Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Chirurgia maxillo-facciale > Chirurgia Ortognatica e ATM: Il dolore peggiora
Segna Forum Come Letti

   

Chirurgia Ortognatica e ATM: Il dolore peggiora

tyler911
 

http://www.edsonzen.com/pdf/cirurgia...hicSurgery.pdf

Un mio amico mi ha fatto leggere questo studio...pensa sia molto interessante.

MIGLIOR COMMENTO
Dott. Ruffoni Diego
È interessantissimo e da tenere in considerazione, a volte per ragioni estetiche si rischia di compromettere le articolazioni che non sempre si adattano.

Dott. Ruffoni Diego.
__________________
Dott. Ruffoni Diego
Odontoiatra
Studi:
Mozzo (BG) via Ambrosoli 9
Carnate (MI) Via S. D'Acquisto 14
ruffonidiego@virgilio.it
Tel 3476958181
Leggi altri commenti
tyler911
 

L'importante è che il paziente sia consapevole di cosa va incontro. Se addirittura si spera di poter risolvere un dolore all'atm con l'operazione....speriamo solo non peggiori, o che peggiori in modo sopportabile.

Io mi sono documentato a fondo (aiutato da un mio amico che mi spiegava quello che da ignorante non riuscivo a comprendere) e ho capito che, per me, il gioco vale la candela.

Ma non per tutti è cosi.

viola90
 

Certo è un rischio presentarsi all'intervento con forti dolori alle ATM....ma se nonostante aver fatto molti trattamenti i dolori sno sempre quelli, come si risolve la situazione?

Io ho una terza classe scheletrica con leggera deviazione a sinistra, palato ogivale stretto. Prima di sottopormi a cure ortodontiche, ho consultato un gnatologo dato i miei forti dolori alle atm. Ho fatto risonanze per capire da dove deriva il problema. Il Dottore mi ha detto che il condilo non è spostato, ma è un po deformato e la cartilagine assottigliata per questo sento click a destra e "sabbia" a sinistra. I dolori si protraggono anche negli zigomi.
Dopo aver utilizzato i bite giorno e notte non si è notato nessun miglioramento, i dolori c'erano sempre. Anzi, l'unico cambiamento che ha fatto sospendere il trattamento con i bite, è stato che soli dopo 5 giorni il morso si apriva. Così mi ha consigliato di metterli un giorno si e 3 no per vari mesi...il risultato? uguale, il morso si apriva. Ha anche modificato i bite ma niente da fare....il morso si apriva e i dolori sempre forti.
L'unico sollievo che provo è quando faccio impacchi caldi, ma non posso fare massaggi perchè peggiora. Ho provato anche con esercizi ma niente da fare..ho preso anche gocce rilassanti muscolari ma niente...ci sono giorni che non posso parlare neppure piu di tanto perchè ho forti dolori. Il Dottore mi ha parlato anche di laser per far passare i dolori, ma il risultato è incerto comunque.
Ora dopo averne provato di tutti i colori, l'ultima spiaggia è l'intervento. Perchè appunto con i bite non fa, e neppure con queste altre cose che ho elencato...e io a fare impacchi tutta la vita per tutto il giorno ogni giorno, non ci sto! E' impensabile di stare così a vita....
La "soluzione" sarebbe fare l'intervento così da avere un'occlusione giusta e mettere successivamente un bite per alleviare i possibili dolori. Faccio male?
valuto l'intervento solo per via dei dolori, perchè a me non disturberebbe affatto altrimenti. Ci sono altre alternative per far passare i dolori?

Ti può interessare anche...
Cistite e candida? Fai il test e segui i consigli per il tuo benessere intimo!

Senso di pesantezza nella parte bassa dell'addome? Impellente bisogno di urinare? Prurito intimo?

Potrebbe trattarsi di cistite o candida, oppure delle due cose insieme.


