Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Chirurgia ed ecografia diagnostica-interventistica > Soffro di colite con diarrea
Segna Forum Come Letti

   

Soffro di colite con diarrea

lagatta
 

CARISSIMO DOTTORE LE SCRIVO PERCHè SPERO MI TRANQUILLIZZI UN Pò LEI... LE SPIEGO IL MIO PROBLEMA.
SONO PIù O MENO DUE ANNI CHE SOFFRO COLITE, CON PREVALENZA DIARROICA.
DA CIRCA 4 MESI SOFFRO DI QUESTE CRISI IN MANIERA MOLTO RICORRENTE!!
ANCHE SE DEVO DIRE CHE FACENDO ULTIMAMENTE UNA CURA , LE COLICHE SONO TERMINATE DA UN MESE E LE FECI SONO + SOLIDE.
HO FATTO UN ANNO Fà CLISMA OPACO E GASTROSCOPIA.. RISULTATO COLON SPASTICO E ERNIA JATALE.
TERRORIZZATA IN QUESTI MESI DALLE COLICHE VIOLENTE CHE HO AVUTO SONO STATA CONSIGLIATA DI FARE COLONSCOPIA...( RISULTATO TUTTO OK) E TAC A 64 SLICE IN TUTTO L'ADDOME ED è VENUTO FUORI SOLO UN FIBROMETTO ALL'UTERO DI CUI ERO GIà A CONOSCENZA.
HO FATTO TANTISSIMI ESAMI ALLE URINE AL SANGUE E ALLE FECI...NULLA TUTTO OK!
SOLO NELLE FECI PRIMA HANNO TROVATO UOVA DI CESTODI, POI SONO TOTALMENTE SCOMPARSE ( SI PENSA ABBIANO SBAGLIATO) E SONO APPARSE LE BLASTOCISTI HOMINIS ED ALLORA IL DOTT HA DECISO DI CURARE QUELLE.. E DEVO DIRE CHE DA QUANDO LE CURO VA BENE ( CIPROXIN E HUMATIN) 3 CLICLI , APPENA CONCLUSO IL PRIMO CICLO DI 10 GIORNI, ED HO SMESSO IN MANIERA LIEVE SONO TORNATA A STARE MALE COSì IL DOTTORE MI HA DETTO DI RIPRENDERE LA CURA.
ARRIVO AL DUNQUE, HO FATTO IN DAY HOSPETAL L'ESAME ALLE URINE DELLE 24 ORE ED IL DOTTORE MI HA DETTO CHE DOVREMMO RIFARLE PERCHè UN VALORE è BORDERLINE! E FORSE SI DOVREBBE FARE UNA SCINTIGRAFIA!!
IO SONO PRATICAMENTE TERRORIZZATA!!!!!!!!!!!!!

+ POSSIBILE CHE CI SIA QUALKOSA DI GRAVE CHE IN 2 ANNI NON SI SIA SCOVATO??? è POSSIBILE CHE IO STIA MEGLIO DI QUALKE MESE Fà SOLO CON L'HUMATIN???? è POSSIBILE CHE NON SI SIA VISTO NELLA TAC 64 SLICE E NELLA COLONSCOPIA E NELL'ECOGRAFIA?????????

LA PREGO MI TRANQUILLIZZI LEI...SONO MOLTO PREOCCUPATA!!

LORY

PS NON HA VOLUTO DIRMI ASSOLUTAMENTE QUALE FOSSE IL VALORE BORDERLINE!!!HO CERCATO DI SAPERLO IN TUTTI I MODI DICENDO ANCHE CHE ERA UN MIO DIRITTO MA NULLA VUOLE CHE LO RIFACCIA

MIGLIOR COMMENTO
vik1962
Tranquilla: il fatto che un valore sia borderline non vuol dire necessariamente che sia espressione di una patologia. Anche banali fattori contingenti (una virosi, un eccesso alimentare, etc.) possono transitoriamente determinare l'alterazione di qualche parametro.
Inoltre il concetto stesso di "valore normale" è molto relativo. Infatti si definisce come "valore normale" di un parametro il range (minimo e massimo) entro cui la stragrande percentuale (95%) di una popolazione, apparentemente sana, rientra per quel parametro stesso. In pratica esisterà sempre un 5% di persone sane che avranno valori lievemente più bassi o lievemente più alti rispetto al V.N. senza che questo rappresenti una patologia. Ovviamente questa è una maniera semplicistica di spiegare come si stabilisce un V.N. di un'analisi.
Ti faccio un esempio pratico. Vado a dosare la mia glicemia e mi viene fuori un valore borderline di 102mg/dl (v.n. 60-100 mg/dl): questo non vuol NECESSARIAMENTE dire che io sia diabetico! Potrei rientrare in quel 5% di popolazione che ha i valori lievemente più alti o lievemente più bassi della norma o, magari, la sera prima del prelievo ho semplicemente fatto una cena abbondantissima e che ancora non ho "smaltito"!
Ancora un'altra variabile può entrare in gioco ed è la TARATURA DELLE MACCHINE DA LABORATORIO: una piccola variazione delle condizioni ambientali o tecniche possono determinare alterazioni nella lettura di un'analisi e pertanto la macchina deve essere costantemente tarata.
Buona norma è che di fronte ad un parametro fuori range si ripeta l'esame ANCHE PIU' DI UNA VOLTA e quindi HA FATTO BENE il tuo medico che prudentemente ti farà ripetere le analisi (in medicina la prudenza non è mai troppa).
In qualsiasi caso il codice deontologico obbliga moralmente il tuo medico a darti tutte le spiegazioni di cui tu necessiti.
Spero di averti almeno un pò tranquillizata. Se hai altri dubbi non esitare a chiedere.
__________________
Leggi altri commenti
lagatta
 

vik che bello finalmente qualkuno mi risponde!! ti ringrazio tantissimo!!
solo mi kiedo.. quale valore può essere così rischioso nelle urine da richiedere una scentigrafia???

non vedo l'ora che quest'incubo finisca... è la 3° notte che non dormo..
ho riprovato a sapere dal dottore che valore è, mi ha chiuso il telefono in faccia!!!!

io non vedo l'ora di rifare questo esame chiederò la cartella clinica ed andrò da un altra parte questo dottore mi crea ansie ed insicurezze mentre credo che un paziente abbia bisogno sia di conforto che di spiegazioni!

io ho perso mia madre con un brutto male al seno e qualsiasi cosa adesso mi terrorizza, purtroppo!!
e conosco bene il termine SCENTIGRAFIA!!!

