Forum | ForumSalute.it

Forum | ForumSalute.it (https://www.forumsalute.it/community/)
-   Chirurgia maxillo-facciale (https://www.forumsalute.it/community/forum_50_chirurgia_maxillo_facciale_1.html)
-   -   Malocclusione e psiche (https://www.forumsalute.it/community/forum_50_chirurgia_maxillo_facciale/thrd_69267_malocclusione_e_psiche_0.html)

skelter 05-01-2009 14:16 PM

Malocclusione e psiche
 

La malocclusione influenza la psiche ma non allo stesso modo in tutti i soggetti, così come non altera il corpo della gente alla stessa maniera. I condili e il collo malposizionati influenzano non solo la sfera emotiva, ma possono incidere anche su alcuni aspetti della personalità, quale ad esempio l’emotività, la sensibilità, le paure, le ansie, rendendo il maloccluso insicuro, suscettibile, nevrotico, introverso. Tuttavia la conseguenza negativa di cui risente maggiormente la psiche risulta essere una forma cronica di pessimismo ingiustificato, che è visto dal maloccluso come una dote mentale e non come una conseguenza negativa di una malocclusione della quale non si rende conto. Sebbene tale patologia possa influire negativamente su alcuni lati della personalità accentuandoli, a volte il portarli all’ eccesso si rivela fruttuoso. Infatti la persona intelligente malocclusa ha un’ attività cerebrale intensa e una maggiore capacità di critica e di ragionamento rispetto alla persona ben occlusa. Questa vive con maggiore ottimismo, con minore emotività tanto che tende più al riso che al pianto anche in momenti di particolare tensione psicologica.

Una volta eliminata la disfunzione il soggetto ben bilanciato non piange più, non è ansioso, è portato al sorriso abituale che diventa un atteggiamento muscolare automatico del suo viso; così che perde la faccia cupa dei malocclusi che per sorridere devono compiere un deciso sforzo muscolare e tende all’ euforia, perché si sente in una situazione di benessere fisico permanente. Può accadere che all’inizio il riabilitato rimanga un po’ disorientato, perché si ritrova un carattere ben diverso rispetto a prima ed è dispiaciuto di aver perso quell’attività psichica continua che lo faceva sentire "intelligente". In un secondo tempo però, tende a svilupparsi in un’altra direzione, si sente libero, equilibrato e ben in salute, quindi tende ad allacciare rapporti piu’ cordiali anche nell’ ambiente di lavoro, in quanto sa valutare con maggiore obiettività le situazioni e le personalità che lo circondano, perché è ben padrone dei propri nervi.

La malocclusione si ripercuote anche sulla vascolarizzazione e sull’ ossigenazione; il miglioramento di queste in seguito alla riabilitazione dovrebbero perfezionare la risposta inconscia del sistema nervoso e rallentare l’invecchiamento organico, sconfiggendo parzialmente i "malesseri della vecchiaia" dovuti alla mandibola sbilanciata: ad esempio le artrosi e le deformazioni collegate, il mal di schiena, le scoliosi, le ernie cervicali e lombari, la camminata instabile, la pesantezza delle gambe, le emicranie, i fastidi a occhi, orecchie, naso, il senso di freddo a mani, piedi, naso, testa, la lacrimazione eccessiva o insufficiente, le tachicardie, le aritmie, le demenze senili transitorie, la ripetizione di concetti negativi, il pessimismo, la difficoltà ad alimentarsi e i disturbi alimentari psicogeni, l’osteoporosi da inattività, i comportamenti autodistruttivi e il disagio psichico, le deviazioni mentali e le perversioni, il masochismo, alcune forme di depressione che portano al suicidio, le fobie, l’ansia irrefrenabile che porta in alcuni soggetti al vizio del fumo, o alla masticazione perenne del chewing-gum, il nervosismo cronico e la logorrea.

