Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Apparato digerente - Gastroenterologia ed endoscopia digestiva > Non so che cos'ho.
Segna Forum Come Letti

   

Non so che cos'ho.

humancrime
 

Buongiorno a tutt, vorrei una mano a capire cosa mi sta succedendo!

Un po' di premesse, sto affrontando con successo la guarigione dalla bulimia nervosa (per la quale il meccanismo di compensazione era il vomito). Ormai sono quasi venti giorni che non ho più nessun tipo di comportamento, nè conto le calorie. A volte mangio di più, a volte di meno, come è giusto che sia. La mia dieta è generalmente sana, presto attenzione a mangiare frutta e verdura almeno in 5 pasti, ma mi concedo tranquillamente il cornetto la mattina quando ne ho voglia, o del cioccolato . Pratico (irregolarmente) attività fisica, solo quando me la sento perché spesso non mi sento molto bene, ed è il motivo per il quale sto scrivendo qui.

Recentemente, al massimo una settimana o poco più, mi sento sempre con la nausea dopo mangiato. Che il pasto sia grande, piccolo, acido, basico, bilanciato, per lo più proteico, ogni tipo di combinazione immaginabile.

Magari ho fame, che lo stomaco brontola, mangio un biscotto, ed ho la nausea.
Il mio ultimo ciclo si è concluso il 4 marzo, che è tornato regolare, e sicuramente non sono incinta (anche se, so benissimo che nemmeno due settimane non sarebbero abbastanza per avere la nausea ).

Non faccio un lavoro che mi sforza fisicamente (lavoro in ufficio).

Sicuramente sono molto stressata, un po' per il lavoro, un po' per questioni personali.

Fumo, bevo alcool una o due volte a settimana, ma senza esagerare (una birra, o un drink...)

Che potrebbe essere?

La mia ipotesi è che sia che il mio stomaco deve ancora abituarsi a digerire il cibo dopo 11 anni di DCA (prima era anoressia, per 6 anni è stata bulimia)

E' possibile? Onestamente è molto fastidioso...

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Matteo Burchiellaro
Gentile utente difficile porre diagnosi. Ha mai eseguito una esofagostroduodenoscopia? Questo esame sarebbe estremamente utile per sapere come sta il suo stomaco ed esofago a seguito della sintomatologia attuale e problemi avuti in passato. Ne parli con il suo curante in caso.
La nausea potrebbe dipendere da una sindrome dispeptica ( che può essere affrontata con opportune norme igienico-alimentari e/o farmacologiche). Vanno escluse altre cause( gravidanza in primis come lei stessa sottolinea).
Ci tenga informati.
Cordialmente.
__________________
Matteo Burchiellaro
Oncoematologo pediatrico
Gastroenterologia Pediatrica
Medicina d'urgenza neonatale
Laurea e specialistica presso la NYU.
Leggi altri commenti
humancrime
 

Dottore,
La ringrazio in primis, e no, non ho mai fatto un test del genere.

Provvederò a parlarne col mio medico non appena ne avrò la possibilità.

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dott.ssa Raffaella Ferrando

Dott.ssa Raffaella Ferrando
Nome:
Raffaella Ferrando
Comune:
Bastia d'Albenga
Provincia:
SV
Telefono:
0182-20485
Azienda:
Bastiamedica
Professione:
Radiologo specialista in Gastroenterico e Funzionalità pelviperineale
Specializzazione:
Radiodiagnostica
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dott.ssa Ferrando, perché quando si va in vacanza si tende a soffrire di stitichezza?
La stitichezza da viaggio è legata alle modifiche apportate ai ritmi giornalieri a cui il nostro organismo è legato. Un'influenza importante ce l'ha anche il luogo in cui si dorme e la toilette. Quindi il consiglio è di cercare di ovviare con qualche alimento in aiuto oppure con l'aggiunta di fermenti lattici e/o probiotici alla dieta quotidiana. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 12:36 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2021, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X