Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Pianeta famiglia > Vita in famiglia: genitori, figli e non solo > La salute dei figli > Allattamento al seno senza ansie
Segna Forum Come Letti

   

Allattamento al seno senza ansie

Cinzia Iannaccio
 

Cosa occorre sapere per allattare al seno senza problemi

Risposte alle principali domande sull'allattamento al seno

L’allattamento al seno è la forma più naturale che esista per nutrire il proprio figlio nei primi mesi di vita. Numerose ricerche scientifiche (che non sto qui ad elencarvi) hanno evidenziato come i bambini allattati col latte materno siano maggiormente protetti da numerose malattie infettive e per un tempo maggiore degli altri. Attenzione però, questo non significa che siano più sani, o meglio che se è necessario il latte artificiale, il nostro bimbo non crescerà nel modo ottimale!

Oggi le formulazioni di latte artificiale forniscono tutte le vitamine e le altre sostanze nutrizionali adeguate alla crescita e per questo non bisogna farsi prendere dall’ansia nell’eventualità di non poter allattare al seno. Si tratta poi effettivamente di casi rarissimi, dovuti ad una particolare condizione dei capezzoli o più di frequente ad una pigrizia nella suzione da parte del bimbo. Ma veniamo al dunque.

La paura non poter allattare o di non riuscire a farlo bene è insita in ogni neo mamma, ma la natura fa il suo dovere. Ricordo come se fosse ieri (sono passati 10 anni), la mia ansia nel dover allattare la mia piccina appena nata: mentre chiedevo all’ostetrica come fare, quale posizione adottare, la bimba aveva già cominciato a succhiare con una forza incredibile!

La prima cosa da sapere essenzialmente è “come staccare”: senza tirare, ma mettendo il mignolo tra le labbra del neonato e il seno. Questi allenterà dunque la presa e sarà possibile cambiare posizione. Il tutto eviterà lesioni al capezzolo che comunque dovremmo aver trattato adeguatamente già dalla gravidanza. Nel caso di ragadi ed altre problematiche dolorose bisogna subito rivolgersi al pediatra o al ginecologo per una terapia: non sarà facile (applicare pomate, sciacquare la parte ogni volta prima di attaccare il bimbo, ecc.) con le ferite aperte e in alcuni casi il medico potrebbe anche suggerire una terapia antibiotica se è subentrata un’infezione che non deve essere trasmessa al bimbo.

I pediatri oggi suggeriscono principalmente l’allattamento a richiesta (senza intervalli temporali e quantità specifiche), ma ogni bimbo è un caso a sè e si potrebbero trovare anche molte opinioni contrastanti al riguardo. Il ruttino tra una poppata e l’altra? Se arriva ben venga, ma non è necessario stare lungamente in attesa, lasciamo che il bimbo faccia da sé. Anche la doppia pesata è pressoché inutile (mette solo ansia), il bambino sa regolarsi. Meglio valutare il peso una volta a settimana o al mese. In questo l’allattamento artificiale rende le cose più semplici. In taluni casi la soluzione ottimale sarà l'allattamento misto (con latte artificiale e materno).


Foto: Nascereincasaumbria per Flickr

Documenti articolo
Immagini
MIGLIOR COMMENTO
Minnye76
Io ho sempre particato l'allattamento a richiesta, ogni figli aha avuto ritmi diversi, l'ultima perennemente attaccata al seno ma la mia regola di base è stata: Non allatti perchè hai latte ma hai latte perchè allatti

Le ragadi in effetti le ho avute con la prima di più perchè l'ho avuta che ero giovanissima e non sapevo nulla di allattamento ed attacco
__________________
Piantate nella vostra mente i semi dell’aspettativa; coltivate pensieri che anticipino la realizzazione dei vostri obiettivi. Credete in voi stessi come persone in grado di superare tutti gli ostacoli e le debolezze.





Leggi altri commenti
momoletta
 

bah.. che oltretutto il CAPEZZOLO NON VA TRATTATO... articolo un po poco preciso!!!!!!!!!
per favore.. se proprio dovete scrivere qualcosa scrivetelo bene...
siamo qui a ribadire piu volte.. niente cose sul capezzolo....

Il tutto eviterà lesioni al capezzolo che comunque dovremmo aver trattato adeguatamente già dalla gravidanza.

Damia
 

Non mi serve mica qualcuno che mi dice che se non allatto cresce anche con la formula. Quello lo sappiamo tutte benissimo. Quello che serve è qualcuno che ti dica cosa fare, cosa non va, che l'allattamento è faticoso e non tutte quelle moine che ti fanno, che ci sono passate tutte e che poi migliora!

momoletta
 

infatti damia..se una legge sto articolo capisce che in fondo il LA va bene.. per carità va bene comunque.. ma non invoglia a tentare di allattare.
invoglia a dire beh... se non parte bene l'allattamento c'è il LA...

