Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Allergologia e Immunologia > aiutatemi a tornare a una vita normale
Segna Forum Come Letti

   

aiutatemi a tornare a una vita normale

darren
 

Ciao ragazzi è la prima volta che mi rivolgo ad un forum e sinceramente lo faccio perchè non so più dove sbattere la testa.
La mia ragazza non sta bene. Ha 22 anni.
Tutto comincia quest'estate, ad Agosto il secondo giorno di vacanza.
Lei inizia ad avvertire una forte nausea, a vomitare e ad avere forti dolori allo stomaco.
Ci rivolgiamo in vari pronti soccorsi e ognuno fa una diagnosi approssimativa invitandoci poi tornati a Milano a fare tutti gli esami del caso.
Vengono fatti gli esami del sangue ( con esiti nella norma, quindi positivi ), un'ecografia addominale ( senza esito ) e una gastroscopia senza biopsia.
due. Viene riscontrata una gastrite e uno specialista cui ci siamo rivolti ha attribuito la 'colpa' ad una vitaminosi dimostrata anche dagli esami del sangue e dai sintomi sulla lingua..
Inizia così una massiccia cura di vitamine e un ciclo di Zoton per debellare la gastrite..
La gastrite passa nel giro di un mese, i sintomi ( nausea e dolore allo stomaco) diminuiscono..
Sembra tutto passato, non è ancora normale ma sta meglio..
E invece a Dicembre si ripresentano i sintomi, con minore intensità ma si presentano..
Abbiamo fatto molte visite e richiesto pareri a molti medici.
Va detto che Lei è un soggetto molto allergico poichè anni fa ha avuto intolleranze e allergie non solo alimentari.
L'allergologo da cui ci siamo rivolti ha detto che la 'lingua a cartina geografica' può anche essere dovuta ad un'allergia..
Pertanto ha fatto il rast su 60 alimenti e non, e tra una decina di giorni saranno pronti gli esiti..
Il fatto è che la situazione inizia ad essere pesante poichè il suo morale è sempre più a terra, ha perso un anno di università poichè non è in grado di svolgere una vita regolare e proprio per questa apparente casualità nel manifestarsi dei sintomi..
(possono esserci periodi anche di un mese in cui sta apparentemente bene, e periodi in cui è piegata in due dal mal di stomaco.. )
Per inciso devo aggiungere altre due cose..
uno. Sta comunque mantenendo una dieta che le faccia evitare i cibi piu pesanti e dannosi per lo stomaco (acidi )
E non sembra esserci correlanza tra quando sta male e determinati cibi che assume
due. Non sta mai propriamente bene e in alcuni casi ( a settembre di piu ora sta diminuendo ) soffre gli odori forti..
Qualcuno sa come aiutarmi?
Ho alcune domande in merito cui finora non siamo riusciti a trovare risposta e mi farebe piacere se qualcuno che magari ci è passato o ha avuto sintomi simili possa aiutarmi..
- Potrebbe essere un battere ( eosinofili x esempio o helicobacter ) dato che quando sta male ha male in un determinato punto dello stomaco, sempre e solo li?
Potrebbe essere utile una gastro con biopsia ?
(che infatti faremo presto, pensiamo )
- Può invece essere compatibile con un'allergia il fatto che lei si alzi per esempio la mattina totalmente senza fame?
E poi quella giornata se inizia così sarà certo negativa..
-Possono esserci collegamenti con manifestazioni simili che aveva in passato?
( capitava infatti che stesse male con nausea e mal di stomaco, prima di Agosto, ma con una frequenza di massimo una volta al mese.. )
-La vitaminosi a questo punto va esclusa come unica causa data la somministrazione alta di vitamine da cinque mesi a questa parte?

Aiutatemi comunque, attendo pareri..
Potreste aiutarmi a tornare a fare una vita normale..

