Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Oculistica > Spessore della cornea e Lasik o PRK.Quanto deve essere per non rischiare complicanze?
Segna Forum Come Letti

   

Spessore della cornea e Lasik o PRK.Quanto deve essere per non rischiare complicanze?

Stey
 

Buongiorno
Vi ho scritto tempo fa, dopo intervento di cataratta l'occhio destro per un errore del calcolo del cristallino è ipermetrope di 1.25 D, mi hanno nel frattempo operato anche il sinistro che inizialmente sembrava emmetrope ma ora si è stabilizzato su un -0.50 D di miopia.
Vi avevo chiesto anche se era il caso di fare l'intervento refrattivo al primo occhio perchè questa ipermetropia è un pò fastidiosa sommata a + 3.00 di presbiopia, anche se gli occhi diversi un pò si compensano.
Mi sono stati fatti degli esami come topografie corneali e mi è stato detto che per il mio problema è meglio la Lasik poichè più precisa ed indolore, mi è anche stato detto che l'intervento volendo si può fare ma io ho ancora qualche remora. Vi chiedo se esiste una misura minima dello spessore della cornea per andare sul sicuro e non avere complicanze future, io sono ancora abbastanza giovane poichè ho 50 anni. Dagli ultimi dati in mio possesso leggo pachi = 640 um per l’occhio destro, quello ipermetrope e 559 um per il sinistro, quello miope mentre nella prima misura fatta l’anno scorso prima del primo intervento di cataratta erano 602 um per il destro e 603 um per il sinistro.
Grazie a voi tutti.

Un saluto

Stefania

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Antonio Pascotto
Citazione:
Originariamente Inviato da Stey Visualizza Messaggio
Buongiorno
Vi ho scritto tempo fa, dopo intervento di cataratta l'occhio destro per un errore del calcolo del cristallino è ipermetrope di 1.25 D, mi hanno nel frattempo operato anche il sinistro che inizialmente sembrava emmetrope ma ora si è stabilizzato su un -0.50 D di miopia.
Vi avevo chiesto anche se era il caso di fare l'intervento refrattivo al primo occhio perchè questa ipermetropia è un pò fastidiosa sommata a + 3.00 di presbiopia, anche se gli occhi diversi un pò si compensano.
Mi sono stati fatti degli esami come topografie corneali e mi è stato detto che per il mio problema è meglio la Lasik poichè più precisa ed indolore, mi è anche stato detto che l'intervento volendo si può fare ma io ho ancora qualche remora. Vi chiedo se esiste una misura minima dello spessore della cornea per andare sul sicuro e non avere complicanze future, io sono ancora abbastanza giovane poichè ho 50 anni. Dagli ultimi dati in mio possesso leggo pachi = 640 um per l’occhio destro, quello ipermetrope e 559 um per il sinistro, quello miope mentre nella prima misura fatta l’anno scorso prima del primo intervento di cataratta erano 602 um per il destro e 603 um per il sinistro.
Grazie a voi tutti.

Un saluto

Stefania
Citazione:
Originariamente Inviato da Stey Visualizza Messaggio
Grazie, ci penserò un pò su. Lei con un + 1.25 in un occhio e -0.50 nell'altro cosa farebbe? Considerato che avrei da vivere ancora per molto e le mie condizioni visive potrebbero ancora cambiare?
Per 1.25 di ipermetropia queal'è il minimo di spessore idoneo all'incirca?
Un caro saluto
Citazione:
Originariamente Inviato da Stey Visualizza Messaggio
Grazie, come mai nell'ultima pachimetria di quest'anno leggo 640 microns per l’occhio destro, quello ipermetrope e 559 microns per il sinistro, quello miope mentre nella prima misura fatta l’anno scorso prima del primo intervento di cataratta erano 602 microns per il destro e 603 microns per il sinistro? E' una approssimazione della macchina che è sempre la stessa, oppure lo spessore che varia realmente? Quanto avrò all'incirca al destro dopo che sarà portata via la mia ipermetropia di 1.25 D? Insomma quanti microns vengono tolti utilizzando la lasik? Scusi l'apprensione ma sto vivendo un dubbio se fare o meno questa correzzione e dopo che ho sentito una amica che si è ammalata di cheratocono l'apprensione è aumentata. Grazie ancora a lei, sempre preciso e gentile.
Cara Stefania,

L'eventuale intervento nel Suo occhio destro si può tranquillamente fare. Non è, però, un intervento indispensabile: va eseguito, quindi, solo se il residuo ipermetropico Le crea dei sensibili disagi.

