Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Diabete e patologie correlate > Nicturia, diabete e glicemia alta
Segna Forum Come Letti

   

Nicturia, diabete e glicemia alta

tisana
 

gent. Dott.
sto andando per tentativi, mio marito 64 anni è diabetico, iperteso, arteriopatia diabetica a livello del ginocchio (posteriormente) gamba dx, circa un anno fa ha subito un intervento per carcinoma della prostata, hanno dovuto operare su tessuti già incisi per l'intervento per adenoma prostatico otto anni or sono, l'intervento è riuscito bene anche se molto difficoltoso, però c'era un linfonodo su 23 positivo è stato messo in terapia con Decapeptyl tre mesi, e ogni tre mesi è controllato, per ora bene, ma è aumentato un problema, la notte visita spessissimo il bagno, la produzione di urina notturna è notevole lt. 1.2 - 1,3 minzione normalissima spinta buona. Urologo non è legato all'intervento-può essere il diabete? Il sonno così è fortemente compromesso. Grazie se potrà rispondere. Tisana

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Fabio Baccetti
Cara Tisana la nicturia può dipendere dal diabete se la glicemia è alta e quindi siamo in presenza di scompenso metabolico oppure se suo marito ha la pressione sanguigna alta mal controllata dalla terapia assunta.
Cordiali Saluti
Dr. Fabio Baccetti
__________________
I visitatori di questo forum sono pregati di porre domande o richieste di chiarimento riguardanti l'argomento specialistico del forum e non argomenti di medicina generale a cui può benissimo dare risposta il medico curante.
Inoltre per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo forum dal dott. Baccetti devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.
Leggi altri commenti
crusca
 

Mio marito ha la glicemia a 168 ma il medico non gli ha dato nessun farmaco. gli ha solo detto di non bere bevande gassate ma pane e pasta li ha lasciati... qualcuno sa se e' pericoloso rimanere cosi' senza cura?? Mi sembra un valore molto alto!!!

Flora71
 

Io non sono medico ma direi che il valore non è di certo normale. Al di là di tutte le terapie comunque è molto importante intervenire con l'alimentazione e vedere se magari il valore è dovuto ad un'errata alimentazione, quindi eliminare le bibite tutte perchè contengono sempre una certa quantità di zuccheri, anche e soprattutto il vino.
Eliminare il pane bianco ed usare piuttosto quello integrale che invece tende ad assorbire gli zuccheri, inoltre mangiare la pasta molto al dente, perchè la pasta ben cotta fà assorbire più zuccheri.
Mangiare frutta senza zucchero, ce n'è poca o quasi niente, ricordo solo le mele imperatore e le mele smith (quelle verdi per intenderci).
Niente dolci o marmellate varie e ridimensionare lo zucchero in genere, nel latte ad esempio evitare di metterlo e mangiare biscotti o fette biscottate senza zucchero ad esempio della linea misura.
altro non so dirti, è sempre bene rivolgersi al medico per capire come agire a livello di terapia e se è il caso. Non perdere tempo perchè la cosa và tenuta sotto controllo.
ciao

tisana
 

rispondo a Crusca: non sono un medico, conosco il diabete però e devo curare mio marito, prima di tutto rivolgiti ad un buon diabetologo!!!!!!! quel valore va seguito. Forse il tuo medico vuol provare con la dieta alimentare se regredisce spontaneamente, e progredire nella terapia per gradi, comunque anche la sola dieta va data da un diabetologo che valuta la condizione fisica generale del paziente, ed il suo stile di vita in generale, lavoro, attività fisica, abitudini, altre patologie, ecc. ecc. Chiaro che poi la dieta va seguita regolarmente senza concessioni, solo così avrai un punto di partenza corretto. Auguri, con buona volontà e determinazione avrai dei risultati, la SALUTE è TROPPO bella!!!!!!!Ciao

Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Crusca oltre a quanto già detto vorrei fare alcune precisazioni: si certamente è meglio che tu ti rivolga ad un diabetologo per la terapia del Diabete Mellito di tuo marito perchè se il valore che mi riferisce è fatto a digiuno dopo mangiato è sicuramente più elevato e quindi potenzialmente dannoso nel senso di possibilità di sviluppo di complicanze. Circa l'alimentazione tutto ok quanto detto anche se è bene preciare una cosa. Nel regime alimentare del apzietne diabetico oltre a valutare l'apporto calorico che deve essere ridotto se vi è sovrappeso si deve fare attenzione all'indice glicemico cioè la capacità dei cibi di aumetnare la Glicemia. Perciò vanno eliminati tutti quei cibi che aumentano rapidamente la Glicemia una volta ingeriti come gli zuccheri semplici (zucchero da cucina, caramelle, dolci, biscotti, marmellata, ciocclatini, ecc...), bibite zuccherate o succhi di frutta con zucchero aggiunto; per il resto va bene pane, pasta, riso, patate, legumi, fette biscottate, meglio se integrali perchè così si aumenta l'apporto di fibre. Riguardo alla frutta, nelle giuste quantità previste dalla dieta, va bene qualunque tipo ad esclusione assoluta delle banane, dell'uva, dei cachi e dei fichi.
E' comunque di fondamentale importanza poi l'attività fisica quotidiana che vuol dire camminare a passo svelto per almeno 30 minuti per cominciare per arrivare a 60 minuti ogni due gg, meglio tutti i giorni.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

crusca
 

Grazie a tutti per i consigli, faro' seguire mio marito da un diabetologo, volevo chiedere un'altra cosa per quanto riguarda l'ativita'fisica: facendo un mestiere che ti fa stare in movimento tutto il giorno (magazziniere e banconista) si puo' evitare la camminata a passo svelto per 30 minuti?? ( il suo medico dice che con il mestiere che fa' l'attivita' fisica quotidiana la puo' evitare ma io non ci credo perche' per me sono due cose completamente differenti!!) Grazie mille Ciao

Flora71
 

Dott. mi scusi se la disturbo, a questo punto la cyclette fatta a casa per un ora al giorno è uguale alla camminata? grazie

Dr. Fabio Baccetti
 

Cara Crusca no, la camminata a passo svelto (30 minuti per cominciare per poi arrivare gradualmente a 60) non è l'equivalente del lavoro che svolge.
Cara Flora, si la cyclette fatta in casa è equivalente alla camminata.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

vince48
 

Gentile Dottore, non ci capisco più nulla.
Forse anticipo i tempi,nel senso che dopo il risultato 113 mg/dl (58 anni mai superato i 75/90) dell'ultimo esame, dovrei attendere quel pò di tempo che mi ha consigliato il dottore per ripetere l'esame, naturalmente nel contempo limitare un pò tutto il cibo, niente medicine niente dieta particolare, cosi per vedere cosa succede, prima di prendere provvedimenti.

In pratica più leggo più vado in confusione, la volontà di trovarmi di fronte alla prossima prova nei giusti limiti, fa si che beva tutte le stupidate e le fantasie riferite ai comportamenti alimentari da tenere, leggo diete o comportamenti diametralmente opposti, a volte osessivi ancorpiù incoscienti.
Cosi per fare un punto fermo della situazione gradirei il suo competente giudizio in merito alle mie abitudini alimentari, che vado a descrivere magari un pò confusamente, cosi come mi vengono:

Questo benedetto riso, che a me da da la senzazione d'esser un toccasana, 4 cucchiai asciutto con abb. formaggio grana, oppure 2 in brodo vegetale, più volte alla settimana, è una quantità eccessiva?
Per ragioni che non stò ora a spiegare, alla fine di tutti i pasti prendo una pastiglietta, non sò come altro chiamarla, grossa poco più di un chicco di riso, di liquirizia purissima, comunque non più di 3/4 al giorno, è controindicata?
Una banana tutte le metà mattine, un succo di frutta senza zuccheri aggiunti, cosi c'è scritto, al giorno assunto in due volte allungato con acqua.
Uno yogourt alla frutta, notturno, chiamato light.
Due bicchieri di vino rosso al giorno 1 per pasto, naturalmente allungato con acqua, a volte sostituito con un bicchiere di birra.
Carne e pesce in giusta quantità, fagioli, broccoli con form. grana ovviamente cosi come gli spinaci, altra verdura non mi riesce mangiarla.
Grossomodo questo è quello che ingerisco tutti i giorni, ovviamente sono in sovrappeso come una metà degli abitanti delle cosidetta civiltà del consumo.
Cammino il giusto per andare da una poltrona all'altra, però tutte le volte che è possibile vado a spasso in bicicletta, molto piano però.
Devo aggiungere che a suo tempo il detista mi ha propinato una lista di cibi impossibili, quelli che devi sforzarti a mangiare, per un totale di 1600 cal; alla luce dei fatti è risultata si bilanciata ma inutile, dopo 4 mesi di sofferenza non sono diminuito un chilo e, se devo esser sincero, mangiavo molto di più del mio solito, risposta tieni duro, ovviamente abbandonata.
Saluti e grazie.

