Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Chirurgia maxillo-facciale > Il mio caso clinico
Segna Forum Come Letti

   

Il mio caso clinico

Alkamar
 

Buongiorno a tutti.

Mi scuso immediatamente per l'eccessiva mole del post, è che mi sono messo a scrivere come se le mani fossero incollate alla tastiera. E poi non ho più smesso, sapete com'è no?

Mi sono iscritto al forum perchè vi vorrei chiedere un parere strettamente confidenziale, se così si può definire visto che ancora non mi conoscete!

Allora, vi parlo un po' di me e di com'è la situazione: sono uno studente 19enne che soffre di malocclusione, molto in generale. Inizierò l'università questo settembre a Cambridge, quindi devo valutare attentamente il tempo che dedico al mio problema. Sin da quando ero un fagotto, un fanciullo 'nsomma, ho sempre avuto problemi di questo genere, ma non si sono opportunamente risolti per tempo, vista la mia scarsa collaborazione da piccolo per via dell'apparecchio. A 15 anni però mi decisi, e alla fine credetti fosse la cosa più giusta. Nemmeno a farlo apposta, però, dopo quattro anni di ferraglia, recidiva immediata. Fa un bell'effetto, sopratutto quando hai speso una piccola fortuna dietro al dentista.

Detto ciò, entro un po' più nel dettaglio spiegandovi come è variata questa condizione fino ad oggi. A settembre dell'anno scorso mi feci visitare da in chirurgo in zona, anche piuttosto giovane data la sua esperienza, ebbene costui mi aveva detto che il mio problema era risolvibile solo chirurgicamente. Essendo consapevole dell'entità del problema, e del fatto che i miei genitori non mi avrebbero mai permesso di fare un operazione simile, optai per un'altra via, sicuramente meno soddisfacente ma apparentemente più sicura. Andai perciò in un centro di ortodonzia, insomma, uno studio dentistico. Il dottore che mi ha visitato mi ha fatto la seguente diagnosi:

PS: Se necessario, posso postare anche i risultati dell' OPT/Telecranio

Malocclusione di III Classe
Disfunzione ATM dx
Iperdivergenza
Morso Crociato Posteriore


Inoltre alla laterodeviazione mandibolare, il maxillo era quasi la metà della mandibola stessa, in origine.

Il piano di trattamento prevedeva:

L'espansione del palato con espansore rapido (arcata superiore)
Avulsione degli ottavi superiori e dei premolari inferiori
Allineamento arcata inferiore


Come previsto dal semplice protocollo, praticamente.



Attualmente ho già estratto i denti previsti, ho già espanso notevolmente il palato, e sto usando gli elastici di terza classe per il riposizionamento della mandibola. Ora, qualcuno di voi nelle mie stesse condizioni, ha mai seguito una prognosi del genere? La consigliereste a qualcuno? Se sì, se no, datemi comunque il vostro parere. L'ovvia alternativa è costituita dalla chirurgia maxillo-facciale. Secondo il mio odontoiatra, questo trattamento mi porterà in prima classe entro il prossimo anno. Però, tralasciando l'aspetto funzionale della questione, l'estetica non migliora per niente.

Come sicuramente saprete, chi soffre di una malformazione di terza classe, tende ad avere un aspetto, non dico orrendo, ma sicuramente non attraente. Io poi c'ho un caratteraccio delle volte. Dire che vado fuori di testa quando mi guardo allo specchio, è puro eufemismo. Nonostante abbia discusso furiosamente con i miei genitori, questi ostentano apertamente il loro fermo disaccordo. Non giudico le loro scelte, mi limito a giudicare le mie però. E sono oneste, ve lo garantisco. Mi sono sempre sentito fisicamente inferiori agli altri, vivendo una condizione di perenne infelicità, per 14 anni o più. Vita sociale? Sì come no, magari con i pupazzi. Non a caso, è assai raro trovare mie foto, persino sul mio stesso computer. Potrei essere anche una nuova specie, sai che bellezza. Ah comunque, non faccio la vittima, perchè so di non esserlo. Il fatto che abbia il tempo di lamentarmi, significa che non sto poi così male alla fine. Ma certe cose mi danno solo ai nervi, specie quando non mi viene data la possibilità di affrontarle come Io le affronterei. Voi siete stati supportati dai vostri cari? Avete trovato difficoltà nel convincerli? Chiedo perchè, i miei presunti cari, sono gente piuttosto ostinata oserei dire.

Detto questo, vorrei sentire il vostro parere. Sono disposto a mandarmi mediante messaggio privato un paio delle mie foto, di quando ero anoressico però! Eh certo, così potete gustarvi pure in 3D la storpiaggine del mio muso! E scusate la parola muso, m'è proprio sfuggita.

