Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Allergologia e Immunologia > Allergia: occhi con congiuntivite allergica
Segna Forum Come Letti

   

Allergia: occhi con congiuntivite allergica

Patrizia Frattini
 

Allergie, occhi arrossati, lacrimazione eccessiva: potrebbe trattarsi di congiuntivite allergica. Ecco cos’è e come intervenire

Allergie, occhi rossi e che lacrimano: la congiuntivite allergica

<div style="margin-top:-5px; margin-bottom:-5px"><p>L'allergia che colpisce gli occhi, ovvero la <span style="font-weight:bold">congiuntivite allergica</span>, interessa circa il 20% dei soggetti affetti da allergie respiratorie (ai pollini, agli acari, all’epitelio di animali come il gatto). Questo disturbo può però interessare anche chi è affetto da altri tipi di allergie: per esempio gli occhi arrossati possono essere causati da una allergia ai cosmetici o ad alcuni componenti dei profumi con cui si viene a contatto.</p></div>

<h2 style="font-size:14px">Allergie e occhi: cos'è la congiuntivite allergica</h2>
<div style="margin-top:-5px; margin-bottom:-5px"><p>La congiuntivite allergica è un processo infiammatorio che interessa la <span style="font-weight:bold">congiuntiva</span>, la membrana che ricopre la parte interna delle palpebre e il bulbo oculare.</p></div>

<h2 style="font-size:14px">Allergie, occhi e congiuntivite allergica: i sintomi</h2>
<div style="margin-top:-5px; margin-bottom:-5px"><p>I sintomi tipici della congiuntivite allergica comprendono, <span style="font-weight:bold">rossore, prurito agli occhi, lacrimazione eccessiva e gonfiore delle palpebre</span>. Si tratta di un disturbo caratteristico dei soggetti allergici e piuttosto semplice da diagnosticare, che però viene spesso sottovalutato e non curato.
È invece importante rivolgersi ad un medico che potrà prescrivere appositi <span style="font-weight:bold">colliri lenitivi, terapie preventive</span> ed indicare alcune buone pratiche per limitare al minimo la comparsa dei sintomi di allergia che interessano i nostri occhi.

La congiuntivite allergica infatti non deve essere trascurata, perché a lungo andare potrebbe arrecare danni alla superficie oculare.</p></div>

<h2 style="font-size:14px">Allergie: occhi e congiuntivite allergica, i consigli utili</h2>
<div style="margin-top:-5px; margin-bottom:-5px"><p>Un ottimo accorgimento relativamente semplice da attuare può essere quello di ricordarsi di proteggere gli occhi con <span style="font-weight:bold">occhiali da sole</span> quando si è costretti a venire a contatto con allergeni (per esempio i pollini). Questo suggerimento è ancora più importante per coloro che decidono di portare <span style="font-weight:bold">lenti a contatto</span>, che in ogni caso sarebbe meglio evitare durante le manifestazioni allergiche più intense, anche in ragione del fatto che le lenti potrebbero avere una funzione di “raccolta” degli allergeni peggiorando così la situazione. Sempre nel caso dei pollini è naturalmente buona norma evitare di uscire nelle ore centrali e più calde della giornata, che sono anche quelle in cui si rileva la maggiore concentrazione pollinica. Infine, <span style="font-weight:bold">vietato cedere al prurito e grattare gli occhi</span>: lo strofinamento infatti peggiora la reazione allergica, aumenta il contatto tra anticorpi e antigeni (gli allergeni) e provoca una maggiore liberazione di istamina, che aumenta il prurito, provocando un <span style="font-weight:bold">circolo vizioso</span>. Meglio invece procedere delicatamente alla pulizia degli occhi con acqua o con una soluzione salina sterile.

<strong>Allergia, occhi</strong>: ebbene sì, non sono dunque una accoppiata vincente, ma con piccoli accorgimenti e con l’aiuto di uno specialista è possibile dire addio a lacrime da allergia e arrossamenti.</p></div>

Foto: Flickr.com

Documenti articolo
Immagini
__________________
A cura di Patrizia Frattini aka Rockcopy, copywriter e Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2012, da anni attiva (anche, ma non solo) nel settore dell’informazione scientifica e divulgativa.
Profilo Linkedin di Patrizia Frattini