MIGLIOR COMMENTO
gioia81
per quanto possa valere, visto che non sono un medico: magari è semplicemente un riacuirsi della gastrite, ma livelli bassi di vitamine e sali minerali possono indicare fenomeni di malassrobimento dei cibi dovuti ad intolleranza alimentari (più che allergie). il fatto che stia male apparentemente senza correlazione con quello che mangia è normalissimo in questi casi: l'intossicazione è profonda e coinvolge l'apparato digerente a vari livelli, creando malessere anche quando non si è mangiato niente di "tossico" per l'organismo.
la tua ragazza ha mai pensato di sottoporsi ad uno dei vari test diagnostici (test del capello, E.A.V. dria test, vega test, cito test sul sangue eccc...)? io ho avuto sintomi molto simili, anche se penso di minore frequenza ed intensità, a quelli della tua ragazza (dolori addominali inspiegabili e fortissimi -sono finita più volte al pronto soccorso-, nausea e vomito notturni, mal testa, stanchezza cronica, perdita dell'appetito o fame smisurata...) e ho risolto il tutto curando le intolleranza alimentari e ripristinando l'equilibrio di tutto l'apparato digerente. ci vuole un po' e costa parecchi sacrifici, ma ora faccio una vita normale.
__________________
Leggi altri commenti
darren
 

Ciao ragazzi è la prima volta che mi rivolgo ad un forum e sinceramente lo faccio perchè non so più dove sbattere la testa.
La mia ragazza non sta bene. Ha 22 anni.
Tutto comincia quest'estate, ad Agosto il secondo giorno di vacanza.
Lei inizia ad avvertire una forte nausea, a vomitare e ad avere forti dolori allo stomaco.
Ci rivolgiamo in vari pronti soccorsi e ognuno fa una diagnosi approssimativa invitandoci poi tornati a Milano a fare tutti gli esami del caso.
Vengono fatti gli esami del sangue ( con esiti nella norma, quindi positivi ), un'ecografia addominale ( senza esito ) e una gastroscopia senza biopsia.
due. Viene riscontrata una gastrite e uno specialista cui ci siamo rivolti ha attribuito la 'colpa' ad una vitaminosi dimostrata anche dagli esami del sangue e dai sintomi sulla lingua..
Inizia così una massiccia cura di vitamine e un ciclo di Zoton per debellare la gastrite..
La gastrite passa nel giro di un mese, i sintomi ( nausea e dolore allo stomaco) diminuiscono..
Sembra tutto passato, non è ancora normale ma sta meglio..
E invece a Dicembre si ripresentano i sintomi, con minore intensità ma si presentano..
Abbiamo fatto molte visite e richiesto pareri a molti medici.
Va detto che Lei è un soggetto molto allergico poichè anni fa ha avuto intolleranze e allergie non solo alimentari.
L'allergologo da cui ci siamo rivolti ha detto che la 'lingua a cartina geografica' può anche essere dovuta ad un'allergia..
Pertanto ha fatto il rast su 60 alimenti e non, e tra una decina di giorni saranno pronti gli esiti..
Il fatto è che la situazione inizia ad essere pesante poichè il suo morale è sempre più a terra, ha perso un anno di università poichè non è in grado di svolgere una vita regolare e proprio per questa apparente casualità nel manifestarsi dei sintomi..
(possono esserci periodi anche di un mese in cui sta apparentemente bene, e periodi in cui è piegata in due dal mal di stomaco.. )
Per inciso devo aggiungere altre due cose..
uno. Sta comunque mantenendo una dieta che le faccia evitare i cibi piu pesanti e dannosi per lo stomaco (acidi )
E non sembra esserci correlanza tra quando sta male e determinati cibi che assume
due. Non sta mai propriamente bene e in alcuni casi ( a settembre di piu ora sta diminuendo ) soffre gli odori forti..
Qualcuno sa come aiutarmi?
Ho alcune domande in merito cui finora non siamo riusciti a trovare risposta e mi farebe piacere se qualcuno che magari ci è passato o ha avuto sintomi simili possa aiutarmi..
- Potrebbe essere un battere ( eosinofili x esempio o helicobacter ) dato che quando sta male ha male in un determinato punto dello stomaco, sempre e solo li?
Potrebbe essere utile una gastro con biopsia ?
(che infatti faremo presto, pensiamo )
- Può invece essere compatibile con un'allergia il fatto che lei si alzi per esempio la mattina totalmente senza fame?
E poi quella giornata se inizia così sarà certo negativa..
-Possono esserci collegamenti con manifestazioni simili che aveva in passato?
( capitava infatti che stesse male con nausea e mal di stomaco, prima di Agosto, ma con una frequenza di massimo una volta al mese.. )
-La vitaminosi a questo punto va esclusa come unica causa data la somministrazione alta di vitamine da cinque mesi a questa parte?

