Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Psicologia e psicoterapie > Problemi sessuali e di coppia > problemi con il petting e l'orgasmo..
Segna Forum Come Letti

   

problemi con il petting e l'orgasmo..

DunaDiuna
 

eccomi qui a scrivere dopo aver preso coraggio ed aver ammesso, anche con il mio ragazzo, che abbiamo un problema. E soprattutto superare la vergogna che questa cosa mi crea..

Premetto, non credo sia un problema insuperabile, vorrei solo trovare la strada per risolverlo, visto che adesso sto brancolando nel buio..

Nella mia vita ho avuto tre partner, con ognuno dei quali ho avuto problemi diversi:
- il mio ex storico (16-21 anni): con lui ho avuto le mie prime esperienze e fantasie, il petting ed il sesso orale andavano benissimo ed io venivo sempre. Il sesso invece andava talmente male che non riuscivo nemmeno ad essere penetrata senza sentire dolore. Avevo perso ogni attrattiva nei confronti del sesso penetrativo. Questo ed altri problemi ci hanno fatto lasciare.
-storiella estiva (24 anni): il sesso ed il petting andavano benissimo, ma lui non veniva ed era frustrante. Non ci volevamo bene davvero e ci siamo lasciati.

Il mio attuale ragazzo merita una trattazione più approfondita... cercherà di darvi più informazioni che posso.
Per la prima volta desidero essere penetrata, "posseduta", e la cosa non mi genera alcun dolore, anzi, ma non riesco comunque a venire (cosa che mi è sempre successa). In passato compensavo con petting e sesso orale.. e venivo sempre.
Con lui tutto questo è cambiato.
Non so se è dipeso dalle prime volte, in cui è stato molto irruento/ansiogeno ma su quel versante mi sono chiusa e non riesco più a sbloccarmi.

Inizialmente mi toccava in un modo che mi dava molto fastidio o premendo troppo. Allora ho cominciato a guidarlo con la mano, facendogli vedere i movimenti che più mi facevano piacere e la pressione che doveva usare.
Non ho ottenuto nessun risultato.. continuava a fare nel modo sbagliato.
Con il tempo siamo arrivati almeno ad evitare i movimenti sbagliati ma.. oddio sembra brutto dirlo così.. non riesce a stuzzicarmi. A volte mi annoio e mi freddo, fa una mossa falsa facendomi male e mi freddo.
Purtroppo non riesco nemmeno a dargli una seconda occasione per recuperare.. mi freddo ed entro in uno stato di refrattarietà per cui solo essere sfiorata mi da fastidio.
Riguardo il sesso orale, non riesco nemmeno a farlo avvicinare li: lo allontano istintivamente e quando sono riuscita a farmi toccare con le labbra mi ha dato un fastidio terribile. Non rientra nemmeno più nelle mie fantasie questa pratica che prima mi piaceva molto..

Mi scendono le lacrime a scrivermi queste cose, mi generano una frustrazione che non immaginate.. e nervosismo..

Direte: perchè non lo guidi? perchè non lo aiuti? l'ho fatto, lo faccio.. ma in questo modo, controllando tutto, non riesco a venire. Mi sembra quasi un tutorial, non so, ma non mi rilasso.
Per lungo tempo ho semplicemente escluso questa componente: lo facevamo, lui veniva ed io no. Rifiutavo ogni tentativo di toccarmi.
Quando ci riusciva mi piaceva molto (lui stava fermo ed io mi strofinavo) non riuscivo a raggiungere l'orgasmo.. mi piaceva sempre di più ed improvvisamente entravo in refrattarietà. Senza orgasmo!

