Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Allergologia e Immunologia > Celiachia e gastroscopia
Segna Forum Come Letti

   

Celiachia e gastroscopia

Chenoa
 

Ieri ho avuto i risultati degli esami di sangue e sono negativi. Ma parlando col medico in ospedale gli ho detto che nonostante i risultati fossero negativi,ognivolta che introduco pane e pasta il problema ritorna. Ho fatto tante volte la prova mangiando ad esempio la pasta sono stata malissimo ed ho avuto diarrea. Poi non parliamo dell'afte, al medico ho anche riferito che da parecchio tempo accusavo dolori addominali come se qualcuno mi avesse preso a pugni e a calci lo stomaco e per settimane avevo diarrea e che adesso dopo aver eliminato il glutine sto molto meglio. Mia madre era li' con me ed ha confermato il tutto. Allora, il medico mi ha prenotato per la fine del mese una gastroscopia perche' nonostante gli esami siano negativi secondo lui si potrebbe vedere meglio con la gastroscopia. A parte il fatto che e' la prima volta che la faccio e vi assicuro che ho un tantino di fifa; ma leggendo vari post volevo sapere se in questa settimana devo introdurre il glutine o no, perche' in ospedale mi hanno detto di no. Mi e' venuto un dubbio, se non introduco il "maledetto assassino", come fanno a vedere se ho problemi?
Grazie mille e buona giornata!

MIGLIOR COMMENTO
Mirti80
Ciao,
io ho fatto la gastroscopia a fine settembre per lo stesso problema... Se in ospedale ti hanno detto di non introdurre glutine forse è perchè se stai così male il tuo stomaco ne avrà sicuramente risentito ed i villi intestinali molto probabilmente saranno piatti... almeno questo è quello che penso però non essendo un dottore non saprei ... il gastroenterologo mi aveva vietato di evitare il glutine anche perchè non eravamo certi che fosse celiachia ...e infatti a quanto pare non sono celiaca.
Comunque con la gastroscopia controllano lo stato dei villi intestinali e poi fanno un piccolo prelievo della mucosa intestinale per poi procedere ad analizzarlo in dettaglio, l'esito ti viene dato immediatamente o quasi, mentre per l'istologico dovrai attendere almeno una decina di giorni ... certo non è un esame bello, ci sono cose migliori ma fortunatamente dura pochissimo ( al max una decina di minuti!) e se la celiachia è acccertata non dovrai più farla, basterà fare un prelievo del sangue per capire se la situazione con la dieta è stazionaria o migliora e per l'esenzione parziale del ticket (hai infatti diritto ad un tot di prodotti per celiaci al mese!)...
tienici aggiornati!
Ciao
__________________
Leggi altri commenti
Chenoa
 

Ieri ho avuto i risultati degli esami di sangue e sono negativi. Ma parlando col medico in ospedale gli ho detto che nonostante i risultati fossero negativi,ognivolta che introduco pane e pasta il problema ritorna. Ho fatto tante volte la prova mangiando ad esempio la pasta sono stata malissimo ed ho avuto diarrea. Poi non parliamo dell'afte, al medico ho anche riferito che da parecchio tempo accusavo dolori addominali come se qualcuno mi avesse preso a pugni e a calci lo stomaco e per settimane avevo diarrea e che adesso dopo aver eliminato il glutine sto molto meglio. Mia madre era li' con me ed ha confermato il tutto. Allora, il medico mi ha prenotato per la fine del mese una gastroscopia perche' nonostante gli esami siano negativi secondo lui si potrebbe vedere meglio con la gastroscopia. A parte il fatto che e' la prima volta che la faccio e vi assicuro che ho un tantino di fifa; ma leggendo vari post volevo sapere se in questa settimana devo introdurre il glutine o no, perche' in ospedale mi hanno detto di no. Mi e' venuto un dubbio, se non introduco il "maledetto assassino", come fanno a vedere se ho problemi?
Grazie mille e buona giornata!

