Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Allergologia e Immunologia > allergia! di gia' noooooo
Segna Forum Come Letti

   

allergia! di gia' noooooo

alenax
 

Ciao a tutti da ieri ho iniziato l'iter dell'allergia!!!!
sno anche in gravidanza...mannaggia 3 mese
ora e' il periodo della fioritura del nocciolo!!!
stasera guardo sugli esami fatti tempo fa se sno allergica appunto a questa pianta del cavolo!xche' nn ricordo!!!!
qualcuno di voi e' messo cme me?????[][]

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Filippo Fassio
Questi sono gli effetti della primavera: quasi in tutta Italia è iniziato il periodo di pollinazione di alcune pianti e alberi, parietaria e cipresso fra tutte.
Per quanto riguarda la terapia con anti-istaminici questa è molto soggettiva sia come efficacia sui sintomi della rinite e della congiuntivite allergica, sia come effetti collaterali (sonnolenza soprattutto).
Nella mia opinione, ed in base alle attuali linee guida internazioni, il farmaco di gran lunga più efficace nella cura della rinocongiuntivite primaverile è il cortisone per via nasale, farmaco che inoltre dà pochissimi effetti collaterali. La terapi anti-istaminica serve come coadiuvante ma sottolineo che non ha effetti sull'infiammazione dei bronchi e quindi sull'asma e sulle crisi respiratorie.
La terapia dell'asma si basa invece, a grandi linee, sull'uso di corticosteroidi per via inalatoria, talvolta associati a broncodilatatori a lunga durata d'azione. L'uso di broncodilatatori cosiddetti shorrt-acting, tipo Ventolin tanto per capirci, è riservato alle crisi asmatiche acute e non serve come cura di fondo per "sfiammare" i bronchi.

Rimango a disposizione per quasisasi chiarimento

Saluti
__________________
Dr. Filippo Fassio
Specialista in Allergologia ed Immunologia Clinica
Dottore di Ricerca in Medicina Clinica e Sperimentale
Visita in: Firenze - Pistoia - Bologna

Visita il mio sito blog:www.allergologo.net!

Le informazioni contenute sul forum hanno unicamente scopo divulgativo e non intendono in nessun modo sostituire la visita medica.
Leggi altri commenti
alenax
 

?????
nessuno allergico???
che bello!beati voi!!!

OLY85
 

Ciao Alenax,
ci sono anch'io.
Sono allergica alle betullacee ed alle graminacee, quindi facendo due calcoli da febbraio fino a luglio - agosto (se non oltre) dovrò lottare con i loro pollini.
Approposito se negli esami sei risultata allergica alle betullacee, sei allergica anche al nocciolo anche se quest'ultimo non è della stessa famiglia.
A presto

ZACKER81
 

Ciao!
pure io sono in piena crisi.. è già iniziata, mi soffio il naso di continuo, mi prudono gli occhi... e siamo solo a febbraio... Solitamente prendo lo zirtec 10mg, un'amica mi ha fatto provare Aerius 5mg, non mette sonnolenza, ma non fa granchè... cosa usate voi? sono preoccupato perchè non mi è mai venuto così tanto fastidio agli occhi come questa volta...

laska
 

Mi aggiungo anche io[V].Da una setimana ho problemi a respirare.Oltre la solita orticariaE si come non basta mai anche mio bimbo ha qualche problemino.Francamente a me Aerius non ha fatto un accidente.Per di pi'nel mio caso(orticaria)avrei bisogno di qualcosa che da la sonnolenza,perche'e'l'unico modo per dormire visto che mi gratto fino il sangue.Ora prendo xyzal pero'mi sa che me lo faro'cambiare.risultati medi sulla orticaria,0 sulle crisi respiratorie.

