Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Apparato digerente - Gastroenterologia ed endoscopia digestiva > sabbia biliare - ecografia
Segna Forum Come Letti

   

sabbia biliare - ecografia

moschetta
 

Salve. Ho una domanda da porre. La sabbia biliare può non essere vista da ecografia e TAC? A mio marito è stato visto un calcolo di 2 cm (sia da ecografia che da TAC) sul fondo della colecisti. Ha avuto varie coliche molto dolorose (notti in pronto soccorso) ultima volta bilirubina tot. 3, coniugata 1,64, non coniugata 1,36, AST 187, ALT 208. Secondo il parere di qualcuno la causa non può essere il calcolo, ma sabbia...che non si è mai vista. Possono esserci altre cause? Come si fa ad essere sicuri che sia la colecisti? Grazie se mi potete dare dei chiarimenti

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Matteo Burchiellaro
Gentile utente non mi è chiaro il quesito. Chi le ha detto una cosa simile? La presenza del calcolo giustifica di per sé il quadro sintomatologico. Direi che c'è indicazione chirurgica. Per rispondere alla sua domanda il fango biliare può essere visto dallecografia.
__________________
Matteo Burchiellaro
Oncoematologo pediatrico
Gastroenterologia Pediatrica
Medicina d'urgenza neonatale
Laurea e specialistica presso la NYU.
Leggi altri commenti
moschetta
 

Grazie mille per la risposta chiara e veloce

moschetta
 

Citazione:
Originariamente Inviato da MD_matteo Visualizza Messaggio
Gentile utente non mi è chiaro il quesito. Chi le ha detto una cosa simile? La presenza del calcolo giustifica di per sé il quadro sintomatologico. Direi che c'è indicazione chirurgica. Per rispondere alla sua domanda il fango biliare può essere visto dallecografia.
Spiego in modo più preciso. Dall'ecografia al PS e anche fatta durante il ricovero ospedaliero è stato detto che quel calcolo specifico di 2 cm. non era la causa dei dolori addominali perché sempre trovato in fondo alla colecisti. E' stato anche detto che poteva esserci un piccolo calcolo non visto o la sabbia che sono stati espulsi dopo essere passati attraverso il coledoco. E' verosimile? Se non si presentano più coliche si deve optare comunque per l'intervento chirurgico o ci sono altre possibilità? L'indicazione chirurgica è stata data, ma differita più avanti perché 2 mesi fa ha avuto un infarto (stent coronarico) ed è in terapia antiaggregante (doppia). Adesso sta seguendo una dieta ferrea.
Grazie

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dott.ssa Raffaella Ferrando

Dott.ssa Raffaella Ferrando
Nome:
Raffaella Ferrando
Comune:
Bastia d'Albenga
Provincia:
SV
Telefono:
0182-20485
Azienda:
Bastiamedica
Professione:
Radiologo specialista in Gastroenterico e Funzionalità pelviperineale
Specializzazione:
Radiodiagnostica
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dott.ssa Ferrando, non riuscire ad andare di corpo più di una volta a settimana è grave? Alla lunga la stitichezza cosa può comportare?
Se andiamo in bagno una volta alla settimana perché abbiamo sempre fatto cosi stiamo sbagliando qualcosa da sempre. Perché nel frattempo, mentre non evacuiamo, continuiamo a mangiare almeno tre volte al giorno… Alla lunga la stitichezza può essere una concausa dei bruciori di stomaco, di addominalgie diffuse, di reflusso gastroesofageo, litiasi colecistica, ernia transiatale, scarso appetito, insonnia, alitosi, sonnolenza, nervosismo, ecc. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 22:14 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2021, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X