Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Diabete e patologie correlate > La cura!!
Segna Forum Come Letti

   

La cura!!

francy74
 

Ciao Dari,

hai letto che hanno fatto un trapianto di staminali che ha curato definitivamente una paziente italiana dal diabete?

E' un "giant leap" per tutti i pazienti! (preso dall'originale del primo uomo sulla luna!)

sono strafelice che la ricerca sia andata cosi' avanti!

MIGLIOR COMMENTO
Dott. Alessandro Taroni
Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da francy74

Ciao Dari,

hai letto che hanno fatto un trapianto di staminali che ha curato definitivamente una paziente italiana dal diabete?

E' un "giant leap" per tutti i pazienti! (preso dall'originale del primo uomo sulla luna!)

sono strafelice che la ricerca sia andata cosi' avanti!

Sì, in effetti le staminali si stanno rivelando utili in numerosi ambiti terapeutici e di ricerca. Diciamo che è un "inizio": io vado sempre molto cauto con gli entusiasmi un po' perchè siamo in Italia (non credo di dover aggiungere altro..) e un po' perchè comunque si tratta di novità "grosse", che devono ancora essere affinate prima di poter essere considerate alla portata di tutti. Un traguardo decisamente, comunque! [8D]
__________________
Dott. Alessandro Taroni, Farmacista collaboratore, Ordine di Pordenone n° 499
La Farmacia virtuale - Blog

- Domande/dubbi sui contraccettivi ormonali? Leggi qui prima di chiedere sul Forum!
- Paranoie/complessi sui contraccettivi ormonali? Valuta di cambiare metodo contraccettivo!
Leggi altri commenti
Cinzia79
 

Ho letto anche io....sarebbe fantastico...mi metto in lista per la sperimentazione!!!!

francy74
 

ciao dari,

capisco quello che dici, ma a me sembra un enorme passo avanti nella cura del diabete. e' chiaro che le staminali non saranno la panacea di tutti i mali, ma e' indubbio che in alcuni casi si rivelano quasi miracolose. In piu' in questo caso si e' trattato di un autotrapianto quindi anche eticamente non c'e' nessuna polemica.

ps: poi l'intervento lo hanno fatto a Miami!

Dott. Alessandro Taroni
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da francy74

e' indubbio che in alcuni casi si rivelano quasi miracolose.
Ecco, su questo siamo d'accordissimo Sono i "tempi" che mi lasciano un po' titubante. Anche quando è stato fatto il primo trapiando di pancreas il problema sembrava risolto; idem quando, successivamente, è stato fatto il primo impianto di isole; i miei dubbi riguardano solo gli imprevisti che, eventualmente (mi auguro di no, è chiaro!), potrebbero emergere a distanza di tempo.

Comunque, comeho già espresso, è sicuramente un inizio! Ho in programma per mio/a figlio/a una vita di prevenzione; se questa non dovesse bastare ho ottime speranze che si trovi a disposizione soluzioni che io non ho avuto, e tanto basta per ora!

francy74
 

dari ma stai per diventare papa'?????? e non sapevo niente!!

nel caso avessi frainteso ehmmm, sorry!

volevo chiederti: ma se tu potessi avere anche un solo mese senza la dipendenza da insulina non ti sembrerebbe un buon traguardo? Non sono esperta, per cui non so bene nel caso dei trapianti precedenti quali siano stati i problemi del follow up, ma forse anche un break sarebbe benvenuto da molti pazienti. Che ne pensi?

Dott. Alessandro Taroni
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da francy74

dari ma stai per diventare papa'?????? e non sapevo niente!!

nel caso avessi frainteso ehmmm, sorry!

volevo chiederti: ma se tu potessi avere anche un solo mese senza la dipendenza da insulina non ti sembrerebbe un buon traguardo? Non sono esperta, per cui non so bene nel caso dei trapianti precedenti quali siano stati i problemi del follow up, ma forse anche un break sarebbe benvenuto da molti pazienti. Che ne pensi?
No no, ancora non ho in programma un/a figlio/a, però è un mio grande desiderio averne uno/a un giorno!

Per quanto riguarda il resto del discorso, in effetti a me personalmente dovermi iniettare insulina più volte al giorno non crea particolari problemi o disagi. Mi rendo conto che probabilmente la maggior parte dei diabetici di tipo 1 la pensino in maniera differente ma a lungo andare (e, soprattutto, a fronte di guai ben più seri che un diabete mal curato può procurare) diventa un'abitudine.

L'insulina da DNA ricombinante è stata una vera e propria rivoluzione, che ha permesso e permette al diabetico di vivere al pari di una persona "sana". Per andare oltre bisognerebbe, a mio parere, o risolvere radicalmente il diabete (guarirlo o prevenirlo, insomma: la direzione in cui si sta muovendo la ricerca a lungo termine è questa. L'idea di risolvere il problema "temporaneamente" non mi entusiasma...) oppure sviluppare formulazioni o modalità di somministrazione alternative all'iniezione sottocute (ci si è provato e ci si continua a provare con, purtroppo, ancora scarsi risultati).

Però, chiaramente, quest'ultimo approccio, seppure importante, non rappresenta nulla di innovativo (voglio dire: il diabetico tale resta e l'iniezione, al di là dei luoghi comuni, è praticamente indolore).

Cinzia79
 

Sono daccordo con darimar, non sono le iniezioni il problema, ma è anche vero che non farle togleirebbe alcuni problemi ad esse collegati tipo le ipoglicemie, o la rigidità dell'orario dei pasti.

Una domanda sempre a darimar: per provenzione intendi sempre del diabete tipo 2? perchè non mi pare ci sia modo di prevenire quello di tipo 1?

Dott. Alessandro Taroni
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da Cinzia79

Una domanda sempre a darimar: per provenzione intendi sempre del diabete tipo 2? perchè non mi pare ci sia modo di prevenire quello di tipo 1?
Beh, entrambi i tipo sono patologie "multifattoriali", in cui cioè entrano in gioco fattori genetici e fattori ambientali. Di certo sui fattori genetici non c'è nulla da fare, ma sui fattori ambientali si può lavorare parecchio (a cominciare dallo stile di vita, dalla dieta e dall'attività fisica). Una "predisposizione" al diabete non implica necessariamente che la malattia comparirà.

Cinzia79
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da Darimar

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da Cinzia79

Una domanda sempre a darimar: per provenzione intendi sempre del diabete tipo 2? perchè non mi pare ci sia modo di prevenire quello di tipo 1?
Beh, entrambi i tipo sono patologie "multifattoriali", in cui cioè entrano in gioco fattori genetici e fattori ambientali. Di certo sui fattori genetici non c'è nulla da fare, ma sui fattori ambientali si può lavorare parecchio (a cominciare dallo stile di vita, dalla dieta e dall'attività fisica). Una "predisposizione" al diabete non implica necessariamente che la malattia comparirà.






ok ,ma il tipo 1 come lo previeni? Non dipende dalla dieta e nemmeno dall'attività fisica, altrimenti non comparirebbe su bambini anche molto molto piccoli e perfino neonati.

Dott. Alessandro Taroni
 

Beh, la gravidanza può avere il suo peso, così come infezioni virali latenti e altri fattori di difficile valutazione. Poi è chiaro che ci sono casi, come hai rilevato, in cui l'esordio è talmente precoce da non permettere interventi di alcun genere (questo, purtroppo, vale anche per alcune rare forme di tipo 2), e pazienza. Si fa quel che si può

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 22:32 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X