Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Apparato digerente - Gastroenterologia ed endoscopia digestiva > incubo dolori addominali
Segna Forum Come Letti

   

incubo dolori addominali

nikilor
 

Buongiorno a tutti. Mi chiamo Nicoletta e ho 53 anni, vorrei condividere con voi la mia esperienza e magari avere un vostro consiglio. Alcuni mesi fa ho cominciato ad avere un senso di fastidio alla gola, come un senso di groppo alla gola e la sensazione di dover digerire spesso. Sono andata dall'otorino che mi ha visitata con il fibroscopio dicendomi che la gola era a posto ed era questione di reflusso.
Quindi ho iniziato la cura con omeoprazolo e un integratore.
Ci sono voluti più di due mesi per stare meglio ma in compenso ho cominciato ad avere dolori allo stomaco, senso di pienezza epigastrica ed eruttazioni frequenti. In aggiunta ho iniziato ad avere um senso di fastidio sotto e all'altezza delle costole sia a sx che a dx ma un po' di più a dx. Più che allarmata ho eseguito ecografia addome dalla quale si evince un forte meteorismo colico e tutto il resto regolare. Ho iniziato a prendere dei prodotti naturali contro il meteorismo prima e dopo i pasti ma la situazione nn è cambiata. Poi ho cominciato anche ad avere evacuazioni non diarroiche ma quasi e di colore chiaro.
Io che sono una persona nn ansiosa ma di più sto vivendo dei momenti di inferno... Un gastroenterologo mi ha detto che secondo lui è un problema su base ansiosa che i dolori sotto le costole sono di natura muscolo-scheletrica e mi ha comunque consigliato una gastroscopia per precauzione. Dopo molte paura ho avuto il coraggio di fare l'esame ( ho fatto la transnasale... molto meno traumatica). Esito: nessun reflusso, una leggerissima gastrite ma da nnt, tutto regolare. Quindi tutto bene.
Intanto un altro gastroenterologo consultato mi aveva fatto fare esami del sangue specifici del pancreas con ves e pcr tutti a posto.
Devo ancora fare il breath test al lattosio perché mi ha detto che è molto importante. Solo che devo organizzarmi perché richiede 3 o 4 ore.
Insomma alla fine sono al punto di prima, devo dire che lo stomaco va molto meglio ma i dolori sottocostali no ed io sono veramente demoralizzata e vivo nell'angoscia di avere qualcosa di brutto. Praticamente ho sempre questi fastidi tutto il giorno, sto bene solo quando sono sdraiata a letto.
Anche i fermenti lattici non mi danno nessun sollievo.
Insomma un disastro!
E il morale sotto i piedi!
Nessuno capisce quello che sto passando!
Dalla vostra esperienza cosa mi consigliate?
Grazie a tutti. Un abbraccio. Niki

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Riccardo Antonio Ricciuti
Assume ancora l'omeprazolo? Se si, potrebbe essere la causa dei suoi problemi.
Leggi altri commenti
Minerva75
 

Benvenuta.
Sposto la discussione nella Sezione di competenza.

nikilor
 

No no non lo sto prendendo. L'ho assunto per circa 2 mesi in precedenza.

Dr. Riccardo Antonio Ricciuti
 

Ha fatto tutti gli accertamenti, tranne quelli per la celiachia (si tratta di un esame del sangue....meglio sarebbe togliersi il dubbio). Probabilmente i dolori vengono dal colon, che è molto sensibile al meteorismo. Lo stato di nervosismo peggiora la sintomatologia. Se così fosse, un farmaco antispastico come lo spasmomen dovrebbe risolvere. Ne parli comunque con il suo medico.

nikilor
 

Innanzitutto grazie per la sua risposta, ma non sarebbe strano essere celiaca a questa età? Però giustamente meglio controllare anche questo...
Ma che lei sappia l'intolleranza al lattosio non si può fare con un esame del sangue? Mi hanno detto che il breath test si fa con il respiro e ci vogliono 3/4 ore.
Si il medico mi ha prospettato il problema al colon ma dovrei fare a questo punto una colonscopia.
Mi creda già gli stati di ansia mi accompagnano normalmente ma in questo periodo con questi problemi di salute sono entrata in un tunnel di angoscia e sono emotivamente a pezzi.
La ringrazio molto per la sua disponibilità. Un caro saluto. Nicoletta

