Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Flebologia, circolazione venosa > Per il dottore: edemi e ritenzione idrica
Segna Forum Come Letti

   

Per il dottore: edemi e ritenzione idrica

Chiara_ds
 

Gentile dottore,
in breve le spiego il mio problema.
Dopo l'assunzione di un blister di pillola anticoncezionale (la Diane, assunta per problemi di acne e oviaio micropolicistico) ho notato una certa pesantezza e dolenza delle gambe. Premetto che ho effettutato prima dell'assunzione analisi e test per la coagulazione del sangue, tutti con esito nella norma.
Su entrambi gli arti, da circa una settimana, è presente gonfiore (anche se gli arti non sono duri al tatto), soprattutto nella zona delle caviglie proprio sotto dell'osso (edemi), talvolta si presentano dei piccoli crampi ai polpacci.
non è presente rossore nè vene e/o capillari in vista o dure al tatto.
Sulle cosce, facendo pressione col dito per alcuni secondi si nota l'impronta del dito stesso.
Se cammino, anche a passo lento, il fastidio e il dolore sembrano attenuarsi. Ferma, anche con le gambe sollevate, la dolenza si presenta in maniera più fastidiosa.

Ho sospeso sotto consiglio medico l'assunzione della pillola e a scopo precauzionale il mio medico di base mi ha prescritto 5 giorni di aspirinetta (2 al dì) e l'applicazione di una crema (flebs) 2-3 volte al giorno. effettuerò ecodoppler venoso settimana prossima.

Possibile che si tratti di un problema di ritenzione idrica? E che il tutto sia stato provocato dall'assunzione della pillola Diane? Qualche consiglio per allievare il gonfiore?
Sono un pò preoccupata, le gambe sembrano proprio non sgonfiarsi mai..

Grazie mille.

Chiara

MIGLIOR COMMENTO
Prof. Dr. Luca De Siena
Gli effetti negativi degli estroprogestinici sono anche la ritenzione idrica...
Comunque esegua anche gli esami per la trombofilia se il quadro clinico è davvero così ecclatante. L'aspirinetta è sufficiente in una sola somministrazione.
Cordialità
__________________
Prof. Dr. Luca De Siena
Studio Medico Via Puccini, 8
Riccione (RN)

Ulteriori località di attività ambulatoriale:
San Benedetto del Tronto- Senigallia-Fano-Pesaro- Tavullia- Savignano sul Rubicone-Padova.

Per prenotazioni telefonare al n° 3387113260
Leggi altri commenti
mano
 

LA PILLOLA E' DA EVITARE SE HAI QUESTI PROBLEMI!
E' NOTO CHE PROVOCA RITENZIONE IDRICA, INTANTO ASPETTI DI FARE L'ESAME ,TI CONSIGLIO DI BERE TE' VERDE A MANETTA!!! SGONFIA CHE E' UNA MERAVIGLIA E DEPURA!
SE NON FUNZIONA NON CREDO SIA 1 SEMPLICE PROBLEMA DI RITENZIONE IDRICA!
CIAO

Chiara_ds
 

Gentile Dottore,
ringrazio per la Sua risposta. Ho effettuato ecodoppler venoso ed è tutto per fortuna nella norma. Le gambe fanno meno male, ma si nota ancora un pò di gonfiore nella zona delle caviglie.
Sto assumendo Tegens (2 capsule al giorno) e in settimana prossima ritirerò l'esito di alcuni esami del sangue (tra cui omocisteina, proteina c reattiva, lac...).
Ovviamente l'assunzione della pillola è stata immediatamente sospesa.

Chiara_ds
 

X mano

Grazie mille del consiglio! ma prendi il tè verde già in bottiglia o quello classico in bustine? Accetto volentieri consigli, non ne posso più di vedere le mie caviglie gonfie...[V]

Prof. Dr. Luca De Siena
 

Eventualmente aggiunga della Phylosella

Chiara_ds
 

Grazie Dottore, La terrò aggiornata...

mano
 

CIAO PERSONALMENTE PRENDO QUELLO IN BUSTINA, MA SOLO PERCHE' LO BEVO AMARO!

