Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Allergologia e Immunologia > Ciao, ho bisogno di un esperto
Segna Forum Come Letti

   

Ciao, ho bisogno di un esperto

sara25
 

ciao io sono sara ho 25 anni e oggi mi sono iscritta a questo forum perchè mel'ha segnalato mia sorella (parsifal_) dicendo che potrebbe essermi d'aiuto...
inizio raccontandovi la mia storia,soffro da quando avevo 14 anni di un problema che con il tempo fino ad oggi e peggiorato.
allora all'inzio questo disturbo mi veniva saltuarialmente a distanza di 6 - 8 mesi, poi con il passare degli anni sempre di + e da 5 anni va via via peggiorando.ora vi spiego di cosa si tratta perchè anchio ci ho messo anni e anni per capire la causa del mio disturbo, praticamente sono nn so come definirlo allergica, intollerante, ha qualsiasi cibo o liquido ingerito che abbia contatto con il frigorifero o il congelatore, cioè sia o freddo tipo (gelati ecc)o semplicemente fresco come l'acqua che in estate è indispensabile, io nn posso berla fresca ma assolutamente a temperatura ambiente anche in estate.
prima si limitava ai soli liquidi freddi o cmq cose freddissime come i gelati, adesso mi succede con tutto il cibo nn posso mangiare veramente nulla dal frigo, formaggio, yogurt,salumi, affettati,tutte cose che vanno per forza maggiore messe in frigo altrimenti si rovinerebbero. Tutto cio mi comporta molto disagio anche nell'uscire perchè ogni volta che vado da amici, in ristorante, devo fare domande su tutto quello che sto per mangiare, è bruttissimo andare da amici a cena e chiedere continuamente, se questo o quello sono stati in frigo e anche mettere disagio se magari nn hanno nulla a temperatura ambiente.Il fatto ormai di privarmi di mangiare moltissime cose nn mi interessa,solo che ho paura che con il tempo possa estendersi ancora e a questo punto nn so cosa fare. i medici che ho contattato nn sanno darmi risposte, nessuno a mai sentito cose del genere, chi dice invece che è solo una questione psicologica, e cmq che devo conviverci per sempre.
i disturbi che mi da sono bruttissimi,mi viene una congestione con colasso, annebbiamento della vista, sudorazione eccessiva ( praticamente come se fossi in doccia)grampi insopportabili alla pancia, diarrea. Il problema e che nn mi viene subito ma a distanza di molte ore e quasi sempre di notte verso le 3 le 4 del mattino, e mi sveglio con questi dolori allo stomaco terribili che aumentano sempre di più. E' da 3 anni che ho scoperto le cause e evito veramente tutto. grazie per avermi ascoltato e scusate l'assillo ma mi ha fatto bene sfogarmi un pò anche perchè molte persone sottovalutano questo problema dicendomi ma dai mangia, bevi, nn capendo il mio disagio. scusate per il post molto lungo
saluto tutti
sara25

MIGLIOR COMMENTO
renato.catalani
Ciao Sara,
ho appena letto il tuo post e sappi che comprendo il tuo disagio.
Mi rendo conto che è un problema il dover chiedere sempre informazioni sul cibo che si sta per mangiare con chiunque e ovunque ci si trovi.
Io non sono un medico, quindi non posso fornirti informazioni di livello professionale, ma solo darti il mio parere personale.
Credo che il tuo problema derivi da un'ipersensibilità degli organi costituenti l'apparato digerente al freddo.Durante la digestione è fisiologico assistere ad un incremento dell'afflusso di sangue verso gli organi digerenti,tanto più se i cibi ingeriti presentano una temperatura troppo inferiore a quella corporea.Il richiamo di sangue va a discapito,come è logico che sia,degli altri organi. Se,come è nel tuo caso, la sensibilità al freddo è particolarmente accentuata, il richiamo di sangue si fa più cospicuo, con conseguenze importanti a livello degli altri organi. Questo spiega come mai dopo aver ingerito cibi molto freddi tu possa andare incontro a crisi di ipotermia.

