Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Allergologia e Immunologia > Sondaggio Intolleranze alimentari ONLINE
Segna Forum Come Letti

   

Sondaggio Intolleranze alimentari ONLINE

Dr. Filippo Fassio
 

Visto che questo forum (non per merito mio - anzi colgo l'occasione per scusarmi delle attese per una risposta) ha molti frequentatori, e devo dire molto ben informati, vorrei proporre un sondaggio - a mio parere interessate per tutti noi - sui test per intolleranze/allergie alimentari.

Condividere le esperienze individuali può aiutarci a capire quali sono le soluzioni ai problemi.
Chi ha letto i miei precedenti interventi sulla questione sa che sono critico nei confronti dei test non validati scientificamente (o "alternativi"), tuttavia questo non sarebbe un sondaggio per "incastrare" nessuno. Anzi, lo scopo è di capire quali sono le persone che soffrono di intolleranze, a quali test si affidano, che risultati ottengono e che benefici traggono dal test.
La valenza non è quella di uno studio scientifico propriamente detto ma di una indagine conoscitiva.
Se il sondaggio avrà un numero di partecipanti sufficiente a trarne dei dati "significativi", sarà mio piacere, alla fine, condividerli con tutti voi.

Attendo un riscontro da parte del forum. Lasciate di seguito i commenti o le considerazioni a riguardo. Se la manifestazione di interesse sarà adeguata provvederò al più presto ad inserire il questionario da compilare ed inviarmi.

Ho inoltre attivato l'indirizzo email:

sondaggio.intolleranze@gmail.com

Un grazie anticipato a tutti quelli che parteciperanno.

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Filippo Fassio
Il questionario per indagare rapporti tra allergie/intolleranze alimentari e metodiche diagnostiche "ufficiali" ed "alternative" è finalmente pronto. Il questionario è destinato a tutti coloro che hanno o pensano di avere problemi di allergia/intolleranza ad alimenti ed hanno indagato il problema in una qualsiasi maniera. Ci sono 40 domande e dovrebbero bastare pochi minuti per rispondere a tutte.
Lo invierò a tutti coloro che ne faranno richiesta all'indirizzo email:

sondaggio.intolleranze@gmail.com

Una volta ricevuto e compilato il modulo dovrà essere inviato sempre al solito indirizzo.
Mi raccomando, partecipate numerosi e passate parola.

Purtroppo non sarò in grado di accogliere di persona le persone che desidererebbero un consulto allergologico "di persona" perchè non ho trovato una struttura disposta a mettere a disposizione uno spazio per l'iniziativa. Me ne dispiaccio molto.

Rinnovo i ringraziamenti anticipati a tutti coloro che vorranno partecipare. Sarà mia cura mettere a disposizione i risultati ottenuti.

__________________
Dr. Filippo Fassio
Specialista in Allergologia ed Immunologia Clinica
Dottore di Ricerca in Medicina Clinica e Sperimentale
Visita in: Firenze - Pistoia - Bologna

Visita il mio sito blog:www.allergologo.net!

Le informazioni contenute sul forum hanno unicamente scopo divulgativo e non intendono in nessun modo sostituire la visita medica.
Leggi altri commenti
Emanuelab
 

una domanda se posso non so quanto può centrare con quello che dice lei ma ci provo lo stesso.....l'esame dell'elettroforesi delle proteine centra qualcosa con le intolleranze alimentari????grazie

conga
 

Perdonato doc!! Sapesse il mio di immunologo quanto è assente: sono stata dimessa dall'ospedale il 21 di aprile e ancora non so se ho la celiachia oppure no. Intanto sono qua a patire la fame, perché di certo mi ha diagnosticato una "sindrome sistemica da nichel solfato" + cobalto (lieve).
Sottoposta a: patch test a 4 metalli, gastroscopia + biopsia (gastrite antrale, ma alla precedente cardias incontinente e plica duodenale appianata), radiografia al torace, ecografia tiroide e addome (no noduli, no cisti, no calcoli) visita ginecologica (candidiasi vaginale), test di stimolazione al nichel e al lattosio (violenta la prima, meno la seconda), esami del sangue vari (non saprei dirLe ancora esattamente quali).
In coseguenza di ciò sono a dieta di glutine e metalli: gli alimenti consentiti sono molto pochi.
Felice di collaborare con Lei, altrettanto felice di aver trovato qualcuno preparato a cui chiedere.
Per il questionario manderò il mio indirizzo email.
A risentirLa presto.
Gabriella Conte