Qualche giorno fa, lui tenta di toccarmi e glielo lascio fare: troppa pressione e mi fa male. Come al solito. Mi freddo e mi innervosisco. Decido di parlargli e gli dico più o meno quello che ho detto a voi.. l'ha presa bene ed ha detto che ne abbiamo passate tante ed anche questa si risolverà, che devo stare più tranquilla, che sono tesa e scattosa (è vero) e che questo è una causa ed una conseguenza.
Poi ha cominciato a dire una serie di cose che non mi sono piaciute, tipo "non è una cosa facile/non riesco a trovare il punto che ti piace/non riesco a rilassarmi e a pensare che movimenti devo fare..." e gli ho semplicemente detto che non posso accollarmi anche queste tarle mentali, non vengo più davvero.

Seriamente, come posso uscirne?

MIGLIOR COMMENTO
Cindyil
tu prova a chiudere gli occhi.. a stare tranquilla ..rilassata e sopratutto zitta e a lasciarti andare alle emozioni che ti arrivano..non dirgli niente...lascialo fare quello che vuole, abbandonati a lui......altrimenti rischi di stressarlo e renderlo insicuro ...un ragazzo innamorato sa come comportarsi senza aver bisogno di suggerimenti... le prime volte prendi quello che viene... col tempo sicuramente nascerà maggiore sintonia tra di voi...e tutto andrà per il meglio...
__________________

Quelli belli come noi fan l'amore in un sorriso lontano ed indeciso che non capiresti mai.

Leggi altri commenti
pierpaolo61
 

Woman-in-charge-of-everything sindrome

Secondo me (scherzando ma non troppo) dovreste comincare a praticare un gioco, un gioco delle parti: un pò di leggerezza ed erotismo insieme:
Entra nel ruolo della maestra (ti ci puoi anche vestire se tovi gli elementi giusti) sexy, con tanto di bacchetta e, magari, una lavagna... gli fai l'appello, poi gli spieghi la lezione su come vorresti essere "avvicinata" da lui per certi momenti e poi lo chiami per una interrogazione alla lavagna (cioè lavagna.. non proprio la lavagna... si chiama diversamente). Se sbaglia gli dai una leggera bacchettata per fargli capire i suoi eccessi pressori o il suo maldestro cunni... però con dolcezza.
Poi magari vi scambaite i ruoli; vedimao se impara.

isa79
 

Duna
Conoscendo un pò il tuo fidanzato,da come lo hai sempre descritto,se ti presentassi in veste di maestra,scapperebbe dalla finestra terrorizzato

Pero' Pierpaolo e Condyle non hanno tutti i torti,sai?
Potresti aiutarlo/rvi anche guardando dei video hard,non necessariamente dei ***** molto spinti (se no gli viene il complesso di inferiorità),soprattutto nelle scene dei preliminari e dirgli "se provassimo a far cosi anche noi? magari ci piace".

DunaDiuna
 

Ciao a tutti! e grazie per le risposte!

Isa tu ormai Pato lo conosci come le tue tasche!! ahaha

L'idea di insegnargli cosa deve fare non è affatto male.. ma se mi mettessi li a bacchettarlo (anche metaforicamente) temo mi morirebbe di ansia! penso che potrei unire la cosa con dei video, perchè no!! grazie del consiglio!!

Sul fatto di rilassarmi e lasciarlo fare invece ho io molti problemi.. semplicemente non ci riesco, alla minima cosa che mi da fastidio mi blocco completamente.

Non è ovviamente una ripicca o altro, è proprio un effetto fisico.. devo preoccuparmi?
Il tutto è stato preceduto dal fatto che, anche quando riusciva a toccarmi "bene", io comunque non raggiungevo l'orgasmo..in quel momento semplicemente andavo in refrattarietà! CHE FASTIDIO!!!

