Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Pianeta famiglia > Vita in famiglia: genitori, figli e non solo > Gravidanza > Traslucenza nucale
Segna Forum Come Letti

   

Traslucenza nucale

Francy68
 

Ciao,
oggi ho fatto la Traslucenza Nucale e la misura era 2 mm.
Le probabilità che possa essere Down erano di 1 su 217 per quanto riguarda l'età (37 anni al concepimento), sono passate a 1 su 693 elaborando tutti i dati.
Il medico che me l'ha fatta mi ha detto che secondo l'esame non dovrebbero esserci problemi, per lui è tutto ok.
Io non sono molto tranquilla, ho letto di altri vostri valori tutti circa di 1 mm / 1,5 mm, so che potrebbero esserci problemi dai 3 mm in poi, ma 2 mi sembra un po' alto. Poi le vostre probabilità erano molto più alte delle mie(ho letto anche di 1 su 6.700 !!!).
C'è qualcuna di voi che si avvicina alle mie ??!!
Francy

Ps. Oggi l'ho proprio visto benissimo, ha un bellissimo profilo !!!! E' rimasto immobile fino a quando il medico ha preso tutte le misure, subito dopo ha iniziato a muoversi, lentamente.... che emozione !!!

MIGLIOR COMMENTO
Fippola
Leggi altri commenti
rosy78
 

a me era di 2,7 mm!! ma alla fine con tutti i parametri il rischio è di 1 su 37000!
stai tranquilla ok?

Lepre
 

La mia era di 1.8 mm ed il rischio non mi ricordo bene (ora sono in ufficio e non posso guardare analisi) ma circa 1:2500 per sindrome down.Secondo me è inutile che confrontiamo dei songoli dati bisogna leggere l'esame nell'insieme. Noi che non siamo più giovincelle (io ho 36 anni) pur ottenendo dei buni parametri non possiamo pensare di ottenere un risulato probabilistico identico a quello di una ragazza di 20-25 anni..Almeno io ho capito così

 

Sì, è vero lepre, hai ragione.
Dopo i 35 anni, le probabilità si abbassano cmq.
Se non sei tranquilla fai l'amniocentesi, anche se il valore è più che nella norma.
L'ansia non giova al piccolo, ricordalo.
Un bacio grande e stai serena
Pippi

la_matta
 

Francy io mi fiderei di quello che ti ha detto il medico (che ti ha rassicurata dicendo che non dovrebbero esserci problemi)!!!!

donandres
 

Non sono un medico, ma credo che se un medico se la sente di tranquillizzarti su questo tipo di argomenti dovresti ascoltare il suo consiglio.

La sola Translucenza Nucale non è sufficiente a indicare nulla, ti da solo un valore statistico e si usa di solito per aiutare i genitori a decidere se affrontare o meno l'amniocentesi.

Ti posso dire che ho sentito di molti casi in cui sia la NT che il duo test davano indicazioni scoraggianti e invece l'amniocentesi ha evidenziato un bimbo sanissimo.

Il solo esame che sembra dare un valore predittivo molto affidabile è la NT+ON, cioé la misura della plica nucale (quello che hai fatto tu) e la verifica della presenza o meno delle ossa nasali.

Ti porto come esempio uno studio del Centro Genetica di Avellino. Su 140 pazienti ha dato questi risultati:

115 pazienti con NT normale (il parametro, nota bene, indica normale una NT da 1 a 2mm compresi) hanno dato alla luce bimbi sani

15 con NT aumentata (da 2.1 a 2.5) e ON visibili hanno eseguito amniocentesi da cui il bimbo è risultato normale

10 con NT aumentata (fino a 5 mm) e ON non visibili hanno eseguito amniocentesi: 8 casi di problemi genetici, 1 caso di interruzione spontanea della gravidanza senza consenso all'analisi (il bimbo aveva altri problemi) e 1 caso con esito normale

Personalmente mi verrebbe da dirti che:

1) questo studio non dice nulla più che: "di tutte le persone che abbiamo esaminato e che avevano una situazione come la tua, 692 non avevano problemi, una si" il che non vuol certo dire che la prossima con problemi sarai tu, magari entrerai anche tu nella statistica e la prossima volta che qualcuno avrà i tuoi stessi risultati invece di 1:693 il rischio stimato sarà di 1:694

2) senza verificare la presenza delle ossa nasali comunque la precisione statistica è molto limitata

3) 2 mm non è una misura considerata fuori dalla norma

4) anche con una plica da 5 mm e senza ossa nasali ancora non significa che ci siano problemi.

