Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Chirurgia ed ecografia diagnostica-interventistica > fibroma e pillola
Segna Forum Come Letti

   

fibroma e pillola

sabrin
 

Ciao!...dopo un anno di mestruazioni dolorose e più abbondanti,ho deciso di sottopormi ad una visita. Mi è stato diagnosticato un mioma di 4cm e come terapia la pillola. Dopo la prima scatola non ho riscontrato alcun beneficio, ma mi è stato detto che devo pazientare 3 mesi per trarne beneficio. Sono molto ansiosa e credo che il mio stato d'animo incida sulla sintomatologia...ho il terrore che il ciclo possa durare tantissimo...la pillola può ridurre il fibroma?
Grazie in anticipo a chi mi risponderà...
Sabrina

MIGLIOR COMMENTO
violetta
Ciao ... io direi che devi informarti meglio ... io avevo un fibroma di 4 cm, prendevo la pillola, su consiglio del mio vecchio gine ho aspettato prima di operarmi e poi è successo che in poco tempo il fibroma è diventato di 7 e piu' centimetri!
Sono stata operata e l'intervento proprio per la grandezza del fibroma, e' stato piu' complicato e lungo del normale. Ho avuto una convalescenza di trenta giorni di letto! poi ho cambiato ginecologo ma il mio nuovo gine mi ha fortemente sconsigliato la pillola perche' favorisce la formazione e la crescita dei fibromi. Dall'operazione non ho piu' avuto fibromi e sono trascorsi gia' 6 anni.
Per mia esperienza è sempre meglio ascoltare piu' pareri. E poi se posso ti consiglierei di valutare un intervento perche' finche' e' piccolo il fibroma l'operazione e' molto piu' semplice!

In bocca al lupo!

Violetta!
Leggi altri commenti
biondina
 

quoto in pieno Violetta: la pillola ha il solo scopo, almeno così è stato nel mio caso, di regolarizzare il ciclo.
devo dire che il mio ciclo era di una durata spropositata ( alla fine erano circa 18/20 giorni) ed ormai stavo anemizzando.
Ti consiglio di non trascurare: chiedi un altro parere, l'intervento chirurgico in caso di piccolo fibroma viene eseguito per via vaginale e ti consentirà in breve il pieno recupero.
Io purtroppo ho seguito troppo ciecamente il consiglio di un medico forse poco sensibile: riteneva che, avendo già subito intervento di tiroidectomia, era meglio mantenere il più possibile equilibrato il sistema ormonale già debilitato
Il risultato è stato che alla fine l'utero era tutto un grande fibroma e non sono riuscita a salvare niente ed ora sono da qualche anno ( ne ho 4 in menopausa chirurgica con tutti i disagi che ne conseguono.....
i migliori auguri
Roberta

rusi82
 

Io ho un mioma di 2 cm, sia il medico che il gine dicono che è come se non lo avessi e non va operato ma solo controllato ogni tanto, però pensavo proprio quello che dite voi, cioè perchè aspettare che cresca visto che comunque crescono quasi sempre? Prendo pure io la pillola.

Fede75
 

Ciao! io mi sono operata a dicembre per togliere un fibroma di quasi 9 cm, e il mio ginecologo ha accennato all'idea di farmi prendere tra 6 mesi la pillola.. solo che io ho anche un fibroadenoma al seno, quindi non credo sia fattibile.. chi ne sa qualcosa>? grazie
ciao!

silvya07
 

ciao, sono stata "operata" la settimana scorsa...

avevo un mioma, ed un paio di fibromi. l'intervento è stato eseguito con isterescopia, quindi usando una sondina; non mi hanno tagliato il pancino insomma.
devo dirti che non mi hanno fatto sospendere la pillola - ho scoperto di avere i fibromi a novembre, ed anche ora sto continuando ad assumerla.
abbi pazienza e se proprio con la pillola non dovessi risolvere sappi che l'intervento per la resezione del mioma è molto semplice se il mioma è piccolo come il tuo. io l'ho fatto in anestesia generale, day hospital, entro alle 7.30 am in ospedale e prima di cena ero a casa.
fammi sapere come va...
ciao...

rusi82
 

Ciao, volevo chiedervi a voi il fibroma dava dolore? Io ho dolore pelvico e ho letto che può dipendere dal fibroma che pigia sull'intestino, ho pure il colon irritabile che sicuramente peggiora la situazione perchè ho molta aria. Ma il gine e il mio medico di base dicono che i fibromi non danno dolore. Ogni quanto va fatta l'ecografia x controllare se cresce?

Fede75
 

Ciao a tutte!!! mi sono operata a dicembre per rimuovere il mio fibroma, operazione in laparotomia. Tutto ok, anche se dopo l'intervento ho avuto fittine e dolorini vari. Se volete info dettagliate no problem, chiedetemi pure!!!
volevo una info da chiunque possa aiutarmi... i dolorini all'ovaia sono andati scomparendo, tornando di tanto in tanto prima del ciclo. Però... ultimamente sono andata in vacanza un weekend all'estero, e non so se perchè mi sono stancata (ho camminato parecchio!) o per qualcosa che ho mangiato (pesce? bah!) mi sono prese delle fitte al lato destro, che a volte sembrano provenire dall'ovaia (lato operazione miomectomia di Dicembre), a volte dagli addominali (sempre a destra) e a volte dal fegato?!? insommma... non so cosa sono nè da cosa dipendano!!! Le sento in seguito a "sforzi"; metto tra virgolette perchè sono sforzi minori, in cui fai un pò leva sull'addominale, tipo starnutire, tossire, girarsi nel letto! secondo voi da cosa possono dipendere?? dal controllo effettuato dopo l'intervento (intervento a dicembre, controllo a febbraio) era tutto a posto, completamente cicatrizzato... Può essere successo qualcosa nel frattempo? in fondo si, è vero, mi sono stancata nel weekend, ma non è che ho scalato il Monte Bianco! solo camminato tanto (troppo). Potrebbe essere invece qualcosa legato al cibo? ultimamente ho notato anche che sono molto gonfia, tant'è che alcuni pantaloni non mi entrano più! Premessa: è inziiato tutto una sett fa, e ieri mi è venuto il ciclo..però le fitte continuano.. Aiutoooo!!! aspetto un vostro parere!!! grazie mille!!!

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dott.ssa Raffaella Ferrando

Dott.ssa Raffaella Ferrando
Nome:
Raffaella Ferrando
Comune:
Bastia d'Albenga
Provincia:
SV
Telefono:
0182-20485
Azienda:
Bastiamedica
Professione:
Radiologo specialista in Gastroenterico e Funzionalità pelviperineale
Specializzazione:
Radiodiagnostica
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dott.ssa Ferrando, è giusto stimolare l’evacuazione manualmente o con "rimedi della nonna"? Oppure c'è il rischio di abituarsi e non riuscire più ad andare di corpo naturalmente?
La stimolazione anale deve essere utilizzata solo in casi estremi, men che meno nel lattante e nel bambino dove l’apparato sta imparando a funzionare: stimoli anomali potrebbero infatti creare circoli viziosi e condurre ad abitudini da non prendere. Infatti, come per ogni cosa, anche nel caso della defecazione se si lascia spazio alla pigrizia non si riesce più ad ottenere una funzionalità normale senza stimoli. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 07:16 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X