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+


ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.
MIGLIOR COMMENTO
Patrizia Frattini
<h1 style="font-size:14px">Allergie, occhi rossi e che lacrimano: la congiuntivite allergica</h1>
<div style="margin-top:-5px; margin-bottom:-5px"><p>L'allergia che colpisce gli occhi, ovvero la <span style="font-weight:bold">congiuntivite allergica</span>, interessa circa il 20% dei soggetti affetti da allergie respiratorie (ai pollini, agli acari, all’epitelio di animali come il gatto). Questo disturbo può però interessare anche chi è affetto da altri tipi di allergie: per esempio gli occhi arrossati possono essere causati da una allergia ai cosmetici o ad alcuni componenti dei profumi con cui si viene a contatto.</p></div>

<h2 style="font-size:14px">Allergie e occhi: cos'è la congiuntivite allergica</h2>
<div style="margin-top:-5px; margin-bottom:-5px"><p>La congiuntivite allergica è un processo infiammatorio che interessa la <span style="font-weight:bold">congiuntiva</span>, la membrana che ricopre la parte interna delle palpebre e il bulbo oculare.</p></div>

<h2 style="font-size:14px">Allergie, occhi e congiuntivite allergica: i sintomi</h2>
<div style="margin-top:-5px; margin-bottom:-5px"><p>I sintomi tipici della congiuntivite allergica comprendono, <span style="font-weight:bold">rossore, prurito agli occhi, lacrimazione eccessiva e gonfiore delle palpebre</span>. Si tratta di un disturbo caratteristico dei soggetti allergici e piuttosto semplice da diagnosticare, che però viene spesso sottovalutato e non curato.
È invece importante rivolgersi ad un medico che potrà prescrivere appositi <span style="font-weight:bold">colliri lenitivi, terapie preventive</span> ed indicare alcune buone pratiche per limitare al minimo la comparsa dei sintomi di allergia che interessano i nostri occhi.

La congiuntivite allergica infatti non deve essere trascurata, perché a lungo andare potrebbe arrecare danni alla superficie oculare.</p></div>

<h2 style="font-size:14px">Allergie: occhi e congiuntivite allergica, i consigli utili</h2>
<div style="margin-top:-5px; margin-bottom:-5px"><p>Un ottimo accorgimento relativamente semplice da attuare può essere quello di ricordarsi di proteggere gli occhi con <span style="font-weight:bold">occhiali da sole</span> quando si è costretti a venire a contatto con allergeni (per esempio i pollini). Questo suggerimento è ancora più importante per coloro che decidono di portare <span style="font-weight:bold">lenti a contatto</span>, che in ogni caso sarebbe meglio evitare durante le manifestazioni allergiche più intense, anche in ragione del fatto che le lenti potrebbero avere una funzione di “raccolta” degli allergeni peggiorando così la situazione. Sempre nel caso dei pollini è naturalmente buona norma evitare di uscire nelle ore centrali e più calde della giornata, che sono anche quelle in cui si rileva la maggiore concentrazione pollinica. Infine, <span style="font-weight:bold">vietato cedere al prurito e grattare gli occhi</span>: lo strofinamento infatti peggiora la reazione allergica, aumenta il contatto tra anticorpi e antigeni (gli allergeni) e provoca una maggiore liberazione di istamina, che aumenta il prurito, provocando un <span style="font-weight:bold">circolo vizioso</span>. Meglio invece procedere delicatamente alla pulizia degli occhi con acqua o con una soluzione salina sterile.

<strong>Allergia, occhi</strong>: ebbene sì, non sono dunque una accoppiata vincente, ma con piccoli accorgimenti e con l’aiuto di uno specialista è possibile dire addio a lacrime da allergia e arrossamenti.</p></div>

Foto: Flickr.com
__________________
A cura di Patrizia Frattini aka Rockcopy, copywriter e Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2012, da anni attiva (anche, ma non solo) nel settore dell’informazione scientifica e divulgativa.
Profilo Linkedin di Patrizia Frattini<br>
ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+


ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.
Leggi altri commenti
Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Filippo Fassio

Dr. Filippo Fassio
Nome:
Filippo Fassio
Comune:
Firenze, Pistoia e Lucca
Professione:
Medico Chirurgo, Specialista in Allergologia ed Immunologia Clinica
Specializzazione:
Allergologia ed Immunologia Clinica, Dottore di Ricerca in Medicina Clinica e Sperimentale
Contatti/Profili social:
sito web facebook twitter linkedin
Domanda al medico
Dr. Fassio, quale allergia provoca prurito?
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 19:46 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X