Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Ortopedia e traumatologia > DEGENERAZIONE DISCALE VACUOLARE
Segna Forum Come Letti

   

DEGENERAZIONE DISCALE VACUOLARE

Piera Masuero
 

Mia figlia 17enne in seguito a dolori lombosacrali protratti per alcuni mesi aggravati ultimamente da dolore all'arto inferiore dx ha eseguito RMN rachide lombo-sacrale. Verrà rivista dal medico solo la prossima settimana per cui chiedo un'informazione sul referto: Riduzione della lordosi: marcata degenerazione discale vacuolare diffusa a livello di L4-L5, con spazio discale leggermente ridotto in ampiezza. Lieve scoliosi destro convessa lombare. Dischi intersomatici nei limiti della norma per l'età da L1 a L4. Marcata di****tia L4-L5 con netta protrusione discale e immagine intraforaminale omologo. Marcata di****tia anche L5-S1 con netta protrusione discale e immagine di discreta ernia discale localizzata in sede mediana e paramediana destra, di minore entità rispetto a quella segnalata all'altezza di L4-L5.
Segnalo che fa danza classica e moderna con 6 lezioni alla settimana da 1 ora e mezza l'una da parecchi anni.
Prima chiedo spiegazioni perchè non so cosa significa degenerazione vacuolare e se è una cosa reversibile o meno, secondo chiedo se questo quadro può pregiudicare la prosecuzione della sua attività di danza che per ora è sospesa. Grazie infinite.

MIGLIOR COMMENTO
Redazione
Dolori alla schiena, soprattutto nella zona lombosacrale, sono molto frequenti. Probabilmente sarà capitato a tutti di aver dovuto fare i conti con disturbi (anche persistenti) stando seduti o in movimento. Il dolore può essere più o meno intenso e può irradiarsi anche alla gamba.

Le cause scatenanti possono essere diverse e possono interessare le numerose strutture che compongono la colonna vertebrale, ma non solo. Se il dolore continua a farsi sentire da diverso tempo e non accenna a migliorare, è bene consultare uno specialista che all’occorrenza potrebbe ritenere opportuno indagare con esami quali radiografie e risonanze magnetiche.

Il referto dell’esame svolto può riportare la presenza di degenerazione vacuolare discale, ernia o anche protusione discale. Che cosa si intende per degenerazione vacuolare discale e quando si verifica?

Le vertebre grazie al supporto di legamenti e articolazioni, permettono determinati movimenti. Nella parte anteriore tra le vertebre ci sono i dischi che forniscono un importante contributo di “sostegno” della colonna vertebrale. I dischi sono composti da un anello fibroso e da un nucleo polposo che oltre e consentire i movimenti, ammortizzano i traumi accidentali.

Il disco può subire delle modificazioni per motivi traumatici o semplicemente perché va incontro a una naturale degenerazione. Se l’interno del nucleo esce dalla sua sede si parla di ernia: uscendo dalla sua posizione normale l’interno del nucleo può colpire nervi (in particolare il nervo sciatico) che scendono verso le gambe o il midollo spinale. Si tratta di una condizione che la maggior parte delle volte interessa la zona che va dall’osso sacro alla quinta vertebra lombare (S1-L5) o anche tra la quarta e la quinta vertebra lombare (L4-L5).
Se invece l’anello rigido va a creare un’estroflessione si parla di protusione.

Degenerazione vacuolare discale: che cos’è

Il disco può andare incontro a degenerazione e manifestarsi attraverso:
  • perdita e riduzione di elasticità dell’anello;
  • disidratazione del nucleo interno.
Di conseguenza, si può verificare una minore adattabilità alle sollecitazioni di tipo meccanico e una più complessa nutrizione del disco per diffusione e che è favorita dall’alternanza di compressioni e decompressioni.

Per avere un’ottima visualizzazione del disco e delle strutture capsulo-legamentose, può essere utile la risonanza magnetica nucleare (RMN), ovvero un esame di tipo diagnostico e non invasivo. In questo modo è possibile individuare un’eventuale degenerazione discale. Quest’ultima è caratterizzata dalla presenza di aree ipodense a livello discale provocate dalla formazione di gas ed è in questo caso che si parla di degenerazione vacuolare discale.

La degenerazione vacuolare è infatti un processo di tipo regressivo del sistema fagolisosomale che comporta la formazione di vacuoli di citoplasma nelle cellule e che possono essere di dimensioni differenti.

Per comprendere al meglio il referto di una risonanza magnetica, di una radiografia, o anche per comprendere quali esami svolgere e il tipo di terapia da adottare, è bene chiedere consulto ad un medico specialista.
__________________
La Redazione di Forumsalute

ForumSalute
Forumsalute su Facebook
Forumsalute su Twitter


ATTENZIONE: le informazioni che ti proponiamo nei nostri articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.
Leggi altri commenti
Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 11:03 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X