Ripeto che questa è una mia considerazione personale, che in quanto tale può essere sbagliata e va quindi presa con beneficio d'inventario.

Sappi che in questo forum c'è molta gente disponibilissima ad ascoltare e a dare un forte sostegno dal punto di vista psicologico, per cui non esitare mai a scrivere qui qualora ne avvertissi la necessità!

Saluti
__________________
Renato
Leggi altri commenti
sara25
 

ciao io sono sara ho 25 anni e oggi mi sono iscritta a questo forum perchè mel'ha segnalato mia sorella (parsifal_) dicendo che potrebbe essermi d'aiuto...
inizio raccontandovi la mia storia,soffro da quando avevo 14 anni di un problema che con il tempo fino ad oggi e peggiorato.
allora all'inzio questo disturbo mi veniva saltuarialmente a distanza di 6 - 8 mesi, poi con il passare degli anni sempre di + e da 5 anni va via via peggiorando.ora vi spiego di cosa si tratta perchè anchio ci ho messo anni e anni per capire la causa del mio disturbo, praticamente sono nn so come definirlo allergica, intollerante, ha qualsiasi cibo o liquido ingerito che abbia contatto con il frigorifero o il congelatore, cioè sia o freddo tipo (gelati ecc)o semplicemente fresco come l'acqua che in estate è indispensabile, io nn posso berla fresca ma assolutamente a temperatura ambiente anche in estate.
prima si limitava ai soli liquidi freddi o cmq cose freddissime come i gelati, adesso mi succede con tutto il cibo nn posso mangiare veramente nulla dal frigo, formaggio, yogurt,salumi, affettati,tutte cose che vanno per forza maggiore messe in frigo altrimenti si rovinerebbero. Tutto cio mi comporta molto disagio anche nell'uscire perchè ogni volta che vado da amici, in ristorante, devo fare domande su tutto quello che sto per mangiare, è bruttissimo andare da amici a cena e chiedere continuamente, se questo o quello sono stati in frigo e anche mettere disagio se magari nn hanno nulla a temperatura ambiente.Il fatto ormai di privarmi di mangiare moltissime cose nn mi interessa,solo che ho paura che con il tempo possa estendersi ancora e a questo punto nn so cosa fare. i medici che ho contattato nn sanno darmi risposte, nessuno a mai sentito cose del genere, chi dice invece che è solo una questione psicologica, e cmq che devo conviverci per sempre.
i disturbi che mi da sono bruttissimi,mi viene una congestione con colasso, annebbiamento della vista, sudorazione eccessiva ( praticamente come se fossi in doccia)grampi insopportabili alla pancia, diarrea. Il problema e che nn mi viene subito ma a distanza di molte ore e quasi sempre di notte verso le 3 le 4 del mattino, e mi sveglio con questi dolori allo stomaco terribili che aumentano sempre di più. E' da 3 anni che ho scoperto le cause e evito veramente tutto. grazie per avermi ascoltato e scusate l'assillo ma mi ha fatto bene sfogarmi un pò anche perchè molte persone sottovalutano questo problema dicendomi ma dai mangia, bevi, nn capendo il mio disagio. scusate per il post molto lungo
saluto tutti
sara25

renato.catalani
 

Ciao Sara,
ho appena letto il tuo post e sappi che comprendo il tuo disagio.
Mi rendo conto che è un problema il dover chiedere sempre informazioni sul cibo che si sta per mangiare con chiunque e ovunque ci si trovi.
Io non sono un medico, quindi non posso fornirti informazioni di livello professionale, ma solo darti il mio parere personale.
Credo che il tuo problema derivi da un'ipersensibilità degli organi costituenti l'apparato digerente al freddo.Durante la digestione è fisiologico assistere ad un incremento dell'afflusso di sangue verso gli organi digerenti,tanto più se i cibi ingeriti presentano una temperatura troppo inferiore a quella corporea.Il richiamo di sangue va a discapito,come è logico che sia,degli altri organi. Se,come è nel tuo caso, la sensibilità al freddo è particolarmente accentuata, il richiamo di sangue si fa più cospicuo, con conseguenze importanti a livello degli altri organi. Questo spiega come mai dopo aver ingerito cibi molto freddi tu possa andare incontro a crisi di ipotermia.