Vi ringrazio in anticipo per il vostro tempo, e per il benvenuto che spero mi darete (oh, c'è sempre lo specchio eventualmente ).

MIGLIOR COMMENTO
Dott. Giuseppe Salvato
tranne che per la disfunzione atm il resto dei tuoi problemo lo risolvi con un trattamento rotodontico chirurgico mentre il solo trattamento ortodontico non puo darti risultati funziineli ne estetici soddisfacenti anzi le recidive sono piu frequenti soprattutto per il cross bite
a disposizione per una eventuale visita
__________________
Dr. Giuseppe SALVATO
Milano: Via Pietro Mascagni, 20 tel. 02798072
Leggi altri commenti
sfigata
 

Saluti!

L'operazione riuscirebbe a risolvere completamente i tuoi problemi?

Alkamar
 

Guarda, questo non saprei proprio dirlo, per questo chiedevo a voi, le vostre esperienze potrebbero aiutarmi a capire. L'unico chirurgo da cui mi sono fatto visitare, mi ha detto che l'intervento pone di risolvere un aspetto puramente funzionale del soggetto e che non tratti dunque di estetica.

Il mio caso è un po' particolare, nel senso che sto seguendo da tre mesi già un altro percorso. Nonostante tutto, è il mio aspetto che non mi appaga. Essendo una malformazione ossea dovuta alla terza classe, la chirurgia estetica può fare poco o nulla in proposito. Per questo mi sono fissato con l'intervento.

:s

Dani85
 

Guarda che la chirurgia ortognatodontica serve a risolvere problemi funzionali, ma viene data anche molta importanza all'estetica eh!! Io ero una III classe, mi hanno fatto bimascellare + mentoplastica (quest'ultima solo x motivi estetici), tutto tramite SSN e con risultati sia funzionali che estetici ottimi. Eventualmente prova a sentire altri pareri di altri chirurghi

Alkamar
 

Capisco..ma ci sono complicanze, nel corto e lungo termine? Ciò che mi preoccupa maggiormente è il risultato. Se l'operazione non va a buon fine, se il risultato non dovesse soddisfare. Insomma, cose così. Non c'è un criterio oggettivo di bellezza per ogni chirurgo, un po' come funziona per gli artisti nell'immaginario comune, bisognerebbe affidarsi ad una persona che abbia uno sviluppato senso armonico del viso per andare, si fa per dire, a colpo sicuro.

Poi, anche se il post-operatorio è soddisfacente, ci possono essere conseguenze dell'intervento negli anni?

Niente da fare, c'ho la testa piena zeppa di queste idee al momento.

Antonio96
 

io ho 16 anni e ank'io ho una 3 classe e il prima possibile faro l'operazione. da quello ke ho letto in questo forum tutti sono soddisfatti del risultato sia funzionale ke estetico!!! se ti puo essere d'aiuto (a me lo è stato) guarda le foto del moderatore del forum flavio (scusami flavio ma le tue foto mi sn rimaste molto impresse). dicevo guarda le foto di flavio prima e dopo e... nn parlo xke si commentano da sole...

Alkamar
 

Grazie per avermelo fatto notare Antonio96

Dott. Giuseppe Salvato, la ringrazio enormemente per la puntualizzazione e per la sua disponibilità. Seppure avessi il timore, onestamente, non sapevo che il cross bite detenesse un simile rischio di recidiva.. insomma, l'odontoiatra che frequento mi ha addirittura assicurato che: dopo la fase di espansione del palato e terminati i 6 mesi supplementari per la formazione dell'osso, e dopo aver allineato l'arcata inferiore, sarei dovuto essere in prima classe senza dovermi preoccupare della recidiva.

Mi permetta l'invasività Dottore, al di la del fatto che io sia più propenso verso l'intervento, ma secondo Lei perchè la versione dell'odontoiatra raramente corrisponde a quella del chirurgo maxillo facciale? Io faccio fatica a capire come debba comportarmi quando, ad esempio, in una visita mi viene somministrato un certo tipo di percorso, mentre in un'altra mi viene suggerita la strada praticamente opposta.

