Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Flebologia, circolazione venosa > safenectomia
Segna Forum Come Letti

   

safenectomia

giemme83
 

Salve, lunedì 3/11/08 dovrò sottopormi all'intervento di stripping totale della safena della gamba sinistra.Volevo sapere se devo depilare completamente la zona intima per qunto riguarda l'incisione inguinale. Grazie mille

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Lucio Piscitelli
Si. E' opportuno che la parte sia depilata completamente non solo per ovvi motivi di igiene, ma anche per favorire il posizionamento delle medicazioni. Dovrebbe essere compito della equipe medico-infermieristica che la assisterà.
Leggi altri commenti
giemme83
 

Ok...grazie mille!

Prof. Dr. Luca De Siena
 

Cara Signora mi dispiace di essere arrivato in ritardo , perchè solo oggi ho letto il suo messaggio.
Le auguro di non dover avere in futuro bisogno della sua safena per nobili scopi di ponteggio ( bypass ).
Cordialità

mama80
 

Salve ,ma una vena malata (sfiancata)può essere utilizzata per un eventuale bypass?CURIOSITà!

Dr. Lucio Piscitelli
 

L'arterializzazione di una vena varicosa non è possibile. Per il Cardiochirurgo esistono valide alternative.

Prof. Dr. Luca De Siena
 

Caro Collega , Ti ricordo non solo che la safena risulta la protesi vascolare arteriosa ideale, perchè per le sue caratteristiche di parete può benissimo vicariare una arteria ( ed appunto viene utilizzata per i ponteggi = Bypass- sia al cuore che alle gambe nelle ostruzioni delle arterie o nei loro danneggiamenti traumatici - che possono avvenire in corso di incidenti ) ma addirittura ( udite , udite ) in Francia è stata utilizzata ( per bypassare un vaso arterioso ) una safena che in precedenza era stata sottoposta ad ecosclerosi con schiuma sclerosante e che poi la natura aveva riaperto. E nessuno mi dica che la safena dilatata è amalata : dopo opportuna correzione emodinamica infatti si riduce di calibro !
Penso che ora poco si possa dire a favore di quella pratica " :::::: " di estirpazione safenica che ( Vi ricordo ) nacque nel 1700 sui cavalli all'epoca di Re Luigi XV per una osservazione occasionale del suo cocchiere!
Per quanto riguarda le alternative " valide " , fino ad un doppio bypass aorto coronarico si fa con la mammaria interna ma poi, per il triplo quadruplo .... safena !!!
Dal punto di vista etico ritengo che più che spiegare come effettuare una preparazione tricotomica preoperaoria sarebbe stato meglio discutere su quale strategia chirurgica adottare.
Dal punto di vista scientifico, l'ultimo lavoro di comparazione Stripping - Chiva ( pubblicato sull'European Journal of vascular Surgery il 25 ottobre 2007 ) che documenta un tasso di recidive della metà nella strategia Chiva, con tipologia nettamente diversa proprio per la semplicità di ripresa e l'ordinatezza della stessa rispetto allo stripping non lascia dubbi.
NOSTRO COMPITO DAL PUNTO DI VISTA MORALE E' FERMARE QUESTA INUTILE STRAGE DI SAFENE.

Dr. Lucio Piscitelli
 

Egregio Collega,
dal punto di vista etico sarebbe il caso di interloquire con maggiore educazione e moderazione con un collega.
OVVIAMENTE LEI, COME ME, ESPRIME UNA SUA POSIZIONE ! Potrei molto facilmente copiare-incollare un'altra volta, come già avvenuto per il passato, le linee guida delle principali Società Scientifiche di Flebologia.
Comprendo che i miei interventi in questo forum La disturbano, per cui spero di rassicurarLa comunicandoLe che da oggi in poi le SUE Utenti faranno a meno dei miei tanto immorali pareri, che sono poi quelli di eserciti di Chirurghi in tutto il Mondo.
Quanto alla preparazione tricotomica preoperatoria, mi sembra che il quesito iniziale della Signora fosse questo e che non avesse affatto chiesto di essere terrorizzata circa le tanto nefaste conseguenze dell'intervento al quale tanto imprudentemente, a Suo parere, si era già nel frattempo sottoposta e sulla cui scelta non mi sembra assolutamente etico interferire con le sue personali convinzioni.