nocciolina_85
 

secondo me è positivo che i medici abbiano ampie vedute sulle problematiche, sopratutto nel caso delle intolleranze che è diventato ormai un problema ampiamente diffuso e condiviso. purtoppo molti medici non accettano queste nuove teorie, personalmente non ne posso comprendere il motivo, ma sta di fatto che alla fine ci va di mezzo il povero paziente[V]. sarò felice di compilare il questionario!
cordialmente saluto

kiboun
 

anche io aderisco in pieno, appena è disponibile risponderò volontieri al questionnario. in effetti sarebbe ora di mettere in chiaro l'intreccio e le confusioni che si fanno tra intolleranze e allergia alimentari e le soluzioni a disposizione.
Grazie della disponibilità Dottore

Rhedyn
 

Caro Dott. Fassio, sarei molto interessata a compilare il questionario, in quanto ritengo di avere intolleranze alimentari, tuttavia non ho mai indagato il problema, perché non conosco le analisi necessarie e il mio medico curante non sa indirizzarmi (è assolutamente contrario alle metodologie alternative).

Colgo quindi l'occasione per chiederLe quali indagini si possono intraprendere nella ricerca di intolleranze alimentari (ho già effettuato RIST e RAST per alimenti). Come lei, anche io sono a Firenze, e sono in cura da un gastro-enterologo dell'azienda di Careggi.

Grazie in anticipo!

Dr. Filippo Fassio
 

allora se ha effettuato RIST e RAST per alimenti ha effettuato dei test per indagare il problema e può partecipare al sondaggio.
Per quanto riguarda il suo problema penso che sia già in buone mani...

AGLEH
 

Salve. Mi sono appena iscritta dopo aver letto alcune "testimonianze"...vi scrivo il mio problema sperando di avere una risposta + precisa..e nn vaga..! Sono Francy dalla prov di AO, premetto di aver subito tantissimi interventi chirurgici x un pbl di nascita...da circa 3 anni accuso prurito su tutto il corpo..ho spesso crampi all'addome e basso ventre, ho fatto i test allergologici responso evitare pomodori, formaggi e assumere pasta integrale. la situazione nn è migliorata...pensando di "soffrire" di Tiroide ho fatto gli analisi del sangue responso negativo. Visto che mi ero stufata di stare continuamente male, ho preso appunt dall'omeopata, dopo la visita mi ha dato una cura Omeopatica, togliendo Lievito di birra/ birra/ wiscky(nn ne bevevo mai), Kamut, Farro, Avena, Grano anche Saraceno alimenti privi di Glutine.
Mi sento leggeremente meglio...ma x essere + sicura ho fatto gli analisi del sangue sospetto Celiachia...responso tutto negativa...ma nonostante la dieta priva di glutine, i farmaci omeopatici io continua ad avere la pangia gonfia come una pallone, prurito e x di più ho anche sempre l'intestino pigrissimo..anzi x essere + precisa il mio intestino dorme sempre.
E' possibile che sono intollerante al lattosio? cosa potrei fare ancora x venirne a capo?! Soffre anche di sinusite e nevralgia, ma questo non è collegato all'intolleranze e allergie vero?
Vi ringrazio spero di avere delle risposte
un bacio Francy

ziaannina
 

3 anni fa dopo anni di riniti allergiche finalmente la mia allergologa mi ha fatto fare tutti i test del caso:
allergia a: pollini di graminacee,cereali e olivo(quest'ultimo in forma lieve),nichel solfato(con tre +),Etilendiamina cloridato.

Ho fatto recentemente il RAST test per gli alimenti è risultata una lieve intolleranza al latte,poi ho fatto i prick test e li invece non è risultata questa intolleranza,la mia allergologa nn mi ha saputo rispondere in merito,io purtroppo da un anno e mezzo ho problemi intestinali cronici e mi è stata riscontrata una colite cronica aspecifica e son in cura da un ottimo grastroanterologo di Torino,mi ha detto di eliminare il latte e di mangiar i formaggi stagionati,e sopratutto il parmigiano. Ho anche fatto tutti i test del caso per la celiachia ma mai un test per l'intolleranza al glutine,sta di fatto che ho fatto un mese di dieta aglutaminica e stavo benissimo....
Come cura per l'allergia(che da tre anni a questa parte tende a peggiorare) prendo un vaccino sublinguale tre volte alla settimana,antistaminico tutto l'anno(Zirtec)uno spray nasale 10gg al mese,uno spray per bocca(20gg al mese),soffro inoltre di asma allergica(ma è da molto che nn ho attacchi)..sto valutando di interrompere le cure in quanto non ne traggo benefici...e spendo sempre una botta di soldi ogni tre mesi.