Lo so che questo centra poco con il problema, essendo più che altro l'etica del discorso, è solo che delle volte mi sembra che tutto sia a discrezione del medico. Ognuno agisce come ritiene opportuno, ma ci dovrà pur essere una prescrizione oggettiva no?

virgo87
 

Ciao, ovviamente i migliori risultati come ti hanno già detto, si ottengono con la combinazione di ortodonzia + chirurgia.
Ti consiglio di prendere in seria considerazione la tua vita e se i tuoi genitori non ti appoggiano, falli cambiare idea elencandogli i problemi che ti potranno coinvolgere con il passare del tempo tenendoti la terza classe.. ne sono a conoscenza? anche la parte estetica non è affatto sottovalutabile come certi dicono.... se non ti appopggiano vai avanti da solo perchè sei già maggiorenne e la vita è solo tua!
Non sentirsi a proprio agio con il proprio aspetto, questo deve già farti prendere una strada che soddidfi ciò, dato che adesso grazie alla chirurgia i mezzi ci sono...
Ti dico anche che il percorso ortodontico che ti portterà alla prima classe, che stai già facendo, se ho letto bene, è un percorso che prima di tutto ha percentuali alte di recidiva (anche se ti dicono il contrario), è diverso nel caso tu voglia intraprendere la chirurgia e se non cambia l'estetica (come desideri tu) alla fine hai buttato soldi inutilmente.
Quindi considera bene il tutto e fai un percorso che ti appaga al 100% !

Dott. Giuseppe Salvato
 

ha ragione spesso non coincidono ma in medicina c'e una diagnosi e tante terapie, e purtroppo spesso un medico tende sempre ad indirizzare verso terapie che conosce meglio mentre su altre non ha la cultura di pregi e complicanze

__________________
Dr. Giuseppe SALVATO
Milano: Via Pietro Mascagni, 20 tel. 02798072
Antonio96
 

A me,pero, è stato diverso... INizialmente avevo un dentista ke ora,purtroppo, nn c'è piu Lui, forse xke nn credeva il mio caso cosi grave, diceva ke si sarebbe risolto nell'arco di 6 mesi mettendo delair, xo i 6 mesi erano passati e cosi 2-3 anni. il dentista ke l'ha sostituito mi ha detto subito ke secondo lui delair serviva a poco e sarei dovuto ricorrere alla chirurgia... infatti andando dal kirurgo mi ha detto ke a crescita finita mi dovro operare...

flavio86
 

Ciao...se vuoi l'onestà forse avresti avuto più fortuna a porre queste domande prima! Sinceramente credo che con un'estrazione dei premolari e un espansore (alla tua età!!) puoi al massimo compensare, l'estetica rimarrà quella e con ogni probabilità avrai tendenza alla recidiva...per una III classe scheletrica grave, come suppongo che sia dalla diagnosi, la soluzione più ottimale è ortodontico-chirurgica + terapia miofunzionale per regolare la funzione linguale ed evitare la recidiva anche solo parziale...

Il fatto che alcuni ortodontisti propongano (ancora) cure del genere è dovuto al fatto che non hanno una adeguata formazione sul lato chirurgico, l'ideale è sempre sentire uno che tratti casi prechirurgici e non, così non ha un particolare interesse in un senso o nell'altro. Sei ancora in tempo a ripensarci, non voglio convincerti per la chirurgia, ma onestamente già solo l'espansione non chirurgica di una mascella così stretta alla tua età mi sa di barbarie. Non parlando delle probabili inclinazioni dei tuoi denti a fine cura. D'altro canto tieni conto (e troverai molte discussini anche su questo) è un intervento con un post e come tutti dei rischi da non sottovalutare.
Infine, ti faccio notare che a 19 anni non hai più bisogno del permesso di nessuno, qualsiasi sia la tua scelta

flavio86
 

Ciao...se vuoi l'onestà forse avresti avuto più fortuna a porre queste domande prima! Sinceramente credo che con un'estrazione dei premolari e un espansore (alla tua età!!) puoi al massimo compensare, l'estetica rimarrà quella e con ogni probabilità avrai tendenza alla recidiva...per una III classe scheletrica grave, come suppongo che sia dalla diagnosi, la soluzione più ottimale è ortodontico-chirurgica + terapia miofunzionale per regolare la funzione linguale ed evitare la recidiva anche solo parziale...

Il fatto che alcuni ortodontisti propongano (ancora) cure del genere è dovuto al fatto che non hanno una adeguata formazione sul lato chirurgico, l'ideale è sempre sentire uno che tratti casi prechirurgici e non, così non ha un particolare interesse in un senso o nell'altro. Sei ancora in tempo a ripensarci, non voglio convincerti per la chirurgia, ma onestamente già solo l'espansione non chirurgica di una mascella così stretta alla tua età mi sa di barbarie. Non parlando delle probabili inclinazioni dei tuoi denti a fine cura. D'altro canto tieni conto (e troverai molte discussini anche su questo) è un intervento con un post e come tutti dei rischi da non sottovalutare.
Infine, ti faccio notare che a 19 anni non hai più bisogno del permesso di nessuno, qualsiasi sia la tua scelta

Alkamar
 

Grazie per la risposta Flavio.