SCOPRI QUI SE NE SOFFRI, ricevi i consigli utili per combatterle e le indicazioni sui rimedi a tua disposizione perché non diventino presenze ricorrenti nella tua vita.

viola90
 

Dottor Ruffoni gradirei anche un suo parere, e quello di qualsiasi specialista.
Vorrei risolvere questo problema e siccome non so dove sbattere la testa, vi ringrazierei tanto per i vostri consigli, anche di chi ha avuto un problema simile al mio. Grazie

thefisherman
 

Ma non tutte le III classi soffrono di dolori all' ATM, giusto?
Io ad esempio ho una III classe molto grave da un pò di tempo ma grazie a Dio non ho nessun dolore. A parte alcuni dolori in testa che non so se dipendano dalla malocclusione.

tyler911
 

Viola, se l'unico motivo per il quale ti devi sottoporre all'intervento è migliorare il dolore dei tuoi ATM non farlo!!!
NESSUN chirurgo maxillo facciale al mondo ti può dire che l'intervento sarà risolutivo/milgiorerà la situazione. Anzi, solitamente il carico sulla mandibola per la BSSO peggiora la situazione. Lo studio di wolford che ho pubblicato è molto utile in questo senso.

Ci sono altri tipo di chirurgie, meno invasive, ma in generale il dolore all'ATM è difficilissimo da risolvere.

Per rispondere a the fisherman, non tutte le III o II classi hanno disfunzione all'ATM, ma anche chi non accusa niente PRIMA dell'intervento DOPO POTREBBE riscontrare un forte dolore a queste articolazioni.
Solitamente questo avviene di piu nei casi di II classe che di III per ovvi motivi.

viola90
 

Citazione:
Originariamente Inviato da tyler911 Visualizza Messaggio
Viola, se l'unico motivo per il quale ti devi sottoporre all'intervento è migliorare il dolore dei tuoi ATM non farlo!!!
NESSUN chirurgo maxillo facciale al mondo ti può dire che l'intervento sarà risolutivo/milgiorerà la situazione. Anzi, solitamente il carico sulla mandibola per la BSSO peggiora la situazione. Lo studio di wolford che ho pubblicato è molto utile in questo senso.

Ci sono altri tipo di chirurgie, meno invasive, ma in generale il dolore all'ATM è difficilissimo da risolvere.
Ma allora mi devo tenere questo dolore tutta la vita?? quali sono le chirurghie meno invasive? che soluzioni ci sono per rimediare ai dolori?
non credo di essere l'unica in questo forum che ha avuto questo problema....

Dott. Ruffoni Diego
 

"click a destra e "sabbia" a sinistra" forse questo indica già dei sospetti diagnostici.
Oggi sono possibili interventi in artroscopia che in alcuni casi sono indicati, il trattamento del suo caso deve essere ben studiato da veri professionisti esperti della materia.
Dott. Ruffoni Diego.

__________________
Dott. Ruffoni Diego
Odontoiatra
Studi:
Mozzo (BG) via Ambrosoli 9
Carnate (MI) Via S. D'Acquisto 14
ruffonidiego@virgilio.it
Tel 3476958181
viola90
 

Citazione:
Originariamente Inviato da ruffonidiego Visualizza Messaggio
"click a destra e "sabbia" a sinistra" forse questo indica già dei sospetti diagnostici.
Oggi sono possibili interventi in artroscopia che in alcuni casi sono indicati, il trattamento del suo caso deve essere ben studiato da veri professionisti esperti della materia.
Dott. Ruffoni Diego.
La ringrazio per la risposta DOttor Ruffoni.
Sapevo della possibilità di questi interventi in atroscopia perchè il Dottore che mi ha seguito (gnatologo e specialista nel campo dei disordini temporo-mandibolari e dolori orofacciali) me ne ha parlato. Il fatto è che lo sconsigliava appunto per il danneggiamento della cartilagine in quanto assotigliato e leggermente deformato come risulta dalle RM.

