Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Diabete e patologie correlate > diabete tipo 2 e familiarità
Segna Forum Come Letti

   

diabete tipo 2 e familiarità

girandolina
 

Salve,
nella famiglia di mio padre ci sono diversi casi di diabete di tipo 2 ( diabete senile )
mio nonno si era ammalato, mio padre pure è ammalato ed è l'unico sui 4 fratelli

Io non sono sovrappeso e sono piuttosto sedentaria ( pratico attività fisica solo saltuariamente ); la mia dieta è abbastanza equilibrata, eccedo però costantemente nel consumo di prodotti da forno ( pane bianco più che altro ) di cui sono molto ghiotta.
Appena riduco l'apporto giornaliero di pane, portandolo alle giuste quantità ( sui 250 gr al giorno, quindi non pochi ) perdo peso molto rapidamente, anche troppo. Di norma mangio veramente tanto pane e i periodi di corretto consumo si riducono a ben pochi giorni nell'arco di un anno.
Non ho mai preso seriamente in considerazione l'idea ( o meglio non l'ho mai applicata ) di ridurre gli alimenti ad altro indice glicemico, perchè appunto non ho tendenza ad ingrassare.
E' urgente nel mio caso, donna quarantenne con familiarità, adottare definitivamente un altro stile alimentare, riducendo la quantità di farinaceei, optando per farine integrali e eliminando completamente zuccheri semplici raffinati aggiunti ( aggiungo zucchero nei 4 caffè giornalieri ,cucchiaino raso )?
So che un'alimentazione a basso indice glicemico è in ogni caso opportuna, a prescindere dal reale rischio di sviluppare malattie metaboliche, ma chiedo se nel mio caso diventa necessaria.. Sarebbe il caso che io iniziassi fin da ora ad alimentarmi come un paziente diabetico allo scopo di prevenire con successo l'eventuale insorgere della malattia.
Ringrazio per l'attenzione

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Fabio Baccetti
Salve buonasera, mi scuso con Girandolina per il ritardo nella risposta.
Per evitare il Diabete Mellito in chi è ad alto rischio perché ha già genitori diabetici le cose da fare sono: regime alimentare corretto (ipocalorico se si è in sovrappeso) di tipo "mediterraneo" ed attività fisica giornaliera (camminare a passo svelto per almeno mezzora).
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti
__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Leggi altri commenti
tikaek
 

Il pane bianco ha tanto glutine... fai una ricerchina in rete.

girandolina
 

Citazione:
Originariamente Inviato da tikaek Visualizza Messaggio
Il pane bianco ha tanto glutine... fai una ricerchina in rete.
volevi dire che ha un indice glicemico alto credo, perchè non mi pare ci sia una relazione diretta tra glutine e indice glicemico, infatti ci sono alimenti senza glutine con indice glicemico alto

Cindyil
 

Citazione:
Originariamente Inviato da girandolina Visualizza Messaggio
Salve,
nella famiglia di mio padre ci sono diversi casi di diabete di tipo 2 ( diabete senile )
mio nonno si era ammalato, mio padre pure è ammalato ed è l'unico sui 4 fratelli

Io non sono sovrappeso e sono piuttosto sedentaria ( pratico attività fisica solo saltuariamente ); la mia dieta è abbastanza equilibrata, eccedo però costantemente nel consumo di prodotti da forno ( pane bianco più che altro ) di cui sono molto ghiotta.
Appena riduco l'apporto giornaliero di pane, portandolo alle giuste quantità ( sui 250 gr al giorno, quindi non pochi ) perdo peso molto rapidamente, anche troppo. Di norma mangio veramente tanto pane e i periodi di corretto consumo si riducono a ben pochi giorni nell'arco di un anno.
Non ho mai preso seriamente in considerazione l'idea ( o meglio non l'ho mai applicata ) di ridurre gli alimenti ad altro indice glicemico, perchè appunto non ho tendenza ad ingrassare.
E' urgente nel mio caso, donna quarantenne con familiarità, adottare definitivamente un altro stile alimentare, riducendo la quantità di farinaceei, optando per farine integrali e eliminando completamente zuccheri semplici raffinati aggiunti ( aggiungo zucchero nei 4 caffè giornalieri ,cucchiaino raso )?
So che un'alimentazione a basso indice glicemico è in ogni caso opportuna, a prescindere dal reale rischio di sviluppare malattie metaboliche, ma chiedo se nel mio caso diventa necessaria.. Sarebbe il caso che io iniziassi fin da ora ad alimentarmi come un paziente diabetico allo scopo di prevenire con successo l'eventuale insorgere della malattia.
Ringrazio per l'attenzione
scusa se intervengo...non per il diabete.. però avendo fatto spesso diete ...mi ha meravigliato la quantità di pane che mangi! se ho capito bene ne mangi anche di più di solito ...ogni etto di pane sono 220 calorie quello all'olio addirittura molto di più...quindi se te mangi 250 gr. di pane assumi solo di pane 500 calorie il giorno! se sei in sovrappeso dovresti ridurlo ancora...io ne mango 40 gr.a pranzo e 40 gr. a cena..e se mangio patate non mangio pane questo sempre...inoltre compro il pane integrale così mi schifa e ne mangio pochissimo.