Redazione
 

Citazione:
Originariamente Inviato da momoletta Visualizza Messaggio
infatti damia..se una legge sto articolo capisce che in fondo il LA va bene.. per carità va bene comunque.. ma non invoglia a tentare di allattare.
invoglia a dire beh... se non parte bene l'allattamento c'è il LA...
guarda caso è proprio quello che io personalmente ho chiesto a cinzia nel momento in cui mi ha proposto l'articolo: le ho proprio detto scrivi un articolo per tutte coloro che non vogliono, non possono o non riescono (per mancanza di tempo, per poco latte o perchè la testa non regge) ad allattare al seno. esistono anche loro al mondo, non solo le mamme della tetta a tutti i costi

__________________
La Redazione di Forumsalute

ForumSalute
Forumsalute su Facebook
Forumsalute su Twitter


ATTENZIONE: le informazioni che ti proponiamo nei nostri articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.
momoletta
 

mah.. allora non si sccrive come titolo allattamento al seno senza ansie..
io che sono pro allattamento mi aspettavo un articolo sull'importanza del latte materno e come sconfiggere quel senso di ansia che ti prende...

momoletta
 

correzione articolo..

si cresce bene col LA ma questo è privo di tutta quella parte di anticorpi che il solo LM sa dare
non serve preparare il capezzolo con cremine o intrugli... madre natura ci ha fornito di tutto in neccessario con delle ghiandole apposite.
il corretto attacco impedisce la maggio parte delle ragadi.. se si dovessero formare basta mettere del latte spremuto dal capezzolo o usare una crema tipo vea...
se solo peggiorano è neccessario passare ad altri metodi.

momoletta
 

già in ospedale attuano o cercano di attuare l'allattamento a rischiesta che è quasi l'unica soluzione per allattare con LM... (solo qualcuna con bimbi molto piccoli o in particolari condizioni non ha potuto farlo).
non è solo il peso un indice di corretta nutrizione ma lo sono pure cacca e pipì nei pannolini...

P.S.. sull'allattamento arificiale, usi e costumi c'è un post qualche riga sotto questo....

P.S... se qualche mamma avesse letto questo post avrebbe smesso e crederebbe che sia un passaggio obbligato quello al LA... invece di tentare altre strade e magari trovare quella grande soddisfazione che si trova nell'allattare al seno se lo si vuole...

P.S. a sto punto aspetto con ansia quello sul parto...

Damia
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Redazione Visualizza Messaggio
guarda caso è proprio quello che io personalmente ho chiesto a cinzia nel momento in cui mi ha proposto l'articolo: le ho proprio detto scrivi un articolo per tutte coloro che non vogliono, non possono o non riescono (per mancanza di tempo, per poco latte o perchè la testa non regge) ad allattare al seno. esistono anche loro al mondo, non solo le mamme della tetta a tutti i costi
Io sono stata tra coloro che non hanno potuto e non sono riuscite ad allattare. beh quell'articolo ti assicuro che non mi serviva. Io volevo trovare il modo di potere e riuscire, non la pacca sulla spalla che mi dava pure la vicina di casa, la nonna, la farmacista...
"Eh col LA crescono uguale"
Ne ho sentite a decine così, dalle mamme che lo usano come scusa per non sbattersi (ce ne sono), a quelle che lo usano per consolarsi (perchè non sono riuscite o non hanno potuto), mentre quello che serve è qualcuno che ti insegni COME potere. Sono queste che mancano.
Per le banalità basta farsi un giro dalla parrucchiera.

E scusa "Redazione" ma l'argomento mi sta MOLTO a cuore, quindi sì, mi scaldo quando qui è stato uno dei pochissimi posti dove abbia ricevuto il VERO sostegno quando ho cercato con tutta me stessa di allattare e quando ero in quel periodo quella frase "col LA crescono uguale" mi dava profondamente sui nervi.

momoletta
 

che poi in prima riga si scrive..... quello che serve per allattare al seno senza problemi..

NotteBlu
 

trovo che questo post non fornisca nessuno spunto di riflessione per neo mamme. faccio un esempio: una mia amica in gravidanza era tutto un "voglio allattare almeno un anno", poi non ha allattato enanche 15 giorni perchè in ospedale davano sempre il LA e anche se lei aveva la montata non la facevano attaccare; inoltre l'hanno dimessa col LA e l'ordine di fare succhiare il figlio 20 minuti in tutto e poi staccarlo: se piangeva allora il latte non era nutriente e doveva dare l'aggiunta. controsenso no? al seno doveva finire in 20 minuti, col bibe stare anche un'ora a forza fino a che non finiva la dose. io le ho dato il link a questo forum e alla lega del latte, lei non è neanche venuta a dare un occhio ma se l'avesse fatto e avesse letto questo intervento non ne avrebbe ricavato nulla di costruttivo e propositivo perchè sono infarinature che non servono a chi come damia cerca reale aiuto e non tre cose in croce

Volpetta
 

non ho capito cosa non dovrebbe far venire l'ansia.

Volpetta
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Redazione Visualizza Messaggio
guarda caso è proprio quello che io personalmente ho chiesto a cinzia nel momento in cui mi ha proposto l'articolo: le ho proprio detto scrivi un articolo per tutte coloro che non vogliono, non possono o non riescono (per mancanza di tempo, per poco latte o perchè la testa non regge) ad allattare al seno. esistono anche loro al mondo, non solo le mamme della tetta a tutti i costi
non avevo letto questo, ma allora si deve cambiare il titolo, dovrebbe essere:
allattamento artificiale senza sensi di colpa

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Piercarlo Salari

Dr. Piercarlo Salari
Nome:
Piercarlo Salari
Comune:
Milano
Provincia:
MI
Azienda:
Centro Medico Active Kids
Professione:
Pediatra e Giornalista scientifico
Specializzazione:
Pediatria
Contatti/Profili social:
Domanda al medico
Dr. Salari, come favorire l'adattamento dei bambini ai cambiamenti climatici e alle quote più alte in montagna?
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 17:01 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2021, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X