latticina
 

ciao, da qualche anno ho scoperto di non poter manfìgiare latte latticini e formaggi. causa intolleranza. mami piacerebe poter mangiare di nuovo.
domanda cosas ne pensa di Caolat e digerlat ( da poco negli spot televisivi) e quale è il migliore fra i due?

giovanni23
 

Salve, io sto avendo gravi problemi alle ghiandole lacrimali e al trigemino oftalmico, e per escludere altre cause ( ma anche per vedere a cosa sono allergico) vorrei fare le prove allergiche, ma vrrei fare delle prove allergiche molto approfondite... mi posso rivolgere a qualunque posto in cui fanno prove allergiche o in questi caso debbo andare in siti specifici?.... non so come orientarmi... ( a me servirebbero non solo le classiche prove per polline, polvere ecc...ma un po' piu' complesse...)
In secondo luogo, se qualcuno conosce un posto dove fare questi esami approfonditi a Catania e dintorni mi faccia sapere..

Grazie in anticipo..

francesca66
 

Caro dottore, mio marito ha fatto il Brek Test e anche le analisi del sangue e abbiamo scoperto che è allergico al latte, a un'infinità di verdure e frutta, addirittura al prezzemolo, a piante e pollini, la betulla è la peggiore. Siamo stati da una dietologa che ci ha consigliato di fare il Rast e l'esame per le intolleranze alimentari, per sapere se c'è ancora qualcosa che le può fare male dal momento che sono molte le allergie, ma io ho chiesto in osp. alle Molinette di Torino e mi hanno detto che costano €350,00 circa, cifra che non possiamo permetterci al momento, mi saprebbe dire dove posso trovare un centro o un osp. che le faccia ad un costo verosimilmente più abbordabile? La ringrazio, saremo felici di partecipare al sondaggio.

silvia60
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da dottFassio

Il questionario per indagare rapporti tra allergie/intolleranze alimentari e metodiche diagnostiche "ufficiali" ed "alternative" è finalmente pronto. Il questionario è destinato a tutti coloro che hanno o pensano di avere problemi di allergia/intolleranza ad alimenti ed hanno indagato il problema in una qualsiasi maniera. Ci sono 40 domande e dovrebbero bastare pochi minuti per rispondere a tutte.
Lo invierò a tutti coloro che ne faranno richiesta all'indirizzo email:

sondaggio.intolleranze@gmail.com

Una volta ricevuto e compilato il modulo dovrà essere inviato sempre al solito indirizzo.
Mi raccomando, partecipate numerosi e passate parola.

Purtroppo non sarò in grado di accogliere di persona le persone che desidererebbero un consulto allergologico "di persona" perchè non ho trovato una struttura disposta a mettere a disposizione uno spazio per l'iniziativa. Me ne dispiaccio molto.

Rinnovo i ringraziamenti anticipati a tutti coloro che vorranno partecipare. Sarà mia cura mettere a disposizione i risultati ottenuti.

grazie

francesca66
 

Scusate qual'è il solito indirizzo? io ho mandato l'e-mail ieri,ora aspetto ciao a tutti

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Filippo Fassio

Dr. Filippo Fassio
Nome:
Filippo Fassio
Comune:
Firenze, Pistoia e Lucca
Professione:
Medico Chirurgo, Specialista in Allergologia ed Immunologia Clinica
Specializzazione:
Allergologia ed Immunologia Clinica, Dottore di Ricerca in Medicina Clinica e Sperimentale
Contatti/Profili social:
sito web facebook twitter linkedin
Domanda al medico
Dr. Fassio, quali sono i sintomi della celiachia?
La sintomatologia tipica della celiachia è rappresentata da manifestazioni gastrointestinali (dolore addominale, diarrea) dopo un pasto con glutine, tuttavia la malattia può dare segno di sè in molti modi diversi, ad esempio con una dermatite o un'aftosi orale ricorrente, un'anemia da carenza di ferro, una ridotta mineralizzazione delle ossa da carenza di vitamina D, oppure anche disordini ormonali e poliabortività. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 08:04 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X