Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Pianeta famiglia > Vita in famiglia: genitori, figli e non solo > Gravidanza > Qualcuno può aiutarmi?
Segna Forum Come Letti

   

Qualcuno può aiutarmi?

Lory823
 

Salve, scrivo per avere una vostra opinione. Praticamente, circa una settimana fa ho avuto due rapporti non protetti, uno a distanza di poco tempo dall'altro, con un ragazzo. Sabato doveva venirmi il ciclo, puntuale come sempre (rari casi in cui ritarda per motivi di stress) ma avevo solo poche gocce e la stessa sera, durante un altro rapporto mi sono sentita male, ho avuto un capogiro e sono svenuta. Oltre a questo, anche brividi di freddo e un dolore forte al basso ventre così forte da dover ritornare a casa subito. Sia ieri che oggi il ciclo è quasi nullo, solo qualche goccia molto rara sul roseo, non quel rosso da "ciclo". L'episodio è stato davvero molto strano, mai capitato in vita mia. Mi hanno consigliato di fare un test ed assicurarmi che non sia una gravidanza ma è bene farlo domani mattina o aspettare qualche altro giorno? Grazie in anticipo!!

MIGLIOR COMMENTO
Minerva75
Citazione:
Originariamente Inviato da Lory823 Visualizza Messaggio
Salve, scrivo per avere una vostra opinione. Praticamente, circa una settimana fa ho avuto due rapporti non protetti, uno a distanza di poco tempo dall'altro, con un ragazzo. Sabato doveva venirmi il ciclo, puntuale come sempre (rari casi in cui ritarda per motivi di stress) ma avevo solo poche gocce e la stessa sera, durante un altro rapporto mi sono sentita male, ho avuto un capogiro e sono svenuta. Oltre a questo, anche brividi di freddo e un dolore forte al basso ventre così forte da dover ritornare a casa subito. Sia ieri che oggi il ciclo è quasi nullo, solo qualche goccia molto rara sul roseo, non quel rosso da "ciclo". L'episodio è stato davvero molto strano, mai capitato in vita mia. Mi hanno consigliato di fare un test ed assicurarmi che non sia una gravidanza ma è bene farlo domani mattina o aspettare qualche altro giorno? Grazie in anticipo!!
Ciao.
Io aspetterei altri 4/5 giorni e poi farei il test,ma con un prelievo di sangue, molto più sicuro.
__________________
Le mani che aiutano sono più sante delle labbra che pregano (R.G.Ingersoll)

Ricordo a tutti gli utenti e ai nuovi iscritti,prima di aprire una nuova discussione,di utilizzare la funzione "CERCA"
e di attenersi al Regolamento generale del Forum e di Sezione
Leggi altri commenti
shirshasana
 

Concordo, aspetta qualche giorno e poi fai un test sul sangue.

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Mario Fadin

Dr. Mario Fadin
Nome:
Mario Fadin
Azienda:
Centro Medico Sempione, Milano
Professione:
Ginecologo, Direttore Sanitario del Centro Medico Sempione di Milano
Specializzazione:
Ostetricia e Ginecologia
Contatti/Profili social:
email sito web facebook
Domanda al medico
Dr. Fadin, come faccio a contrastare la nausea in gravidanza?
Nella maggioranza dei casi per controllare il disturbo è sufficiente mettere in atto alcuni accorgimenti. Innanzitutto, evitare di bere liquidi a digiuno, soprattutto al risveglio mattutino. Meglio tamponare le secrezioni dello stomaco con un cibo asciutto, come cracker, biscotti o fette biscottate, prima di introdurre liquidi. È consigliabile, inoltre, spezzare il digiuno durante l’arco della giornata con frequenti spuntini leggeri. Infine, quando si beve acqua è preferibile che sia ben fredda, meglio se con uno spruzzo di limone.

Alcuni rimedi naturali contrastano efficacemente la nausea. Primo tra tutti la radice di zenzero, che al dosaggio consigliato in gravidanza non comporta alcun rischio per lo sviluppo del nascituro. Voci di una presunta pericolosità dello zenzero sono infondate e si basano su una vecchia ricerca degli anni ’80 che evidenziava un effetto teratogeno su femmine di topo gravide a cui ne erano state somministrate dosi massicce. Nella specie umana, alle dosi normalmente assunte, non è dimostrato alcun rischio teratogeno.

Altri rimedi utili per controllare la nausea sono l’assunzione di vitamina B6 e, ricorrendo alla medicina cinese, l’agopuntura o l’acupressione (con apposito braccialetto) esercitata sul punto P6 situato sul lato interno dell’avambraccio, circa tre centimetri sotto la piega del polso.

Se il vomito è tanto frequente da ostacolare un adeguato apporto di sostanze nutritive parliamo di iperemesi: compare nell’1% delle gravide e richiede farmaci sotto controllo medico, quali gli antistaminici o la metoclopramide, e in alcuni casi il ricovero in ospedale.

   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 10:59 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X