Aiutatemi comunque, attendo pareri..
Potreste aiutarmi a tornare a fare una vita normale..

gioia81
 

per quanto possa valere, visto che non sono un medico: magari è semplicemente un riacuirsi della gastrite, ma livelli bassi di vitamine e sali minerali possono indicare fenomeni di malassrobimento dei cibi dovuti ad intolleranza alimentari (più che allergie). il fatto che stia male apparentemente senza correlazione con quello che mangia è normalissimo in questi casi: l'intossicazione è profonda e coinvolge l'apparato digerente a vari livelli, creando malessere anche quando non si è mangiato niente di "tossico" per l'organismo.
la tua ragazza ha mai pensato di sottoporsi ad uno dei vari test diagnostici (test del capello, E.A.V. dria test, vega test, cito test sul sangue eccc...)? io ho avuto sintomi molto simili, anche se penso di minore frequenza ed intensità, a quelli della tua ragazza (dolori addominali inspiegabili e fortissimi -sono finita più volte al pronto soccorso-, nausea e vomito notturni, mal testa, stanchezza cronica, perdita dell'appetito o fame smisurata...) e ho risolto il tutto curando le intolleranza alimentari e ripristinando l'equilibrio di tutto l'apparato digerente. ci vuole un po' e costa parecchi sacrifici, ma ora faccio una vita normale.

camomilla23
 

Che intendi per vita normale?!
Ho la stessa età della tua ragazza,ho tantissime allergie che mi provocano l'asma fino allo shock anafilattico...posso mangiare solo carne,riso e spinaci,non posso truccarmi,non posso fare una passeggiata in campagna,ecc.eppure ringrazio Dio di avermi dato la vita!
La verità,per quanto cruda possa essere,è che la tua ragazza soffre ed ha cambiato modo di vivere..certo,tu soffri insieme a lei,ma è lei che sta male,è lei che deve affrontare la situazione!Tu stai male perchè lei non è quella di prima:non ride più,non gioca più,nei suoi occhi la luce è spenta..
Spero per lei che sia intollerante anzichè allergica e dille da parte mia che posso comprendere ogni suo stato d'animo,ogni suo dubbio,ogni sua paura.
Auguri

camomilla23
 

Che intendi per vita normale?!
Ho la stessa età della tua ragazza,ho tantissime allergie che mi provocano l'asma fino allo shock anafilattico...posso mangiare solo carne,riso e spinaci,non posso truccarmi,non posso fare una passeggiata in campagna,ecc.eppure ringrazio Dio di avermi dato la vita!
La verità,per quanto cruda possa essere,è che la tua ragazza soffre ed ha cambiato modo di vivere..certo,tu soffri insieme a lei,ma è lei che sta male,è lei che deve affrontare la situazione!Tu stai male perchè lei non è quella di prima:non ride più,non gioca più,nei suoi occhi la luce è spenta..
Spero per lei che sia intollerante anzichè allergica e dille da parte mia che posso comprendere ogni suo stato d'animo,ogni suo dubbio,ogni sua paura.
Auguri

darren
 

grazie x avermi risposto... ma che test avete fatto per le intolleranze?
Quello da 200 e passa alimenti?
Perchè mi sono dimenticato di scrivere che è stato fatto anche quello ma non è risultato praticamente nulla...
E per di più i due allergologi da cui è stata non hanno praticamente dato nessun peso a quel test poichè lo reputano totalmente inattendibile..

