Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Apparato digerente - Gastroenterologia ed endoscopia digestiva > Pancreatite acuta
Segna Forum Come Letti

   

Pancreatite acuta

Eva Maria
 

Buonasera,

Vorrei chiedere gentilmente un aiuto di capire meglio un caso complesso di pancreatite acuta che accaduto alla mia mamma che ha 72 anni. E stata ricoverata un mese fa con la diagnosi di pancreatite acuta dopo 5 gg dei trattamenti in medicina di urgenza è stata rilasciata con la cura per le gastrite e la dieta da seguire.. Seguendo una dieta abbastanza rigida dopo che i valori di lipasi sono rientrati in norma oggi facendo un controllo con esame di sangue Lipasi di nuovo Salita a 160U/I. Oltre la mamma ha artrosi reumatoide dove gli hanno sospeso tutti medicinali per la cura della reuma. Con la preoccupazione che la cura che aveva ( Reumaflex, Deltacortene ) gli ha provocato la pancreatite quindi adesso anche fattore reumatoide e alto 68UI/ml . Per là reuma ancora non gli hanno dato nessuna cura essendo preoccupati di curarla per non peggiorare il fatto di Pancreatite. Perché la Lipasi dopo che entrata nella norma di nuovo salita? È una cosa preoccupante? È possibile che le persone che hanno avuto pancreatite non possono essere curate per là reuma? Esistono dei medicinali che non danneggia pancreas ma cura la reuma? Grazie mille un cordiale saluto Eva

Leggi altri commenti
Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dott.ssa Raffaella Ferrando

Dott.ssa Raffaella Ferrando
Nome:
Raffaella Ferrando
Comune:
Bastia d'Albenga
Provincia:
SV
Telefono:
0182-20485
Azienda:
Bastiamedica
Professione:
Radiologo specialista in Gastroenterico e Funzionalità pelviperineale
Specializzazione:
Radiodiagnostica
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dott.ssa Ferrando, quali sono i principali cibi su cui puntare per ammorbidire le feci, se sono sempre dure? E quali per avere una maggior regolarità intestinale?
I cibi che aiutano ad ammorbidire le feci sono frutta e verdura come kiwi, susine, zucchine, pere, mele, e poi farine integrali, latte, olio di oliva, yogurt… ma soprattutto tanta acqua non gasata. Per integrare l’assunzione di liquidi è possibile prepararsi anche delle tisane lassative da bere due volte al giorno, prima del pranzo e della cena. Sono indicate le tisane ai fiori di malva, tiglio, altea e semi di lino, che nello stomaco, a contatto con l’acqua, formano una specie di mucillagine in grado di ammorbidire le feci e di aumentarne il volume. Al contempo, per avere una maggior regolarità intestinale servono fibre, dunque frutta e verdura, ma anche latte, uova, carne e pesce. Soprattutto occorrono acqua e movimento. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 11:34 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2021, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X