Buona giornata!
__________________
Centro Oculistico Pascotto
Tel. 081 554 2792
Leggi altri commenti
siravoduilio
 

La pachimetria è ottima!!

Stey
 

Grazie, ci penserò un pò su. Lei con un + 1.25 in un occhio e -0.50 nell'altro cosa farebbe? Considerato che avrei da vivere ancora per molto e le mie condizioni visive potrebbero ancora cambiare?
Per 1.25 di ipermetropia queal'è il minimo di spessore idoneo all'incirca?
Un caro saluto

siravoduilio
 

500

totti24
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Stey Visualizza Messaggio
Grazie, ci penserò un pò su. Lei con un + 1.25 in un occhio e -0.50 nell'altro cosa farebbe? Considerato che avrei da vivere ancora per molto e le mie condizioni visive potrebbero ancora cambiare?
Per 1.25 di ipermetropia queal'è il minimo di spessore idoneo all'incirca?
Un caro saluto
Io mi opererò per solo 0.34 di astigmatismo pensa te !!!!.

siravoduilio
 

BUONA GIORNATA

Stey
 

Citazione:
Originariamente Inviato da siravoduilio Visualizza Messaggio
BUONA GIORNATA
Grazie, anche a lei

Stey
 

Citazione:
Originariamente Inviato da totti24 Visualizza Messaggio
Io mi opererò per solo 0.34 di astigmatismo pensa te !!!!.
Con 0.34 mi sembra un tantino azzardato, considerando che l'occhio è in continuo cambiamento. Mia cugina ha fatto l'operazione per la presbiopia e l'anno resa miope, ora vede 7-8/10 sul lontano e la presbiopia dopo 2 anni sta tornando.

totti24
 

Purtroppo io mi sono operato 6 anni fa per levare 0.75 di miopia e astigmatismo.
Subito dopo l'operazione mi è rimasto questo 0.34 all' occhio sx (predominante) di astigmatismo che purtroppo mi crea gorssi problemi.
Infatti se porto gli occhiali tutto ok, invece se li levo mi fa male l'occhio sx.
Allora ho scelto di fare un ritocco perchè avere tutti questi dolori per cosi poco mi da parecchio fastidio !!!.

Stey
 

Citazione:
Originariamente Inviato da siravoduilio Visualizza Messaggio
500
Grazie, come mai nell'ultima pachimetria di quest'anno leggo 640 microns per l’occhio destro, quello ipermetrope e 559 microns per il sinistro, quello miope mentre nella prima misura fatta l’anno scorso prima del primo intervento di cataratta erano 602 microns per il destro e 603 microns per il sinistro? E' una approssimazione della macchina che è sempre la stessa, oppure lo spessore che varia realmente? Quanto avrò all'incirca al destro dopo che sarà portata via la mia ipermetropia di 1.25 D? Insomma quanti microns vengono tolti utilizzando la lasik? Scusi l'apprensione ma sto vivendo un dubbio se fare o meno questa correzzione e dopo che ho sentito una amica che si è ammalata di cheratocono l'apprensione è aumentata. Grazie ancora a lei, sempre preciso e gentile.