Avrei voluto testare i vostri consigli ieri sera, ma abbiamo avuto una mega litigata e non si è battuto chiodo. Quello che ci voleva, direi!

isa79
 

Io non sono un esperta,però da quel che leggo,dici che anche quando le sue carezze sono "giuste" tu ti irrigidisci.... dovresti capire come mai.
Secondo me dovresti partire da li,poi penseremo al tuo fidanzato

DunaDiuna
 

Ciao a tutti! vi aggiorno..
ieri sera sono tornata da Vienna e mi sono fermata da lui, ed avevo tantissima voglia e lui inizia a toccarmi:
all'inizio non sentivo niente, poi l'ho aiutato io con la mano e lui ha detto "ok lasciami, ho capito come devo fare", ritenta ma mi dava fastidio, mi fermo e riprovo ad aiutarlo. Niente.
Ritentiamo ed andava decisamente meglio però poi ha pigiato troppo e mi ha fatto un male cane! mi ero ripromessa di non farlo ma mi sono innervosita...

Lui è stato molto comprensivo, mi ha calmato, ha detto che piano piano si risolverà e che lui si sente molto frustrato a riguardo e se per favore non ci metto il carico sopra.

Non voglio farglielo pesare ma sto diventando nevrotica!
litighiamo continuamente per cavolate, invece di scaricare la tensione in altro modo, non sarà un caso!

@Isa la ragione di questo blocco mi è ignota.. però mi sono fatta delle idee, ovvero che sono talmente concentrata a farmi piacere la cosa che alla fine non vengo. Sono troppo in modalità "ipercontrollo" non va per niente bene.

Sto valutando un periodo di astinenza forzata, in modo da ritentare quando entrambi abbiamo una voglia matta e scaricare definitivamente l'ansia da prestazione (che ormai c'è da parte di entrambi, purtroppo) e la paura dell'ennesimo fallimento.

pierpaolo61
 

Citazione:
Originariamente Inviato da DunaDiuna Visualizza Messaggio
Ciao a tutti! vi aggiorno..
ieri sera sono tornata da Vienna e mi sono fermata da lui, ed avevo tantissima voglia e lui inizia a toccarmi:
all'inizio non sentivo niente, poi l'ho aiutato io con la mano e lui ha detto "ok lasciami, ho capito come devo fare", ritenta ma mi dava fastidio, mi fermo e riprovo ad aiutarlo. Niente.
Ritentiamo ed andava decisamente meglio però poi ha pigiato troppo e mi ha fatto un male cane! mi ero ripromessa di non farlo ma mi sono innervosita...

Lui è stato molto comprensivo, mi ha calmato, ha detto che piano piano si risolverà e che lui si sente molto frustrato a riguardo e se per favore non ci metto il carico sopra.

Non voglio farglielo pesare ma sto diventando nevrotica!
litighiamo continuamente per cavolate, invece di scaricare la tensione in altro modo, non sarà un caso!

@Isa la ragione di questo blocco mi è ignota.. però mi sono fatta delle idee, ovvero che sono talmente concentrata a farmi piacere la cosa che alla fine non vengo. Sono troppo in modalità "ipercontrollo" non va per niente bene.

Sto valutando un periodo di astinenza forzata, in modo da ritentare quando entrambi abbiamo una voglia matta e scaricare definitivamente l'ansia da prestazione (che ormai c'è da parte di entrambi, purtroppo) e la paura dell'ennesimo fallimento.
Duna solo ora ho notato meglio il tuo avatar..
Una micetta (o un micetto) in scatola, con uno sguardo tra il curioso, il tenero ed il pauroso.
Il doppio senso mi è parso freudiano... o comunque paradigmatico del tuo problema: aspettativa paura e desiderio.

Ranchan
 

Duna anche a me ogni tanto è capitato di sentirmi come te...sono anche io una maniaca del controllo e questo non aiuta.


Però dei consigli posso darteli...intanto dici che ti fa male...o il tuo ragazzo ha la delicatezza di un rinoceronte oppure magari hai una vaginite? Magari mi sbaglio ma non ho ben capito dove ti fa male, se esternamente o internamente..ma è sempre stato così o no?


Ti concentri e non arrivi all'orgasmo, capita anche a me...io credo che dovreste ricominciare da zero, come foste alle primissime armi. Dimenticatevi l'orgasmo e concentratevi intanto sullo stare bene insieme, poi il resto arriverà.


