Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Diabete e patologie correlate > Problema con la glicemia
Segna Forum Come Letti

   

Problema con la glicemia

Angelica.
 

Vorrei un parere,e sarei veramente grata se il dott. baccetti potesse rispondere.

Allora,ho 20 anni e credo di aver qualche problema con la glicemia. Da circa 4 anni,quando mi viene fame,non posso far passare troppo tempo prima di mangiare qualcosa.Al massimo proprio un paio d’ore,ma cmq nel frattempo sto male e sono irrequieta.Ho fame,appunto,mi sento un pò debole e come se non riuscissi a respirare bene.
Il punto è che non so se si tratta di una cosa fisica o piuttosto psicologica.
Una volta non ero così,tutto è cominciato credo con la comparsa del ciclo mestruale.E in particolare qualche volta quando,durante le mestruazioni ho avuto un calo di zuccheri,ma qui credo sia anche normale,capita a molte donne. Poi.. questa sensazione di calo di zuccheri ce l’ho sempre avuta,ogni volta che ho fame.Anche se durante il ciclo rischio sul serio di sentirmi male se non mangio qualcosa.
Di solito però se ho fame e non mangio non so se rischio sul serio di sentirmi male.Ho paura si tratti solo di ansia (io sono molto ansiosa) visto che qualche volta mi è capitato di non poter mangiare subito subito e non mi è successo niente a parte lo stare male.Un’altra volta a scuola,al mattino quando avevo preso solo un te e una fetta biscottata mi è venuta una fame tremenda,credevo sul serio di sentirmi male,ho potuto mangiare solo due caramelle e alla fine ho tirato avanti per due ore.In caso di ipoglicemia sarei svenuta dopo un pò credo..

In sostanza,se mi viene fame (di solito circa 3 ore dopo il pasto)resisto poco,quando esco devo sempre portarmi crakers e succo di frutta,anche se la maggior parte delle volte poi non ne ho bisogno.La mia vita come può capire è molto limitata,è difficile organizzare il proprio tempo tenendo sempre conto di “quando posso mangiare”.Inoltre chi non sa pensa che mangio per capriccio e non perchè non ce la faccio.
Mi viene il dubbio si tratti anche di ansia,ma non so come fare per capire..

Inoltre per questo a volte prima di uscire di casa mi “abbuffo” di carboidrati complessi,così da evitare rischi.E nell’ultimo anno ho messo su 4 kg,sono alta 1,66 e ora peso 56.
Fino ai 17 anni ero però molto magra,pesavo 41kgx165cm,poi ho messo su circa 10 kg (spontaneamente) e l’anno scorso i restanti 4.Forse di questi kg ne avevo bisogno,ora ho un corpo da donna,prima ero uno scheletrino,anche se non so se questo possa c’entrare con tutto quello che ho scritto sopra.

Ah,la mia nonna paterna aveva il diabete..

Cosa dovrei fare ora?
Da dove dovrei partire per capirne di più?
Sono anni che vado avanti così,soffro anche dal punto di vista psicologico e vorrei risolvere almeno un pò!

Un’ultima cosa..il tumore al pancreas che dà iperinsulinemia causa come nel mio caso ipoglicemia a digiuno o subito dopo i pasti?

Se le servono chiarimenti sono qua

La ringrazio infinitamente per l’ascolto e mi scuso per la lunghezza

Cordiali saluti

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Fabio Baccetti
Cara Angelica, per prima cosa cerchiamo di fermare l'ansia e ragionaniamo per punti. La prima che devi fare come ho più volte scritto su queste pagine web è la Curva da Carico Glucidico (OGTT) lunga a 5 h con dosaggio anche dell'insulinemia e già questa dovrebbe servire a capire se hai attacchi d'ansia o ipoglicemia. Se Poi risultasse essere ipoglicemia va capito se è a digiuno oppure doo aver mangiato. In ogni caso sempre che la curva sia positiva per ipoglicemia allora ti consiglio di rivolgerti ad uno specialista enocrinologo o diabetologo che ti aiuterà a capire che tipo di problema hai.
Per il momento non pensare al tumore che credimi è molto raro e caratteristico....stai tranquilla
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

PS: 56 kg per 166 cm NON è sovrappeso anzi....il tuo indice di massa corporea è 20,32 pienamente nella norma.
__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Leggi altri commenti
Angelica.
 

la ringrazio dottore!
Il punto è che non ne ho mai parlato con nessuno di questa cosa.
Mi trovo in difficoltà ora a dover andare dal medico e spiegare a tutti questo problema..

