Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Apparato digerente - Gastroenterologia ed endoscopia digestiva > Dolori addominali e nausea intermittenti
Segna Forum Come Letti

   

Dolori addominali e nausea intermittenti

SerenaR89
 

Buonasera,
Circa un mese e mezzo fa, dopo un rapporto sessuale (non diverso dal solito), ho avvertito forti crampi al basso ventre che non mi permettevano alcun movimento, dopo circa un ora ho avuto il primo episodio di diarrea ripetutosi per 3 volte nelle successive 2 ore, sempre con abbassamenti di pressione e sudore freddo.
Sono andata in ospedale nel mezzo della notte (premetto che vivo in Regno Unito attualmente) dove mi hanno "diagnosticato" una gastroenterite ed hanno escluso infezioni urinarie ed eventuali gravidanze grazie a dei test.
Tornata a casa la mattina successiva, ero impossibilitata a dormire in posizione orizzontale a causa di fitte al di sotto delle clavicole durante l' espirazione.
Nel pomeriggio, i dolori all' addome, precedentemente attenuatisi, sono ritornati come vere e proprie coliche, con crescente dolore fino a sparire di nuovo (per due volte) e, per questo, sono tornata in ospedale.
Ancora una volta hanno ripetuto le stesse analisi di sopra e, dopo una puntura di buscopan, mi hanno consigliato di prendere antinfiammatori per la presunta gastroenterite.
Dopo una settimana con una leggera febbre (37.5) e qualche dolore, sono stata gradualmente meglio anche se ho sempre avvertito una pressione nell' ultimo tratto del colon, specialmente in posizione seduta, e qualche episodio di nausea.
Dopo circa due settimane sono tornata in Italia per vacanze e sono andata dal mio medico, il quale ha confermato la possibile gastroenterite e mi ha prescritto dei probiotici e miorilassanti.
Ora sono tornata in Regno Unito e continuo ad avere episodi di nausea e dolori nell' alto addome (proprio sotto le costole) che vanno e vengono.
Tengo a specificare che non ho problemi di evacuazione (regolare) o legati ad intolleranze alimentari e che le analisi del sangue fatte in Italia non riportano nulla di anomalo a parte microcitosi (che ho sempre riscontrato) ed una leggera anemia.
Vorrei sapere se, secondo voi, è il caso di fare qualche esame specifico ed eventualmente quale, visto che, dopo un mese e mezzo dal primo e forte episodio, sono preoccupata di eventuali patologie a fegato, pancreas o cistifellea.
Grazie in anticipo,
saluti.

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Matteo Burchiellaro
Gentile utente, la risposta arriva con ritardo quindi occorrerebbe sapere come si è evoluta la situazione. Il consiglio è ovviamente quello di affidarsi ad un gastroenterologo per valutare il suo caso. Cordialmente
__________________
Matteo Burchiellaro
Oncoematologo pediatrico
Gastroenterologia Pediatrica
Medicina d'urgenza neonatale
Laurea e specialistica presso la NYU.
Leggi altri commenti
Minerva75
 

Ciao.
Questa Sezione è destinata esclusivamente a quesiti di natura tecnica e non medica.
Ti invito,cortesemente, a leggere il REGOLAMENTO prima di postare.
Sposto il tuo topic nella sezione adatta.

SerenaR89
 

Mi scuso...
Grazie mille!

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dott.ssa Raffaella Ferrando

Dott.ssa Raffaella Ferrando
Nome:
Raffaella Ferrando
Comune:
Bastia d'Albenga
Provincia:
SV
Telefono:
0182-20485
Azienda:
Bastiamedica
Professione:
Radiologo specialista in Gastroenterico e Funzionalità pelviperineale
Specializzazione:
Radiodiagnostica
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dott.ssa Ferrando, è giusto stimolare l’evacuazione manualmente o con "rimedi della nonna"? Oppure c'è il rischio di abituarsi e non riuscire più ad andare di corpo naturalmente?
La stimolazione anale deve essere utilizzata solo in casi estremi, men che meno nel lattante e nel bambino dove l’apparato sta imparando a funzionare: stimoli anomali potrebbero infatti creare circoli viziosi e condurre ad abitudini da non prendere. Infatti, come per ogni cosa, anche nel caso della defecazione se si lascia spazio alla pigrizia non si riesce più ad ottenere una funzionalità normale senza stimoli. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 13:00 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2021, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X