Altra cosa, prendi la pillola?? Io dopo uno o due anni la devo smettere perché oltre ad azzerarmi quasi il desiderio (ma io dormo poco con due bimbe piccole, sono spesso molto stanca quindi c'è anche questo), mi azzera le sensazioni!! E' una cosa graduale nel tempo, i primi mesi è come se non la prendessi, poi piano piano mese dopo mese va sempre peggio. Sono certa perché passando al ************ tutto cambia, finalmente ritorno io!! Con la pillola le sensazioni sono ovattate, molto più blande...Almeno questo è quello che succede a me. Magari c'è anche un po' di secchezza??

DunaDiuna
 

Scusate se riesumo questo post...

Dopo un lungo periodo di tranquillità in quel senso, i problemi si sono in un certo senso ripresentati.. non so come spiegarvi.. lo farò meglio che posso.

Premetto che quando prendevo la pillola avevo avuto un calo del desiderio terribile, sia con lui che da sola. Da quando ho smesso la pillola mi sono esplosi gli ormoni!! certe volte non riesco a pensare ad altro e lo aspetto che torna per farlo, soprattutto quando si avvicina il ciclo. Faccio continuamente sogni erotici, sia con lui che con sconosciuti.. insomma sto ingrifatissima!!!

Ho notato però che questa situazione mi rende anche molto più esigente.

Inutile negare che con lui i problemi in quel senso ci sono sempre stati, benchè io sia attrattissima da lui... il 99% si comincia direttamente con la penetrazione, il che va bene se sono molto eccitata ma a lungo andare mi annoia profondamente. Spesso inizio io, facendo sesso orale a lui... il rapporto si conclude quasi sempre che io non sono venuta a volte mi tocca subito dopo (non sempre mi va dopo aver avuto un rapporto) ma, anche se vengo, la cosa mi lascia sempre con un senso di insoddisfazione.

Lui mi disse che mi voleva più dominante e da quel momento cerco di prendere sempre io l'iniziativa, anche se a volte si comporta come un peso morto e mi fa calare il desiderio. Il problema è che lo vorrei anche io più attivo e passionale nei miei confronti.

Per lungo tempo mi sono data sempre la colpa di ciò (tenete conto che non riesco a ricevere sesso orale da lui.. come ci prova sento un senso di fastidio ed una inibizione terribile), ma ieri sera ho deciso di riparlarci..esasperata:
l'abbiamo fatto nel solito modo ed io non stavo sentendo assolutamente nulla! dopo averglielo detto un paio di volte l'ho scansato un po' scocciata.. e gli ho parlato di questo problema.
Non so mai bene quanto sia utile parlarne di queste cose.. e soprattutto come parlarne.. perchè lui si è messo a piangere e la cosa mi ha fatto arrabbiare anzichè intenerirmi.. e mi sono sentita in colpa anche per questo!!!
Dice che è anche colpa sua, che non riesce a trasmettermi calma e sicurezza.. e che non ha mai imparato a toccarmi come io desidero. Che vede gli altri uomini e pensa siano tutti più capaci di lui, più sicuri di lui.

Ad esempio a me piacerebbe che lui mi massaggiasse le spalle quando lo facciamo "alla pecorina" perchè mi aiuta molto a rilassarmi.. lui invece non lo fa mai perchè dice che due cose insieme non gli riescono!!!

Oppure vorrei che mi buttasse sul letto con molta passione, mi "stupisse" con qualcosa di nuovo (anche cavolate.. tipo toccarmi prima...) e invece niente.

L'ammissione di colpe non è che mi aiuta molto, questo problema va risolto, ovviamente lavorando prima su me stessa... però senza ferirlo..

Lui vorrebbe che io gli dicessi per filo e per segno quello che voglio, in che ordine lo voglio.. ma io mi scoccio così, a dare istruzioni. Penso di essere stata abbastanza chiara in generale su cosa mi piace e cosa no, ormai sono 4 anni.