Credevo sinceramente che magari fosse l'età,che sarebbe passato.Ora farò il possibile per parlarne con qualcuno e fare eventuali analisi.

Ma è possibile che sia solo ansia?
Quando vevo 12 anni sono sveuta un paio di volte perchè non mangiavo e da quel giorno ho avuto paura ogni volta che ho fame.Non vorrei fosse stato un piccolo trauma,visto che quello non era un bel periodo..



Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Angelica, si è anche possibile che siano solo attacchi di ansia.
Dai coraggio fai gli accertamenti e poi vedrai che trovata la causa si trova il rimedio.
Cordalmente
Dr. Fabio Baccetti

Angelica.
 

mi scusi dottore se continuo con le domande,ma mi sta aiutando veramente tanto.

Ma se fosse ansia allora non è ipoglicemia,ma solo una sensazione?esiste anche l'ansia che recede con l'introduzione di zuccheri?

Oppure l'ansia può causare ipoglicemia?

Comunque troverò il momento giusto e ne parlerò con qualcuno,spero al più presto.

La ringrazio di cuore
Angelica

Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Angelica, l'ansia fa venire sintomi che mimano quelli dell'ipoglicemia, che sono simili ma NON è ipoglicemia, non sono provocati dall'ipoglicemia ma dall'ansia ok???
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

Angelica.
 

Ma la curva da carico glucidico si fa a digiuno?o durante si somministrano zuccheri?
Mi spaventa un pò questa cosa perchè stare tutte quelle ore a digiuno (al mattino poi..) io so già che finirei col sentirmi male..

Inoltre vorrei chiederle un’ultima cosa,un parere su un fatto che mi è successo.
Qualche giorno fa era circa l’ora di pranzo avevo una leggera fame,ma cmq stavo benino.Solo che ero in una situazione di particolare ansia e stress,così quando mi è venuta più fame ho bevuto un succo,per sicurezza,per essere certa di arrivare al pranzo senza problemi. E quando ho sentito la fame che si faceva più forte..niente ho iniziato ad avere tremore ma per fortuna vevo già il piatto di pasta davanti.Solo che l’ansia c’era,la fame pure e il tremore e il malessere è aumentato,anche finchè mangiavo..così sono arrivata ad un punto in cui credevo di sentirmi male.Mi sentivo la faccia bollente,mi sa che ero tutta rossa,una specie di vampata e il cuore che mi batteva non più veloce ma più forte,con più potenza per capirci,me lo sentivo rimbombare.Tutto questo è durato circa un minuto..cos’è stato secondo lei..ansia?

La ringrazio per tutti i chiarimenti che mi ha dato fin’ora
Angelica

maritrudy
 

mi scusi dottore...una curiosità visto che anche io soffro della stessa cosa di angelica (ho già scritto tempo fà e quando ho letto questo post mi sono domandata se lo avessi scritto io)....
nel caso questo nostro malessere fosse provocato solo da ansia e non da ipoglicemia, come spiega il fatto che mangiando qualcosa ci si sente meglio e non si ha più quella debolezza e capogiro con testa vuota e persa?
Anche a me è capitato di inziare a mangiare quando avevo già superato il limite sopportabile di stomaco vuoto e siccome ero già andata con la testa, nonostante mandassi giù il cibo c'è voluto molto tempo per sentirmi un pò meglio e tornare alla normalità....probabilmente perche', affinche' lo zucchero diventi disponibile nell'organismo ed arrivi al cervello, occorre un minimo di tempo per la digestione. Se poi mi trovo a dover stare in piedi sto ancora peggio, col rischio anche di svenire. Per questo motivo cerco di non rimanere per troppo tempo con la fame, quando inizio a sentirla, e mangio subito qualcosa, anche una caramella.
Potrebbe spiegarci come funziona?
Grazie....saluti.
Per Angelica: credevo di essere un caso particolare ma sapere che ci sono anche altre persone che soffrono di questo disturbo mi fa sentire meno preoccupata. E' vero che non si tratta di un problema molto grave ma avere sempre il pensiero di non rimanere a stomaco vuoto perche'altrimenti ci si sente male, è stressante. Anche io viaggio sempre con la merendina nella borsa. Per chi non sente questo disturbo sembra una schiocchezza ma noi stiamo davvero male! Io ne soffro più o meno da sempre ma a parte il controllo della glicemia a digiuno con gli esami del sangue non ho fatto altro, anche se vorrei almeno fare dei controlli per conto mio, durante la giornata, con l'apparecchio apposito. Tu hai scoperto altro?

Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Angelica, la Curva da Carico si fa a digiuno nel senso che bisogna essere digiuni da almeno 8 h. Poi al tempo 0 si fa prelievo di sangue per il dosaggio basale di glicemia ed insulinemia; si fanno bere i 75 gr di zucchero e a quel punto si comincia la curva cioè i dosaggi della glicemia ed insulinemia a cadenza precisa.
In effetti come dice Maritrudy può succedere che i sintomi vadano avanti anche mentre si sta mangiando perchè per essere assimilati dall'organismo gli zuccheri specie quelli dei carboidrati complessi, ci mettono un pò. Perciò magari meglio in quei momenti acqua e zucchero oppur elo zucchero da solo o anche una caramella per poi dopo mangiare qualcosa.
Maritrudy per distinguere se è ansia o ipoglicemia bisogna fare la Curva da Carico e se si verifica un episodio simile a quello rifertio in presenza di bassi valori glciemici allora la diagnosi è fatta.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

maritrudy
 

Grazie dottore....come primo passo andrebbe bene fare il controllo della glicemia da soli, con il misuratore, nell'arco della giornata e soprattutto nei momenti di crisi? Si può anche noleggiare nelle farmacie?
Saluti

Dr. Fabio Baccetti
 

No Maritrudy le misurazioni fatte con il reflettometro specie per valori inferiori a 80 mg/dl lasciano il tempo che trovano data l'alta variabilità dello strumento a quei livelli. E nemmeno si possono noleggiare in farmacia; si acquistano. Ribadisco che il primo step diagnostico è la Curva da carico lunga di almeno 3 h con dosaggio insulinemia e Glicemia.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

abivoice
 

Ciao a tutte/i, anche io da tempo, più o meno da quando soffro di tiroidite e prendo eutirox, ho questo problema..... Ero un ragazzo normalissimo, a volte anche dopo il lavoro, prima di mangiare facevo attività fisica senza problemi.... la mattina potevo anche non far colazione....... Facevo attività fisica al mattino a digiuno, semza mai avere un problema
Ora, se mi sveglio e non faccio subito colazione, inizio a sentirmi la testa vuota...... Quando vado a fare le analisi per la tiroide, è sempre un problema stare li' in piedi ad aspettare, iniziando ad avere piccoli tic, nervosismo, ansia,
Non ho più, da tempo, lo stimolo della fame........ al posto suo ci sono i sintomi.
Ultimamente sono stato ad un concerto senza aver prima mangiato..... All'inizio tutto ok, ma poi non si e' capito più nulla, sudorazione a iosa,(avevo letteralmente bagnato la sedia su cui sedevo) giramenti di testa, nervosismo, non voglio ricordare!
quando faccio il turno di mattina mi alzo alle 04.30, e verso le 07.00, inizio ad avere questi sintomi ancora più forti, (a volte ho creduto davvero di svenire, ma fin ora non è' mai successo)
difficoltà a camminare, ecc. ecc.
Mi capita anche se mangio meno rispetto alla media, ad esempio: un piatto più misero di pasta? dopo una mezz'oretta dalla fine del pranzo inizio a star male (anche se, ho notato l'anno scorso, che pian piano, se si insiste col mangiar meno, i sintomi diminuiscono e si riesce a perder peso)
Ne parlavo con la mia endocrinologa e lei mi disse che era un caso da studiare con una curva da carico, ma non me l'ha mai prescritta
Il fatto e' che questi sintomi vengono anche se non si ha proprio tanta fame, fame che ormai è diventata ansiosa..
Come mi manca la normalità, che darei pur di tornare ad averla.....
Io penso che l'ansia la faccia un po' da padrona, infatti vorrei adoperare ad esmpio i fiori di bach per vedere se hanno effetto..... Comunque la prossima volta che vo all'endo mi fo prescrivere una curva e cosi' togliamo il dilemma

Dr. Fabio Baccetti
 

Caro abivoce fare la curva da carico pensoa sia la cosa migliore magari prima di prendere fiori di bach o altra terapia omeopatica dalla dubbia utilità.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

Angelica.
 

marytrudy,per fortuna non solo sola!

Ma tu da quanto soffri di questi problemi?
Io per esempio quando ero piccola,e fino ai 15 anni proprio non l asentivo la fame,potevo anche solo fare un pasto al giorno,e stavo benissimo.
Fammi sapere quando sai qualcosa..

Dottore io comunque l'ultima volta durante una crisi ho bevuto un succo di frutta,ma i sintomi non si sono fermati per niente,anzi..

abivoice
 

Io invece, se bevo una birra già mi passa pian piano tutto, mah strano proprio

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 23:57 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X