tikaek
 

Citazione:
Originariamente Inviato da girandolina Visualizza Messaggio
volevi dire che ha un indice glicemico alto credo, perchè non mi pare ci sia una relazione diretta tra glutine e indice glicemico, infatti ci sono alimenti senza glutine con indice glicemico alto



Il topo diabetico non obeso (NOD) è un modello molto bene studiato del diabete autoimmune. I topi NOD sviluppano insulite, mostrano cioe' un'infiltrazione iniziale linfocitaria nel pancreas che produce le lesioni infiammatorie all'interno delle insule. Segue la distruzione della vasta maggioranza delle beta-cellule producenti insulina, un processo mediato dall'attivazione delle cellule T autoreattive di tipo Th-1 CD4+ e successivamente delle cellule T CD8+ (6,7).
Come negli esseri umani, parecchi fattori genetici ed ambientali sembrano cooperare per indurre il diabete di tipo 1 nel topo NOD (6). L'aplotipo del complesso di istocompatibilità H-2g7 (MHC) nel locus Idd 1 è necessario affinchè il diabete si sviluppi (12).
Tuttavia, la diverse regioni cromosomiche coinvolte nel diabete (loci Idd) sono state descritte e cio' rafforza la natura multigenica della malattia in questo ceppo murino (9).

L'evidenza della partecipazione del sistema immune dell'intestino nel diabete è fornita pure da questo modello: linfociti che esprimono le molecole di adesione mucosale sono state trovate negli infiltrati pancreatici (10-12); i linfociti mesenterici derivanti da topi NOD di 3 settimane sono stati indicati capaci di trasferire il diabete (13). Nei topi NOD, ma anche nei ratti di BB, un altro modello animale bene caratterizzato di diabete, è stato dimostrato chiaramente che la dieta modifica l'incidenza della malattia (14,15). In particolare, gli agenti diabetogenici provengono dalla frazione proteica vegetale dell'alimento naturale (16,17); le proteine della farina frumento e della soia rimangono i componenti diabetogenici maggiori (16,17).

Più recentemente, è stato osservato un ritardato esordio del diabete nei topi NOD che non sono mai stati esposti al glutine (1. Tuttavia in questi modelli animali, poco ancora è conosciuto circa i meccanismi con cui le differenti componenti diabetogeniche della dieta operano nello sviluppo della malattia. In particolare, non ci sono prove rispetto ad una perdita di tolleranza orale nei confronti degli antigeni della dieta (specialmente il glutine) e poco è conosciuto circa la possibilità di una enteropatia infiammatoria in questi topi, in grado di favorire al livello mucosale l'inizio della risposta autoimmune.

Fonte: Autoimmunità e intestino-

Se cerchi in rete trovi altri siti che ne parlano.
Io non sono un medico ma è strano che se tu abbassi il pane perdi subito peso (rapidamente come scrivi), più che chiedere consigli a medici in rete prova a fare una visita da un medico che segue i malati di diabete.
Un mio ex aveva il diabete mellito, come il padre e la sorella del padre, e gli è venuto presto, sui 25 anni se non ricordo male (son passati molti anni sorry), mi ricordo che mi raccontava che aveva sempre fame, facendo sport lui pensava fosse dovuto a questo, era normopeso e non aveva nulla che facesse pensare ad una malattia. Mangiava tantissimo e di tutto, vista la giovane età, certo non pensava al diabete. Facendo sport e non avendo problemi di peso non pensava alle conseguenze del "svuotare il frigo" per citare le sue stesse parole, ovviamente nei fuori pasto immagina cosa vuol dire: merendine, coca cola, formaggi stagionati, latte, insaccati, pane, patatine e altri cibi preconfezionati...

