Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Flebologia, circolazione venosa > Problema nel camminare
Segna Forum Come Letti

   

Problema nel camminare

Alfox
 

Salve a tutti , sono in cerca di consigli e pareri.
Circa due settimane fa mio padre si è sottoposto a safenectomia con il metodo tradizionale (mi sembra si chiami stripping).Il giorno dopo l'operazione è stato dimesso con la raccomandazione del medico o di camminare o di stare steso, ma seduto poco. In tutti i giorni seguenti è stato a riposo ma ha anche fatto piccole passeggiate, unico problema erano le scale che le affrontava (secondo me sbagliando) con piccoli saltelli. Dopo 7/8 giorni circa, tanto che si sentiva bene, ha guidato per circa due ore (andata e ritorno quindi non ininterrotte)di mattina e alla fine della giornata ha incominciato a sentire dolore nella parte inferiore della gamba proprio in corrispondenza dell'ultima ferita (quella vicino al piede), che gli impediva di camminare bene, quindi quasi zoppicava.Il giorno dopo questo evento siamo andati in opsedale poichè bisognava togliere i punti e la Dottoressa che ha eseguito l'operazione ci ha detto che doveva riuscire a camminare bene e per alleviare il dolore ci ha dato oltre alle medicine che assumeva nella prima settimana anche il nimensulide per 5 gionri (che però per paura abbiamo preso per solo 4 giorni, e c'è ancora stasera che deve passare).Son passati credo una quindicina di giorni dall'operazione è normale che abbia questo dolore (non più localizzato sulla ferita in basso, ma ora su tutta la parte inferiore della gamba)e quindi fatichi a camminare?

Grazie a tutti

MIGLIOR COMMENTO
Prof. Dr. Luca De Siena
Non è normale neanche per quell'intervento demolitivo.
Ma poichè non eseguo più da otto anni questo tipo di chirurgia demolitiva ( sono contrario ad essa ed eseguo chirurgia conservativa ) sarebbe meglio che la risposta venga da chi la pratica.
Cordialità
__________________
Prof. Dr. Luca De Siena
Studio Medico Via Puccini, 8
Riccione (RN)

Ulteriori località di attività ambulatoriale:
San Benedetto del Tronto- Senigallia-Fano-Pesaro- Tavullia- Savignano sul Rubicone-Padova.

Per prenotazioni telefonare al n° 3387113260
Leggi altri commenti
Alfox
 

Intervento demolitivo in che senso? che debilita? o che è drastico?

Prof. Dr. Luca De Siena
 

Guardi il mio video su Google video
e poi, dopo essere entrata nei video, digiti la parola varici
Lì capirà in cosa differiscono le due metodiche chirurgiche, ma è la differenza che esiste tra asportazione di un dente cariato e cura ( con otturazione ) del dente cariato.
Cordialità

Dr. Lucio Piscitelli
 

Questa sintomatologia non appartiene al normale decorso di uno stripping lungo e sembrerebbe correlato alla diffusione di un ematoma o ad una nevrite a carico del nervo safeno.
Sarebbe utile sapere se, come immagino, gli è stata prescritta e indossa con regolarità un qualche tipo di elastocompressione (meglio se con monocollant).
In ogni caso un controllo da parte dell'Operatore potrebbe essere opportuno.

Alfox
 

Devo aggiungere alla safenectonia interna anche varisectomia coscia e gamba e che papà è diabetico.

Si indossa con regolarità, dal giorno dell'operazione una calza elastica K1.
Meglio se non monocollant, cosa vuol dire?

Ieri al controllo ci hanno dato, al posto della nimensulide, l'Algorex.
Per quanto riguarda l'ematoma, credo si dovrebbe vedere, giusto? ieri i medici hanno detto che la gamba stava bene.

Dr. Lucio Piscitelli
 

Ho scritto meglio CON monocollant.

Prof. Dr. Luca De Siena
 

In sede distale di gamba l'ematoma si dovrebbe appunto vedere e la cosa più probabile è che ci sia un interessamento del nervo safeno ( facile a realizzarsi nello stripping ) oppure un problema articolare insorto a seguito di una alterata deambulazione postoperatoria.

Alfox
 

Hanno detto che si è formato del siero nella zona del dolore e solo con il camminare a poco a poco passerÃ* il tutto, oppure dovranno estrarlo

Prof. Dr. Luca De Siena
 

Esegua impacchi caldo umidi ed assuma dei fibrinolitici. Comprima la zona con qualche garza che le faccia uno spessore e sopra porti il monocollant.

Alfox
 

Da ieri ha la gamba fasciata in modo molto stretto e sta utilizzando a letto una borsa di acqua calda appoggiata sulla parte dolorante, e sembra che vada molto meglio: dolori sono diminuiti e la camminata è più normale.
grazie mille dei consigli

Prof. Dr. Luca De Siena
 

Prego

Alfox
 

Salve dottore, dopo un pò di tempo sembra che vada bene, anche alla visita di controllo è sembrato tutto ok. Ma talvolta compare un leggero fastidio/dolore che a quanto dice papÃ* è dovuto ai cambiamenti climatici. E' possibile?
grazie

Prof. Dr. Luca De Siena
 

Possibilissimo. Ora occorre attendere

Alfox
 

Mi scusi dottore, ma cosa cambia di preciso, con il cambiamento del clima?

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 11:30 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X