento, colleghi che ti fanno le scarpe, situazioni avvilenti, insomma problemi seri. Se lui torna a casa depresso per la sua giornata non credo che avrà voglia di fare l'amore, però non ci hai detto nulla del genere, tra l'altro dici che ha un ottimo stipendio, indaga un po' magari è successo qualcosa negli ultimi tempi che lo agita

redcherry
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Marchese Visualizza Messaggio
Buonasera,
convivo con il mio ragazzo da circa 4 mesi e abbiamo entrambi quasi 28 anni.
attualmente io non sto lavorando e per ora mi occupo della casa (che non paghiamo perchè dei miei).
Lui lavora e si alterna su 3 turni (mattina, pomeriggio, notte) e percepisce un ottimo stipendio.
Non stiamo messi male, anzi, siamo riusciti a mettere su casa con mobili e resto senza nemmeno un debito.

La sua vita da 4 mesi a questa parte non è cambiata di molto.. torna da lavoro e si va a coricare, mangia e si corica, come faceva a casa sua (con sua mamma che pensava a tutto il resto)
In più è anche fortunato perché non gli chiedo di aiutarmi in niente, neanche in termini economici perchè io qualcosina da parte ce l ho e, in più, mia mamma mi aiuta tantissimo per non farmi toccare quei risparmi.

L'unica cosa che gli chiedo è di fare sesso perchè in questi mesi, 4 mesi, la sua voglia è venuta meno. quelle rare volte che lo facciamo sembra distratto e poco coinvolto.

Questa mattina, dopo un mese che non lo facevamo, ho cercato di toccarlo un po per farlo eccitare e, non avendo segnali positivi, alla mia domanda: facciamo l'amore? la risposta è stata:
'ho un sacco di pensieri per la testa e quando non lavoro voglio stare tranquillo!' ' mica sto come a te senza pensieri!'

Mi sono ammutolita e poco dopo sono andata via.
Non è la prima volta che mi rifiuta (non sono una con una grande autostima quindi immaginate cosa sto provando ora).

Tralasciando quello che può essere un commento su di lui.. mi interesserebbe sapere; Quanto il lavoro e lo stress può condizionare la vita sessuale?

grazie
Io non penso che sia lo stress da lavoro a causargli questa cosa, penso che lui sia un po' egoista, e un tantino "invidioso" quanto infantile, vuole fartela pagare perchè in fondo tu : possiedi la casa e non hai problemi per il tuo mantenimento (grazie a tua madre) mentre lui "ha dei pensieri mica come a te", perchè lui lavora, ma come dice girandolina, dovrebbe essere lui a "contribuire" al bilancio e non tua madre, e i tacchi dovresti farli girare a lui!!

opaline
 

Secondo me nemmeno un pò durante la fase dell'innamoramento (e dopo 4 mesi di convivenza non dovrebbe essere già finita!). Se invece state insieme da tanto e il rapporto è consolidato da tempo credo che problemi sul lavoro (o anche di altro genere) possano avere il loro peso, ma a questo punto il problema è che se ne dovrebbe parlare insieme, il partner non è il nostro nemico, anzi. Ma lui ti parla dei suoi problemi? Ti racconta che cosa non và?

Cindyil
 

sicuramente i primi tempi che si convive i problemi ci sono...c'è un periodo di adattamento...cambia la vita ad entrambi....al posto tuo però non gli chiederei di fare l'amore così esplicitamente...secondo me gli crei ansia....lascia che sia lui a volerlo....meglio suscitargli il desiderio in altro modo...gli devi far venir voglia di farlo....

Vincenza58
 

È vero,a 28 anni è troppo presto pensare che il lavoro possa influire sul sesso,hai provato a parlarne invece di andartene? Mi dispiace per come ti senti,è davvero umiliante credo...

