Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Diabete e patologie correlate > insulina lantus E cancro
Segna Forum Come Letti

   

insulina lantus E cancro

niol
 

Gentile dott. ho letto sulla rivista DIABETE OGGI N 4 i rischi dell'insulina lantus.
Cioè 4 studi importanti anno scoperto che la lantus è cancerogena, cosa faccio!!!! devo continuare!!!??
ne faccio 17 u. la sera, insieme a novonorm ai pasti principali, nell'ordine di 50-200-200
La mia paura è tanta xchè nel 2006 sono stata operata al seno di carcinoma orm-sens. eseguendo tutto il protocollo cioè K. R. Ercepting ed ancora prendo arimidex
Ringrazio DIO di aver superato quel brutto periodo, gli esami di rutin vanno bene, non vorrei proprio che l'insulina ora mi creasse problema cosa mi consiglia di fare lei!!???
La Dott. di famiglia mi dice di cambiare tipo di insulina, ma la visita e già programmata x la fine di ottobre, sono in crisi non so cosa fare nel frattempo,
la ringrazio di cuore x un suo consiglio. saluti NIOL

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Fabio Baccetti
Cara Niol in effeti negli ultimi mesi 4 studi retrospettivi hanno mostrato come la Glargine, nome della molecola dell'analogo dell'Insulina da lei citato, sembra possa aumentare il rischio di cancro.
Questi dati emersi come dicevo da studi retrospettivi (studi che analizzano a posteriori, cioè una volta finito lo studio) vanno confermati con studi di coorte prospettici (cioè studi che invece iniziano al momento 0 proprio con lo scopo di vedere se nel gruppo in trattamento con quel farmaco x si hano davvero benefici o in questo caso si hanno più tumori).
In ogni caso per prudenza nel suo caso, ed in tutti i pazienti con familiarità per tumore al seno o con tumore pregresso, sarebbe meglio che lei sospendesse la Glargine sostituendola con uno dei due altri analoghi lenti dell'Insulina: Levemir o HumalogNPL.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti
__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Leggi altri commenti
niol
 

Grazie x il suo consiglio. Il problema ora è che non so cosa fare nel frattenpo!! perchè il controllo in diabetologia è già programmata x il 30 di Ottobre, la mia domanda è:! cosa faccio in qiesto mese? continuo a farla o nò!!!???.
grazie x un suo gradito consiglio. un saluto cordiale NIOL

Dr. Fabio Baccetti
 

Si per il momento continui pure ma ne parli al più presto con il suo diabetologo.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
niol
 

Grazie Dr. Baccetti del consiglio.
Le farò sapere cosa mi diranno in visita,
grazie ancora NIOL

Mario Manunta
 

Citazione:
Originariamente Inviato da fabiobaccetti Visualizza Messaggio
Cara Niol in effeti negli ultimi mesi 4 studi retrospettivi hanno mostrato come la Glargine, nome della molecola dell'analogo dell'Insulina da lei citato, sembra possa aumentare il rischio di cancro.
Questi dati emersi come dicevo da studi retrospettivi (studi che analizzano a posteriori, cioè una volta finito lo studio) vanno confermati con studi di coorte prospettici (cioè studi che invece iniziano al momento 0 proprio con lo scopo di vedere se nel gruppo in trattamento con quel farmaco x si hano davvero benefici o in questo caso si hanno più tumori).
In ogni caso per prudenza nel suo caso, ed in tutti i pazienti con familiarità per tumore al seno o con tumore pregresso, sarebbe meglio che lei sospendesse la Glargine sostituendola con uno dei due altri analoghi lenti dell'Insulina: Levemir o HumalogNPL.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti
Gent.mo Dott. Baccetti, ho letto con grande interesse la sua risposta in cui afferma che Glargine "possa aumentare il rischio di cancro" e che questo sembra emergere da ben quattro studi. Io ho letto tutti e quattro gli studi e non mi sembra che il nesso di casualità sia così scontato. Inoltre mi sembra di capire che mette sullo stesso piano, in termini di farmacocinetica, glargine, levemir e la NPL. Quest'ultima a parte il nuovo nome commerciale di "basal" cosa ha veramente di analogo basale? Le sarò grato se vorrà illuminarmi in merito.
Cordialmente

Dr. Fabio Baccetti
 

Caro Mario, la sua è una domanda veramente articolata e posta da chi pare di capire è addentro alla materia.
Riguardo alla diatriba sul fatto che la Glargine possa provocare Tumore anche io mi sono letto i 4 studi, ho letto le raccomandazioni EMEA e quelle che hanno dato le due associazioni scientifiche italiane SID e AMD. In pratica tutti concludono dicendo che le prove emerse vanno prese con le molle vista che vengono fuori da studi retrospettivi che hanno una scarsa "forza" a livello di Evidence Based Medicine ma che in ogni caso in pazietne che hanno avuto o hanno tumore della mammella o che hanno familiarità il farmaco andrebbe sospeso. Inoltre al recnete congresso EASd, cioè il congresso europeo dell'associazioni scientifiche diabetologiche, ad un simposio sul tema, dove hanno parlato due oratori circa l'evidenze emerse pro/contro Glargine e pro/contro Levemir, il collega Gayle quello che ha fatto il famoso editoriale con il quale è emerso il problema ha concluso che in ogni caso a parte i casi sopra descritti sarebbe bene avvertire i pazienti in terapia con Glargine che c'è questo rischio ed insieme a lui decidere se continuare o cambiare terapia.
Personalmente ritengo che Glargine sia un gran farmaco, che ha cambiato radicalmente il modo di intendere la terapia iniettiva (la chiamo iniettiva e non insulinica perchè stiamo parlando di analoghi dell'Insulina e non dell'Insulina Umana usata fino a pco tempo fa) e che ha migliorato il controllo metabolico e la qualità della vita di molti pazienti. Certo è che in ogni caso prudenza e deontologia professionale vogliono che se ne discuta con il paziente specie se destinato ad assumere questa terapia per lunghi periodi di vita.
Riguardo alla Lyspro NPL in effetti come lei saprà non è altro che l'analogo rapido Lyspro a cui è stata aggiunta la protamina per rallentarne l'azione; in pratica l'intenzione iniziale dell'azienda produttrice era quello di fare un qualcosa che sostituisse l'Insulina Intermedia umana con un minor rischio di ipoglicemia notturna grazie al picco d'azione più "stondato". Negli ultimi tempi però sono comparsi articoli, anche su riviste importanti (purtroppo non ho sottomano le referenze che le trovo se le interessano) che hanno mostrato come la durata d'azione di Lyspro NPL sia uguale a quella di Glargine. Ora sono di certo studi che hanno necessità di essere confermati da studi randomizzati, però intanto sono evidenze da tenere in considerazione specialmente se teniamo presente che il prezzo è notevolmente differente.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
niol
 

