Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Chirurgia ed ecografia diagnostica-interventistica > ernia iatale
Segna Forum Come Letti

   

ernia iatale

nicotiamo28
 

salve a tutti qualkucno sa dirmi i sintomi dell'ernia iatale??aiutatemi...

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Luigino Bellizzi
In presenza di reflusso il gaviscon da solo fa poco.Se l'ernia e' di una certa entita', la chirurgia e' in grado di risolvere il problema.Oggi l'intervento di Nissen per via laporascopica(mininvasiva)e' il goal standard per il trattamento chirurgico.Ciao
__________________
L.Bellizzi
ASL SA/3 OSPEDALE DELL'IMMACOLATA DI SAPRI (Ospedale - Pubblico), Via Verdi - Sapri (SA).
con la qualifica di dirigente medico I livello chirurgia generale nel reparto/U.O. di Chirurgia generale.
Per contatti o appuntamento telefonare allo 0973-609111-609286. FAX: 097360323.
Leggi altri commenti
mafalda45
 

L'ernia iatale da scivolamento può non dare alcun sintomo e quindi essere asintomatica. Moltissime persone muoiono in tarda età per altre serie patologie, con ernia iatale misconosciuta. Spesso alcuni sintomi possono essere dovuti alla contemporanea presenza di reflusso esofageo e gli stessi dipendono da vari fattori. Facci sapere i sintomi,le modalità con cui si presentano e le eventuali indagini che hai già fatto.Un abbraccio.

ila85
 

ciao
a me l'avevano diagnosticata poi non sono sicura se era proprio quello che avevo..
cmq il sintomo che avevo era una fitta sotto la costola sinistra che quasi non mi faceva respirare. questo legato poi a vari problemi di digestione, gonfiore ecc.
la cura che mi hanno dato era un farmaco di nome Gaviscon.
spero di esserti stata d'aiuto.
ciao

mafalda45
 

Ma il Gaviscon è un antiacido. Penso che serva in presenza di reflusso esofageo e non cura l'ernia iatale. ciao

Lorymora
 

E' vero , il Gaviscon e' un antiacido, l'ernia purtroppo non ha possibilità di cura, si curano i sintomi delle complicanze che crea.

mafalda45
 

Caro dottore,mi sembra di aver letto in letteratura medica, che si può avere anche reflusso senza ernia iatale . In questo caso, come si potrebbe risolvere la patologia , senza farmaci? Ciao amalia

nicotiamo28
 

ciao io nn sono sicura di avere l'ernia iatale i sintomi sono questi: extrasistole,fastidio sotto la costola sinistra sensazione di pestatura, cattiva digestione , qualche volta crampi allo stomaco e dolori alla schiena ,dispne ... ditemi voi se questi possono essere i sintomi dell'ernia iatale...

Grisson
 

a me l' hanno diagnosticata con una lastra in posizione di "trandelerburg' (non sono sicuro si scriva così ....

Comunque é una radiografia normale. l'unica differenza é che devi bere un liquido di contrasto poi di mettono sotto sopra e vedono se il cardias resta chiuso o meno. Io l'ho fatta per verificare il mio problema di reflusso e da questa si é vista l'ernia

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dott.ssa Raffaella Ferrando

Dott.ssa Raffaella Ferrando
Nome:
Raffaella Ferrando
Comune:
Bastia d'Albenga
Provincia:
SV
Telefono:
0182-20485
Azienda:
Bastiamedica
Professione:
Radiologo specialista in Gastroenterico e Funzionalità pelviperineale
Specializzazione:
Radiodiagnostica
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dott.ssa Ferrando, quando si può dire con certezza di essere stitici?
I disordini intestinali vengono definiti e diagnosticati in base a regole precise stabilite da una commissione internazionale e chiamate "criteri di Roma". Negli anni questi criteri diagnostici sono stati aggiornati più volte, e nel 2016 si è arrivati alla IV revisione. Per quanto riguarda la stipsi funzionale, vale ancora la classificazione di Roma III del 2006, e dunque per diagnosticare la stitichezza bisogna che i sintomi perdurino da almeno 6 mesi, e che da almeno 3 mesi siano presenti almeno 2 delle seguenti condizioni:
  • Meno di tre movimenti intestinali a settimana;
  • Manovre manuali necessarie per facilitare la defecazione più del 25% delle volte;
  • Feci dure o grumose oltre il 25% delle volte;
  • Sensazione di evacuazione incompleta oltre il 25% delle volte;
  • Sensazione di ostruzione anorettale oltre il 25% delle volte;
  • Necessità di fare grandi sforzi per defecare più del 25% delle volte.
Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 22:59 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X