girandolina
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Condyle Visualizza Messaggio
scusa se intervengo...non per il diabete.. però avendo fatto spesso diete ...mi ha meravigliato la quantità di pane che mangi! se ho capito bene ne mangi anche di più di solito ...ogni etto di pane sono 220 calorie quello all'olio addirittura molto di più...quindi se te mangi 250 gr. di pane assumi solo di pane 500 calorie il giorno! se sei in sovrappeso dovresti ridurlo ancora...io ne mango 40 gr.a pranzo e 40 gr. a cena..e se mangio patate non mangio pane questo sempre...inoltre compro il pane integrale così mi schifa e ne mangio pochissimo.
eh no non sono in sovrappeso
quando mi metto a regime ne mangio 70 gr al pasto, senza la pasta o le patate ovviamente
e se mi metto a regime-che come vedi è un regime per modo di dire-perso peso molto rapidamente, troppo.. ( il troppo rapidamente non mi piace perchè come si sa perdere peso rapidamente significa perdere massa magra più che altro )

girandolina
 

[QUOTE=tikaek;4644231
Se cerchi in rete trovi altri siti che ne parlano.
Io non sono un medico ma è strano che se tu abbassi il pane perdi subito peso (rapidamente come scrivi), più che chiedere consigli a medici in rete prova a fare una visita da un medico che segue i malati di diabete.
Un mio ex aveva il diabete mellito, come il padre e la sorella del padre, e gli è venuto presto, sui 25 anni se non ricordo male (son passati molti anni sorry), mi ricordo che mi raccontava che aveva sempre fame, facendo sport lui pensava fosse dovuto a questo, era normopeso e non aveva nulla che facesse pensare ad una malattia. Mangiava tantissimo e di tutto, vista la giovane età, certo non pensava al diabete. Facendo sport e non avendo problemi di peso non pensava alle conseguenze del "svuotare il frigo" per citare le sue stesse parole, ovviamente nei fuori pasto immagina cosa vuol dire: merendine, coca cola, formaggi stagionati, latte, insaccati, pane, patatine e altri cibi preconfezionati...[/QUOTE]

no ecco io cagate ( merendine, biscotti, fette biscottate, nemmeno mi capita di cercarle ) non le mangio mai, perchè proprio il sapore dolce a me non piace..infatti del pane o delle focacce da forno mi piace la consistenza morbida e il senso di riempimento ), consumo solo cibi semplici,
la cosa più industriale che mangio è il pane di panificio, null'altro;
le mie analisi sono perfette, il medico quando le vede normalmente mi chiede se mangio perchè dice che sembrano le analisi di una persona che sta a regime

tikaek
 

Se ti riferisci alle pagnotte con mollica, riempiono perché si gonfiano in pancia.
Spero qualche medico ti possa dire qualcosa di più.

girandolina
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Il bacio di Klimt Visualizza Messaggio
io ti posso solo riferire quello che so in quanto affetta da diabete mellito di tipo 2, il mio diabetologo quando mi riscontrarono la patologia mi disse che non è detto che questo genere di malattia sia portata unicamente dal sovrappeso (io ho sempre portato la taglia 40/42 su 1,65 m di altezza) ma ci sono tantissimi altri fattori che possono farti ammalare.

Non è ereditario in senso stretto (io ho appena avuto un bimbo e mi è stato spiegato che nel nostro caso dipenderà molto dalle sue abitudini sviluppare o meno la malattia)
grazie per la tua risposta, queste informazioni mi sono utili
non credo nemmeno io che questa patologia sia per forza portata dal sovrappeso e il tuo caso ne è dimostrazione

Dr. Fabio Baccetti
 

Salve buonasera, mi scuso con Girandolina per il ritardo nella risposta.
Per evitare il Diabete Mellito in chi è ad alto rischio perché ha già genitori diabetici le cose da fare sono: regime alimentare corretto (ipocalorico se si è in sovrappeso) di tipo "mediterraneo" ed attività fisica giornaliera (camminare a passo svelto per almeno mezzora).
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
girandolina
 

Citazione:
Originariamente Inviato da fabiobaccetti Visualizza Messaggio
Salve buonasera, mi scuso con Girandolina per il ritardo nella risposta.
Per evitare il Diabete Mellito in chi è ad alto rischio perché ha già genitori diabetici le cose da fare sono: regime alimentare corretto (ipocalorico se si è in sovrappeso) di tipo "mediterraneo" ed attività fisica giornaliera (camminare a passo svelto per almeno mezzora).
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti
La ringrazio dottore.
Cercherò allora di mantenere in maniera costante uno stile di vita più equilibrato

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 18:07 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X