Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Apparato urinario e genitale maschile - Urologia > Problemi alla prostata
Segna Forum Come Letti

   

Problemi alla prostata

i92
 

Salve, volevo esporre un problema che da un po' di tempo condiziona in modo rilevante la mia vita. Da diversi anni soffro di problemi alla prostata che hanno delle ripercussioni anche sulla mia vita sessuale, dato che non riesco ad avere un'erezione duratura. Attualmente sono in cura presso uno specialista, il quale è stato molto bravo nel risolvere in parte tale problema: infatti, in precedenza incontravo diverse difficoltà nello stare seduto per molto tempo, in quanto avvertivo dei forti dolori nella zona perineale; per eliminare tale dolore, mi è stato prescritto una cura di antidolorifici da seguire per più mesi, ed attualmente non soffro di particolari problemi. Tuttavia, rilevanti problematiche sussistono ancora per quanto concerne la sfera sessuale. Sono stato informato del fatto di dover seguire una certa dieta, evitando di mangiare determinati cibi ( cioccolata, caffè, spezie, ecc.), ma soprattutto di evitare alcolici come la birra e i superalcolici, potendo bere, in quantità moderate, solamente del vino. Sto seguendo queste indicazioni e ho constatato che il rispetto della suddetta dieta, insieme all'assunzione dei farmaci prescritti dallo specialista presso cui sono in cura, ha portato importanti benefici ( erezioni più "potenti" e durature), ma non appena assumo determinati cibi ( come quelli che mi sono stati proibiti) soffro di dolori alla prostata, ho perdita di desiderio e le erezioni si affievoliscono. Mi direte voi :" è normale!", ma una cosa che trovo molto strana è che anche quando assumo delle quantità davvero irrisorie di queste sostanze ( sto parlando di una briciola di cipolla o di cioccolata, o anche di un piccolo sorso di birra per esempio), ho di nuovo i problemi su indicati. Inoltre queste problematiche si presentano anche quando mangio cibi fritti ( anche nei casi in cui vengono semplicemente cotti con un po' d'olio e acqua senza essere fritti), quando mangio per esempio dei cibi non cotti abbastanza (quindi un po' crudi). E la lista delle cose che in teoria potrei mangiare ma che nei fatti mi fanno male ugualmente è davvero lunga. Insomma ormai mi sono ridotto a dover sempre controllare l'etichetta dei cibi per accertarmi che non vi siano "Tracce" di aromi, spezie ecc., a dover declinare gli inviti a cena a casa di amici, ad uscire e a guardare gli altri bere in un pub, in un bar, o in discoteca. Ormai non so nemmeno più come è fatto un bar perché non posso prendere nulla che non mi faccia male, quindi evito di andarci anche con gli amici. Volevo esporre questo problema per avere qualche parere da parte di altri esperti. Il mio medico è molto preparato e mi ha aiutato a rendere la mia vita un po' più "normale", ma non so se basta. Attualmente sto ancora continuando a seguire la sua cura ( permixon una volta al giorno per tre mesi e una compressa di Daga al giorno per 20 giorni al mese); penso che sia presente ancora un po' di infiammazione alla prostata, e forse dovrei aspettare la fine della cura, ma quotidianamente lotto con questo problema: spesso mangio cibi che in teoria potrei mangiare perché effettivamente sono privi di tutte quelle sostanza che potrebbero danneggiarmi, ma spesso accade che, dopo averli ingeriti, si ripresentano i dolori. Faccio sempre dei passi indietro insomma. Sono ancora abbastanza giovane (ho 25 anni), ma questo problema mi sta portando via gli anni migliori e non riesco ad uscirne. Ho fatto tante analisi ( analisi del sangue e testosterone, Ecografia, Ecodoppler), ma non è comparso alcun problema. Più volte e più esperti mi hanno detto che forse si tratta di un problema anche psicologico, ma sono abbastanza sicuro che non sia così, o meglio, può essere una delle tante componenti, ma non quella principale. Questo perché è una sensazione fisiologica che percepisco quando assumo determinati cibi e bevande. Quindi spero che qualcuno possa darmi qualche chiarimento ulteriore. Grazie.

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Andrea Militello
Stai facendo un giusto e corretto percorso con il tuo urologo, probabilmente dobbiamo anche interfacciarci con un gastroenterologo per documentare la presenza di fenomeni intestinali irritativi che vengono scatenati anche dal contatto con una minima quantità di sostanza
__________________
Dott. Andrea Militello
Urologo Andrologo
www.urologia-andrologia.net
www.andrologiamilitello.it

www.urologiamilitello.it
Leggi altri commenti
Laurentius
 

benvenuto! Condivido con la sezione di andrologia!

zagoride
 

Per prima cosa ti dico subito che non sono un medico né altro un utente come te. Per la prostata esistono rimedi naturali che si trovano in natura atti a migliorare lo stato di salute della stessa. Eccoti alcuni consigli , senza controindicazioni essendo roba della natura e che in natura cibo per la uomo o anche piante adatte. Consuma semi di zucca crudi , poiché contengono zinco indispensabile per la nostra capsula prostatica. Fatti dei decotti di radice di ortica poiché contiene una proprietà attiva per disinfiammare la prostata. Potrebbe aiutarti pure l estratto ( tintura madre ) di epilobium parviflorum. La cipolla rossa di Tropea cruda , contiene una sostanza che stimola il desiderio sessuale , una o due noci brasiliane ricche di Selenio. ( Non di più) . Poi il Melograno, inoltre consuma broccoli , possibilmente a vapore. Semi di lino un cucchiaio al giorno macinati. Tutti questi consigli sono adatti alla prostata. Basta cercare sul motore ricerca Google. Ah ,dimenticavo il pomodoro rosso.

i92
 

ho provato, ma purtroppo ho ottenuto scarsi risultati

Ti può interessare anche...
Cistite e candida? Fai il test e segui i consigli per il tuo benessere intimo!

Senso di pesantezza nella parte bassa dell'addome? Impellente bisogno di urinare? Prurito intimo?

Potrebbe trattarsi di cistite o candida, oppure delle due cose insieme.


SCOPRI QUI SE NE SOFFRI, ricevi i consigli utili per combatterle e le indicazioni sui rimedi a tua disposizione perché non diventino presenze ricorrenti nella tua vita.

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 19:14 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X