Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Chirurgia maxillo-facciale > Intervento e malattia sul lavoro! urgente!
Segna Forum Come Letti

   

Intervento e malattia sul lavoro! urgente!

formaggino
 

vorrei sapere, da chi si è operato o no, come funzionano i giorni di malattia sul lavoro per l'intervento che dobbiamo subire? quanto preavviso dobbiamo dare al datore di lavoro? quanti giorni effettivamente ci si assenta? non è che c'è rischio di un bel licenziamento? soprattutto con i contratti da precari che oggi si hanno?


grazie a tutti in anticipo

MIGLIOR COMMENTO
Dani85
Ciao formaggino! Guarda io sono stato operato il 15 luglio dell'anno scorso e sono rientrato a lavorare intorno al 10 agosto, quindi dopo circa un mese; conta che io lavoro in ufficio e vado sempre a mangiare pranzo a casa, quindi riuscivo ad alimentarmi con la dieta semisolida; se lavori lontano da casa o se fai un tipo di lavoro che richiede maggiore fatica fisica (tipo muratore o altro) ci vuole un poì di più. Io lo dissi alla mia titolare appena il chirurgo mi disse che ero pronto x l'intervento, quindi circa 2 mesetti prima, anche se già sapeva che mi sarei operato xché gliene parlai già tempo prima, qnd misi l'apparecchio.
Il licenziamento non lo rischi, xché stai a casa tramite mutua, che, ovviamente, è un tuo diritto. Prova a parlarne con il tuo capo.
Hola
__________________
TUTTO SCORRE!!
Leggi altri commenti
girandolina
 

ciao,
pongo lo stesso quesito, con una variante: chi per lavoro deve parlare, comunicare tutto il tempo ( es. l'insegnante ), in quanto tempo può riprendere l'attività, facendosi capire chiaramente?

flavio86
 

Dopo aver insegnato per un anno ti dico che per quello mi darei due mesi, non per il parlare chiaramente (io appena sbloccato parlavo benissimo) ma perchè l'insegnamento è stancante!!! E nei primi due mesi ci si stanca un bel po' facilmente!

girandolina
 

grazie Flavio, alla stanchezza post intervento non ci avevo proprio pensato

flavio86
 

per me, dopo le prime due settimane di bloccaggio e qualche dolore transitorio nei primi giorni con gli elastici metti-togli, è stato il principale e forse unico fastidio...

sky81
 

Citazione:
Originariamente Inviato da girandolina Visualizza Messaggio
ciao,
pongo lo stesso quesito, con una variante: chi per lavoro deve parlare, comunicare tutto il tempo ( es. l'insegnante ), in quanto tempo può riprendere l'attività, facendosi capire chiaramente?
io sono stata operata a metà gennaio e sono tornata al lavoro il primo marzo.
In quel periodo insegnavo come supplente alle scuole elementari, ho fatto un pò di fatica all'inizio per mangiare ed elastici, ero parecchio stanca, ma alla fine uscire un pò di casa mi ha fatto bene.
Cmq essendo supplente avevo meno incombenze a casa e riunioni.

cHRis.83
 

E' interessante come discussione perchè anche io tra poco dovrò assentarmi dal lavoro, a questo proposito vorrei qualche consiglio...

Ho trovato lavoro da pochissimo, martedì, ed il mio contratto iniziale è di sei mesi, il mio intervento dovrebbe essere verso il 12 ottobre, ovviamente sia in sede di colloquio che tantomeno ora che ho cominciato a lavorare non ho accennato niente di tutto questo a nessuno... il fatto è che quando si presenterà la data ho paura che per questa lunga assenza non verrò prorogato...

Ma c'è un limite di preavviso specifico o potrei anche dirglielo un mese prima ad esempio?

Oltretutto si tratta di un lavoro abbastanza fisico, dite che mi ci vorrà più di un mese per tornare operativo?

girandolina
 

Citazione:
Originariamente Inviato da cHRis.83 Visualizza Messaggio
E' interessante come discussione perchè anche io tra poco dovrò assentarmi dal lavoro, a questo proposito vorrei qualche consiglio...

Ho trovato lavoro da pochissimo, martedì, ed il mio contratto iniziale è di sei mesi, il mio intervento dovrebbe essere verso il 12 ottobre, ovviamente sia in sede di colloquio che tantomeno ora che ho cominciato a lavorare non ho accennato niente di tutto questo a nessuno... il fatto è che quando si presenterà la data ho paura che per questa lunga assenza non verrò prorogato...

