Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Apparato digerente - Gastroenterologia ed endoscopia digestiva > Curare il reflusso gastroesofageo con la fisioterapia
Segna Forum Come Letti

   

Curare il reflusso gastroesofageo con la fisioterapia

Flame91
 

Ciao a tutti,
Capisco che il titolo può sembrare bizzarro, sono venuto a conoscenza di un nuovo metodo per curare il reflusso gastroesofageo tramite la fisioterapia. Questo approccio si applica quando la causa del reflusso è dovuto ad un accorciamento delle fibre muscolari del diaframma, le quali abbassandosi provocano una pressione sullo stomaco che a sua volta favorisce il rilascio del cardias. Inoltre, esiste un articolo su forumsalute.it pubblicato dalla dottoressa Imma Trabucco, lei propone il metodo Trabucco che consiste appunto in una serie di esercizi respiratori mirati a provocare un allungamento del diaframma. Qualcuno ha mai provato? Ha ottenuto benefici?

Non è una procedura con evidenze scientifiche, anche se la logica su cui si basa il protocollo è sensato. Inoltre, su pubmed ho letto un articolo riguardante una prova effettuata su un gruppo di pazienti affetti da GERD non erosiva, vi mostro il link:
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22146488

Il risultato del test ha evidenziato che si è osservato una riduzione dei sintomi del reflusso gastrico attraverso degli esercizi respiratori, di cui però non viene descritto il tipo di esercizio a cui i pazienti sono stati sottoposti.
Voi che ne pensate? Riguardo questa tecnica sono perplesso, e per questa ragione vorrei comprendere se possa davvero essere utile, e se no per quale motivo. Si può davvero, anatomicamente parlando, creare un allungamento del diaframma proprio come si farebbe per un qualsiasi muscolo? O ci sono dei meccanismi intrinsechi che impediscono questo fatto nonostante sia un muscolo volontario?

Un saluto.

MIGLIOR COMMENTO
Robertofranz
Salve, più che con la Fisioterapia io le consiglio in primis una Valutazione di Tipo Osteopatico. Molto spesso tale sintomatologia sorge a causa di tensione eccessiva dei muscoli anteriori, della fascia anteriore, rigidità del pacchetto addominale, del diaframma e/o una postura errata in ipercifosi.
Se il trattamento risulti quello giusto vedrà dei risultati sin dalle prime sedute.

Portale della Fisioterapia
Leggi altri commenti
Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dott.ssa Raffaella Ferrando

Dott.ssa Raffaella Ferrando
Nome:
Raffaella Ferrando
Comune:
Bastia d'Albenga
Provincia:
SV
Telefono:
0182-20485
Azienda:
Bastiamedica
Professione:
Radiologo specialista in Gastroenterico e Funzionalità pelviperineale
Specializzazione:
Radiodiagnostica
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dott.ssa Ferrando, come è possibile essere stitici, pur mangiando sano e conducendo una vita normale?
E' possibile. Le cause della stitichezza conducendo una vita sana e mangiando sano possono essere sostanzialmente due:
  • Insufficiente apporto idrico, cioè bere troppo poco;
  • Dissinergia della muscolatura del pavimento pelvico con alterazione dell’atto espulsivo.
Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 08:50 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X