Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Diabete e patologie correlate > Iperinsulinemia e metformina
Segna Forum Come Letti

   

Iperinsulinemia e metformina

Sakuchan
 

Salve a tutti!

Scrivo per un problema riguardante la metformina....

Soffro di iperinsulinemia e insulino resistenza (non sono diabetica),sono in forte sovrappeso e dopo anni e anni di diete non andate a buon fine l'endocrinologo che mi sta curando la tiroide mi ha prescritto degli esami particolari che hanno finalmente rilevato quanto sopra.

La cura che mi ha prescritto è Metformina,3 pasticche da 500 al giorno....ora il problema è che la Metformina mi provoca una fortissima diarrea e dolori lancinanti alla pancia (addirittura da farmi svegliare la notte) e questo anche quando prendo dosi bassissime all'inizio per abituarmi al farmaco gradatamente,come metà pasticca a pranzo e metà a cena.

Ho riferito al medico e lui già una volta mi ha fatto sospendere e poi ricominciare per gradi,ma sempre con lo stesso risultato.
Ora per me la Metformina è fondamentale,quando la prendo non ho più attacchi di ipoglicemia e svenimenti,non sento la fame e riesco a seguire molto meglio la dieta e uno stile alimentare sano (non sono infatti portata come di solito a carboidrati e zuccheri),ma non appena finisco di prenderla torna tutto come prima. Al momento sto andando avanti,a fatica,sempre con mezza a cena e mezza a pranzo.

Esiste qualche medicina alternativa,che non dia questi effetti collaterali così forti? Una volta mi pare che il medico avesse accennato ad una diversa terapia,nuova e purtroppo abbastanza costosa...ne sapete qualcosa?
Grazie a tuti in anticipo!

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Fabio Baccetti
Cara Sakuchan purtroppo i sintomi che descrive sono i tipici sintomi da effetti collaterali dell'assunzione di Metformina. Alternative possono essere il Pioglitazone (anche questo a suo totale carico, cioè in fascia C e con indicazione "off-label" cioè non prevista nella scheda tecnica) o l'Acarbose (stesso discorso del Pioglitazone).
Il primo però può provocare lieve aumento di peso e ritenzione idrica mentre l'Acarbose può dare gli stessi effetti collaterali della Metformina e va perciò iniziato a dose molto bassa (50 mg a pranzo; compressa da ingerire con i primi bocconi), da aumentarsi molto gradualmente fino a raggiungere il dosaggio standard che è di 100 mg per ogni pasto.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti
__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Leggi altri commenti
Sakuchan
 

Gentile Dottore,

la ringrazio per la risposta!
Ho letto più volte di queste controindicazioni della Metformina ma purtroppo nel mio caso non sono nè passeggere nè di lieve entità,condizionano proprio la qualità della vita.
Considerando che sono già in forte sovrappeso penso sia più indicato il secondo farmaco,proverò a parlarne nuovamente con il mio endocrinologo nominandogli i medicinali da lei indicatimi nel post.

Un'ultima cosa,secondo lei non è consigliabile invece proseguire con la metformina e magari assumere contemporaneamente un antidiarroico?

Grazie ancora!

Dr. Fabio Baccetti
 

Ma direi di sospendere la Metformina oppure aspettare qualche giorno per vedere se il suo intestino "si abitua" cosa a che a volte capita, alla Metformina.
Se l'effetto perdura direi di sospendere la Metformina e non di prendere antidiarroico a vita.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Sakuchan
 

Penso che farò come mi suggerisce,continuerò con la Metformina ancora per qualche giorno e poi se proprio non miglioro la interromperò del tutto e cercherò un'altra soluzione.

Purtroppo è dura pensare di non assumerla perchè quando lo faccio (diarrea e disturbi correlati a parte) divento un'altra persona,il mio stile di vita cambia in modo radicale.

La ringrazio ancora per il tempo che mi ha dedicato!