Ho fatto ricerche e ho trovato questo studio su interventi in atroscopia del Dottor Gildone -Specialista in ortopedia e traumatologia, dice così (Riporto solo la parte interessante dei risultati in seguito a questo trattamento):


" I risultati di questa procedura dipendono dalla patologia. In caso di lesione meniscale senza danni aggiuntivi, i risultati sono molto buoni (bisogna tuttavia ricordare che ci sarà una certa predisposizione a sviluppare l’artrosi).
I pazienti con un danno della cartilagine articolare continueranno ad avere gli stessi sintomi, a causa della natura stessa della patologia. Nei pazienti con artrosi è molto difficile riuscire ad eliminare i sintomi con l’artroscopia; in questi casi, infatti, l’artroscopia dà dei benefici in caso di rottura del menisco o di corpo mobile, ma non è in grado di influenzare positivamente la progressione della malattia. "

Lo Gnatologo me lo ha sconsigliato. Cosa devo fare allora ,Dottor Ruffoni, per questi dolori alle ATM? sono destinata a tenermeli? la ringrazio per la sua disponibilità

Dott. Ruffoni Diego
 

In alcuni si arriva anche a convivere con queste problematiche, soprattutto quando la chirurgia è destinata all'insuccesso.
Forse un approfondito studio del caso con un BITE diagnostico diverso dal primo, progettato e continuamente modificato con un sistema di controllo sull'apertura del morso, potrebbe portare verso una più approfondita diagnosi, che permette di stabilire se sono possibili eventuali cure.
Dott. Ruffoni Diego.

__________________
Dott. Ruffoni Diego
Odontoiatra
Studi:
Mozzo (BG) via Ambrosoli 9
Carnate (MI) Via S. D'Acquisto 14
ruffonidiego@virgilio.it
Tel 3476958181
Dott. Giuseppe Salvato
 

assolutamente no qualcosa si puo fare inizierei con un lavaggio articolare + byte per poi eventualmente fare una artroscopia

__________________
Dr. Giuseppe SALVATO
Milano: Via Pietro Mascagni, 20 tel. 02798072
viola90
 

Citazione:
Originariamente Inviato da ruffonidiego Visualizza Messaggio
In alcuni si arriva anche a convivere con queste problematiche, soprattutto quando la chirurgia è destinata all'insuccesso.
Dottore io ho solo 23 anni e ho gia una malattia cronica, non vorrei che anche questi dolori diventassero parte della mia vita...Ora ho dolori che forse uno col mio stesso problema, avrebbe dopo anni, o forse no. Tra 10 anni sono costretta a uscire di casa con la borsa dell'acqua calda in faccia per provare sollievo?

Forse un approfondito studio del caso con un BITE diagnostico diverso dal primo, progettato e continuamente modificato con un sistema di controllo sull'apertura del morso, potrebbe portare verso una più approfondita diagnosi, che permette di stabilire se sono possibili eventuali cure.
Dott. Ruffoni Diego.

Lo gnatologo mi ha cambiato il bite almeno 5 volte, prima senza contatti poi con i contatti, poi con i contatti solo dietro....ecc...insomma ha provato di tutto, ha studiato tutte le possibilità, ma il morso si apriva lo stesso..per questo non lo uso piu. Il dolore era uguale con o senza.

viola90
 

Citazione:
Originariamente Inviato da maxillogaleazzi Visualizza Messaggio
assolutamente no qualcosa si puo fare inizierei con un lavaggio articolare + byte per poi eventualmente fare una artroscopia
Il bite lo abbiamo ( io e lo gnatologo con il chirurgo e l'ortodontista) eliminato per il momento. Non c'era sollievo nè con nè senza.

Per quanto riguarda il lavaggio articolare, sinceramente nessuno me lo aveva proposto..ora non so se perchè non era il mio caso o per quale altro motivo...ma potrei chiedere alla prossima visita.
Invece per l'atroscopia mi avevano gia detto che non era il caso...

Questi dolori oltrettutto mi fanno alzare le glicemie, dato che sono diabetica insulino-dipendente da 15 anni. E ora anche i calori della glicata si sono alzati. Insomma vari scompensi tutti collegati!

La ringrazio Dottore per la sua disponibilità.

tyler911
 

ciao viola, purtroppo da quello che so trattare gli ATM è estremamente complicato e spesso le chirurgie hanno una percentuale di successi ridicola.

La cosa che però deve essere chiara è che l'intervento di chirurgia ortognatica NON PORTA ALCUN beneficio in questo senso, anzi, spesso peggiora la situazione.

Spero che questo ti sia chiaro

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 23:23 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X