Laurentius
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Marchese Visualizza Messaggio
Buonasera,
convivo con il mio ragazzo da circa 4 mesi e abbiamo entrambi quasi 28 anni.
attualmente io non sto lavorando e per ora mi occupo della casa (che non paghiamo perchè dei miei).
Lui lavora e si alterna su 3 turni (mattina, pomeriggio, notte) e percepisce un ottimo stipendio.
Non stiamo messi male, anzi, siamo riusciti a mettere su casa con mobili e resto senza nemmeno un debito.

La sua vita da 4 mesi a questa parte non è cambiata di molto.. torna da lavoro e si va a coricare, mangia e si corica, come faceva a casa sua (con sua mamma che pensava a tutto il resto)
In più è anche fortunato perché non gli chiedo di aiutarmi in niente, neanche in termini economici perchè io qualcosina da parte ce l ho e, in più, mia mamma mi aiuta tantissimo per non farmi toccare quei risparmi.

L'unica cosa che gli chiedo è di fare sesso perchè in questi mesi, 4 mesi, la sua voglia è venuta meno. quelle rare volte che lo facciamo sembra distratto e poco coinvolto.

Questa mattina, dopo un mese che non lo facevamo, ho cercato di toccarlo un po per farlo eccitare e, non avendo segnali positivi, alla mia domanda: facciamo l'amore? la risposta è stata:
'ho un sacco di pensieri per la testa e quando non lavoro voglio stare tranquillo!' ' mica sto come a te senza pensieri!'

Mi sono ammutolita e poco dopo sono andata via.
Non è la prima volta che mi rifiuta (non sono una con una grande autostima quindi immaginate cosa sto provando ora).

Tralasciando quello che può essere un commento su di lui.. mi interesserebbe sapere; Quanto il lavoro e lo stress può condizionare la vita sessuale?

grazie
ciao!
Non è la prima volta che sento parlare di queste situazioni in persone giovanissime…

Hai provato a coinvolgerlo? Stuzzicarlo?

pierpaolo61
 

Mi torna quel detto: chi ha il pane non ha i denti...
Chiedigli di condividere con te le sue preoccupazioni o i suoi pensieri. Sono cose che vanno condivise, soprattutto dopo il matrimonio, o no?

Ma sicura che si tratti di quello... dei pensieri?
Io a 28 anni ero pieno di problemi a lavoro, non avevo turni, ok, ma il lavoro non era sicuro, si guadagnava poco, ma appena possibile gli davo giù con molto gusto.

Forse non vede il sesso (con te o genericamente) come un piacere, come cosa positiva... fare sesso credo sia anche una necessità a quella età.
Per fare l'amore può bastare anche mezzora, mezz'ora di attenzioni per voi due, con leggerezza, senza impegno... mica è un corso di laurea.

Bibi66
 

scusa me prima di andare a vivere insieme la situazione com'era?

Marchese
 

Era difficile fare l'amore perchè ognuno viveva a casa con i genitori.. ma ogni occasione era buona per fare qualcosa..l'abbiam fatto anche con il ciclo!nonn avevamo limitazioni..

La convivenza doveva rendere tutto più semplice..

qualche mese fa era andato in fissa con l'anal e pensava solo a quello. Voleva farlo a prescindere dal procurarmi dolore, infatti lo vedevo come un sadico.

Parlarci?la risposta è sempre lo stress.. lo stress da lavoro..

l'ultima volta che l'abbiamo fatto è stato noioso. Voleva farmi stare sopra, si sentiva stanco..
è umiliante.

pierpaolo61
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Marchese Visualizza Messaggio
Era difficile fare l'amore perchè ognuno viveva a casa con i genitori.. ma ogni occasione era buona per fare qualcosa..l'abbiam fatto anche con il ciclo!nonn avevamo limitazioni..

La convivenza doveva rendere tutto più semplice..

qualche mese fa era andato in fissa con l'anal e pensava solo a quello. Voleva farlo a prescindere dal procurarmi dolore, infatti lo vedevo come un sadico.

