Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Apparato urinario e genitale maschile - Urologia > incisione/intervento disostruttivo
Segna Forum Come Letti

   

incisione/intervento disostruttivo

falsomagro
 

Ovviamente chi è reduce da un sondaggio di pareri di più urologi e arriva ad un dilemma (non si pone ancora, ma è all'orizzonte, dopo il prossimo accertamento diagnostico) di questo tipo è chiaro che non riesce pià a sopportare i sintomi di pollachiuria e soprattutto nicturia, che quando raggiungono certe proporzioni rendono socialmente emarginato chi ne è affetto, oltre che distruggere il suo sonno notturno.
Praticamente si prospetta la possibilità di un'incisione (all'uretra? nel referto si parla di eventuale intervento disostruttivo) .
Le mie poche (e prevedibili) domanda , rivolta sia a chi lo avesse subìto sia a chi è urologo:
1) Cosa cambia nella vita di chi ha subito questo intervento ? Si diventa urologo-dipendenti?
2) l'aspettativa di vita è la stessa ?
3) E' di minore impatto rispetto all'altro diffuso intervento urologico di cui non ricordo il nome preciso ma che consiste nella resezione della parte interna della prostata ?
4) chi l'ha subito se ne è pentito ? E chi è urologo vi sottoporrebbe sé stesso se avesse questi problemi e on glie li risolvesse la terapia medica ?

Non posto coaa mi ha detto l'urologo perché non voglio influenzare le vostre opinioni.

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Gaetano Mazzone
Gentile utente di FS,
condividendo sicuramente il disagio a cui lei è sottoposto giornalmente, faccio delle delle considerazioni:
se lei è in cerca di pareri tra pazienti sottoposti ad interventi urologici a scopo disostruttivo è un aspetto;
se lei desidera un parere da parte degli urologi di FS, si presenti intanto fornendo la sua età, la patologia di cui soffre, se è stata diagnosticata, gli esiti degli accertamenti praticati ad oggi;
quanto alle sue ultime considerazioni le dico che tutte le patologie hanno una soluzione chirurgica o medica: la sua non la conosciamo.
Per quanto riguarda la domanda "se un urologo si sottoporrebbe ad un intervento urologico disostruttivo" le rispondo subito dicendo che se un urologo è "malato" essendo prima un "umano" si sottoporrebbe sicuramente, per necessità, a qualsiasi soluzione medica o chirurgica che sia.
Cordiali saluti, ci ritenga a disposizione
__________________
Dr Gaetano Mazzone
Specialista in Urologia - Catania, Siracusa
Humanitas - Centro Catanese di Oncologia
Per contatti e sedi di attività : www.urologiamazzone.com
Leggi altri commenti
falsomagro
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Dr G. Mazzone Visualizza Messaggio
Gentile utente di FS,
condividendo sicuramente il disagio a cui lei è sottoposto giornalmente, faccio delle delle considerazioni:
se lei è in cerca di pareri tra pazienti sottoposti ad interventi urologici a scopo disostruttivo è un aspetto;
se lei desidera un parere da parte degli urologi di FS, si presenti intanto fornendo la sua età, la patologia di cui soffre, se è stata diagnosticata, gli esiti degli accertamenti praticati ad oggi;
I sintomi che mi hanno portato a rivolgermi agli urologi : pollachiuria e nicturia dirompenti, con punte a volte tali da impedire una vita normale e di particolare ostacolo al sonno.
PSA controllato regolarmente negli ultimi anni e sempre normale ultima eco pelvica (due giorni fa) : prostata aumentta di volume-consistenza regolare in assenza di franche nodulazioni-
Uroflussometria non veritiera per scarso volume , l'ultima , disuria nelle precedenti.
prescrizione dopo ultima visita: uretrocistoscopia con strumento flessibile per immediata rivalutazione urologica e decisione, appunto, su intervento disostruttivo.
n.b. tutti gli urologi interpellati mi hanno invece sconsigliato unenimemente (pur senza conoscersi ) , almeno in questa fase della vita, l'intervento di resezione della parte centrale della prostata. E di proseguire terapia medica con solodosina e integratore di licopene.serenoa repens.selenio e ginko biloba.


Citazione:
Originariamente Inviato da Dr G. Mazzone Visualizza Messaggio
quanto alle sue ultime considerazioni le dico che tutte le patologie hanno una soluzione chirurgica o medica: la sua non la conosciamo.
Per quanto riguarda la domanda "se un urologo si sottoporrebbe ad un intervento urologico disostruttivo" le rispondo subito dicendo che se un urologo è "malato" essendo prima un "umano" si sottoporrebbe sicuramente, per necessità, a qualsiasi soluzione medica o chirurgica che sia.
Cordiali saluti, ci ritenga a disposizione
Grazie

Dr. Gaetano Mazzone
 

Manca comunque il dato della sua età, che è fondamentale; se le hanno sconsigliato la TURP immagino che sia abbastanza giovane. L'uretroscopia in questi casi viene proposta dopo uroflussometria eseguita con volume superiore, almeno, ai 150 ml e solo con un tracciato sospetto per stenosi uretrale. In assenza di questo genere di tracciato definito "a plateau" non c'è cosa andare a guardare. Quindi si organizzi per ripetere una uroflussometria valida per una diagnosi e, se vuole, alleghi il tracciato.
Cordiali saluti

__________________
Dr Gaetano Mazzone
Specialista in Urologia - Catania, Siracusa
Humanitas - Centro Catanese di Oncologia
Per contatti e sedi di attività : www.urologiamazzone.com
falsomagro
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Dr G. Mazzone Visualizza Messaggio
Manca comunque il dato della sua età, che è fondamentale; se le hanno sconsigliato la TURP immagino che sia abbastanza giovane. L'uretroscopia in questi casi viene proposta dopo uroflussometria eseguita con volume superiore, almeno, ai 150 ml e solo con un tracciato sospetto per stenosi uretrale. In assenza di questo genere di tracciato definito "a plateau" non c'è cosa andare a guardare. Quindi si organizzi per ripetere una uroflussometria valida per una diagnosi e, se vuole, alleghi il tracciato.
Cordiali saluti
E' vero, mi ero dimenticato di scriverla: non credo di rientrare nel suo concetto di abbastanza giovane visto che ho 51 anni ma sono piu vicino ormai ai 52.

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Andrea Militello

Dr. Andrea Militello
Nome:
Andrea Militello
Comune:
Roma, Milano, Cosenza, Viterbo e L'Aquila
Professione:
Medico Chirurgo, Specialista in Urologia e Andrologia
Specializzazione:
Urologia, Andrologia
Contatti/Profili social:
sito web facebook
Domanda al medico
Dr. Militello, quando il paziente con eiaculazione precoce deve ricorrere all'aiuto dell'andrologo? È sufficiente una visita o potrebbero essere necessari esami specifici?
Il consiglio che voglio dare è di cercare di affrontare il problema il prima possibile per evitare che il disturbo si amplifichi, diventando alla fine un problema per l’uomo nella vita di coppia. La visita non è sufficiente, spesso è necessario escludere infezioni delle vie seminali con una spermiocoltura e bisogna eseguire alcuni esami ormonali. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 02:33 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X