Dr. Riccardo Antonio Ricciuti
 

Gentile Nicoletta, premesso che:
1) la celiachia può insorgere anche dopo i 65 anni;
2) molte persone pur non essendo celiache sviluppano intolleranza al glutine, spesso
con sintomi molto fastidiosi;
3) per l'intolleranza al lattosio può fare il breath test o un test genetico acquistabile
in farmacia (lactease dna);
potrebbe più semplicemente provare ad effettuare una dieta priva di lattosio per 15 giorni (non è difficile: può assumere comunque formaggi) e poi priva di glutine per 15 giorni. Se migliora, è intollerante. Per la celiachia tale prova non è valida e deve comunque fare la ricerca anticorpale nel sangue.
Detto questo, io penso che il suo sia un problema causato dall' ansia, perché il sistema nervoso intestinale è fortemente influenzato dallo stress. Per questo forse un farmaco antispastico potrebbe interrompere un circolo vizioso. A volte in medicina si procede per tentativi. Le auguro di guarire presto!

nikilor
 

Grazie davvero per la sua dettagliata risposta.
Seguirò il suo consiglio per la verifica di una intolleranza a glutine o lattosio.
Devo dirle che il medico alla luce degli esami fatti mi ha consigliato di eseguire una colonscopia per stare più tranquilli.
La cosa devo dirle che mi terrorizza abbastanza, l"ansia è fortissima e il mio morale sotto i piedi.
Mi sembra davvero di vivere un incubo!
Sono molto provata da tutto questo...
Scusi tanto per lo sfogo.
Un caro saluto. Nicoletta

Dr. Riccardo Antonio Ricciuti
 

Se la colonscopia la terrorizza tanto e fosse necessario farla, può chiedere di effettuare la colonscopia virtuale. C'è sempre da fare la preparazione con lassativi, perché il colon deve essere vuoto, ma la procedura è praticamente indolore. Anche la colon tradizionale comunque può essere indolore, dipende dalla sedazione e dalla sensibilità individuale: conosco alcune persone che l'hanno effettuata senza alcuna sofferenza. Auguri di buona Pasqua!

nikilor
 

Guardi in effetti ho prenotato la colonscopia robotica che utilizzando una tecnica evoluta dicono sia indolore e non necessita nemmeno di sedazione.
Fanno direttamente prima dell"esame il colonwash quindi occorre solo fare la preparazione alimentare i 3 gg prima.
L'unico problema è che devo aspettare un mese perché prima non c'è posto nonostante la faccia a pagamento.
La ringrazio tanto per i suoi consigli e se le può fare piacere la terrò informata.
Grazie. A presto. Un caro saluto e auguri di buona Pasqua.
Nicoletta

Dr. Riccardo Antonio Ricciuti
 

Sicuramente altri utenti oltre me vorranno conoscere la sua esperienza con la colonscopia robotica, quindi se ne ha voglia ci faccia sapere com'è andata. Auguri!

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dott.ssa Raffaella Ferrando

Dott.ssa Raffaella Ferrando
Nome:
Raffaella Ferrando
Comune:
Bastia d'Albenga
Provincia:
SV
Telefono:
0182-20485
Azienda:
Bastiamedica
Professione:
Radiologo specialista in Gastroenterico e Funzionalità pelviperineale
Specializzazione:
Radiodiagnostica
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dott.ssa Ferrando, perché quando si va in vacanza si tende a soffrire di stitichezza?
La stitichezza da viaggio è legata alle modifiche apportate ai ritmi giornalieri a cui il nostro organismo è legato. Un'influenza importante ce l'ha anche il luogo in cui si dorme e la toilette. Quindi il consiglio è di cercare di ovviare con qualche alimento in aiuto oppure con l'aggiunta di fermenti lattici e/o probiotici alla dieta quotidiana. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 18:25 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2021, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X