Chiara_ds
 

Gentile dott. De Siena,
Le scrivo per darle aggiornamenti sulla mia situazione alle gambe.
Gli esami per la trombofilia (e non) sono tutti nella norma, così come ecodoppler venoso effettuato 2 settimane fa.
Nonostante il Tegens (ne ho preso una confezione da 20 capsule), il thè e una soluzione da diluire in acqua a base di ananas, Phylosella e altre erbe drenanti (credo si dica così..) acquistata in farmacia, la situazione è solo leggermente migliorata.
Crampi fastidiosi, soprattutto notturni, caviglie ancora un pò gonfie e "molli" proprio sotto l'osso e ho notato che anche la zona attorno alle ginocchia (sempre entrambi gli arti) comincia leggermente ad essere più gonfia. Ho letto, anche sul forum, dei "linfedemi", volevo sapere se i sintomi potevano essere proprio quelli che presento io.

Sarebbe, inoltre, così cortese da suggerirmi e consigliarmi altri tipi di esami che possono essere utili alla risoluzione del problema?

Grazie mille.

mano
 

spero proprio che sia qualcos'altro!Hai notato se in posizione di riposo il gonfiore diminuisce? insomma, quando ti alzi la mattina le tue caviglie come sono?
ciao

Chiara_ds
 

X mano:
dopo il riposo il gonfiore alle caviglie diminuisce, ma il problema è che adesso sono gonfi i polpacci, le cosce e soprattutto la sera fastidiosissimi crampi ai polpacci, entrambi gli arti. Possibile che sia stata la pillola? Sono più si 20 giorni che non ne faccio più uso. Mai avute due gambe così...
mi fanno male, non eccessivamente ma la dolenza c'è.
Non so più che fare.

[V]

mano
 

prendi peso quando sei cosi' gonfia?
Ormai sono 4 anni che io ho il linfedema,non sanno neanche a cosa è dovuto! Spero proprio che x te non si tratti di questo,ma prima dovresti escludere tutto il resto!Insomma, credimi non è una malattia facile da diagnosticare!!!
Pero' non ti abbattere,vedrai che si risolve tutto!IO CI CREDO!!!

Chiara_ds
 

No assolutamento no, peso uguale.
Tengo il peso sotto controllo, almeno 1 o 2 volte al mese, peso uguale, forse addirittura meno.
Credo sia stata la pillola. In settimana prossima, con esami alla mano, vado dal ginecologo. Spero che almeno lui sappia dirmi qualcosa.

Ascolta Mano, ma così, con queste gambe un pò gonfie e doloranti, l'aereo è controindicato? mi devo preoccupare? fine mese devo partire...

Prof. Dr. Luca De Siena
 

Cara signora legga , al proposito, l'articolo che ho scritto su www.promoviaggiromagna.it nel gennaio 2007 sulla sindrome da classe economica.

Chiara_ds
 

La ringrazio dott. De Siena per avermi segnalato il suo articolo. Terrò a mente i Suoi consigli, anche se il volo è relativamente breve (circa 50 minuti).

Visto che le mie gambe continuano ad essere gonfie e dolenti, causa l'assunzione della pillola concezionale, sono stata dal mio ginecologo che ha constatato la presenza di uno stato di ritenzione idrica. Mi ha consigliato spironolattone da 25 mg per 3 giorni (1 al dì), cibi con poco sale, del magnesio per i crampi e per compensare la perdita di sali.
Qualcuno di voi ha utilizzato questo antiandrogeno come diuretico?

In più dottore vorrei, per stare tranquilla, contattare uno specialista. C'è differenza tra angiologo e flebologo? nel mio caso quale sarebbe più indicato?
Grazie per la disponibilità.

Chiara

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 07:46 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X