Prof. Dr. Luca De Siena
 

In effetti , sarebbe etico far sapere come stanno realmente le cose, cioè lo stato dell'arte a livello scientifico internazionale in un modo e nell'altro , affinchè tutti possano acquisire qualcosa in più, sempre nell'intento di migliorare.
Le ricordo a proposito che quest'anno il Prof Franceschi è stato invitato in America dal Prof Morrison a realizzare il primo corso di flebologia conservativa, in un luogo dove lo stripping ( più o meno tecnologico - es con laser ) ha imperato negli anni.
Sarei lieto di incontrarLa, insieme agli eserciti di chirurghi cui fa riferimento, in qualche Congresso Scientifico Flebologico per poter discutere di fronte ad una platea di esperti !
Cordialità

domilla
 

buonasera,tra un mese dovrei fare un intervento conservatore (chiva) alla safena della gamba destra,potrei sapere qualcosa di piu'? grazie

danielino
 

...a quanto pare le risposte le hai già sopra. in ogni caso questa discussione nn avrà secondo me molti confronti dato che i dottori qua sopra non fanno che puntualizzare le loro convinzioni senza pero dare una mano concreta a chi pone la domanda. ritengo piu giusto non entrare in merito di disposizioni prese da altri professionisti in quanto si sa che le opinioni sono come ....etc.....ognuno ha le sue, e aggiungerei, in tutti campi!!

Prof. Dr. Luca De Siena
 

Se vuole ragguagli circa la CHIVA visiti la mia pagima WEB : www.varici.info
Scusate i ritardi nelle risposte , ma purtroppo il lavoro è impegnativo e questi momenti di relax sono pochi.

domilla
 

Buonasera PROF. DR.DE SIENA,ho guardato il video a proposito dell'intervento CHIVA,mi è sorto un grosso dubbio le descrivo il mio problema:Circolo venoso profondo pervio safene esterne pervie e continenti.Safene interne refluenti da valvola terminale in valsalva e oscillazione, piu' sintomatica a destra,con shunt tipo 1+2 a destra e tipo terzo a sinistra con piccola fuga perineale destra da seguire nel tempo.Consiglio trattamento conservativo tipo CHIVA 1 a destra e fallow up a sinistra. la mia domanda è : sto cercando una gravidanza ,è meglio farlo prima l'intervento o dopo? A quali rischi vado incontro? Grazie per la Sua disponibilita'.

giemme83
 

Salve, noto con dispiacere, che la mia semplice domanda iniziale ha generato un bel dibattico professionale. Personalmente da paziente ritengo non molto professionale terrorizzare e tra virgolette ipotizzare il bisogno di tale vena per risolvere problemi ben più seri. In quanto alla tecnologia più o meno avanzata,Prof. Di Siena,saprà benissimo che non tutti i casi possono essere trattati con lo stesso metodo,poichè ogni caso è a sé; quindi trovo assurdo criticare a priori l'operato di altri Prof. e molto poco professionale voler spaventare inutilmente una paziente appena operata. La risposta alla mia domanda è stata data in ritardo e soprattutto non ha dato nessuna risposta, si è prolungato su altri suoi pensieri andando completamente fuori tema. Questi sono alcuni dei problemi della sanità italiana, ci si limita a gareggiare a chi è più bravo e più all'avanguardia, non preoccupandosi che si hanno davanti persone!!!
Distinti saluti.

Prof. Dr. Luca De Siena
 

Cara Domilla, aspetti a eseguire interventi chirurgici sulla cross femoro safenica finchè non ha finito con eventuali future gravidanze giacchè le mutate condizioni emodinamiche che si realizzano in gravidanza possono far saltare l'intervento alla cross. Non è un dramma perchè ci si può porre rimedio , ma se non è indispensabile aspetterei

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 12:21 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X