Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Chirurgia ed ecografia diagnostica-interventistica > eco al fegato con mezzo di contrasto
Segna Forum Come Letti

   

eco al fegato con mezzo di contrasto

thelme72
 

ciao a tutti qualcuno ha provato questa ecografia con mezzo di contrasto?
Devo farla per il controllo di angiomi ma ho paura per eventuali reazioni allergiche,mi hanno consigliato il trattamento anti reazione allergica,posso stare tranquilla così?
E poi io ho una figlia di 4 anni sò che col mezzo di contrasto solitamente bisognerebbe evitare di stare vicino ai bimbi anche con questo è così?
Spero che qualcuno possa rispondermi ciao a tutti

MIGLIOR COMMENTO
Sara1981
dell'ecografia con il mezzo di contrasto non ne so nulla ma sicuramente puoi stare tranquillamente vicina a tua figlia: questa raccomandazione si da solo in caso di esame scintigrafico dove è usato un radiofarmaco. L'ecografia è una tecnica completamente diversa dalla scintigrafia e quindi sicuramente non ti verrà iniettato un farmaco radioattivo.
Leggi altri commenti
thelme72
 

magari sara ma io la devo fare con mezzo di contrasto e se pur diverso anche questo deve avere qualche cosa di radioattivo altrimenti non farebbe contrasto credo,cmq grazie per avermi risposto un bacione ciao

ginus
 

Io ho fatto vari esami con il mezzo di contrasto e nessuno aveva i problemi che tu temi.
Addirittura l'ultimo (risonanza magnetica) il "mezzo di contrasto" era il succo di mirtillo, che a detta dell'operatore da ottimi risultati di visione dell'immagine.
Per me ti puoi confondere con la scintirafia di cui sopra, quella si è potenzialmente pericolosa per chi ti è vicino.

thelme72
 

ciao giunus al mirtillo??
scusa io so che il mio e quello della risonanza sono al gaudolinio!
Ma dove l'hai fatta io poi mi devo preparare per un'eventuale reazione allergica HO PAURAAAAAA!!!!
ciaoo

ginus
 

Paura per una ecografia?
No, dai, stai tranquillo, ne faccio e ne ho fatte decine, sono proprio per niente dolorose o nocive per noi o per gli altri.
Per la mia risonanza (addome superiore) mi hanno fatto comperare del succo di mirtillo al supermercato e me lo hanno fatto bere appena prima dell'esame (250 cc).
Ripeto, non ho mai sentito di mezzi di contrasto che ricorrano a sostanze radioattive.
Una volta ho fatto una TAC con mezzo di contrasto. Mi hanno iniettato una sostanza nelle vene che ha avuto come unico effetto di aumentare il calore in corpo per qualche minuto, ma era tutto previsto.
E nessun'altra controindicazione.

thelme72
 

grazie per aver risposto ma credo che tu sia informato male c'è chi è morto per reazione allergica tu probabilmente sei fortunato a non avere nessun tipo di problema a livello di reazione allergica..io purtroppo ne ho avute e quando provi un edema del glottide ti assicuro che è normale preoccuparsi
ciao

ginus
 

Certo,

il discorso dell'allergia è diverso, ma può riguardare qualsiasi cosa si ingerisca o si venga a contatto.

Tu devi dirglielo dei tuoi problemi di allergia e loro sanno regolarsi.
Se appena c'è un dubbio non fanno niente, stai certo.

thelme72
 

scusa volevo avvisarti che io sono una donna!
cmq si infatti sto facendo preparazione contro eventuali reazione allergiche
nel mio caso dovrebero usare il gadiolinio,ce l'ho alle 16 e il cortisone mi ha già messo a ko
ke palle!
ciao

ginus
 

Azz, scusa, che sbadato!

Comunque ti ribadisco di stare tranquilla, non ritengo ci sia da preoccuparsi oltre il lecito.
Ho trovato su internet questa definizione di gadolinio, se non altro come vedi non è radioattivo:

Incollo:

"Gadolinio, mezzo di contrasto paramagnetico per l'MRI

Il Gadolinio è un mezzo di contrasto per la risonanza Magnetica ad Immagini ( MRI ) , non radioattivo, paramagnetico.

Iniettato per via endovenosa, il Gadolinio si accumula nel tessuto con alterazioni emettendo un'alta intensità di segnale.

Il Gadolinio è poi rapidamente eliminato dall'organismo per via renale.

Il Gadolinio , per la sua tossicità, deve essere legato ad un chelante ( DPTA ).

Il Gadolinio è impiegato da anni in tutto il mondo senza aver causato gravi complicanze.
I più comuni effetto indesiderati sono : lieve cefalea e/o nausea e senso di bruciore al sito di iniezione.

In una bassa percentuale di casi può presentarsi un calo pressorio e sensazione di testa vuota.

L'allergia al Gadolinio è rara.

Sono necessarie precauzioni per i pazienti con problemi renali.

L'impiego del Gadolinio nelle donne in gravidanza richiede la valutazione del rapporto rischio/beneficio. ( Xagena_2003 )

Fonte: UCSF ( University of California San Francisco ).
"

thelme72
 

grazie sono viva passato,anche se...ora mi sento a pezzi domani è un altro giorno
grazie ancora un bacione ciao

Sara1981
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da pocaontas

magari sara ma io la devo fare con mezzo di contrasto e se pur diverso anche questo deve avere qualche cosa di radioattivo altrimenti non farebbe contrasto credo,cmq grazie per avermi risposto un bacione ciao
Ha ragione Ginus, npn centra nulla radioattività con visibilità!! Se no col cavolo che quando faccio una TC a qualcuno gli starei tanto vicino senza un bel camicino piombifero!! [)]Fidati!!!

Sara1981
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da pocaontas

grazie sono viva passato,anche se...ora mi sento a pezzi domani è un altro giorno
grazie ancora un bacione ciao
Tutto ok allora!!! Sono contenta!!!

thelme72
 

si si tutto ok ieri ero uno schifo ma oggi meglio grazie un bacione ciaoo

ginus
 

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dott.ssa Raffaella Ferrando

Dott.ssa Raffaella Ferrando
Nome:
Raffaella Ferrando
Comune:
Bastia d'Albenga
Provincia:
SV
Telefono:
0182-20485
Azienda:
Bastiamedica
Professione:
Radiologo specialista in Gastroenterico e Funzionalità pelviperineale
Specializzazione:
Radiodiagnostica
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dott.ssa Ferrando, è giusto stimolare l’evacuazione manualmente o con "rimedi della nonna"? Oppure c'è il rischio di abituarsi e non riuscire più ad andare di corpo naturalmente?
La stimolazione anale deve essere utilizzata solo in casi estremi, men che meno nel lattante e nel bambino dove l’apparato sta imparando a funzionare: stimoli anomali potrebbero infatti creare circoli viziosi e condurre ad abitudini da non prendere. Infatti, come per ogni cosa, anche nel caso della defecazione se si lascia spazio alla pigrizia non si riesce più ad ottenere una funzionalità normale senza stimoli. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 18:07 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X