Ripeto che questa è una mia considerazione personale, che in quanto tale può essere sbagliata e va quindi presa con beneficio d'inventario.

Sappi che in questo forum c'è molta gente disponibilissima ad ascoltare e a dare un forte sostegno dal punto di vista psicologico, per cui non esitare mai a scrivere qui qualora ne avvertissi la necessità!

Saluti

sara25
 

ciao Renato
ti ringrazio molto per la tua risposta, mi ha fatto molto piacere che qualcuno si sia interassato alla mia storia, mi piace molto questo forum e utilissimo per tante cosè,
grazie ancora per la tua interessantissima risposta

sara25
 

ciao Renato
ti ringrazio molto per la tua risposta, mi ha fatto molto piacere che qualcuno si sia interassato alla mia storia, mi piace molto questo forum e utilissimo per tante cosè,
grazie ancora per la tua interessantissima risposta

mark182r
 

Ciao sara...
Certo ke la tua non è proprio una situazione semplice purtroppo[V]
immagino quello ke provi ogni volta ke devi mangiare fuori con gli
amici o quando devi mangiare una cosa ke non sai da dove viene...
Dico di saperlo xkè sono malato della sndrome del colon irritabile e quindi ank io quando mangio fuori cerco di evitare tutto

Ho letto ke hai consultato dei medici,ma ke non sanno come risolvere il tuo problema e limitandosi a dirti ke c è una componente ansiosa...beh questo secondo me è vero,ma non può essere la causa principale o predominante!!!
Hai sentito solo dott della tua terra(splendida x altro)???hai provato
ad andare fuori,ke ne so a Roma almeno o al nord???

mark182r
 

Ciao sara...
Certo ke la tua non è proprio una situazione semplice purtroppo[V]
immagino quello ke provi ogni volta ke devi mangiare fuori con gli
amici o quando devi mangiare una cosa ke non sai da dove viene...
Dico di saperlo xkè sono malato della sndrome del colon irritabile e quindi ank io quando mangio fuori cerco di evitare tutto

Ho letto ke hai consultato dei medici,ma ke non sanno come risolvere il tuo problema e limitandosi a dirti ke c è una componente ansiosa...beh questo secondo me è vero,ma non può essere la causa principale o predominante!!!
Hai sentito solo dott della tua terra(splendida x altro)???hai provato
ad andare fuori,ke ne so a Roma almeno o al nord???

citina
 

ciao Sara,sono Roberta
e volevo dirti che anch'io ti capisco,ma non devi farti dei problemi quando esci a mangiare in fin dei conti si tratta della tua salute,ad esempio io non posso mangiare la pizza nelle normali pizzerie,ti spiego,dopo averla mangiata ho dei fortissimi dolori alla pancia,inizio ad impallidire e sudare e minimo sto in bagno per quasi mezz'ora con dissenteria,le mie amiche lo sanno e quando organizzano le serate della pizza cercano sempre un posto dove si possa mangiare anche un semplice piatto di pasta.
Volevo chiederti se non hai mai fatto una ricerca sulle intolleranze alimentari?!!
Mi raccomando su con il morale,e poi lo sanno tutti che bere acqua fredda fa male
ciao bella

citina
 

ciao Sara,sono Roberta
e volevo dirti che anch'io ti capisco,ma non devi farti dei problemi quando esci a mangiare in fin dei conti si tratta della tua salute,ad esempio io non posso mangiare la pizza nelle normali pizzerie,ti spiego,dopo averla mangiata ho dei fortissimi dolori alla pancia,inizio ad impallidire e sudare e minimo sto in bagno per quasi mezz'ora con dissenteria,le mie amiche lo sanno e quando organizzano le serate della pizza cercano sempre un posto dove si possa mangiare anche un semplice piatto di pasta.
Volevo chiederti se non hai mai fatto una ricerca sulle intolleranze alimentari?!!
Mi raccomando su con il morale,e poi lo sanno tutti che bere acqua fredda fa male
ciao bella