Flora71
 

grazie dott. gentilissimo.

drhouse
 

Mi rivolgo a Crusca,
considerando che il valore massimo della glicemia è di 110 mg/dl,mentre quello di suo marito è di 168 mg/dl,possiamo considerare il valore glicemico abbastanza alto per incominciare a fare controlli da un diabetologo,prima che la situazione peggiori.
Il Dr.Fabio Baccetti,ha spiegato molto bene quello che deve fare,quindi una dieta povera di zuccheri semplici,poco pane,poca pasta ecc.
Purtroppo il suo medico di base non ha preso in considerazione il problema di suo marito,e ne avrà i suo buoni motivi presuppongo,ma una bella visita diabetica io la farei.

Cordialità.

Dr. Fabio Baccetti
 

Caro Vince consiglio dieta libera per una settimana e poi Curva da Carico Glucidico per fare diagnosi senza ombra di dubbio. Questo esame che consiste nell'ingestione a digiuno di 75 gr di glucosio e con il dosaggio su plasma venoso della Glicemia al tempo 0 e al tempo 120 permette di fare diagnosi di Diabete Mellito, normalità, Ridotta Tolleranza ai carboidrati o Alterata Glicemia a digiuno (queste ultime due sono condizioni intermedie fra normalità e Diabete Mellito). La liquirizia non è controindicata solo attenzione è uno dei più potenti ipertensivanti presenti in natura perciò se uno già soffre di Ipertensione Arteriosa o ne è predisposto l'assunzione di liquirizia è assolutamente controindicata.
Per tutti comunque vorrei precisare che la dieta del paziente diabetico prevede si la totale abolizone degli zuccheri semplici almeno nei primi tempi ma NON la totale abolizione o riduzione della pane, pasta, riso, patate, legumi o altri carboidrati complessi. Vorrei che fosse chiaro che anche in presenza di diete ipocaloriche, cioè seguite per perdere peso, dai carboidrati complessi devono pervenire almeno il 60% del totale delle calorie. Anche perchè se i carboidrati sono in percentuale minore si aumenta necessariamente la quantità di grassi che non va mai bene oppure delle proteine che alla lunga possono sovrafaticare il lavoro del rene e quindi dare scompensi anche gravi. Perciò dieta mediterranea in cui il 60% proviene dai carboidrati complessi, 15-20% proteine preferendo quelle di origine vegetale, restanti grassi meglio quelli poliinsaturi come quelli contenuti nell'olio d'oliva extravergine.
Cordialmente
Dr. Fabio Baccetti

vince48
 

Molto bene Dottore, chiarissimo e comprensibile, la ringrazio, seguirò senz'altro il suo consiglio.

PS.apro una parentesi riguardo la liquirizia, necessariamente devo fare un pò di anamnesi.
Lei, il mio medico la indicate come assolutamente controindicata, nel caso di ipertensione o predisposizione ad essa, io faccio parte della via di mezzo, cioè, portandomi a spasso un cuore ingrossato, ventr. sinistro 44% EF, causa attivita sportiva, canoa, i dottori pur avendo una pressione media di 125/75, hanno deciso di farmi assumere 5 mg di enepren, non di più non lo sopporto, con lo scopo di affaticare meno questa benedetta pompa, cosi mi ritrovo 110/70 e a parte qualche giramento di testa ogni tanto, tutto procede bene.
Ora sarebbe proprio inutile e stupido assumere prodotti che vanificano l'assunzione delle medicine, pertanto le chiedo se il risultato delle mie ricerche è errato, perodonando l'arroganza non sono un medico ma un tecnico, cioè, per poter incidere malevolmente sulla pressione bisogna raggiungere almeno i 15 g giorno.
Considerando che le mie tre assunzioni pesano g 1,5 giorno, devo rinunciare?
Non metto in ballo ora il perchè, già mi son dilungato troppo, ma questa liquirizia evita di farmi assumere altro medicinale, in pratica ho scoperto "l'acqua calda" che però sul mio stomaco funziona.
Grazie.

crusca
 

Grazie DrHouse, seguiremo il consiglio!!!!!!!!!!1

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 00:08 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X