Ma c'è un limite di preavviso specifico o potrei anche dirglielo un mese prima ad esempio?

Oltretutto si tratta di un lavoro abbastanza fisico, dite che mi ci vorrà più di un mese per tornare operativo?
ciao,
contrattualmente non credo ci sia un limite per il preavviso, perchè verrai ricoverato, non è una richiesta per una visita e credo che il ricovero ospedaliero equivalga all'assenza per malattia. Io però per correttezza e a maggior ragione se ci tieni al qs lavoro e al fatto anche di non farti una brutta fama, avvertirei con un certo anticipo ( quanto tempo prima non saprei dirti ) il datore di lavoro, al quale non devi specificare che già sapevi dell'intervento, della data, dei tempi di recupero..di fatto le date spesso vengono spostate anche di mesi, quindi puoi benissimo dire che tu eri convinto ti chiamassero molti mesi dopo.
Per i tempi del post intervento..anche qui dipende dai giorni di malattia che ti prescriverà il medico

flavio86
 

Quoto girandolina!

cHRis.83
 

Allora avvertirò un mesetto prima e dirò che avevano previsto l' intervento per l' anno prossimo ma è stato anticipato...!

lisa031
 

ciao, anchio mi stavo chiedendo questo.come funziona? cioè chi decide i gg da stare a casa il chirurgo o il medico di base e si può sapere subito in modo da regolarsi oppure i gg vengono decisi dopo l op in base a come è andato l interv? xche ho appena trovato un lav x 3 mesi ma siccome sono anni che ho questo probl di salute nn ho intenz di rimand l interv . quindi vorrei sape il certif di malattia va cons subito o viene fatt dopo l interv scusate ma di ste cose burocratiche nn capisco

flavio86
 

Credo, ripeto credo, che i giorni di malattia siano sempre comunque prescritti dal medico di base, anche se ovviamente sarà il chirurgo a darti un'indicazione sui tempi minimi di ripresa...però se lui dice minimo due settimane e dopo la seconda non sei in condizione, penso basti tornare dal medico di base.

girandolina
 

Lisa, ti ricoverano, ti operano e poi ti fanno il certificato che attesti almeno il periodo di ricovero. Io credo però ti prescrivano loro direttamente il periodo di convalescenza, visto che sanno loro le cure cui ti sei sottoposta; non so se con questo certificato devi poi rivolgerti dal medico di base, perchè ad esempio una volta che ho fatto una cosa pesantuccia dal dentista lui mi aveva prescritto un giorno di riposo e mi aveva detto che il suo certificato era valido, che non serviva mi rivolgessi dal mio medico per farne un altro. In ospedale, ti diranno che, qualora dopo il tempo da loro prescritto ancora non fossi in grado di andare a lavorare, dovrai rivolgerti al tuo medico di base per farti fare un altro certificato.
Credo succeda così per tutti i tipi di interventi e ricoveri ospedalieri.
i tempi indicativi te li dicono prima comunque.. un paio di sett per la sarpe e un mese per il bimascellare, ma i tempi di recupero sono strettamente individuali, quindi a priori nemmeno loro possono dirti con precisione

lisa031
 

Citazione:
Originariamente Inviato da girandolina Visualizza Messaggio
Lisa, ti ricoverano, ti operano e poi ti fanno il certificato che attesti almeno il periodo di ricovero. Io credo però ti prescrivano loro direttamente il periodo di convalescenza, visto che sanno loro le cure cui ti sei sottoposta; non so se con questo certificato devi poi rivolgerti dal medico di base, perchè ad esempio una volta che ho fatto una cosa pesantuccia dal dentista lui mi aveva prescritto un giorno di riposo e mi aveva detto che il suo certificato era valido, che non serviva mi rivolgessi dal mio medico per farne un altro. In ospedale, ti diranno che, qualora dopo il tempo da loro prescritto ancora non fossi in grado di andare a lavorare, dovrai rivolgerti al tuo medico di base per farti fare un altro certificato.
Credo succeda così per tutti i tipi di interventi e ricoveri ospedalieri.
i tempi indicativi te li dicono prima comunque.. un paio di sett per la sarpe e un mese per il bimascellare, ma i tempi di recupero sono strettamente individuali, quindi a priori nemmeno loro possono dirti con precisione

grazie ancora a tutti x le risp. infatti immag tempi del genere xchè ti op all bocca quindi è compl parlare x lav in ufficio e poi se devi nutrirti con roba semi liquida e 6 lontano da casa come fai? nn avrei la forza di sta in piedi fig di lavorare.

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 14:46 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X