Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Ginecologia e ostetricia > Residui post raschiamento
Segna Forum Come Letti

   

Residui post raschiamento

Stella88
 

Ciao a tutte.
Ho bisogno di un parere/supporto.
Purtroppo ho avuto un aborto interno alle 7 settimana. Nessuna perdita o dolore,scoperto all eco di controllo.
Ho fatto raschiamento il 7 luglio. Tutto ok.
Poche perdite (da salvaslip) per 5 giorni. Fisicamente stavo bene. Poi sono iniziati dolori forti. Vado al ps e mi trovado infezione urinaria e residui in utero.. mi danno 3 antibiotici e menthegin per 5 gg. Mi dicono che potrei espellere tutto col primo ciclo..altrimenti se peggiora dovranno rifarmi il.raschiamento. per ora sto meglio.. sono sottosopra perchè gli antibiotici sono abbastanza pesanti.
La prossima settimana ho visita con il primario.. e il 3 agosto ho prenotato già il volo per le ferie. Sono molto preoccupata..volevo godermi le ferie e imvece vivrò nel terrore che arrivi il ciclo o potrei stare male.. è normale che c siano questi residui? A qualcuna è successo? Si risolve col ciclo?
L idea di ripetere l operazione mi distrugge e vorrei solo chiudere questo capitolo.
Grazie..

MIGLIOR COMMENTO
Minerva75
Ciao.
Mi spiace per quanto è successo.
Sì,capita spesso che del materiale ( residui embrionali,coaguli) rimanga in utero dopo un aborto .
In genere,per evitare infezioni , si prescrivono gli antibiotici e il methergin aiuta l'utero a ritornare nelle stesse condizioni in cui era prima della gravidanza.
Al controllo ecografico ti diranno se ci sono ancora residui che potresti espellere al ciclo successivo.
Dovresti anche eseguire le beta che ,a utero pulito,dovrebbero essere zero, ma, qualora fossero positive, potrebbe trattarsi di residui embrionali e non di semplici coaguli.
Insomma,sarebbe meglio ti venisse un " bel" ciclo in modo tale che l'utero si ripulisca ed evitare un'altra revisione cavitaria che non è proprio una passeggiata di salute.
Tienimi informata,se ti fa piacere.
__________________
Le mani che aiutano sono più sante delle labbra che pregano (R.G.Ingersoll)

Ricordo a tutti gli utenti e ai nuovi iscritti,prima di aprire una nuova discussione,di utilizzare la funzione "CERCA"
e di attenersi al Regolamento generale del Forum e di Sezione
Leggi altri commenti
Stella88
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Minerva75 Visualizza Messaggio
Ciao.
Mi spiace per quanto è successo.
Sì,capita spesso che del materiale ( residui embrionali,coaguli) rimanga in utero dopo un aborto .
In genere,per evitare infezioni , si prescrivono gli antibiotici e il methergin aiuta l'utero a ritornare nelle stesse condizioni in cui era prima della gravidanza.
Al controllo ecografico ti diranno se ci sono ancora residui che potresti espellere al ciclo successivo.
Dovresti anche eseguire le beta che ,a utero pulito,dovrebbero essere zero, ma, qualora fossero positive, potrebbe trattarsi di residui embrionali e non di semplici coaguli.
Insomma,sarebbe meglio ti venisse un " bel" ciclo in modo tale che l'utero si ripulisca ed evitare un'altra revisione cavitaria che non è proprio una passeggiata di salute.
Tienimi informata,se ti fa piacere.

Grazie. Sei stata chiara e dolcissima!
Assolutamente ti terrò informata..
Sul referto ce scritto solo "non presente sacco gestazionale intrsuterino" che mi fa ben sperare ci siano solo pochi residui..
Le beta le farò sicuramente appena torno dalle ferie che saranno passati 30 gg esatti.

Del resto spero si risolva e di poter voltare pagina.
Grazie ancora!❤❤

Minerva75
 

Grazie a te.
Auguri,!

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Mario Fadin

Dr. Mario Fadin
Nome:
Mario Fadin
Azienda:
Centro Medico Sempione, Milano
Professione:
Ginecologo, Direttore Sanitario del Centro Medico Sempione di Milano
Specializzazione:
Ostetricia e Ginecologia
Contatti/Profili social:
email sito web facebook
Domanda al medico
Dr. Fadin, è vero che le voglie della futura mamma riflettono specifiche esigenze alimentari del nascituro? E che, se non vengono soddisfatte, il piccolo potrebbe risentirne e perfino avere macchie sulla pelle?ì
Le dicerie che riguardano le voglie materne nascono dalla constatazione che nel primo trimestre di gravidanza la donna manifesta talvolta un cambiamento dei gusti alimentari e fa richieste di cibo inusuali. È un fenomeno fisiologico dovuto all’azione degli ormoni dell’attesa, che causano le nausee.

Questa constatazione ha suggerito l’idea che sia lo stesso nascituro a chiedere determinati alimenti inducendone il desiderio nella madre e che la sua richiesta vada soddisfatta per evitare conseguenze, come la comparsa di macchie sulla pelle del bambino alla nascita, che altro non sono che angiomi.

È un’idea che non ha alcun fondamento.

   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 15:48 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X