OLY85
 

Io prendo Aerius 5mg, ma lo uso solo in piena crisi con un effetto di circa un giorno, sennò utilizzo lo spray nasale che almeno per un pò di ore vado bene.
Ho provato anche ad usare l'antistaminico di mia madre, mi sembra sia di 100 mg, ma è una vera bomba l'effetto mi dura per tre - quattro giorni, anche se c'è scritto che da sonnolenza, io non l'ho riscontrato.
Per ora io ho problemi a respirare (i miei "amici" ontani e noccioli sono proprio sotto casa [V]) ed a volte un pò di orticaria.

Puck
 

Io dovrei essere allergico alle graminacee, però vivendo più o meno in montagna il periodo inizia a marzo-aprile..o è così dappertuto per le graminacee?

MARI62
 

Mal comune mezzo gaudio, non sono la sola a quanto pare a soffrire di allergia, mi hanno riscontrato allergia alle graminacee, agli acari della polvere, però considerando che inizio a febbraio anch'io e vado sino a settembre, probabilmente sono allergica al nocciolo. Io ho provato con gli antistaminici, qualche anno fa, che ero andata dall'allergologa, aerius e un collirio di cui non ricordo il nome, però non mi avevano fatto granchè, in più diversi effetti collaterali, allora sono ritornata all'omeopatia, e anzichè chiedere in farmacia, come facevo da anni, sono andata da un omeopata, che mi ha consigliato, luffa della hell, spray nasale e compresse da sciogliere sotto la lingua, in più sempre della hell il collirio euphrasia. Diciamo che i disturbi si sono attenuati, però è ovvio che con l'allergia bisogna conviverci, non so voi ma nei periodi in cui ci sono gli allergeni, anche un gesto semplice come spruzzarmi il solito profumo, mi procura starnuti pazzeschi. Qualcuno di voi per caso ha utilizzato i vaccini, ed in caso affermativo come vi siete trovati? Saluti a tutti.

pirilla
 

ciao,sono gianni,il marito di carmen.(pirilla).anch'io ho iniziato a starnutire e ad avere il bruciore alla gola.io sono risultato allergico alle betulle,all'ulivo,al nocciolo,all'ontano e alle graminacee.dopo qualche anno di antistaminici vari,tra i quali il piu efficace è risultato il clever,che non dà sonnolenza,ho fatto il vaccino,e devo dire che quell'anno non ho avuto il minimo disturbo.poi ho avuto un infarto,e da allora ,assumendo betabloccanti per le aritmie,non posso fare il vaccino e nemmeno usare il clever,perchè possono provocare aritmie.e allora sono tornato al telfast,che è forse l'unico principio attivo che non interferisce con il cuore.da 15 giorni circa prendo 40 gocce al giorno di ribes nigrum,che dovrebbe alleggerire un pò la situazione.speriamo in bene .in autunno fate i test.con il vaccino è tutta un altra vita.ciao gianni

MARI62
 

Ciao Gianni, ma il vaccino non ti ha causato effetti collaterali gravi, l'allergologa mi aveva dato in allora i fogli da leggere, qualora avessi poi preso la decisione di fare il vaccino, e in un certo qualmodo mi ero impressionata, da ciò che avevo letto, poi non propendendo tanto per le medicine tradizionali avevo poi optato per la medicina alternativa. Ho fatto anche a luglio dello scorso anno una serie di sedute di desensibilizzazione dagli allergeni e ora vediamo quest'anno come andrà, grazie di cuore. ciao marilena

MARI62
 

Grazie Gianni, penserò anch'io al vaccino allora, per uscire da questo incubo, che è veramente opprimente, sto bene solo quando vado al mare, ciao.

hab
 

io faccio il vaccino desensibilizzante il cui ciclo dura 5 anni e sto benissimo, le crisi son diminuite notevolmente e quelle poche crisi che ho son leggere, prendo una pilloletta di Aerius e mi sento subito benissimo...e dire che io avevo prima di fare il vaccino una percentuale pari al 100% con iniziop d'asma, adesso son già al quinto anno ma i risultati c'erano già dopo qualche mese!Il vaccino lo ordino e mi arriva da milano, la ditta fornitrice è l'Alkabellò e lo fa in base alle proprie esigenze infatti quando lo si ordina, si invia il foglio con le percentuali di allergia!