Mirti80
 

Ciao,
io ho fatto la gastroscopia a fine settembre per lo stesso problema... Se in ospedale ti hanno detto di non introdurre glutine forse è perchè se stai così male il tuo stomaco ne avrà sicuramente risentito ed i villi intestinali molto probabilmente saranno piatti... almeno questo è quello che penso però non essendo un dottore non saprei ... il gastroenterologo mi aveva vietato di evitare il glutine anche perchè non eravamo certi che fosse celiachia ...e infatti a quanto pare non sono celiaca.
Comunque con la gastroscopia controllano lo stato dei villi intestinali e poi fanno un piccolo prelievo della mucosa intestinale per poi procedere ad analizzarlo in dettaglio, l'esito ti viene dato immediatamente o quasi, mentre per l'istologico dovrai attendere almeno una decina di giorni ... certo non è un esame bello, ci sono cose migliori ma fortunatamente dura pochissimo ( al max una decina di minuti!) e se la celiachia è acccertata non dovrai più farla, basterà fare un prelievo del sangue per capire se la situazione con la dieta è stazionaria o migliora e per l'esenzione parziale del ticket (hai infatti diritto ad un tot di prodotti per celiaci al mese!)...
tienici aggiornati!
Ciao

giano
 

Onestamente... io ti sconsiglio di interrompere l'assunzione di glutine... se interrompi l'assunzione di glutine, i tuoi villi tornano a posto e dalla gastro nn potranno dedurre nulla... la farai proprio x niente... e dato che e' la gastroscopia a confermare o meno un problema di celiachia...questo esame diventa fondamentale x vederti riconosciuta la patologia e l'esenzione parziale del ticket... i prodotti privi di glutine costano ancora parecchio...
la gastro e' un po' fastidiosa..ma credimi...ci sono esami peggiori.. dura come ti ha detto mirti pochi minuti e se riesci a rilassarti e respirare nel modo piu' tranquillo possibile non sentirai neppure il fastidio che ad alcuni deriva dalla sonda...
Vai rilassata e tranquilla...
Piuttosto un altra cosa... nei normali carboidrati, non e' presente solo il glutine... ma ci sono.. lievito...e farine che possono scatenare il problema... prova in questi gg a mangiare qualcosa che contenga glutine ma pochi carboidrati...
Hai problemi con la cotoletta alla milanese? hai problemi a mangiare anche solo un pezzetto di pane? magari quello poco lievitato?
Che rapporti hai con il latte? spesso l'intolleranza al glutine va' a braccetto con la cattiva digestione o l'intolleranza al lattosio...
Potrebbe essere celiachia..potrebbe essere anche solo un'allergia e nn una vera e propria intolleranza..come potrebbe essere anche una semplice allergia scatenata piu' dal quantitativo che da altro...
Se fosse glutine... credimi..rispetto ad alcuni anni fa', ora i prodotti privi di glutine..li troviamo ovunque..e anche molti ristoranti... con la scusa di prodotti a base di riso... aggirano il problema glutine e garantiscono a chi soffre di celiachia una soddisfacente cena e serata...[8D]
Un saluto di incoraggiamento

giano
 

Onestamente... io ti sconsiglio di interrompere l'assunzione di glutine... se interrompi l'assunzione di glutine, i tuoi villi tornano a posto e dalla gastro nn potranno dedurre nulla... la farai proprio x niente... e dato che e' la gastroscopia a confermare o meno un problema di celiachia...questo esame diventa fondamentale x vederti riconosciuta la patologia e l'esenzione parziale del ticket... i prodotti privi di glutine costano ancora parecchio...
la gastro e' un po' fastidiosa..ma credimi...ci sono esami peggiori.. dura come ti ha detto mirti pochi minuti e se riesci a rilassarti e respirare nel modo piu' tranquillo possibile non sentirai neppure il fastidio che ad alcuni deriva dalla sonda...
Vai rilassata e tranquilla...
Piuttosto un altra cosa... nei normali carboidrati, non e' presente solo il glutine... ma ci sono.. lievito...e farine che possono scatenare il problema... prova in questi gg a mangiare qualcosa che contenga glutine ma pochi carboidrati...
Hai problemi con la cotoletta alla milanese? hai problemi a mangiare anche solo un pezzetto di pane? magari quello poco lievitato?
Che rapporti hai con il latte? spesso l'intolleranza al glutine va' a braccetto con la cattiva digestione o l'intolleranza al lattosio...
Potrebbe essere celiachia..potrebbe essere anche solo un'allergia e nn una vera e propria intolleranza..come potrebbe essere anche una semplice allergia scatenata piu' dal quantitativo che da altro...
Se fosse glutine... credimi..rispetto ad alcuni anni fa', ora i prodotti privi di glutine..li troviamo ovunque..e anche molti ristoranti... con la scusa di prodotti a base di riso... aggirano il problema glutine e garantiscono a chi soffre di celiachia una soddisfacente cena e serata...[8D]
Un saluto di incoraggiamento

