Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Ortopedia e traumatologia > Rottura Femore - AIUTO! Pseudoartrosi!
Segna Forum Come Letti

   

Rottura Femore - AIUTO! Pseudoartrosi!

bbwalker
 

Salve, cercherò di essere il più chiaro possibile.

ho 48 anni.
All'età di 18 anni ho avuto una “frattura scomposta” al femore sinistro con un incidente con moto. Formazione del callo osseo ok e tutto è tornato normale velocemente. Fin qui nessun problema.


Ho avuto un altro incidente con il motorino con “frattura scomposta”, sempre del femore sinistro, a giugno del 2007. Passati 7 mesi dall’intervento il callo osseo “sembrava” essersi riformato, almeno da quanto dicevano i medici dell’ospedale dove ero stato operato e dove andavo a fare i controlli regolarmente.


A febbraio del 2008, prima di prenotarmi per la rimozione del ferro interno, sono andato in vacanza e mentre ero in vacanza e camminavo, ripeto "camminavo", si è rotto il ferro interno al femore che ha rotto nuovamente il femore sinistro. Era stato messo un chiodo sottodimensionato (un “T1”) e la formazione del callo osseo non era completa, cosi mi è stato detto ed ho verificato anche io. Su alcune lastre “sfuggite alla vista” del dottore dell’ospedale che mi ha operato e sottoposto ai controlli, erano presenti delle vaste aree dell’osso non consolidate e già in pseudoartrosi.

Sono tornato in italia urgentemente e sono stato rioperato a metà febbraio del 2008. Questa volta mi hanno messo un chiodo consono al mio osso, un T2. Passano “troppi mesi” ma l’osso non cresce. Ai controlli che vado regolarmente sembra che a nessuno importi e mi dicono che è normale e di tornare per il prossimo controllo. Controlli fatti per oltre 1 anno …..Faccio cosi delle visite presso altri illustri dottori, primari e tutti mi dicono la stessa cosa: “pseudoartrosi”! inizia cosi un agonia di visite e risposte, una diversa dall’altra.

Inizio cosi a fare una cura di ormoni dell'osso (durata circa 6 mesi - il medicinale si chiama "Forsteo") presso firenze, ma nulla. Per i primi 3 mesi sembrava “leggermente” rispondere alla cura ma poi nulla. Mi hanno detto di interrompere la cura perche c’erano anche rischi di tumore nel continuarla. Solo questo e sono spariti. Ancora non ho capito se ho fatto da cavia o cosa!

Ho continuato a fare visite da medici illustri del settore, ma continuavano le risposte discordanti e diverse tra loro.

Decido, dopo aver fatto molte visite ed ascoltato molti medici di fare ad ottobre del 2010 un'altra operazione qui a Roma, effettuata da un dottore che lavora per una delle cliniche private di Roma più importanti, con innesto di osso prelevato dalla mia anca e di sangue prelevato dalla mia corona cirillica, il tutto per fortuna in microchirurgia.

Passa 1 anno dall’operazione (settembre 2011), faccio le lastre e il secondo controllo (al primo il dottore mi aveva detto che era troppo presto per vedere dei risultati …) ma i risultati anche questa volta non sono buoni. Il dottore dice che l’osso sta crescendo “molto lentamente” ma cresce. A me (e non solo a me) sembra di no, le lastre prima e dopo l’intervento sembrano praticamente uguali, identiche.



Mi è stato consigliato quindi , sempre dal medico che mi ha operato nel 2010, di provare con delle onde d'urto. Tanto male non mi facevano. Sicuramente avrebbero stimolato l’osso tramite le microfratture create dalle onde d’urto.
Faccio il primo ciclo di onde e dopo 4/5 mesi il primo controllo. Stesse parole: “l’osso sta crescendo molto lentamente ma cresce”. Faccio un secondo ciclo di onde e dopo altri 4/5 mesi un secondo controllo. Stesse parole: “l’osso sta crescendo molto lentamente ma cresce”.

Io non sono un dottore, ma neanche una persona stupida e sinceramente qui non sta crescendo nulla! Fatto sta che passano gli anni e la situazione è rimasta la stessa!

Per favore, Per favore, ho seriamente bisogno di aiuto!
Sono quasi al limite e spero di non cadere in depressione o altro ...
Sono una persona che ama lo sport e la vita e tutto questo mi sta uccidendo! Non ce la faccio più!


Poche settimane fa ho visto un servizio, non ricordo se su uno mattina o se sul tg1 mattina, in cui parlava un medico di un ospedale di Milano, di un innesto di viti con dei fori, attraverso i quali era possibile, senza riaprire la ferita o rioperare, inserire cellule staminali, innesti di osso o altre cure. Mi sembrava da come ne parlavano che fosse perfetta per il mio problema di PSEUDOARTROSI!
Ho anche fatto una MOC ed ho le ossa forti, solo nel punto di rottura del femore sinistro ho questa benedetta Pseudoartrosi da anni che non mi fa crescere e saldare l’osso!

ho bisogno di aiuto!

MIGLIOR COMMENTO
bbwalker
Nessuno?
Leggi altri commenti
Bibi66
 

La situazione è molto delicata, devi farti seguire da un medico che abbia esperienza di pseudoartrosi. Noi ci siamo passati per ns. figlio, ci sono voluti 4 anni e 7 interventi per venirne fuori e lui aveva 16 anni al momento dell'incidente. La soluzione più radicale in questi casi è applicare un apparecchio di Ilizarov, accorciare l'osso e poi quando si è saldato lentamente allungarlo fino alle dimensioni iniziali. E' un intervento invasivo e con molti rischi, devi trovare un ortopedico veramente esperto. Di dove sei?

bbwalker
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Bibi66 Visualizza Messaggio
La situazione è molto delicata, devi farti seguire da un medico che abbia esperienza di pseudoartrosi. Noi ci siamo passati per ns. figlio, ci sono voluti 4 anni e 7 interventi per venirne fuori e lui aveva 16 anni al momento dell'incidente. La soluzione più radicale in questi casi è applicare un apparecchio di Ilizarov, accorciare l'osso e poi quando si è saldato lentamente allungarlo fino alle dimensioni iniziali. E' un intervento invasivo e con molti rischi, devi trovare un ortopedico veramente esperto. Di dove sei?
grazie della sua risposta prima di tutto!!