Oggi ho seguito il vostro consiglio e sono andato a chiedere un consulto ad uno specialista, il Prof. Roberto Cortellazzi, che ha la cattedra alla facoltà di Bari, ed esercita al MIULLI - Acquaviva delle fonti - Bari; non so se egli sia su questo forum o meno.

Ho aspettato un'intera giornata, parliamo di 7 ore, in una sala senza aria condizionata e a 38°, esclusivamente per una visita. Una volta dentro mi ha visitato. Gli ho mostrato quella che è stata la prognosi del mio odontoiatra, e come volevasi dimostrare, l'ha dichiarata inammissibile e completamente sbagliata. Purtroppo i miei timori si sono concretizzati tutti in una sola volta: io allora gli dissi "Dottore, quindi lei mi consiglierebbe di fare l'intervento?" - Lui risponde "E' questo il punto, non puoi più farlo."

Lì, vi giuro, mi è crollato il mondo addosso. Rileggetevi il mio primo post e capirete il perchè. Sono stato 10 anni con l'apparecchio, ho sopportato crossbite e maschera di delair all'infinito, mi sono stati sottratti quattro denti, i due premolari e gli ottavi, solamente per finire eventualmente in recidiva. Queste cose, io, le sapevo fin dal principio. Già a 15 anni, ero quasi un esperto in materia, e lo dico con estrema modestia, da non confondere con altresì note virtù come arroganza e saccenza. Sapevo che l'unica possibilità era farsi l'intervento. Ma familiari, genitori, mi hanno fisicamente forzato a scegliere un percorso che sapevo essere sbagliato. Dopo furiosi litigi, porto ancora i segni sulla pelle, riuscii a convincerli a consultare il più vicino specialista. Questo mi prospettò chiaramente l'ipotesi intervento, ma i miei genitori da veri ignoranti, e mi dispiace ammetterlo, cominciarono a deriderlo dichiarando la sua incompetenza prim'ancora che questo finisse il discorso.

Insomma, oggi il Dott. Cortellazzi mi ha detto chiaramente che non mi è più possibile, in nessun caso, fare l'intervento maxillo-facciale, perchè il mio odontoiatra ha già estratto i denti ed ha già portato indietro il mascellare inferiore, la mandibola, costrigendo i canini ad uscire fuori dall'osso, sforzando oltre il limite massimo di elasticità gli alveoli stessi.
Quindi, ho ricevuto un No dal suddetto specialista, e ciò mi lascia con un amaro in bocca che difficilmente potrò sopportare. Poichè, non sono stato io a volerlo, secondo voi è davvero giusto che debba rimanere così per tutta la vita? In questo preciso istante mi reputo mentalmente instabile, e sono preoccupatamente capace di fare qualsiasi cosa. Non appeva questa scarica di adrenalina se ne andrà, ritornerò a fare quella noiosa vita davanti al computer/libri pensando però di non avere nemmeno un barlume di speranza. Chissà se riuscirò a mantenere alti i miei voti all'università, Cambridge non è per gente di salute cagionevole, e mai come ore sono arrivato in un vicolo cieco, e non ho più la possibilità di voltarmi e tornare indietro. Finora, ve lo ripeto, non ho mai avuto una vita sentimentale se non per gioco, non ho vissuto l'adoloscenza da adolescente; sono sempre stato chiuso in una ridicola camera 4x4 costretto a diventare un ossesso di computer e anime. A qualcuno può anche piacere, ma è un ripiego che io non ho intenzione di ammettere.

Sarò maggiorenne adesso, ma non ho più la possibilità di operarmi secondo il dott. Cortelazzi. Io non sono nemmeno ricco, lavoro come un cane mentre studio per potermi mantenere da solo all'università, e nonostante tutto, non riesco mai ad avere pace. Sto seriamente pensando di farla finita, o almeno, questa rimarrà l'ipotesi più probabile se non riuscirò a trovare un chirurgo che sia disposto ad aiutarmi come individuo, perchè davvero non c'è la faccio più.

Scusate lo sfogo, ciao a tutti, e un augurio di buon lavoro agli specialisti connessi.

Antonio96
 

x favore calmati... vedrai ke un rimedio c'è...
dato ke ho capito ke sei della puglia io sono di conversano (bari) e mi sta seguendo un dottore del mio paese si kiama Dr. Bartolomeo Lofano.
puoi trovare tutto qui: Odontosalus.com | © Copyright 2011
poi fammi sapere...

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 18:58 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X