Chenoa
 

Grazie a Mirti e a Giano per le risposte e soprattutto per l'incoraggiamento. Giano anch'io ho pensato di reintrodurre il glutine prima di fare la gastroscopia tra una settimana anche se l'idea mi terrorizza. Oggi a pranzo ho mangiato un'insalata e una bistecca ai ferri; vedremo stasera reintroducendo il glutine cosa succede, anche se gia' so' che passero' la notte in bianco. Per quanto riguarda il latte e i latticini il mio rapporto non e' il massimo in quanto ognivolta che li assumo mi viene il senso di nausea(quando va bene) se no inizio a vomitare.

Chenoa
 

Grazie a Mirti e a Giano per le risposte e soprattutto per l'incoraggiamento. Giano anch'io ho pensato di reintrodurre il glutine prima di fare la gastroscopia tra una settimana anche se l'idea mi terrorizza. Oggi a pranzo ho mangiato un'insalata e una bistecca ai ferri; vedremo stasera reintroducendo il glutine cosa succede, anche se gia' so' che passero' la notte in bianco. Per quanto riguarda il latte e i latticini il mio rapporto non e' il massimo in quanto ognivolta che li assumo mi viene il senso di nausea(quando va bene) se no inizio a vomitare.

francina81
 

Ciao Mirti e Giano, io ho fatto la gastroscopia circa un mese fa per i miei continui mal di pancia e dissenterie, che pare siano provocate dalla mia intolleranza al lattosio e fruttosio. In ogni caso anche eliminando questi due elementi dalla mia alimentazione le cose non vanno meglio. Dall'esito della gastro é emersa solo questa "iperplasia foveolare", che in poche parole credo sia gastrite. Devo rifare la gastro per controllare se sono celiaca? O giá vi dice qualcosa? Scusate, ma non ci capisco proprio nulla di tutto questo, sará anche che ho fatto la gastro in Germania!!
Spero voi possiate aiutarmi a capirci un po' di piú!
Grazie in anticipo![)]

francina81
 

Ciao Mirti e Giano, io ho fatto la gastroscopia circa un mese fa per i miei continui mal di pancia e dissenterie, che pare siano provocate dalla mia intolleranza al lattosio e fruttosio. In ogni caso anche eliminando questi due elementi dalla mia alimentazione le cose non vanno meglio. Dall'esito della gastro é emersa solo questa "iperplasia foveolare", che in poche parole credo sia gastrite. Devo rifare la gastro per controllare se sono celiaca? O giá vi dice qualcosa? Scusate, ma non ci capisco proprio nulla di tutto questo, sará anche che ho fatto la gastro in Germania!!
Spero voi possiate aiutarmi a capirci un po' di piú!
Grazie in anticipo![)]

giano
 

Ciao Francina..oddio...nn essendo un medico, mi sento pure un po' a disagio dal darti consigli/suggerimenti...

Credo a onor del vero che se dalla gastro nn hanno visti i villi infiammati...in un momento di disagio gastrico da parte tua, la possibilita' che tu soffra di celiachia diminuiscono... ma questo solo un gastro possa confermartelo
Da quando hai iniziato a escludere lattosio e fruttosio dalla tua alimentazione? alle volte occorre un po' di tempo prima che i risultati si vedano... e cmnqe se gastrite e'... avrebbero dovuto prescriverti qualcosa... una sorta di terapia da seguire x qualche tempo...
Prova a portare ( se gia' nn lo hai fatto ) l'esito della tua gastro a un centro di riferimento qui da noi,vedrai che ti rassicureranno, non fosse altro x farti sapere se devi prendere qualcosa oppure no... che siano poi solo probiotici x la mucosa gastrica e la flora batterica (privi di lattosio) oppure, una terapia farmacologica mirata...
Un salutone e buonissima giornata

giano
 

Ciao Francina..oddio...nn essendo un medico, mi sento pure un po' a disagio dal darti consigli/suggerimenti...