Parlarci?la risposta è sempre lo stress.. lo stress da lavoro..

l'ultima volta che l'abbiamo fatto è stato noioso. Voleva farmi stare sopra, si sentiva stanco..
è umiliante.
Da queste parole mi pare di capire che "l'intesa sessuale" sia calata e di molto.
Prova ad capire meglio cosa sia quella "stanchezza".
Io ci posso intravedere una stanchezza nontanto fisica, quanto psicologica, nel voler capire uno le ragioni dell'altra e viceversa.

Quello che succede nell'intimità sessuale tra due persone e i ragionamenti che ne conseguono possono essere fonte di stress, perchè in quel momento si è nudi non solo vestiariamente.

Prendo spunto dalla sua pressante richiesta dell'anale (spesso nota dolente in molte coppie, a quanto ho capito). Questa tipologia di sesso viene toppo spesso banalizzata nell'immaginario comune e soprattutto in quello pornografico, dove spesso si vedono donne (o uomini) che esercitano tale pratica più come attività ginnica che altro, con atteggiamenti, espressioni e sentimenti che la maggior parte delle persone normali mai produrrebbe.
Questo può portare ad una oggettivizzazione del sesso tipo:
"se loro (o altri) lo fanno così facilmente e noi no, vuol dire che siamo noi che non andiamo bene e che tu non mi ami o non sei in sintonia con me, altrimenti saresti felice o accondiscendente".
Questo ragionamento alle volte è comune nel maschio anche perchè per i maschi (ma in realtà anche per le donne) subire una stimolazione anale è (anche se nessuno lo vorrebbe ammettere) una cosa piacevole, quindi rende poco comprensibile il diniego. Il risultato è il rifiuto del rifiuto del sesso anale. Quindi la si prende sul "personale", tipo tu non lo fai con me perchè non mi reputi abbastanza... Il che è palesemente un errore, ma è difficile da comprendere da parte di chi lo commette.

Insomma credo che l'importante sia fare un piccolo grande sforzo, cominciare a parlare di questo problema (dell'assenza di sesso) e di discuterlo riducendo l'"io" a favore del "noi", affrontando anche questioni come dire "limite", anche parlare di sesso tradizionale, orale, scritto () o anale e del rapporto nel suo complesso con aspettative e risultati.

Se lo farete con amore e senza acredini recriminatorie potreste trovare delle ottime soluzioni ai vostri problemi. Documentatevi sull'argomento, ci sono ottimi "essai" sulle varie tipologie di sesso, perchè io credo che bisogna cercare di fare le cose (tutte) al meglio che possiamo.

Cindyil
 

Citazione:
l'ultima volta che l'abbiamo fatto è stato noioso. Voleva farmi stare sopra, si sentiva stanco..
è umiliante.
in che senso noioso?...mi sa che il mio allora è sempre stato stanco... ma se stare sopra è una delle posizioni migliori per la donna ....umiliante perchè? se è stanco fai una sveltina sali sopra e cinque minuti hai fatto..soddisfatta te ..soddisfatto e riposato lui! mica ogni volta son necessari i preliminari!

redcherry
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Condyle Visualizza Messaggio
in che senso noioso?...mi sa che il mio allora è sempre stato stanco... ma se stare sopra è una delle posizioni migliori per la donna ....umiliante perchè? se è stanco fai una sveltina sali sopra e cinque minuti hai fatto..soddisfatta te ..soddisfatto e riposato lui! mica ogni volta son necessari i preliminari!
pollice verso!

che senso ha, farlo, se uno dei due non "si impegna" ????
è ovvio che sia umiliante, soprattutto in casi dove oltre a questo problema, vi è anche un problema di comunicazione verbale.

Ripeto, a me sembra che lui sia infastidito da qualcosa, e quindi , magari anche inconsciamente, intende "punirla"...con la sola modalità che gli è consentita .

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 08:30 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X