Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Diabete e patologie correlate > Diabete e subacquea
Segna Forum Come Letti

   

Diabete e subacquea

Eithan
 

Ci sono controindicazioni per i diabetici dal praticare lo sport della subacquea?

Io pratico regolarmente questo sport, fino a profondità di 30 metri, e probabilemnte sono portatrice del diabete mellito (ereditato da mio nonno paterno), e non vorrei trovare brutte sorprese...

grazie mille!

MIGLIOR COMMENTO
Dott. Alessandro Taroni
Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da Eithan

Ci sono controindicazioni per i diabetici dal praticare lo sport della subacquea?

Io pratico regolarmente questo sport, fino a profondità di 30 metri, e probabilemnte sono portatrice del diabete mellito (ereditato da mio nonno paterno), e non vorrei trovare brutte sorprese...

grazie mille!
Ho letto qualche mese fa un articolo più o meno attendibile secondo cui, se adeguatamente compensato, anche un diabetico di tipo 1 potrebbe praticare sport "particolari" (= "pericolosi") quali subacquea.

Io personalmente non vedo troppo di buon occhio la cosa: le probabilità di ipoglicemia (ad esempio), per quanto scarse in un diabete ottimamente curato e tenuto sotto controllo, esistono e rappresentano un rischio concreto per l'organismo (soprattutto perchè, al di là degli aspetti noti e prevedibili, intervengono talvolta cause difficilmente ponderabili).

Insomma: secondo me il gioco non vale la candela. Può andar bene 100 volte di seguito, ma se alla 101esima succede qualcosa che poteva tranquillamente essere evitato?

N.B. E' solo la mia personalissima opinione a riguardo.

Edito: non ho inteso bene quel "probabilmente" riferito al fatto che tu abbia il diabete. Ce l'hai o non ce l'hai?
__________________
Dott. Alessandro Taroni, Farmacista collaboratore, Ordine di Pordenone n° 499
La Farmacia virtuale - Blog

- Domande/dubbi sui contraccettivi ormonali? Leggi qui prima di chiedere sul Forum!
- Paranoie/complessi sui contraccettivi ormonali? Valuta di cambiare metodo contraccettivo!
Leggi altri commenti
Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Eithan mi associo alla domanda finale di Darimar: hai o no il diabete?? Se non ce lo hai la domanda non si pone.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

Eithan
 

al momento non ce l'ho...non si manifesta...però mi hanno detto che si manifesterà probabilemnte a partire dai 30 anni in poi, e così come mio padre, anche a me potrebbe succedere....[V]

Eithan
 

Comunque, grazie mille per i chiarimenti!

pons
 

buongiorno
a titolo di cronaca vi inserisco un progetto per far conseguire il brevetto di sub anche per i
diabetici interessati a questa pratica.
Da ciò che ho potuto constatare durante la presentazione è un corso da seguire con estrema serietà e rigore per prevenire le conseguenze dell'ipoglicemia (e anche dell'iperglicemia)
che nei fondali marini potrebbe rivelarsi molto pericolosa.
purtroppo questo corso è iniziato ormai alcuni mesi fa ma lo porto lo stesso alla conoscenza
di questo forum per poter convicerci che un diabetico ha qualche problema in più ma se vuole
sono poche le attività a lui precluse.
ciao e alla prossima.
pons


"Diabete sommerso" - Corso open water 2006
Sono trascorsi due anni dal lancio del Progetto “Diabete Sommerso”, proposto nel 2004 dalla S. C. di Diabetologia e Malattie Metaboliche della A. O. “Ospedale Niguarda Ca’ Granda”, in collaborazione con la Associazione Diabetici della Provincia di Milano, e con gli istruttori sub di “Sistema Diving”.
Il progetto si propone di introdurre alla pratica delle immersioni subacquee con autorespiratore giovani e adulti con Diabete Mellito; lo scopo è di dimostrare che, così come altre discipline sportive tradizionalmente considerate “off limits”, anche l'attività subacquea può essere praticata in sicurezza, purché la malattia diabetica sia ben controllata ed esente da complicanze croniche.
Nel 2004 e nel 2005 sono stati effettuati, con pieno successo, due Corsi di addestramento, che hanno portato 14 giovani al conseguimento del brevetto “Open Water Diver”, con un programma appositamente concepito integrando la classica didattica PADI con una serie di nozioni teorico-pratiche specificamente connesse alle problematiche proprie del paziente diabetico. La sicurezza e la validità del protocollo adottato sono inoltre state confermate, nel Settembre 2005, nel corso di uno “stage” residenziale di 7 giorni svolto sull’isola di Ventotene (“DEEP MONITORING”), con un programma di immersioni ravvicinate strettamente monitorate dal punto di vista tecnico e metabolico. Partendo da queste esperienze, il Centro dell'A. O. “Ospedale Niguarda Ca’ Granda” intende riproporre anche per il 2006 un Corso con caratteristiche analoghe ai precedenti.
Il Corso è rivolto a giovani e adulti con Diabete tipo 1, di età compresa fra 18 e 50 anni. Dal punto di vista diabetologico, presupposto per l’ammissione è un buon compenso metabolico, in assenza di complicanze.
Allo scopo di accertare questa condizione (indispensabile per la sicurezza delle immersioni) i candidati verranno sottoposti ad una serie di indagini cliniche approfondite eseguite presso il Centro dell'A. O. “Ospedale Niguarda Ca’ Granda”.
Come capacità tecniche, é solamente richiesta la padronanza del nuoto in superficie e, più in generale, una buona acquaticità; non è invece necessaria una precedente esperienza di immersioni.
In considerazione del particolare taglio “specialistico” centrato su tematiche connesse alla situazione diabetica, il Corso è comunque aperto, e anzi consigliato a chi avesse già ottenuto in passato un brevetto “OWD” tradizionale.
Il Corso inizierà, orientativamente, nel mese di marzo; nelle settimane immediatamente precedenti verrà convocata una riunione per definire più precisamente gli aspetti organizzativi.
Gli interessati sono pregati di comunicare in tempi brevi (entro metà febbraio) il loro nominativo, contattando direttamente il responsabile del Corso, Dott. Matteo Bonomo, oppure utilizzando i seguenti recapiti:
Dott. Matteo Bonomo: tel 0264443912 – 2464.
Sig.ra Gabriella Grieco – Sig.ra Mariangela Camerini: tel 0264443914.
Fax: 0264442828 - E-mail: diabetologia@ospedaleniguarda.it


Eithan
 

Ho letto tutto con molto interesse, grazie mille!

Albachiara81
 

Secondo me è un pò rischioso, xchè metti il caso che tu abbia un calo di zuccheri mentre sei a 30 metri sotto l'acqua, puoi perdere i sensi e quindi non riuscire a risalire!!!
Stai molto attenta/o, mi raccomando!!!

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 01:38 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X