Come già le ha detto il Dott. credo anche io che sia giusto mettere al corrente i pazienti e lasciarci scegliere se andare avanti con la cura oppure cambiarla. in attesa di avere una risposta sicura.
Sa... sig. Mario!!! chi è già malato di cancro ha paura anche dell'acqua che beve!!! ed è sconfortante ed angosciante " sapere che (QUALSIASI) tipo di medicina" sia causa di sviluppo di cellule tumorali.
niol

Mario Manunta
 

Gentile Collega Baccetti, sono assolutamente d'accordo con te sulla prudenza nella prescrizione; ma in senso lato e non solo sul fatto in questione. Ma il compito nostro non è soltanto la prudenza, è anche la capacità di trasmettere competenze e, se non sicurezze, quanto meno non allarmismi, soprattuto se non supportati come si deve dalla letteratura; altrimenti il rischio è che le persone che ci concedono la loro fiducia <<hanno paura pure a bere un bicchiere d'acqua>>. Ero a Vienna, all'EASD anche io, ed ho seguito con grande attenzione la affollatissima sessione a cui accennavi. Speriamo in rapide e positive certezze di cui abbiamo tutti bisogno.
Per quanto riguarda NPL, il problema non è sicuramente la riduzione dell'emoglobina glicosilata, tutte e tutto arrivano pressocchè allo stesso punto, il fatto è di come ci arrivano. NPL è a mio parere un eccellente analogo rapido travestito da basale e a me i travestimenti non piacciono neanche a carnevale figuriamoci in questo campo. Tu riesci davvero a raggiungere gli obiettivi di compenso prefissati in questo modo? Può darsi che è un mio limite, ma io non riesco, ma è giusto che ognuno usi le proprie risorse per come meglio crede e sempre alla luce delle evidenze.
Cordialmente

Dr. Fabio Baccetti
 

caro Collega concordo con te sull'evitare allarmismi però credo che etica e deontologica ci dovrebbero almeno far pensare all'ipotesi di informare il paziente decidendo poi insieme a lui cosa fare.
Riguardo al Humalog NPL hai ragione è senza altro un analogo rapido "mascherato" da ritardato ma sai io credo che alla fine l'importanza sia il risultato. E quindi se diminuisce la glicata alla stessa maniera della Glargine e dura lo stesso tempo non vedo perchè non cominciarlo ad usare. E' solo un'arma in più nel nostro arsenale ipoglicemizzante. E poi ricordo ancora che in ogni caso costa meno e questo è un aspetto da tenere in considerazione ormai.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
niol
 

Gentile D. Baccetti.
Ieri ho fatto il controllo in diabetologia, e la D.ssa non mi ha detto nulla x aver scelto di mia iniziativa di sospendere la Lantus. Dicendomi testuali parole" che probblema ce la cambiamo"!!! così sono passata alla Levemir.
(La D.ssa conosce il mio probblema)
Per quanto riguarda la Lantus mi ha detto che ce un professore anche da loro nel comitato dei medici x valutare quali sono i rischi (mi dispiace ma non ricordo più il nome)!! (Gemelli)
La ringrazio ancora x il suo aiuto, seguo sempre con interesse il suo forum un cordiale saluto NIOL

concetta1965
 

caro dott. Baccetti sono diabetica da circa 23 anni ho usato sempre Humulin come insulina in 4 somministrazioni 10U a colazione 15U a pranzo 13U a cena e 10U di quella lenta dopo cena . Da circa una settimana mi sono recata da un diabetologo che mi ha sostituito la lenta con la lantus. Avendo letto queste pubblicazioni,ed essendo mia madre morta di cancro al seno a 44 anni .Vorrei un suo consiglio a riguardo, che tipo di insulina mi consiglierebbe? la saluto e la ringrazio.

Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Concetta in effetti forse la sua tipologia di paziente, data la sua anamnesi familiare, è quella a cui consiglierei l'assunzione di Glargine magari sostuendola con Detemir.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Mixi
 

Salve mi sono registrata da poco, vorrei avere informa zioni sull'articolo di diabete oggi relativo ai possibili effetti cancerogeni dell'insulina Lantus. Sono diabetica da 18 anni e da due uso la Lantus. in famiglia ho avuto parecchi casi di tumori di varia natura e questa notizia non mi piace affatto, penso di cambiare tipo di insulina. Grazie, Mixi

Dr. Fabio Baccetti
 

cara Mixi si legga questo forum che è interessante; in ogni caso Glargine potrebbe essere controindicata se si ha familiarità per tumore della mammella.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 09:43 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X