Sakuchan
 

Gentile Dottore,
ho insistito con la metformina e,riducendo drasticamente zuccheri e carboidrati,sembra che non mi dia più quei fastidiosi effetti collaterali.

Volevo farLe solo un'altra domanda: la metformina genericamente per quanto può essere/va assunta? E' un medicinale da prendere a cicli brevi,lunghi (6 mesi,1 anno) o a vita? Il medico che me l'ha prescritta non me lo ha mai specificato e quindi non so come regolarmi!

Grazie in anticipo

Dr. Fabio Baccetti
 

Può essere assunta a tempo indeterminato.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Sakuchan
 

La ringrazio per la disponibilità,adesso sono più tranquilla!

maddy90
 

salve a tutti...sono nuova...ho deciso di scrivere xk ho un dubbio:sn una ragazza di 22 anni e
fin dall'inizio della mia prima mestruazione(circa intorno agli 11 anni) ho sempre avuto problemi di ciclo, ovvero durate di 3 mesi ad assenze del ciclo per mesi e il medico diceva ke era dovuto forse all'età, ho aspettato allora fino ai 18anni. qualke anno fa, il ciclo è durato per molti mesi anke 4 5 allora decido di andare dal medico il quale mi consiglia esami ormonali. qualke mese fa eseguo gli esami in cura cn l'endocrinologa e mi è stato riscontrato il valore della glicemia un pò alto, (mi è stato spiegato ke non è nulla di grave ma se non mi curo cn il passare del tempo, magari in età adulta potrei soffrire di diabete)allora l'endocrinologa mi prescrive le bustine di glucophage una bustina ai 3 pasti della giornata, faccio la cura da circa un mese e considerando ke sn un pò in sovrappeso l'endroc ritiene ke cn la cura tutto dovrebbe tornare alla normalità ad oggi ho perso 2kili e mezzo . mi kiedo quali sono gli effetti ke ha la cura cn le bustine sul mio ciclo? l'ultima mestruaz è avvenuta il 28 maggio e fino ad oggi il ciclo continua...finirà?? davvero tornerò ad avere un ciclo "normale"di 5 max 7gg?? grazie in anticipo

Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Maddy non è normale avere un ciclo così lungo; ne riparli con la sua ginecologa o endocrinologa.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
maddy90
 

lo so anch'io ed x qsto ke ho dei dubbi, il mio medico è al corrente di tutto ma insiste sul fatto ke sia problema di peso il quale influisce su tutto...mi ha detto ke se perdessi qualke kiletto tutto tornerebbe normale, mi rikiedo ke effetti ha la cura sul ciclo? grazie e poi a cosa sarebbe dovuto qsto problema? ps ho fatto tutti i controlli esami del sangue, esami ormonali ed ecograf

maddy90
 

secondo il medico inoltre non può essere polipo endometriale, data l'età! dico io non può prescrivermi una pillola x provare se tutto si risolve? o è meglio aspettare la cura del glucophage? help

Dr. Fabio Baccetti
 

Ribadisco che è meglio un consulto con il ginecologo.
Cordilamente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Sakuchan
 

Gentile Dottore,

torno a scrivere per un nuovo dubbio che mi è venuto riguardo la metformina,che ormai prendo regolarmente e non mi dà più problemi.
Ho letto che è sconsigliata l'assunzione di alcool per il rischio di acidosi lattica e volevo sapere come potrei fare eventualmente per poter uscire una serata e bere qualcosa (intendo 2 o 3 cocktail o pasteggiare a vino).
Se interrompessi per un paio di giorni la metformina il rischio di acidosi si ridurrebbe o sarebbe comunque inutile?

RingraziandoLa anticipatamente

Dr. Fabio Baccetti
 

Il rischio di acidosi lattia con l'ingestione di alcoolici c'è ma è molto basso e si riferisce comunque a chi fa abuso cronico di essi.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 17:21 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X