Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Diabete e patologie correlate > Insulino-resistenza e dieta
Segna Forum Come Letti

   

Insulino-resistenza e dieta

Belle90
 

Salve, sono una ragazza di 21 anni che vorrebbe alcune delucidazioni.
Dopo essermi stata diagnosticata la sindrome dell'ovaio policistico mi è stata fatta fare una curva da carico più curva insulinemica (data anche la familiarità diabetica). Nonostante il valore normale di glicemia a digiuno questa aumenta molto dopo il carico di glucosio e tende a non scendere, dopo i 120 min. E pare anche che io produca troppa insulina. Riporto i valori della mia curva:
glicemia basale 83 insulina basale 20,03
dopo 30 minuti 179 dopo 30 minuti 157,63
dopo 60 minuti 246 dopo 60 minuti 244,59
dopo 90 minuti 239 dopo 90 minuti >300
dopo 120 minuti 199 dopo 120 minuti 248,12
Mi sono a questo punto rivolta ad un endocrinologo che, non avendo creduto ai valori della curva (non so perchè), mi ha fatto fare l'emoglobina glicosilata che è uscita perfettamente nella norma (5,60), dando ragione ai sospetti del medico. A questo punto mi ha dato una dieta standard da 1200 calorie che però fatico a seguire. Mi sento svenire durante il giorno, non riesco a concentrarmi per studiare, ho sempre fame e gli episodi di emicrania, da cui sono affetta ormai da anni, sono aumentati in numero ed intensità. Non sono mai stata una persona che si dava a grandi abbuffate, mia madre è sempre stata attenta per via del fatto che avevo un nonno diabetico. Nonostante ciò peso 78 kg per un'altezza di 1,74 m (non sono obesa, ma in sovrappeso sì). So bene che devo continuare a seguire la dieta e proseguire l'attività fisica (40 minuti di tappeto tutti i giorni), ma dopo un mese di dieta seguita nei minimi dettagli ho perso solo 1,5 kg e comunque, come ho detto, non riesco a stare bene in salute. Cosa devo fare?

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Fabio Baccetti
Cara Belle 90 per prima la cosa pare a sua Curva è indicativa della presenza di Ridotta Tolleranza ai Carboidrati (Impaired Glucose Tolerance) perchè il suo valore di Glicemia dopo 2 h è superiore a 140 mg/dl ma non a 200 mg/dl limite oltr eil quale si fa diagnosi di Diabete Mellito. La invito perciò casomai, dopo qualche giorno di dieta libera, a rifare l'esame.
Ora natualmente io non conosco le motivazioni per le quali il collega le ha dato una dieta così ipocalorica però è opinione ormai comune nel mondo scientifico che le diete strettamente ipercaloriche provocano il fenomeno dello yo-yo cioè l'aumento di peso appena si sospendono o almeno si prova a farne una di mantenimento.
Quindi il mio parere è di fare una dieta magari un pochino più abbondante, suddiva in tre pasti principali e due spuntini, fare sempre ogni giorno attività fisica con regolarità ed eventualmente, se la Curva da carico riconferma quanto scritto sopra, l'assunzione di Metformina al dosaggio di 2 gr al giorno da raggiungersi gradualmente per evitare la comparsa degli effetti collaterali gastrointestinali della molecola.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti
__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Leggi altri commenti
Belle90
 

La ringrazio per la risposta. Non è il primo che mi parla della metformina, ma il mio medico non vuole prescrivermela proprio per i problemi che essa causa. C'è da dire però che oltre all'insulino-resistenza ho anche problemi al ciclo mestruale (grazie al quale ho scoperto successivamente questo problema). Di solito ho pochissimi cicli l'anno (circa 5-6), da quando sono a dieta (mi mantenvo già un po' da3 mesi e da oltre un mese sono sottoposta a questa dieta strettissima) non ho mai avuto ciclo. Ho, inoltre i valori del colesterolo LDL e HDL invertiti rispetto alla norma (Ldl 158 e Hdl 45). Crede che la metformina potrebbe aiutarmi a risolvere anche questi problemi che, a quanto mi è stato detto in precedenza, sono legati all'insulino-resistenza? Perchè inizialmente la ginecologa voleva prescrivermi una semplice pillola anticoncezionale, ma l'endocrinologo si è fermamente opposto. Purtroppo con i medici che mi seguono che litigano tra loro io comincio francamente a non capirci più molto!

Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Belle non mi rimane che ribadire quanto ho già scritto la volta scorsa.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
silvly88
 

Salve, sono una ragazza di 23.
ho problemi con il ciclo mestruale(amenorrea e quando viene è scarsissimo, sono perdite) dovuti probabilmente alla presenza di microcisti ovariche.Ho fatto diverse analisi tra cui anche quello della prolattina ma è risultato tutto nella norma.
All'ultima visita la mia gine mi ha prescritto le curve glicemica-insulinemica,le riporto i valori perchè vorrei sapere se sono insulino-resistente.
CURVA GLICEMICA: (somministazione 75 gr di glucosio)
basale 90 mg/dl
+60 58 mg/dl
+120 63 mg/dl
+180 50 mg/dl
CURVA INSULINA
basale 4.9 microU/ml
+60 63.3 microU/ml
+120 23 microU/ml
+180 3.7 microU/ml

La ringrazio anticipatamente

Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Silvly la curva pare abbastazna normale.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
silvly88
 

mi scusi vorrei un ulteriore chiarimento:
il valore della glicemia dopo l'assunzione del glucosio non sarebbe dovuto alzarsi?
è possibile che produca più insulina del normale?e quindi ipoglicemica reattiva?

Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Silvly la sua glicemia nei prelievi successivi al primo è più bassa perché ha avuto la normale secrezione di insulina che si ha di solito. Infatti se nota l'Insulinemia aumentata dopo 60 minuti ma poi cala al 120 minuto per tornare su livelli basali dopo 180 minuti. E poi per fare diagnosi di ipoglicemia oltre ai bassi livelli di glucosio (nella donna inferiori a 45 mg/dl) si devono anche avere i sintomi tipici neurovegetativi (stanchezza, vertigini, sudorazione fredda, difficoltà di concentrazione, fame, ecc...) che si risolvono con l'assunzione di carboidrati semplici (zucchero, caramelle, dolci).
In ogni caso veda cosa dice il referto della curva e si consulti con il collega che gliela ha prescritta.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 22:11 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X