Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Ginecologia e ostetricia > Anestesia totale per spirale
Segna Forum Come Letti

   

Anestesia totale per spirale

miriam85
 

Salve,vorrei sapere se si può avere l'anestesia totale per inserimento della spirale di rame,che è l'unico metodo che posso utilizzare oltre al ************,,grazie

MIGLIOR COMMENTO
Minerva75
Citazione:
Originariamente Inviato da miriam85 Visualizza Messaggio
Salve,vorrei sapere se si può avere l'anestesia totale per inserimento della spirale di rame,che è l'unico metodo che posso utilizzare oltre al ************,,grazie
Ciao.
Parlane con il ginecologo,ma non credo che per impiantare la spirale ricorrano all'anestesia totale.
Al massimo una sedazione .
__________________
Le mani che aiutano sono più sante delle labbra che pregano (R.G.Ingersoll)

Ricordo a tutti gli utenti e ai nuovi iscritti,prima di aprire una nuova discussione,di utilizzare la funzione "CERCA"
e di attenersi al Regolamento generale del Forum e di Sezione
Leggi altri commenti
Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr.ssa Rosa Alba Portuesi

Dr.ssa Rosa Alba Portuesi
Nome:
Rosa Alba Portuesi
Azienda:
Centro Medico Sempione, Milano
Professione:
Ginecologa
Specializzazione:
Ginecologia e Ostetricia
Contatti/Profili social:
sito web facebook
Domanda al medico
Dr.ssa Portuesi, parliamo di colposcopia e biopsia: sono pericolose? Fanno male?
La colposcopia è un esame molto semplice, che prevede il posizionamento della paziente sul lettino in posizione ginecologica classica e l'utilizzo da parte del medico di uno speculum, cioè dello stesso strumento che si utilizza anche per effettuare il prelievo del Pap test. Nulla di nuovo e di diverso, insomma, rispetto a una visita ginecologica classica. Sul tessuto della cervice uterina il colposcopista applica due reagenti (assolutamente indolori e impercettibili da parte della paziente) che servono per visualizzare meglio l'area sede della lesione, su cui il medico potrà poi decidere di effettuare la biopsia.

Quanto alla biopsia, esame che prevede il prelievo di una piccola porzione di tessuto anomalo, posso assicurare che non causa dolore perché il collo dell'utero è sì molto vascolarizzato, ma poco innervato. A volte a generare disagio nella donna seduta sul lettino ginecologo è più il “tic”, cioè il rumore della pinzetta utilizzata per il prelievo che l’indolenzimento che questa operazione effettivamente può provocare, che è davvero molto lieve.

Nello svolgimento di questi esami, ma anche di un semplice Pap test, è molto importante che la paziente si senta a suo agio. E qui la capacità relazionale del medico può fare la differenza. Perché lo speculum è comunque un corpo estraneo, e la vagina è fatta di muscoli: va da sé che un irrigidimento, una non accettazione dello strumento, un cattivo rapporto con il medico possono provocare contrazioni anche involontarie, e a quel punto tutto può diventare più difficile.

Io cerco di spiegare sempre bene alle mie pazienti in cosa consiste un esame prima di eseguirlo. Credo che si tratti in fondo di un gioco di squadra: il ginecologo deve avere la mano delicata, la paziente deve sentirsi a suo agio e questo aiuta sempre a ridurre al minimo i fastidi. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 16:03 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X