Sono di Roma, ma per risolvere il problema mi posso spostare ovunque!
Spero che sia andato tutto bene per suo figlio! Ma aveva anche lui una pseudoartrosi a soli 16 anni?
Ho capito e visto l'apparecchio di Ilizarov. Addirittura accordciare e poi allungare l'osso dopo che si è saldato?
e quanto mi ci vuole di tempo....ho 48anni appena compiuti....
Mamma mia...ci sto' gia male al solo pensiero di cominciare di nuovo tutto...ho un chiodo t2 attualmente e faccio anche dello sport, l'idea di
iniziare un calvario mi fa star male...


ps: Ho ritrovato il servizio di questa nuova tecnica, e parla del san carlo boromeo di milano. Provo a contattarli intanto.

Bibi66
 

mio figlio aveva prima una placca che si è rotta rifratturando il femore, poi gli hanno tolto la placca e messo un chiodo t2. Dopo 3 mesi il chiodo è stato dinamizzato (tolta la vite prossimale) e poco dopo si è rotta la vite rimasta (quella distale, verso il ginocchio). Spero che sia tutto chiaro quello che sto scrivendo, quindi con il chiodo non più bloccato i monconi del femore erano completamente in compressione ma nonostante ciò dalle lastre io non vedevo miglioramenti, anzi la "macchia" nera (dove mancava l'osso) aumentava. Dopo circa 4 mesi i medici e i radiologi hanno cominciato a parlare apertamente di pseudoartrosi. A questo punto ci hanno proposto un intervento risolutivo che prevedeva la rimozione del chiodo, l'asportazione della parte di osso in pseudoartrosi e l'applicazione dell'Ilizarov almeno per 8/9 mesi. Io mi sono opposta perchè troppo invasivo e avrebbe sconvolto la vita di mio figlio (era già un anno e mezzo che entrava ed usciva dagli ospedali, continuando ad andare a scuola). Dopo un consulto tra vari ortopedici specializzati in casi "difficili" è stato fatto un tentativo diciamo "sperimentale": è stato tolto il chiodo, rialesato l'osso ed inserito un chiodo più largo (di diametro). L'osso è stato accorciato, togliendo la parte non più viva, poi è stato trapanato (bucherellato) per farlo sanguinare, aggiunto osso prelevato dalla cresta iliaca e applicata altra matrice ossea. E' dovuto rimanere un mese immobile a letto e poi ha ricominciato con le stampelle. Al primo controllo rx non si vedeva granchè, ma 4 mesi dopo....pensavo avessero scambiato le lastre! Si vedeva un femore perfetto, rimodellato, solo più corto di 2 cm. ma per quello non si può fare niente, ci voleva l'Ilizarov!
Se hai bisogno di informazioni più precise, compresi nomi ed ospedali, contattami in pvt.

Laurentius
 

CIAO bb! benvenuto...

attendiamo risposta di qualche medico...

bbwalker
 

Bibi66 ti ho mandato pvt, grazie

Citazione:
Originariamente Inviato da Sisifo Visualizza Messaggio
CIAO bb! benvenuto...

attendiamo risposta di qualche medico...
grazie, speriamo bene!!

Laurentius
 

pasqualesetia87
 

piacere io mi chiamo Pasquale e ho 26 anni, ho il tuo stesso problema di pseudoartrosi al femore da tre anni a questa parte, stesso problema con il chiodo endomidollare sottodimensionato (prima t2 ora t3) solo che i medici con me hanno agito diversamente ovvero: per inserire il t3 hanno creato spazio all'interno del femore raschiando e raccogliendo l'osso per poi filtrarlo e utilizzarlo come materiale da reimpiantare all'esterno per stimolare il callo osseo.
I dottori anche nel mio caso hanno sempre detto che stava guarendo e erano sempre molto ottimisti, io però di risultati ancora non ne ho visti,anzi,spesso ho bisogno di riprendere i bastoni anche per brevi spostamenti per via di forti dolori al ginocchio (dovuti alla frattura dicono),
ti auguro una pronta guarigione e ti consiglio di tirarti su con il morale

cmq che io sappia interventi di quel tipo ne fanno al rizzoli

Laurentius
 

Benvenuto pasqualesetia87

dove ti sei operato?

nikogalaxy
 

Ciao


Mio fratello aveva anche lui lo stesso problema e questa equipe chirurgica l'ha rimesso in piedi!
Anche lui aveva girato mezza Italia prima che li trovasse e lo sistemassero.

Tanti auguri a tutti e spero che anche voi risolviate in fretta

Laurentius
 

ciao,
ho rimosso le foto. Per regolamento eventualmente va creato un album privato

Drin San
 

Salve a tutti anch io ho una pseudoartrosi al femore dx me lo sono rotto in due punti, la parte alta si è saldata la parte vicino al ginocchio è ancora rotta, ho all interno un chiodo, mi hanno tolto una vite vicino al ginocchio dopo 5 mesi per dinamizzarlo, la calcificazione sembra ferma.....avete mai provato le onde d urto??? Se qualcuno ha un idea o un numero di telefono da chiamare ne sarei grato, io sono di Treviso. Sandro.

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 16:08 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X