Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Oculistica > URGENTE RICHIESTA
Segna Forum Come Letti

   

URGENTE RICHIESTA

sdg
 

Salve! Sono una giovane donna di quasi 40 anni. All'età di circa 2 anni e mezzo mi è stato diagnosticato all'occhio sx retinoblastoma. Ho subìto l'enucleazione dell'occhio sx e sono portatrice di protesi oculare. All'occhio dx sono miope -7,25. Nel novembre 2009 ho subìto un infortunio sul lavoro. Mi è cascato violentemente un faldone pieno di fascicoli all'interno dell'unico occhio vedente. Mi è stata diagnosticata una modificazione dell'area di distrofia retinica ore 6 media periferia con comparsa di 2/3 blutung puntiformi nonchè vi è la presenza di corpi mobili. Nei prossimi giorni dovrò sottopormi al trattamento Argon Laser di barrage per circoscrivere la lesione. Vorrei cortesemente avere chiarimenti in merito:
1. la necessità del trattamento è dovuta alla possibilità concreta, nella mia attuale situazione, di un distacco di retina che comporterebbe una sicura cecità?
2. la distrofia retinica da Lei diagnosticata, nel mio caso, può essere ereditaria o comunque riconducibile come conseguenza del retinoblastoma che mi colpì quando ero piccola? O è causata dalla miopia alta (-7,25) o, dal trauma subito in occasione dell’infortunio sul lavoro o da quale altra ragione?
3.il trattamento Argon Laser di barrage che eseguirà, sarà unico e certamente risolutivo? O pensa, nel mio caso, che saranno necessari ulteriori trattamenti laser? Se sì, quali e perché?
4. la circoscrizione della lesione con il laser creerà una cicatrice interna. Potrà aprirsi? Rompersi? Se sì, quali sono i rischi e le cause? Come posso accorgermene? Che cosa potrebbe causare?
5. quali sono i problemi ed i fastidi in cui potrei incorrere a seguito del trattamento? La loro durata? La risoluzione sarà farmacologica?
6. il trattamento Argon Laser di barrage può causare ulteriore grado di miopia o ridurla o rimarrà immutata?
7. dopo il trattamento a quali precauzioni dovrò attenermi? Movimenti del corpo… sollevamento pesi, lavoro, alimentazione, farmaci … i tempi concreti di ripresa per una vita normale quali saranno?
8. effettuerò il trattamento presso l'ospedale Le Scotte di Siena; potrò rientrare a Foggia - sede della mia residenza -in giornata subito dopo il trattamento? Tra i centri in Italia che effettuano tale trattamento, quello di Siena è tra i più qualificati? o ritiene di consigliarmene un altro con maggiore esperienza e con medici più qualificati?
9. se per qualunque ragione dovessero intervenire problemi durante il trattamento, quali sarebbero le conseguenze? Cecità certa? O cosa? E comunque tutte conseguenze imprevedibili?... ma di sicura risoluzione?
10. Esiste la possibilità di percepire dolore durante e dopo il trattamento? E se sì, si può evitare in qualche modo?
11. E’ necessario ingerire farmaci al momento di eseguire il trattamento?
12. E’ possibile eseguire il trattamento effettuando una breve anestesia generale della durata di pochi minuti strettamente necessari per l’esecuzione dello stesso, come ad esempio quella con la mascherina del gas? Se sì quali disagi post trattamento per l’anestesia generale anche se solo di pochi minuti? E se sì, che esami dovrò eseguire per l’anestesia generale prima dell'intervento?...
Questa domanda nasce dal mio timore concreto, essendo altamente ansiosa – Le ricordo che sono soggetta da anni ad attacchi di panico -, potrei involontariamente muovere il corpo o l’occhio durante l’esecuzione del trattamento, compromettendo la buona riuscita dello stesso.
Ringraziando anticipatamente per l'attenzione che vorrà porre a tali richieste, resto in attesa di sollecito riscontro poichè, ripeto, a giorni dovrò effettuare il trattamento innanzi citato. Le ricordo che il mio indirizzo di posta elettronica è: : simona.giovane@alice.it. Distinti saluti Simona Di Giovine

MIGLIOR COMMENTO
siravoduilio
Carissima Simona,
sono una infinità di domande!!
Proviamo a rispondere step by step!!
1)il barrage Argon Laser perilesionale si fa su degenerazioni regmatogene della retina che ,etimologicamente,possono dare distacco.
2)verosimilmente è ascrivibile al trauma visto la presenza anche di microemorragia.
3)srà unico e verosimilmente risolutivo
4)creerà ovviamente una classica cicatrice da fotocoagulazione e nulla di altr!!!
5)nessun tipo di problema degno dal punto di vista clinico
6)non varia in ALCUN MODO la ametropia di base
7)vita normalissima e senza alcun problema
potrà ovviamente rientrare in giornata e Siena è un ottimo Centro
9)abbiamo già detto verosimilmente NESSUN PROBLEMA!!!
10)non esiste ,non si sente alcun importante dolore
11)NO
12)non è indicata assolutamente perchè ,come avrà capito,senza senso!!!
Stia tranquilla ed un caro saluto
__________________
Un caro saluto
Prof.Duilio Siravo
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it
Cell.:3385710585
PROF.DOTT. DUILIO SIRAVO
http://drsiravoduilio.beepworld.it
Leggi altri commenti
Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Giacomo Sanfelici

Dr. Giacomo Sanfelici
Nome:
Giacomo Sanfelici
Comune:
Pietra Ligure
Provincia:
SV
Azienda:
Ambulatorio Medico Chirurgico Vìsus
Specializzazione:
Oftalmologia
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dr. Sanfelici, quali sono le cose da sapere sull'intervento di cataratta?
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 15:51 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X