Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Diabete e patologie correlate > peso glicemia e metformina
Segna Forum Come Letti

   

peso glicemia e metformina

isabotti
 

sono una ragazza di 30 anni che da una vita lotto con il mio peso.
A maggio 2003 ho smesso di assumere la pillola anticoncezionale per mia scelta e dopo non ho + avuto il ciclo regolare.
A gennaio 2005 ho avuto il ciclo per 25 giorni consecutivi.
Sono stata in ospedale e la ginecologa mi ha detto che le cause potevano essere 2: o avevo un tumore all'utero o era colpa del peso. Mi ha quindi consigliato di seguire immediatamente una dieta e comunque mi ha prescritto l'isteroscopia, fortunatamente quest'ultima ha dato esito negativo.
Nel frattempo sono andata da una dietologa che mi ha prescritto una dieta e soprattutto attività fisica.
Da febbraio 2005 a ottobre 2005 sono calata una dozzina di chili. Poi basta! (all'inizio della dieta pesavo 109 kg per 162 cm di altezza.) A settembre avevo anche fatto le analisi del sangue ed era tutto a posto.
Dopo 6 mesi di fermo con il calo del peso la mia dietologa mi ha consigliato di rivolgermi ad un endocrinologo.
Sono stata presso un'endocrinologa della mia città che non ha riscontrato niente di particolarmente anomalo. Sono affetta da una leggera forma di ipertricoidismo e ho le ovaie policistiche. Tutti i medici compreso il ginecologo mi hanno detto che la cosa non è comunque preoccupante.
L'endocrinologa mi ha consigliato di assumere una medicina che si chiama metformina, tuttavia con i valori che avevo non aveva la possibilità di darmela senza, x così dire, "trustare" la sanità.
Quindi x sfizio mi ha mandatao a fare la curva di carico della glicemia.
RISULTATO: 3 PRELIEVI CONSECUTIVI IN 3 GIORNI CON IL VALORE BASALE 133-129-130. NON MI HANNO NEANCHE FATTO FARE L'ESAME.
Io non mi ero particolarmente preoccupata.
tuttavia il mio medico di base si.
Ora sto attendendo di andare alla visita dal diabetologo.
L'endocrinologa mi ha detto che adesso la METFORMINA la dovrò proprio prendere.
Secondo Voi cosa mi può essere successo da settembre a oggi. Il mio blocco nel calo del peso può essere stato collegato con l'aumento della glicemia?
Sono già considerata diabetica?
Sia mia nonna materna che una cugina di mio padre soffrono di diabete ed entrambe prendono da anni l'insulina.
Se sono già diabetica non potrò mai + mangiare nessun dolce nè bere bibite? ed sarà sufficiente questo?Quante domande........grazie per l'ev. risposta. ISA

MIGLIOR COMMENTO
Dott. Alessandro Taroni
La metformina è una molecola che "aiuta" il pancreas a secernere insulina e ottimizza l'azione di quest'ultima sulle cellule: in parole povere, la metformina assunta in una condizione di iperglicemia contribuisce ad abbassare le concentrazioni di glucosio nel sangue.
I valori di glicemia che ti hanno rilevato non sono preoccupanti (nel senso che non sono sufficienti ad arrecare un danno al tuo organismo) ma sono indice di un'intolleranza ai carboidrati che potrebbe già tradursi in una diagnosi di diabete (bisogna, però, che la diagnosi sia fatta da un medico).
Il sovrappeso e il fatto che nella tua famiglia ci siano casi didiabete sono in effetti due notevoli fattori di rischio nell'insorgenza del diabete stesso: il blocco nel calo del peso che hai riscontrato potrebbe (è solo una mia ipotesi, intendiamoci) essere stata dovuta a un aumento nella secrezione di insulina (è un evento che si verifica spesso all'esordio della malattia), che è un ormone anabolizzante e favorisce, quindi, il deposito di grassi e proteine. In ogni caso presumo che il diabetologo ti farà eventualmente svolgere tutte le analisi e gli esami del caso.

Il diabete comporta tutta una serie di problemi (nel 99% risolvibilissimi!) e ridefinisce in modo abbastanza drastico la vita quotidiana dell'individuo, a cominciare dalla sua dieta: di certo bibite zuccherate e dolciumi non potranno essere all'ordine del giorno ma uno strappo alla regola ogni tanto, ed entro limiti ragionevoli, è in genere concesso, una volta che si sia stabilito un equilibrio nei valori glicemici
__________________
Dott. Alessandro Taroni, Farmacista collaboratore, Ordine di Pordenone n° 499
La Farmacia virtuale - Blog

- Domande/dubbi sui contraccettivi ormonali? Leggi qui prima di chiedere sul Forum!
- Paranoie/complessi sui contraccettivi ormonali? Valuta di cambiare metodo contraccettivo!
Leggi altri commenti
Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Isa, per prima cosa mi scuso per il ritardo nella risposta. Purtroppo i valori basali che mi riporti, se eseguiti su plasma venoso (cioè tipico prelievo di sangue dal braccio) bastano già per fare diagnosi di Diabete Mellito. Perciò quello che adesso ti ci vuole è un'adeguata dieta, attività fisica fatta regolamente ogni giorno (camminare almeno 30 minuti a passo svelto) e l'assunzione della Metformina da cominciare gradualmente per evitare l'insorgenza dei ben noti effetti collaterali gastrointestinali della molecola, fino al raggiungimento della dose standard che è 2 gr al giorno, che in casi particolari può essere portata fino a 3 gr. La presenza dell'ovasio policistico e della lieve ipertricosi potrebbe risiedere nella presenza dell'Insulino-Resistenza alla base anche del Diabete Mellito e la Metformina è il farmaco di prima scelta in questi casi.
Riguardo alle dieta già darimar ti ha dato una risposta esauriente; mi limito solo a ricordare che la migliroe dieta possibile è quella mediterranea magari accompagnata da un farmaco, Sibutramina, che se non hai controindicazioni, aiuta nella perdita di peso. Se proprio non riuscissi a perdere peso, si può sempre pensare all'eventualità di un intervento chirurgico bariatrico, ma solamente quando l'Indice di Massa Corporea (BMI = peso/altezza al quadrato) è superiore a 35 kg/mquadro.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