...cosa ne pensate?

francina 05-01-2009 14:56 PM

Riferimento: Malocclusione e psiche
 
L'hai preso dal sito dell'appim vero? penso che il 90% delle cose scritte siamo delle sciocchezze paurose, completamente antiscientifiche. E ti parlo da ex malocclusa grave di 3 classe.

skelter 05-01-2009 15:46 PM

Riferimento: Malocclusione e psiche
 
no...l'ho preo dal sito www.unina2.it io credo che un difetto fisico portato avanti negli anni,e parliamo già dai 12-13 anni, possa portare dei lenti cambiamenti del carattere, sopratutto se questo difetto riguardo l'estetica del viso...non so per il resto quanto sia vera l'ultima parte ma nella prima trovo delle assonanze...

francescab88 07-01-2009 00:27 AM

Riferimento: Malocclusione e psiche
 
beh per certi versi, ovviamente senza pretendere di fornire fondamenti scientifici ma basandomi sull'esperienza diretta, il discorso sul carattere non mi sembra completamente campato in aria... :)

flavio86 07-01-2009 18:28 PM

Riferimento: Malocclusione e psiche
 
Mah, certamente l'insicurezza dovuta al difetto estetico c'è, così come magari il sentirsi "sbagliati", lo stress di cure lunghe, il fatto che gli altri non ci comprendano...però quello che dice questo testo mi pare eccessivo, secondo me tutto dipende da come ragisce ciascuno. Io avevo una terza classe grave e ho fatto farie cure che mi hanno cambiato più volte l'occlusione avendo espanso la mascella in due momenti e ti dico che tutti questi problemi non li ho mai avuti. Certo mi ha creato qualche problema alla schiena, ma sono fastidi, non sono certo distrutto...e la mia atm non è proprio come nuova ma a parte il click no problem. Ovvio che la mia self-confidence è migliorata. Poi magari c'è gente che dopo aver fatto una banale otturazione che gli abbassa o alza un po' un dente sta malissimo e inizia a soffrire di tutto e di più, sono questioni soggettive! Di certo non mi sento più stupido ora [:o)]

skelter 07-01-2009 19:12 PM

Riferimento: Malocclusione e psiche
 
secondo me le prime due parti sono buone,nel senso che non sono tanto campate in aria tranne il fatto dell'intelligenza che è cosa ben piu' profonda e grande e non puo' essere legata ad un sorriso,....flavio ha ragione, c'è un insicurezza dovuta al difetto estetico che noi sappiamo nei minimi particolari...ma è una insicurezza basata su dati reali..quindi?cosa comporta una insicurezza giustificata e portata avanti da piu' o meno quando si ha memoria?

ippo82 08-01-2009 10:25 AM

Riferimento: Malocclusione e psiche
 
beh...un pò eccessivo mi sembra...più che altro mis embra una pubblicità esasperata alla chirurgia maxillofacciale....un testo scritto per convincere qualcuno che la correzione della malocclusione sia il rimedio a tutti i disturbi possibili e immaginabili...
mettiamola così....è come dire che un detersivo usato per lavare i panni è capace di garantire anche l'igiene di una persona..
Certo alcune cose scritte sono innegabili...la tendenza a sembrare sempre arrabbiato con il mondo....il non sorridere spontaneamente....ma non esageriamo!!!

flavio86 08-01-2009 12:24 PM

Riferimento: Malocclusione e psiche
 
Citazione:

Citazione: Messaggio inserito da michele84

cosa comporta una insicurezza giustificata e portata avanti da piu' o meno quando si ha memoria?
Questo penso proprio dipenda solo dal tuo carattere...d'altra parte si può essere insicuri anche per l'altezza, il sovrappeso, il naso..è vero, la nostra magari è più "brutta" perchè coinvolge il sorriso, ma il modo in cui la si supera una volta tolto il difetto credo dipenda solo da noi. Certo, aspettarsi di diventare un'altra persona non è realistico!

Dani85 08-01-2009 14:11 PM

Riferimento: Malocclusione e psiche
 
Concordo con le altre risposte; penso che questa nota vada abbastanza bilanciata e presa "con le pinze".
Come già detto alcune cose sono innegabili (il carattere un po' scontroso, la difficoltà a sorridere, ecc...), ma altre mi sembrano parecchio esagerate. Io non mi sento "più intelligente" di altri per il mio difetto fisico e non credo che una volta svanito mi sentirò "più stupido"!
Ovviamente penso che starò meglio con me stesso perché potrò finalmente mangiare una bistecca masticandola e non inghiottendola intera e perchè potrò fare una foto nella mia vita sorridendo! :D:D
Hola

[8D][8D]

Oruam 08-01-2009 14:15 PM

Riferimento: Malocclusione e psiche
 
Citazione:

Citazione: Messaggio inserito da michele84

no...l'ho preo dal sito www.unina2.it io credo che un difetto fisico portato avanti negli anni,e parliamo già dai 12-13 anni, possa portare dei lenti cambiamenti del carattere, sopratutto se questo difetto riguardo l'estetica del viso...non so per il resto quanto sia vera l'ultima parte ma nella prima trovo delle assonanze...
Scusa in che sezione del sito?
Le stesse identiche cose le avevo lette in alcuni post dell'Appim...non penso che siano prorio tutte sciocchezze..

skelter 08-01-2009 15:08 PM

Riferimento: Malocclusione e psiche
 
http://www.unina2.it/odontoinformati...psiche%201.htm

questo è il link.

skelter 08-01-2009 15:34 PM

Riferimento: Malocclusione e psiche
 
il discorso è che in seguito a questo difetto...proviamo dolore, proviamo dolore quando ci vediamo allo specchio stringere i denti mentre li si pulisce, quando si sorride, proviamo dolore prima di una foto, e un sacco di altre volte.
Proviamo dolore da parecchio tempo e come ogni persona che per vari motivi provi la stessa sofferenza e per gli stessi tempi ( piu' o meno)...non possiamo non essere stati influenzati, perchè non ci è arrivata da un giorno all'altro...io non mi ricordo piu' (seppur a 7-8 anni non avevo questo difetto) com'era prima...so' solo com'è da dieci anni a questa parte. E la gente che prova dolore o che ha provato dolore nella vita..la guardi e la riconosci subito,come se la conoscessi,come se venissimo tutti da una stessa terra lontana...ma questo è un altro discorso.

il domandone successivo, da forum diciamo, è: quanto conta per voi il sorriso,o quanto contava prima e quanto ora?

francescab88 08-01-2009 16:45 PM

Riferimento: Malocclusione e psiche
 
io credo che il fondo di verità di questo articolo stia proprio nella riflessione sul carattere... ma non nel senso dell'intelligenza.. quanto nel senso che una ripercussione sulla nostra psiche e sulla "vita sociale" penso ci sia più o meno per tutti (o quasi)... Che non vuol dire che prima di operarsi uno non ha amici o un ragazzo/a, ma parlo di quella sensazione che già avete descritto di "disagio", di non sentirsi mai a posto con se stessi, e quindi in difficoltà a sorridere o a fare una foto..
una signora, quando ha saputo che mi sarei operata e che aveva anche lei problemi alla bocca, mi ha detto: "fai bene, ai miei tempi non si faceva, e non sai quanto avrei voluto spaccarmi il mento con un martello". Boh ecco.. senza fare sentimentalismi, io mi ci sono riconosciuta un sacco...

Non credo che adesso la mia vità cambierà radicalmente, nè che mi sentirò più "intelligente", ma sono sicura che mi servirà a stare meglio con me stessa e con gli altri...

flavio86 08-01-2009 18:26 PM

Riferimento: Malocclusione e psiche
 
Citazione:

Citazione: Messaggio inserito da Oruam

Citazione:

Citazione: Messaggio inserito da michele84

no...l'ho preo dal sito www.unina2.it io credo che un difetto fisico portato avanti negli anni,e parliamo già dai 12-13 anni, possa portare dei lenti cambiamenti del carattere, sopratutto se questo difetto riguardo l'estetica del viso...non so per il resto quanto sia vera l'ultima parte ma nella prima trovo delle assonanze...
Scusa in che sezione del sito?
Le stesse identiche cose le avevo lette in alcuni post dell'Appim...non penso che siano prorio tutte sciocchezze..
Forse un moderatore non dovrebbe dirlo, ma penso che sia un motivo in più per pensare che per la maggior parte siano stupidate, se non altro perchè la signora che si dice riabilitata là dentro è quella che si fa più pippe mentali di tutti :D

skelter 08-01-2009 19:39 PM

Riferimento: Malocclusione e psiche
 
io non ho letto niente dell'appim o qualcos'altro...stavo solo cercando qualche collegamento tra malocclusione e la psicologia dei pazienti che ne soffrono e ho trovato quel sito li'...non ci vedo niente di strano se lo sottopongo qui alle vostre opinioni e alle mie.


Adesso sono le 02:11 AM.

Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2