Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Ginecologia e ostetricia > rapporti sessuali e colite
Segna Forum Come Letti

   

rapporti sessuali e colite

nocciolina_85
 

ciao a tutte ho bisogno di sapere se qualcuna di voi soffre di colite a tal punto da sentire dolore durante i rapporti come se durante la penetrazione venisse toccato l'intestino e fa male? vi prego datemi un sostegno!

MIGLIOR COMMENTO
Aisha83
Quando ho l'intestino infiammato capiata anche a me, ma solo nelle posizioni in cui la penetrazione è molto profonda
__________________
Mi raccomando, leggete sempre il regolamento della sezione prima di inserire nuovi tread:
http://www.forumsalute.it/Forum/topi...OPIC_ID=106162

E già che ci siete anche le domande frequenti:
http://www.forumsalute.it/Forum/topi...OPIC_ID=108811
Leggi altri commenti
 

quoto aisha, in certe posizioni sento che viene toccato l'intestino e così cambio.. io soffro di colite cronica .. quindi, devi solo trovare la posizione che più ti si confà!

nocciolina_85
 

si è vero se è profonda è peggio ma in quelle occasioni hai l'orgasmo?

 

quando sento cambio subito posizione perchè altrimenti sento dolore e basta.. poi tutto ottimale!!

amarilly
 

Anche a me quando ho l'intestino "pieno" o infiammato provo dolore in alcune posizione in cui la penetrazione è profonda... Ad es. se sto sopra io...

 

si pure io amarilly.. se sto sopra o mi distendo totalmente sopra il mio moroso o cambio!!

DebLM
 

io sempre sofferto,per fortuna non mi ha maid ato problemi

Aisha83
 

A me per fortuna capita poche volte e basta, per quel rapporto, cambiare posizione... Poi a me sopra piace troppo: sarebbe una tragedia rinunciarci per colpa della colite

amarilly
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da Aisha83

A me per fortuna capita poche volte e basta, per quel rapporto, cambiare posizione... Poi a me sopra piace troppo: sarebbe una tragedia rinunciarci per colpa della colite
Quoto... Finchè è sporadico è tollerabile

nocciolina_85
 

grazie 1000 ragazze ma quando è così 9 volte su dieci e non trovate nessuna posizione e vi fa sempre male e sentite solo dolore perchè la vs.colite non vi abbandona come fate? il desiderio c'è eccome ma il dolore prende spesso il sopravvento..e poi la delusione con me stessa..ma la colite non passa,le sto provando tutte! mi hanno detto che le aderenze post appendicectomia possono centrare, mi hanno trovato una infiammazione vaginale da curare con ovuli, la colite mi causa cistite e il dolore aumenta..che fare?psicologo e psicofarmaci esclusi perchè già in cura..e si che il mio umore va benissimo, sono positiva,devo prendere i farmaci solo per il nervoso ke adesso è sotto controllo..eppure il mio fisico reagisce male e ho sempre la colite che non mi fa vivere bene la mia sessualità...uffi...scusate lo sfogo..

Kitty73
 

Ciao Nocciolina , se hai la colite , la prima cosa che devi fare è controllare di non avere intolleranze alimentari ; nove di dieci sei intollerante ai latticini e al glutine , prova ad eliminarli per un po'e vedi come va.......

nicolajewka
 

Ciao a tutte, ho lo stesso problema da un po' di anni, che è andato via via intensificandosi. Il dolore però è tale da rendere impossibile un rapporto sessuale normale. Nella penetrazione profonda è molto forte, in qualsiasi posizione, e limita il rapporto stesso, nel senso che devo smettere. Un anno fa ho tolto dei fibromi uterini, pensando fossero la causa del dolore (parere condiviso anche dal ginecologo), ma non è cambiato nulla. Ora mi è venuto il sospetto che potesse trattarsi dell'intestino e per fortuna in questo forum trovo molte similitudini con il mio prblema. Ho anch'io la colite e ho provato a evitare certi alimenti (glutine e latticini), ma nemmeno qui è cambiato nulla. Qualcuna di voi ne ha mai parlato con uno specialista? Quale mi consigliereste?

Minerva75
 

Citazione:
Originariamente Inviato da nicolajewka Visualizza Messaggio
Ciao a tutte, ho lo stesso problema da un po' di anni, che è andato via via intensificandosi. Il dolore però è tale da rendere impossibile un rapporto sessuale normale. Nella penetrazione profonda è molto forte, in qualsiasi posizione, e limita il rapporto stesso, nel senso che devo smettere. Un anno fa ho tolto dei fibromi uterini, pensando fossero la causa del dolore (parere condiviso anche dal ginecologo), ma non è cambiato nulla. Ora mi è venuto il sospetto che potesse trattarsi dell'intestino e per fortuna in questo forum trovo molte similitudini con il mio prblema. Ho anch'io la colite e ho provato a evitare certi alimenti (glutine e latticini), ma nemmeno qui è cambiato nulla. Qualcuna di voi ne ha mai parlato con uno specialista? Quale mi consigliereste?
Ciao.
Personalmente ,in prima battuta, rifarei una visita ginecologica per escludere eventuali " patologie" come ,ad esempio ,l'endometriosi ,spesso difficile da diagnosticare.
Se gli esiti dovessero essere normali,mi rivolgerei a un gastroenterologo sottoponendogli il problema .

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Mario Fadin

Dr. Mario Fadin
Nome:
Mario Fadin
Azienda:
Centro Medico Sempione, Milano
Professione:
Ginecologo, Direttore Sanitario del Centro Medico Sempione di Milano
Specializzazione:
Ostetricia e Ginecologia
Contatti/Profili social:
email sito web facebook
Domanda al medico
Dr. Fadin, il test di gravidanza è positivo: devo fare subito una visita di controllo?
Dipende dalla situazione. Se la gravidanza non era pianificata e la futura mamma non si è sottoposta a una visita e un colloquio preconcezionali, potrebbe essere esposta a fattori di rischio che ignora. Per esempio, è possibile che non stia assumendo acido folico per la prevenzione dei difetti del tubo neurale, oppure che sia suscettibile alla toxoplasmosi e, non essendone a conoscenza, non osservi le opportune regole igieniche e alimentari. In tal caso, è bene che contatti quanto prima il ginecologo per valutare la situazione ed essere adeguatamente informata.

Se invece la gravidanza era pianificata, la futura mamma ha già fatto una visita di controllo preconcezionale e il ginecologo ha l’ecografo in studio, è meglio prendere appuntamento come data ottimale per la prima ecografia a 7 settimane dall’ultima mestruazione. Volendo, in attesa della visita la donna può informarsi sugli esami di laboratorio richiesti a inizio gravidanza, farseli prescrivere dal medico di famiglia e presentarsi dal ginecologo già con i risultati delle analisi.

   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 20:58 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X