isabotti
 

grazie mille x le risposte esaurienti.
Nel frattempo sono stata al centro diabetologico della mia usl e mi hanno fatto fare i prelievi del sangue (domenica ero anche andata a donare il sangue...povero il mio braccino!!!!).
In + la mia endocrinologa, d'accordo con il centro diabetologico, mi ha fatto iniziare la Metformina 1000, 8 gg 1/2 pastiglia, 7 gg 1 pastiglia in 2 v., 8 gg 1 1/2 e poi 2 pastiglie al dì x almeno 6 mesi....A regolo non sono stata malissimo x il frattempo....l'unico disturbo è il mal di stomaco...xò se mangio poco riesco a tenerlo sotto controllo...
Il 24 luglio mi hanno dato appuntamento x il chek up completo dal centro diabetologico e così spero che capirò meglio come mi devo destreggiare con gli alimenti....tutti mi danno il loro parere e io non ci capisco + niente. Continuo a seguire la dieta della mia dietista...
Ciao
Isa

Dr. Fabio Baccetti
 

Ok isa facci sapere poi gli sviluppi; il mal di stomaco è purtroppo uno degli effetti collaterali della metformina...fai una cosa. Prova a prenderla a stomaco pieno.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

Andye
 

Sono una ragazza di 33 anni con problemi di peso. mi sono recata da un'endocrinologa a novembre la quale mi diede una dieta di circa 1200 calorie. ho seguito questa dieta abbinandola all'attività fisica. Settimana scorsa ho avuto il primo controllo e come già sapevo non sono diminuita per niente. La dott.ssa ha fatto il calcolo per determinare l'HOMA e il risultato e di 4,46. Mi ha prescritto Metformina 500mg la mattina a colazione e 500mg la sera a cena.
attendo con ansia un vostro parere.
grazie!

Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Andye se la sua dottoressa le ha prescritto la Metformina è perchè ha riscontratro al presenza di iperinsulinemia e quindi di insulino-resistenza che nel caso specifico si può trattare con la Metformina. Perciò se non ha controindicazioni o effetti collaterali segua il consiglio della collega.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

Andye
 

La ringrazio molto Dott. Baccetti. La metformina ha anche un effetto dimagrante? Posso guidare tranquillamente la macchina? Ho iniziato la terapia ieri sera. Stamattina ho preso la seconda pastiglia e mi sento la testa un pò ovattata. E' normale?

Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Andye in alcuni soggetti la Metformina può avere un lieve effetto anoressizzante. Non da problemi a guidare l'auto mica è uno psicofarmaco.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

carmela980
 

Ciao, sono una ragazza di 30 anni. Peso 71 kg e sono alta solo 1.50...il mio endocrinologo mi ha dato una dieta (dieta del panino, che consiste che a pranzo devo mangiare un panino di 70 gr con crudo,cotto, mozzarella,tacchino, uova, accompagnata con verdure + 1 frutto; per cena 3 volte a settimana la pasta , 40gr, 2 volte la carne bianca e 2 volte la carne rossa) e in più delle compresse che fa lui al laboratorio in cui c'è anche la metformina da prendre 30 min prima di pranzare e 30 min prima di cenare. Volevo sapere se può incidere gravemente alla mia salute. Grazie...aspetto vs risposte

Dr. Fabio Baccetti
 

La Metformina no amenoché non si abbia Insufficienza Renale o Epatica o Respiratoria o Cardiaca.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
costanz
 

ciao, sono una ragazza di 23 anni e anche a me è stata prescritta una cura di metformina (1500 mg divisi in 3 pasticche da 500 dopo colazione, pranzo e cena). ho letto nel foglietto illustrativo che durante la cura non si possono assumere alcoolici poichè potrebbero causare acidosi lattica.. vorrei sapere quanto è rischioso fare un eccezione ogni tanto (un paio di bicchieri di vino o un cocktail) e in cosa consiste esattamente l'acidosi lattica..
grazie mille! C.

Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Costanz l'acidosi lattica è l'unico effetto collaterale temibile della Metformina che comporta l'estrema acidificazione del sangue e può comportare anche la morte. L'alcool è controindicato e non vi è limite soglia sotto al quale si è sicuri o sopra al quale viene sicuramente l'acido lattica. Perciò non posso dare consigli di sorta; piuttosto ricordo che in ogni caso ogni gr di alcool sono 4 Kcal, le cosidette calorie vuote perchè alla fine servono solo a mettr su peso.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
saretta77
 

a me la metformina sta dando problemi...e dovrò provare a ridurla
ho inziato con una da 500 al giorno e aveva tragici effetti sulla colite, quindi l'endocrinologa mi ha consigliato di provare metà a pranzo e metà a cena ma temo sia ugualmente tanto..come poter fare per far abituare il mio organismo?

malika81
 

buongiorno a tutti tutti. sono 4 giorni che prendo anch'io il metfonorm 500 : una tragedia. anche l'orticaria mi è venuta, però resisto. volevo solo chiedere se si prende prima o dopo mangiare ? grazie in anticipo al medico che mi risponderà. a quanto leggo un medico molto dolce e disponibile che è proprio quello che ci vuole per chi ha problemi si "super" peso.

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 08:42 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X