sara25
 

ciao mark, ti ringrazio per l'incoraggiamento, ormai cmq ci convivo benissimo evito tutto e credimi nn mi pesa molto, perchè so cosa vuol dire il dopo lo stare male, quindi freferisco rinunciare che avere problemi,anche perchè questa tipo di congestione come ma chiamo io, nn vorrei davvero rimanerci secca, huahua. sdramattizzo ma èmolto pericolosa davvero.
di medici ne ho sentito solo in sardegna ma nn ne capiscono nulla davvero, nn ho provato ad andare fuori nn ho il tempo per ora ma sono determinata e riuscirò a capire di cosa si tratta.
anche con l'aiuto di mio figli di 5 anni che mi promette che lui da grande mi aiuterà a guarire, e così dolce quando me lo dice si preoccupa tantissimo e mi controlla tutto quello che mi vede mangiare e bere, troppo bello e affettuoso.e poi qui ci sono diversi medici magari qualcuno sarà incuriositò da questo fenomeno, almeno spero. ciao

sara25
 

ciao mark, ti ringrazio per l'incoraggiamento, ormai cmq ci convivo benissimo evito tutto e credimi nn mi pesa molto, perchè so cosa vuol dire il dopo lo stare male, quindi freferisco rinunciare che avere problemi,anche perchè questa tipo di congestione come ma chiamo io, nn vorrei davvero rimanerci secca, huahua. sdramattizzo ma èmolto pericolosa davvero.
di medici ne ho sentito solo in sardegna ma nn ne capiscono nulla davvero, nn ho provato ad andare fuori nn ho il tempo per ora ma sono determinata e riuscirò a capire di cosa si tratta.
anche con l'aiuto di mio figli di 5 anni che mi promette che lui da grande mi aiuterà a guarire, e così dolce quando me lo dice si preoccupa tantissimo e mi controlla tutto quello che mi vede mangiare e bere, troppo bello e affettuoso.e poi qui ci sono diversi medici magari qualcuno sarà incuriositò da questo fenomeno, almeno spero. ciao

sara25
 

ciao roberta, e si tra noi ci si capisce di più, mammamia se ci penso sto male,
no nn l'ho mai fatta ma ho cercato di contattare dei medici ma nessuno mi ha mai risposto.
speriamo che qui qualcuno mi risponda dei medici,altrimenti pazienza la vita continua.
sono felice lo stesso anche senza gelati ahhuahuahu
ciao roby

sara25
 

ciao roberta, e si tra noi ci si capisce di più, mammamia se ci penso sto male,
no nn l'ho mai fatta ma ho cercato di contattare dei medici ma nessuno mi ha mai risposto.
speriamo che qui qualcuno mi risponda dei medici,altrimenti pazienza la vita continua.
sono felice lo stesso anche senza gelati ahhuahuahu
ciao roby

Parsifal_
 

ma possibile che nessuno riesca a capire che cosa possa causare questo?? Non potete capire quanto sia brutta questa cosa! Immaginate quante cose devono stare nel frigo, che poi lei non può mangiare. D'estate deve mangiare e bere cose calde... e gli altri che si mangiano il ghiacciolo e lei non può mangiarlo. C'è un'esperto che riesca a capire?


-grazie-

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Filippo Fassio

Dr. Filippo Fassio
Nome:
Filippo Fassio
Comune:
Firenze, Pistoia e Lucca
Professione:
Medico Chirurgo, Specialista in Allergologia ed Immunologia Clinica
Specializzazione:
Allergologia ed Immunologia Clinica, Dottore di Ricerca in Medicina Clinica e Sperimentale
Contatti/Profili social:
sito web facebook twitter linkedin
Domanda al medico
Dr. Fassio, come capire se si è celiaci?
Il medico potrà consigliare il percorso diagnostico più adeguato; in prima battuta, nel sospetto di celiachia, si possono eseguire degli esami ematici che tuttavia possono risultare alterati se il glutine è già stato escluso dalla dieta. E' importante quindi, anche nel sospetto di una celiachia, non escludere il glutine fino a quando la diagnosi non sia stata confermata. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 08:29 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X