Credo a onor del vero che se dalla gastro nn hanno visti i villi infiammati...in un momento di disagio gastrico da parte tua, la possibilita' che tu soffra di celiachia diminuiscono... ma questo solo un gastro possa confermartelo
Da quando hai iniziato a escludere lattosio e fruttosio dalla tua alimentazione? alle volte occorre un po' di tempo prima che i risultati si vedano... e cmnqe se gastrite e'... avrebbero dovuto prescriverti qualcosa... una sorta di terapia da seguire x qualche tempo...
Prova a portare ( se gia' nn lo hai fatto ) l'esito della tua gastro a un centro di riferimento qui da noi,vedrai che ti rassicureranno, non fosse altro x farti sapere se devi prendere qualcosa oppure no... che siano poi solo probiotici x la mucosa gastrica e la flora batterica (privi di lattosio) oppure, una terapia farmacologica mirata...
Un salutone e buonissima giornata

Mirti80
 

buongiorno a tutti,
scusate la mia ignoranza ... ma i villi intestinali piatti se non sono causati dalla celiachia da cosa possono essere causati?
Il fatto che prima di seguire la gastroscopia io abbia escluso dalla mia alimentazione il glutine può aver compromesso l'esito dell'istologico della gastro? I miei villi però erano piatti!
Dalla gastro si vede anche l'intolleranza agli zuccheri? ... ho fatto uno di quei test blandi basati sulle onde elettromagnetiche ed è risultata una intolleranza agli zuccheri ... ma questi test non sono attendibili(questo quello che c'è scritto su internet)!
Grazie 1000
M.

Mirti80
 

buongiorno a tutti,
scusate la mia ignoranza ... ma i villi intestinali piatti se non sono causati dalla celiachia da cosa possono essere causati?
Il fatto che prima di seguire la gastroscopia io abbia escluso dalla mia alimentazione il glutine può aver compromesso l'esito dell'istologico della gastro? I miei villi però erano piatti!
Dalla gastro si vede anche l'intolleranza agli zuccheri? ... ho fatto uno di quei test blandi basati sulle onde elettromagnetiche ed è risultata una intolleranza agli zuccheri ... ma questi test non sono attendibili(questo quello che c'è scritto su internet)!
Grazie 1000
M.

SIMO.72
 

Chenoa, anche io devo fare la gastroscopia per avere la sicurezza della celiachia, ci devo andare giovedì il primo di febbraio e (sembrerà strano) non vedo l’ora!! Già perché all’inizio di dicembre mi sono arrivati gli esiti degli esami del sangue che dicono che sono celiaca, avevo fatto solo 5 giorni di dieta e avevo già cominciato a stare meglio. Quindi non vedo l’ora semplicemente per poter ricominciare a mangiare i prodotti per celiaci. Il mio gastroenterologo mi disse di tornare a mangiare come prima perché voleva avere un quadro del “prima” e lui stesso mi disse che se continuavo a mangiare senza glutine questo non si poteva vedere.

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Filippo Fassio

Dr. Filippo Fassio
Nome:
Filippo Fassio
Comune:
Firenze, Pistoia e Lucca
Professione:
Medico Chirurgo, Specialista in Allergologia ed Immunologia Clinica
Specializzazione:
Allergologia ed Immunologia Clinica, Dottore di Ricerca in Medicina Clinica e Sperimentale
Contatti/Profili social:
sito web facebook twitter linkedin
Domanda al medico
Dr. Fassio, quali sono i sintomi della celiachia?
La sintomatologia tipica della celiachia è rappresentata da manifestazioni gastrointestinali (dolore addominale, diarrea) dopo un pasto con glutine, tuttavia la malattia può dare segno di sè in molti modi diversi, ad esempio con una dermatite o un'aftosi orale ricorrente, un'anemia da carenza di ferro, una ridotta mineralizzazione delle ossa da carenza di vitamina D, oppure anche disordini ormonali e poliabortività. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 08:37 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X