Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Ortopedia e traumatologia > Forte colpo sul muscolo tibiale/tibia
Segna Forum Come Letti

   

Forte colpo sul muscolo tibiale/tibia

twent4finger
 

Salve a tutti. ieri sera giocando a calcetto ho subito un forte colpo alla tibia con l'interessamento del muscolo, il classico colpo tibia contro tibia diciamo. Sul momento forte dolore ma a caldo ci ho continuato la partita sopra pensando solo al classico dolore dell'indomani. Debbo dire che ho zoppicato a lungo e il dolore non è svanito lungo tutta la durata della partita. Arrivato a casa a freddo il dolore si è manifestato in pieno. A parte la zona del colpo che è leggermente gonfia, mi preoccupa il fatto che il dolore sia sceso piu in basso all'altezza dalla caviglia e non cessa neanche seduto o sdraiato. Diciamo che ora dal ginocchio escluso sino al metatarso sento dolore (le dita del piede le muovo, sento dolore sulla caviglia e muscolo ma le muovo) localizzato alla caviglia permanentemente e nei muscoli tibiali e polpaccio se li premo leggermente o cammino.
Preferire stare a riposo qualche giorno e non fasciarmi la testa prima del tempo, ma a riguardo mi piacerebbe avere consigli e o rassicurazioni. Spero non ci sia niente di rotto, e non credo visto che sono riuscito ad a giocare per altri 40 minuti e tornare a casa in bici con le mie gambe. Pero la caviglia (che non si è gonfiata) mi duole e non poco. Possibile che il colpo sia stato tale da traumatizzare tutta la gamba a questo modo senza pero interessare legamenti o ossa?
Per ora sto usando lasonil gel antidolore applicato sulla zona, e momendol per il dolore appunto. Ghiaccio e scarpa alta per tenere ferma la caviglia.
Rimango orecchie spalancate buona giornata

MIGLIOR COMMENTO
twent4finger
Ciao a tutti, mi rispondo da solo per aggiornare dopo 10 giorni, magari qualcuno mi sa dire la sua perche ancora qualche dubbio mi rimane Premetto che non sono andata al pronto soccorso o da nessun medico. ho limitato le uscite al necessario e fatto riposare la gamba piu possibile.
Sono passato da avere il dolore in tutta la gamba e vedermi gonfiare muscolo tibiale e polpaccio davvero tanto con conseguente gonfiore alla caviglia...Mi è stato consigliato di applicare un gel per gli edemi muscolari e pian pianino si è sgonfiato, l'ematoma è sceso alla caviglia e il sangue pesto si è adagiato nella parte esterna del piede come una striscia molto lunga che dal tallone arriva sino a meta piede. ma non è doloroso. i dolori principali ora sono al tatto nella parte dove ho subito il colpo, diciamo come fosse un livido ma un po piu doloroso, e nel muscolo tibiale che soprattutto di notte nel letto non riesco a lasciare a riposo e se si infiamma sento tirare sin giu oltre la caviglia. Direi che cammino abbastanza bene, la caviglia non mi da problemi per movimenti normali, certo che se piego il piede internamente o esternamente sento le fitte...c'è da capire quando siano date da lesioni, quanto dal fatto che il muscolo che dovrebbe aiutarla non ha nessun tipo di funzione da quanto è crepato. I miei dubbi piu grossi ora sono questi: possibile che la tibia sia rotta? possibile ora i problemi grossi siano invece sulla caviglia? mi preoccupa piu quest'ultima perche ok il muscolo fa male ma prima o poi si riprendera da solo...
Leggi altri commenti
sbazaars
 

Non sono dottore ma anche io ho avuto un problema simile. Dovrebbe trattarsi di nervo che di è gonfiato da dolore ma ha bisogno di tempo per sgonfiarsi e "normalizzarsi".

twent4finger
 

alla fine sono andato al pronto soccorso perche temevo di avere qualcosa di rotto. Scrivo parte del referto per chi avra lo stesso problema. Ecchimosi in fase evolutiva cromatica ed edema sottocutaneo alla gamba e caviglia. Mi hanno fatto il cazziatone perche con un edema di quel tipo c'era rischio trombi e quindi fatte le analisi per scongiurare cio...Per la caviglia dovro magari fare un'ecografia pero niente di rotto a quanto pare..

gabriellaiuzzolino
 

Ciao ho subito una fortissima botta sulla tibia, inizialmente credevo fosse un semplice livido e non ho messo né ghiaccio né gel. Sono stata due giorni zoppicando ma poi é passata. Dal momento della botta toccando sentivo giá qualcosa di duro sotto ma pensavo andasse via da solo.. Oggi a distanza di un mese e mezzo ho ancora al livello della tibia posteriore un rigonfiamento duro sotto cutaneo abbastanza esteso. Da pochi giorni ho iniziato una terapia col ghiaccio e raparil gel. Ho fatto una radiografia ma é risultato essere tutto nella norma. Volevo chiederti, a te é passato poi? Dopo quanto tempo?

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 17:57 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X