Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Psicologia e psicoterapie > rapporti coi colleghi
Segna Forum Come Letti

   

rapporti coi colleghi

cicci83
 

salve, mi chiamo Francesca, ho 35 anni. Lavoro in un grande studio di consulenza come amministrativo. Mi è stato proposto di cambiare dipartimento per iniziare a lavorare su altri temi ed in futuro poter migliorare la mia posizione. Tutto ciò comporterebbe prendere il posto di una collega: non ho ottimi rapporti con lei, pero è da quando me lo hanno detto che ha iniziato a prendermi l'ansia rispetto all'eventuale reazione degli altri colleghi.
Lo studio continua a rassicurarmi sul fatto che lei sarà in ogni caso licenziata ma io ho il terrore di risultare come quella che ha sottratto il lavoro a un'altra persona.
Non so che fare, mi piacerebbe tanto riuscire a ragionare lucidamente ma non riesco. Ho l'ansia che mi sta mangiando per paura di una reazione avversa degli altri.

Leggi altri commenti
Leggi altri commenti

Profilo del medico - Prof. Sergio De Filippis

Prof. Sergio De Filippis
Nome:
Sergio De Filippis
Comune:
Roma
Provincia:
RM
Azienda:
Clinica Neuropsichiatrica Villa Von Siebenthal
Professione:
Psichiatra e Psicoterapeuta, Direttore Sanitario della Clinica Neuropsichiatrica Villa Von Siebenthal di Genzano di Roma, Docente di Psichiatria delle Dipendenze all'Università La Sapienza di Roma
Specializzazione:
Psichiatria
Contatti/Profili social:
email sito web
Domanda al medico
Prof. De Filippis, riappropriarci del tempo per le cose veramente importanti, come lo stare a tavola e gustarci il cibo: anche questo può aiutare il benessere mentale...
Le associazioni tra pasti veloci e assunzione di snack/fast-food sono state mediate da una dieta effettuata il più delle volte fuori casa. In generale, il poco tempo libero e gli stili alimentari hanno contribuito in modo significativo alla scarsa qualità della dieta e ad un maggior consumo di cibi poco salutari. Un’attenta educazione alimentare, un ritorno alla cultura della condivisione del cibo, al dialogo e all’incontro, la promozione di stili di vita sani da adottare sia in famiglia che a scuola sono fondamentali per il nostro equilibrio psichico e fisico. Il cibo oltre che a servire come apporto nutrizionale ha un forte valore culturale e sociale, in particolar modo in Italia. Bisogna incentivare una buona educazione alimentare, sensibilizzando le giovani generazioni a rispettare il cibo, gustandolo senza distrazioni come smartphone e televisione, ma con spirito di condivisione in famiglia. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 04:12 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X