MARI62
 

Grazie hab, ciò che scrivi mi conforta notevolmente, anche perchè, dopo tanti anni oltre ai normali disturbi agli occhi causati dall'allergia, da alcuni mesi si è aggiunta una antipatica blefarite che non riesco a debellare,come mollo il cortisone, si ripresenta, ma purtroppo ho anche la pressione degli occhi al limite, e mi piacerebbe trovare una soluzione anche per questo nuovo problema. C'è un periodo particolare in cui prendere il vaccino, oppure tutti i mesi dell'anno sono buoni?
Terminati i 5 anni, sarai a posto, oppure devi rifare il vaccino? Ciao e grazie ancora

hab
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da MARI62

Grazie hab, ciò che scrivi mi conforta notevolmente, anche perchè, dopo tanti anni oltre ai normali disturbi agli occhi causati dall'allergia, da alcuni mesi si è aggiunta una antipatica blefarite che non riesco a debellare,come mollo il cortisone, si ripresenta, ma purtroppo ho anche la pressione degli occhi al limite, e mi piacerebbe trovare una soluzione anche per questo nuovo problema. C'è un periodo particolare in cui prendere il vaccino, oppure tutti i mesi dell'anno sono buoni?
Terminati i 5 anni, sarai a posto, oppure devi rifare il vaccino? Ciao e grazie ancora
à

ciao mari...
allora il vaccino dura 5 anni e si fa inizialmente ogni settimana, poi ogni 15 gg e infine ogni mese...quindi in modo continuoato senza interruzioni e non ci son mesi migliori e mesi peggiori!!!
Il cortisone io ce l'ho solo x casi estremi ma non lo utilizzo quasi mai, a dire il vero anche l'antistaminico lo utilizzo poco da quando faccio il vaccino!!!Credimi per me è stato davvero un qualcosa di "magico", i miglioramenti li ho visti da subito!!!
Terminati i 5 anni son a posto, non devo fare più nulla...
adesso questo x me è il secondo ciclo perchè ho fatto il primo sempre di 5 anni però per la polvere e questo qui è per la parietaria!
Anni fa ho fatto anche per tre mesi una cura di mantenimento con uno sciroppo antistaminico e non ricordo cos'altro x calmare un pò le crisi che mi sarebbero venute nei mesi a seguire, iniziavo a marzo e proseguivo per aprile e maggio...ma ad esser sincera non faceva granchè perchè ormai il corpo dopo un pò si abituava al medicinale e quest'ultimo nn aveva più effetti!!!
Se vuoi altre info, chiedi pure...

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Filippo Fassio

Dr. Filippo Fassio
Nome:
Filippo Fassio
Comune:
Firenze, Pistoia e Lucca
Professione:
Medico Chirurgo, Specialista in Allergologia ed Immunologia Clinica
Specializzazione:
Allergologia ed Immunologia Clinica, Dottore di Ricerca in Medicina Clinica e Sperimentale
Contatti/Profili social:
sito web facebook twitter linkedin
Domanda al medico
Dr. Fassio, come si diagnostica l’intolleranza al lattosio?
Una volta posto il sospetto sulla base dei sintomi si possono eseguire due tipi di test: il breath test con lattosio, nel quale si analizza l’aria espirata dopo che al soggetto è stato fatto bere un poco di lattosio disciolto in acqua, oppure il test genetico per identificare la predisposizione alla non persistenza dell’enzima lattasi. Ognuno di questi ha sui peculiari vantaggi e svantaggi, per cui sarà il medico a consigliare il test più idoneo nel singolo caso. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 07:43 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X