Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Apparato urinario femminile - Uroginecologia > vescica iperattiva
Segna Forum Come Letti

   

vescica iperattiva

martina9
 

Buonasera,
ho 27 anni e da 4 anni soffro con vescica iperattiva . Ho la necessità di urinare frequentemente , giorno e notte , con stimolo anche dopo aver svuotato la vescica. Più bevo, più devo urinare anche ogni 10 minuti. La notte non riesco a dormire più di 3 ore consecutive, poichè devo recarmi al bagno ed ho dolori e fastidi e senso di pesantezza.
Dopo aver urinato ho ancora lo stimolo e la sensazione di non aver svuotato la vescica. Anche se dall’ecogarfia a vescica piena e vuota , la vescica viene svuotata.
Nel corso di questi anni ho avuto 2 cistiti con ematuria, la prima qualche mese circa prima della presenza dei sintomi , e la seconda nel corso di questi anni.
Ho effettuato diversi esami e assunto dei farmaci.
Inizialmente ho assunto il vesiker,con nessun risultato e successivamente betmiga 50mg per 5 mesi, anch’esso invano.
Ho preso diversi integrartori quali: d-mannosio,naturaflora,miuritandem,dicoflor elle.
Ho eseguito diverse ecografie addome completo e in seguito ad una diagnosi di una neoformazione al rene sinistro ho eseguito un’urotac con mezzo di contrasto. La tac ha dato esito negativo e non ha visto nessuna formazione.
Ho effettuato una cistoscopia e esame urodinamico. L’urodinamica ha dato esito : ostruzione cervico uretrale di natura funzionale , ma dalla cistoscopia non si è visto nulla. In seguoito a ciò ho fatto una terapia di elettrostimolazione del nervo tibiale con instillazioni vescicali di baotrophic circa 8 sedute.
Nel 2016 e 2017 ho rifatto l’ecografia addominale con nessun problema rilevato.
Il mio riposo notturno e la mia vita quaotidiana sono vincolati e gestiti dalla mia vescica. Ogni notte devo recarmi al bagno almeno 2 volte, e durante il giorno devo primarmi di bere se sono fuori casa , altrimenti rischio di andare di continuo al bagno.
Mi sono rivolta a diversi urologi e non so più a chi rivolgermi, e non so neanche se dovrei ripetere gli esami. In questi anni ho avuto diverse diagnosi. Chi mi ha detto di aver una vescica iperattiva, chi un’ostruzione cervico uretrale, chi dice di no perchè non presente dalla cistoscopia, chi dice che non passerà , chi dice che bisogna rieducare la vescica perchè è come se fosse contratta e chi che i farmaci che ho assunto tipo il betmiga fanno l’effetto contrario.
Sono disponibile a qualsiasi consiglio su cosa posso fare e come devo agire. Grazie

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Riccardo Antonio Ricciuti
Nella vescica iperattiva è utile incrementare l'apporto di magnesio (magari con un'integrazione di citrato di magnesio), abolire il fumo e la caffeina. É utile la terapia riabilitativa con esercizi di rinforzo del pavimento pelvico. Ultimamente si va affermando il trattamento periodico del muscolo detrusore con tossina botulinica. Se betmiga non funziona potrebbe provare con i cerotti transdermici antimuscarinici.
Leggi altri commenti
Minerva75
 

Ciao.
Esiste un fattore scatenante?
Hanno capito se questa iperattività sia stata causata da fattori neurologici, traumatici, agenti patogeni?

martina9
 

No, da quello che mi hanno detto non c'è una motivazione specifica per cui viene . A quanto pare può capitare

Peppino1948
 

Cara martina sono un medico e sono stato per anni sofferente di vescica iperattiva ,ero distrutto ,finche' un giorno ho deciso di interessarmi dell'argomento, ed ho scoperto che alla base della vescica iperattiva Vi e' una iperattvita adrenergica che puo' essere curata con uno specifico betabloccante.io l'ho adoperato e sono stato subito bene.distinti saluti
Giuseppe frontera

morgandoh
 

ciao,mi unisco alla discussione. ho un problema simile, nel senso che ormai da mesi, ciclicamente mi capita che mi scappi in continuazione la pipì. non sembra proprio cistite, perchè mi è successo di averla ed era diversa.
non ho bruciori, fastidi, non mi fa male ad urinare, semplicemente sento un peso al basso ventre e lo stimolo ad andare, anche se poi riesco a trattenerla senza problemi.
la cosa va avanti da qualche mese, poi passa, e poi ritorna, ma adesso sono quasi 2 settimane e continua, magari si sistema solo un giorno e poi ricomincia.
all'inizio ho pensato potesse dipendere da un aumento delle secrezioni vaginali (scusate, non so come si chiama), usavo il gynocanesten, diminuiva e passava, ma ora non funziona più.
vista una delle risposte, preciso che ho un difetto cardiaco che mi accelera il battito e provoca extrasistole, può c'entrare?
grazie

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 07:14 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X