Che cosa posso fare?
ho paura di aver creato solo più casini...

Cindyil
 

Citazione:
Originariamente Inviato da DunaDiuna Visualizza Messaggio
Scusate se riesumo questo post...

Dopo un lungo periodo di tranquillità in quel senso, i problemi si sono in un certo senso ripresentati.. non so come spiegarvi.. lo farò meglio che posso.

Premetto che quando prendevo la pillola avevo avuto un calo del desiderio terribile, sia con lui che da sola. Da quando ho smesso la pillola mi sono esplosi gli ormoni!! certe volte non riesco a pensare ad altro e lo aspetto che torna per farlo, soprattutto quando si avvicina il ciclo. Faccio continuamente sogni erotici, sia con lui che con sconosciuti.. insomma sto ingrifatissima!!!

Ho notato però che questa situazione mi rende anche molto più esigente.

Inutile negare che con lui i problemi in quel senso ci sono sempre stati, benchè io sia attrattissima da lui... il 99% si comincia direttamente con la penetrazione, il che va bene se sono molto eccitata ma a lungo andare mi annoia profondamente. Spesso inizio io, facendo sesso orale a lui... il rapporto si conclude quasi sempre che io non sono venuta a volte mi tocca subito dopo (non sempre mi va dopo aver avuto un rapporto) ma, anche se vengo, la cosa mi lascia sempre con un senso di insoddisfazione.

e da quel mLui mi disse che mi voleva più dominante omento cerco di prendere sempre io l'iniziativa, anche se a volte si comporta come un peso morto e mi fa calare il desiderio. Il problema è che lo vorrei anche io più attivo e passionale nei miei confronti.

Per lungo tempo mi sono data sempre la colpa di ciò (tenete conto che non riesco a ricevere sesso orale da lui.. come ci prova sento un senso di fastidio ed una inibizione terribile), ma ieri sera ho deciso di riparlarci..esasperata:
l'abbiamo fatto nel solito modo ed io non stavo sentendo assolutamente nulla! dopo averglielo detto un paio di volte l'ho scansato un po' scocciata.. e gli ho parlato di questo problema.
Non so mai bene quanto sia utile parlarne di queste cose.. e soprattutto come parlarne.. perchè lui si è messo a piangere e la cosa mi ha fatto arrabbiare anzichè intenerirmi.. e mi sono sentita in colpa anche per questo!!!
Dice che è anche colpa sua, che non riesce a trasmettermi calma e sicurezza.. e che non ha mai imparato a toccarmi come io desidero. Che vede gli altri uomini e pensa siano tutti più capaci di lui, più sicuri di lui.

Ad esempio a me piacerebbe che lui mi massaggiasse le spalle quando lo facciamo "alla pecorina" perchè mi aiuta molto a rilassarmi.. lui invece non lo fa mai perchè dice che due cose insieme non gli riescono!!!

Oppure vorrei che mi buttasse sul letto con molta passione, mi "stupisse" con qualcosa di nuovo (anche cavolate.. tipo toccarmi prima...) e invece niente.


L'ammissione di colpe non è che mi aiuta molto, questo problema va risolto, ovviamente lavorando prima su me stessa...però senza ferirlo..

Lui vorrebbe che io gli dicessi per filo e per segno quello che voglio, in che ordine lo voglio.. ma io mi scoccio così, a dare istruzioni. Penso di essere stata abbastanza chiara in generale su cosa mi piace e cosa no, ormai sono 4 anni.

Che cosa posso fare?
ho paura di aver creato solo più casini...
intanto comincia con il farti fare sesso orale tranquillamente! in che senso provi fastidio? e poi se lui ti vuole più dominante...accontentalo...legalo al letto e fai tutto te! credo che ti ci vorrebbe un uomo molto passionale con un po' di esperienza!..però non disperare, col tempo magari impara!

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 02:35 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X