darren
 

grazie x avermi risposto... ma che test avete fatto per le intolleranze?
Quello da 200 e passa alimenti?
Perchè mi sono dimenticato di scrivere che è stato fatto anche quello ma non è risultato praticamente nulla...
E per di più i due allergologi da cui è stata non hanno praticamente dato nessun peso a quel test poichè lo reputano totalmente inattendibile..

gioia81
 

mah, se gli allergologi sono stat così drastici e l'hanno reputato inattendibile evidentemente lo era. che tipo di test ha eseguito? tieni conto che esiste una profonda differenza tra un'intolleranza e un'allergia, fenomeni che coinvolgono anticorpi differenti e provocano reazioni differenti. non è che gli allergologi hanno rputato il test inattendibile per l'individuzaione delle allergie?
in ogni caso allo stato attuale delle cose ogni test per l'individuazione delle intolleranze ha dei margini di errore, che però vengono annullati attraverso un serio colloquio con il medico che lo esegue e attraverso controlli periodici che permettono di capire se ogni alimento intollerante è stato individuato o se ne è stato tralasciato qualcuno.

gioia81
 

mah, se gli allergologi sono stat così drastici e l'hanno reputato inattendibile evidentemente lo era. che tipo di test ha eseguito? tieni conto che esiste una profonda differenza tra un'intolleranza e un'allergia, fenomeni che coinvolgono anticorpi differenti e provocano reazioni differenti. non è che gli allergologi hanno rputato il test inattendibile per l'individuzaione delle allergie?
in ogni caso allo stato attuale delle cose ogni test per l'individuazione delle intolleranze ha dei margini di errore, che però vengono annullati attraverso un serio colloquio con il medico che lo esegue e attraverso controlli periodici che permettono di capire se ogni alimento intollerante è stato individuato o se ne è stato tralasciato qualcuno.

darren
 

ora, non ricordo il nome specifico.. Ma è stato fatto un test su 2oo e passa alimenti e non..
E sono sicuro fosse un test per le intolleranze alimentari...
So per certo che entrambi gli allergologi non hanno associato i suoi sintomi a delle intolleranze, che poi comunque nello specifico ( inteso come risultati del test )non c'erano nemmeno..

darren
 

ora, non ricordo il nome specifico.. Ma è stato fatto un test su 2oo e passa alimenti e non..
E sono sicuro fosse un test per le intolleranze alimentari...
So per certo che entrambi gli allergologi non hanno associato i suoi sintomi a delle intolleranze, che poi comunque nello specifico ( inteso come risultati del test )non c'erano nemmeno..

gioia81
 

non è certo un allergologo che può dire se i sintomi della tua ragazza sono associabili a delle intolleranze, il medico di competenza è sicuramente un gastroenterologo.
in ogni caso se ritenete che il test per le intolleranze che avete effettuato sia stato fatto correttamente e con serietà, è evidente che il problema dev'essere senz'altro un altro.
mi dispiace, spero davvero che presto possiate trovare un medico che riesce a risolvere i problemi della tua ragazza!

gioia81
 

non è certo un allergologo che può dire se i sintomi della tua ragazza sono associabili a delle intolleranze, il medico di competenza è sicuramente un gastroenterologo.
in ogni caso se ritenete che il test per le intolleranze che avete effettuato sia stato fatto correttamente e con serietà, è evidente che il problema dev'essere senz'altro un altro.
mi dispiace, spero davvero che presto possiate trovare un medico che riesce a risolvere i problemi della tua ragazza!

darren
 

Guarda, domani chiameremo un gastroenterologo, probabile che faccia rifare anche la gastroscopia...

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Filippo Fassio

Dr. Filippo Fassio
Nome:
Filippo Fassio
Comune:
Firenze, Pistoia e Lucca
Professione:
Medico Chirurgo, Specialista in Allergologia ed Immunologia Clinica
Specializzazione:
Allergologia ed Immunologia Clinica, Dottore di Ricerca in Medicina Clinica e Sperimentale
Contatti/Profili social:
sito web facebook twitter linkedin
Domanda al medico
Dr. Fassio, quale allergia provoca la tosse?
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 07:42 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X