Ma sopra a tutto questo vorrei dirti un'ultima cosa: non farti rovinare la gravidanza da cose come questa. Questo è il periodo più bello che avrai con il tuo bambino (o con la tua bambina), e il solo rischio del quale posso darti una certezza statistica è che se non fai attenzione, un domani ti troverai con la tua sanissima e bellissima creatura tra le braccia e con il rimpianto di non aver trascorso questi mesi in serenità per colpa di una statistica.

Mi perdonino i medici e gli statistici, ma alle volte vorrei che la medicina e la statistica lasciassero un po' in pace mamme e bimbi.

Tita72
 

Francy anche io ti consiglio di ascoltare il medico, 2 mm è un buon risultato, stai
tranquilla

Francy68
 

Grazie !
Come al solito siete sempre molto carine !
Della ON però io non ho mai sentito parlare, ne il mio ginecologo ne l'Ospedale specializzato dove sono andata a fare la NT mi hanno parlato di questo esame.
Perchè ???!!! Cavoli se i risultati sono più sicuri perchè non lo fanno come prassi ?? Vedrò di informarmi, grazie mille ancora a tutte.
Comunque mi avete tranquillizzato, davvero, avete ragione, devo vivere questo meraviglioso periodo della mia vita e godere appieno ogni singolo istante.
Un bacio
Francy

daniela78
 

Ciao Francy,

sulla mia eco per la TN il medico ha registrato anche la presenza e la misura dell'osso nasale. Sei sicura che non l'abbia fatto anche sulla tua?
In caso, come ti hanno detto, prova a farla di nuovo, ma rapidamente, perché il periodo in cui sono significativi questi dati è breve (meglio entro la 12a sett.), e chiedi espressamente anche il controllo dell'ossetto del naso.

Un altra analisi che puoi associare a queste è il tritest, che deve essere fatto tra la settimana 15 e la 19, meglio in 16 o 17, e che è un'analisi del sangue.

Il rischio che ti ha calcolato il tuo gine è dato dalla combinazione del rischio calcolato per età con quello del risultato della TN, è per questo che risulta comunque più alto rispetto magari a quello di altre di noi che hanno meno anni e quindi per cui il rischio di partenza è già molto più basso.

Comunque, alla fine, è sempre vero quello che ti ha detto Donandres, cioè che tutte queste analisi indicano solo la probabilità, ma non dicono niente sul TUO caso specifico. Come alla fine, anche se ti dicono 1/10000 vuol dire che la probabilità è davvero bassa, ma che 1 volta su 10000 con quei valori "normali" il problema c'è lo stesso, o 1 su 600, ma non è l'uno che riguarda te...

Un bacione,

Dan

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Mario Fadin

Dr. Mario Fadin
Nome:
Mario Fadin
Azienda:
Centro Medico Sempione, Milano
Professione:
Ginecologo, Direttore Sanitario del Centro Medico Sempione di Milano
Specializzazione:
Ostetricia e Ginecologia
Contatti/Profili social:
email sito web facebook
Domanda al medico
Dr. Fadin, come faccio a contrastare la nausea in gravidanza?
Nella maggioranza dei casi per controllare il disturbo è sufficiente mettere in atto alcuni accorgimenti. Innanzitutto, evitare di bere liquidi a digiuno, soprattutto al risveglio mattutino. Meglio tamponare le secrezioni dello stomaco con un cibo asciutto, come cracker, biscotti o fette biscottate, prima di introdurre liquidi. È consigliabile, inoltre, spezzare il digiuno durante l’arco della giornata con frequenti spuntini leggeri. Infine, quando si beve acqua è preferibile che sia ben fredda, meglio se con uno spruzzo di limone.

Alcuni rimedi naturali contrastano efficacemente la nausea. Primo tra tutti la radice di zenzero, che al dosaggio consigliato in gravidanza non comporta alcun rischio per lo sviluppo del nascituro. Voci di una presunta pericolosità dello zenzero sono infondate e si basano su una vecchia ricerca degli anni ’80 che evidenziava un effetto teratogeno su femmine di topo gravide a cui ne erano state somministrate dosi massicce. Nella specie umana, alle dosi normalmente assunte, non è dimostrato alcun rischio teratogeno.

Altri rimedi utili per controllare la nausea sono l’assunzione di vitamina B6 e, ricorrendo alla medicina cinese, l’agopuntura o l’acupressione (con apposito braccialetto) esercitata sul punto P6 situato sul lato interno dell’avambraccio, circa tre centimetri sotto la piega del polso.

Se il vomito è tanto frequente da ostacolare un adeguato apporto di sostanze nutritive parliamo di iperemesi: compare nell’1% delle gravide e richiede farmaci sotto controllo medico, quali gli antistaminici o la metoclopramide, e in alcuni casi il ricovero in ospedale.

   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 22:56 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X