NON POSSO CHE ASPETTARE PURTROPPO!!

GRAZIE MILLE ANCORA PER LA TUA RISPOSTA VIK!!

lagatta
 

CIAO!!! TI VEDO ONLINE!!! BUONGIORNO!!

soffio
 

ciao...non sono un medico e non sono in grado di risponderti... ma volevo dirti che ti sono vicina...
cmq per me fai bene a richiedere la cartella clinica e cambiare medico.... ma scherziamo?????? ci mancherebbe altro che un paziente non avesse il diritto di conoscere il proprio stato di salute...chiudere il telefono in faccia oltrettutto è segno di inciviltà...

lagatta
 

GRAZIE MILLE MAGGIO!! SEI MOLTO CARINA...SI è STATO UN VERO CAFONE ANZI è UN CAFONE!!

DOMANI MATTINA COMINCIO LA RACCOLTA DELLE URINE 24 ORE... SPERIAMO BENE SPERIAMO FOSSE SOLO UN ERRORE!!

FAI UNA PREGHIERINA PER ME!!

GRAZIE UN BACIO...

soffio
 

sì, ci puoi contare... ti penserò...
cmq molto più spesso di quanto uno possa immaginare i medici sbagliano diagnosi...e anche i laboratori (parlo per esperienza personale)...
cerca di stare il più calma possibile (alcuni valori risentono dello stress).
in bocca al lupo e fammi sapere...

vik1962
 

Ti ripeto: prima di preoccuparti eccessivamente ripeti l'esame. Magari è solo il tuo medico un pò insicuro o eccessivamente ansioso/scrupoloso!
Ripeti l'esame, magari ripetilo anche presso un altro laboratorio (utilizzando anche quello abituale).
Non mi meraviglia che il tuo medico non ti abbia dato spiegazioni telefoniche. Questa è una brutta abitudine di una buona parte dei medici: è essenziale, secondo me, che qualsiasi "atto" medico come la diagnosi, la terapia, una spiegazione etc.. avvenga a DIRETTO contatto del paziente. Troppo spesso vedo diagnosi e terapie effettuate per telefono!!!
Stai tranquillissima e tienici aggiornati.

lagatta
 

no vik..... io avevo chiesto di presenza prima e dopo ha riprovato mio marito!! ha telefonato al cellulare e lui incavolato ha messo giù credimi è proprio cafone!!

vorrei ripetere presso un altro laboratorio... ma come faccio se non so qual'è questo valore??? ci sono credo tanti esami alla urine che si possono fare tu sai quali???

potresti aiutarmi??

vorrei portarlo infatti anche in un altro laboratorio... ma non so proprio come!!!

grazie ancora!!

soffio
 

prova a mettere un post in urologia...
oppure senti un urologo....
no???
CIAO....

lagatta
 

ma l'urologo non è per l'uomo?????


??

soffio
 

ho messo un post e mi ha risposto...

fossi in te ci proverei...

penso che cmq il test delle urine sia di sua competenza....

vik1962
 

Gli esami effettuabili sulle urine sono molteplici (dal comunissimo esame chimico-fisico a sofisticate analisi ormonali).
Io ritengo che in prima istanza tu debba consultare il tuo medico di famiglia che, in base alla tua storia clinica che lui ben saprà, saprà certamente indirizzarti e prescriverti gli esami più opportuni.
Comunque, in genere, sulle urine delle 24H si dosano le proteine, la proteinuria di Bence-Jones, gli elettroliti urinari, gli ormoni.
Ripeto: è bene che tu consulti almeno il tuo medico di famiglia per la prescrizione.

vik1962
 

Dimenticavo... penso che l'urologo centri poco. Magari un nefrologo o, meglio ancora, un internista.

soffio
 

io non so che problema di salute hai ...cmq la definizione di urologo é: "medico specialista dei problemi alle vie urinarie e alla vescica, e di altri disturbi che colpiscono l'apparato urinario.."
saluti...

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dott.ssa Raffaella Ferrando

Dott.ssa Raffaella Ferrando
Nome:
Raffaella Ferrando
Comune:
Bastia d'Albenga
Provincia:
SV
Telefono:
0182-20485
Azienda:
Bastiamedica
Professione:
Radiologo specialista in Gastroenterico e Funzionalità pelviperineale
Specializzazione:
Radiodiagnostica
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dott.ssa Ferrando, come devono essere le feci normali: quale forma e consistenza devono avere?
Le feci normalmente dovrebbero essere marroni, di tonalità variabile a seconda dell’alimentazione. Se la quantità di acqua e fibre introdotta è sufficiente, dovrebbero essere di forma cilindrica. La consistenza delle feci, inoltre, dovrebbe essere morbida, quasi soffice. Feci troppo dure e secche, acquose, viscide, nastriformi o filiformi, galleggianti, a palline o con tracce di muco o sangue, sono un chiaro segnale che qualcosa non ha funzionato correttamente durante i processi digestivi. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 06:45 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X