Stey
 

Citazione:
Originariamente Inviato da totti24 Visualizza Messaggio
Purtroppo io mi sono operato 6 anni fa per levare 0.75 di miopia e astigmatismo.
Subito dopo l'operazione mi è rimasto questo 0.34 all' occhio sx (predominante) di astigmatismo che purtroppo mi crea gorssi problemi.
Infatti se porto gli occhiali tutto ok, invece se li levo mi fa male l'occhio sx.
Allora ho scelto di fare un ritocco perchè avere tutti questi dolori per cosi poco mi da parecchio fastidio !!!.
Se un problema è il dolore allora ti posso anche capire, prima di levare la miopia immagino però che questo dolore non lo avevi e come ti dicevo, negli anni l'astigmatismo può sempre tornare. Intanto ti vivrai comunque bene i primi dopo l'operazione. In bocca al lupo.

totti24
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Stey Visualizza Messaggio
Se un problema è il dolore allora ti posso anche capire, prima di levare la miopia immagino però che questo dolore non lo avevi e come ti dicevo, negli anni l'astigmatismo può sempre tornare. Intanto ti vivrai comunque bene i primi dopo l'operazione. In bocca al lupo.
Bè calcolando che sono sei anni che è 0.34 spero di risolvere una volta per tutte.
Ho 30 anni anche se dura 5-6 anni mi sta benissimo.
Il laser che dovrei usare dovrebbe farcela senza problemi ad eliminare solo lo 0.34 senza creare altri danni,almeno quanto dice il mio chirurgo e i dottori di questo forum.

Stey
 

Citazione:
Originariamente Inviato da totti24 Visualizza Messaggio
Bè calcolando che sono sei anni che è 0.34 spero di risolvere una volta per tutte.
Ho 30 anni anche se dura 5-6 anni mi sta benissimo.
Il laser che dovrei usare dovrebbe farcela senza problemi ad eliminare solo lo 0.34 senza creare altri danni,almeno quanto dice il mio chirurgo e i dottori di questo forum.
Ancora auguri.
Mi togli una curiosità? Per trovare questo 0.34 che hai da 6 anni sei stato sottoposto ad una macchina perticolare? Io se vado da tre ottici diversi + i 2 miei oculisti mi danno prescrizioni variabili dello 0.25 D a volte anche di 0.50 D. Le lenti poi, a parte la prima che è da 0.12 D, tutti gli altri step sono da 0.25 D. Che correzzione porti agli occhiali?

siravoduilio
 

Un dato tecnico molto importante di cui tener conto che varia a seconda del difetto visivo del paziente è:

  • lo spessore corneale centrale residuo: differenza tra lo spessore corneale centrale prima dell'intervento e la quantità di tessuto ablato (assottigliato) con il trattamento laser. Questo deve corrispondere a standard internazionali che ad oggi sono: per la LASIK 250 microns (micron = un millesimo di millimetro) residui centrali più il flap di 160/180 microns: totale 410/430 ai quali dovremmo sommare i 70-90 microns, per raggiungere la misura di una cornea media con un valore di 500 microns al centro: quindi possiamo utilizzare soltanto 70-90 micron per l'intervento di miopia. Ciò fa comprendere che la correzione non può essere infinita ma direttamente correlata e dipendente dal proprio spessore corneale centrale, valore questo determinabile con apparecchi di misura chiamati pachimetri (che possono essere sia a rilevamento ottico che elettronico), con una misurazione antero-posteriore. E' chiaro che in caso di miopia elevata (-8 / -10 / -12), potranno usufruire di tale correzione con la metodica della LASIK solo quei pazienti che abbiano un maggior spessore corneale centrale, quindi 550-620 micron centrali. Tale regola si applica anche all'astigmatismo miopico. Anche la PRK o LASEK richiede lo stesso spessore corneale residuo di 400-410 microns centrali.

totti24
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Stey Visualizza Messaggio
Ancora auguri.
Mi togli una curiosità? Per trovare questo 0.34 che hai da 6 anni sei stato sottoposto ad una macchina perticolare? Io se vado da tre ottici diversi + i 2 miei oculisti mi danno prescrizioni variabili dello 0.25 D a volte anche di 0.50 D. Le lenti poi, a parte la prima che è da 0.12 D, tutti gli altri step sono da 0.25 D. Che correzzione porti agli occhiali?

Questo 0.34 preciso è venuto fuori il giorno che dovevo operarmi.Il dottore mi ha fatto tutte le visite pre operatorie per programmare il laser, e nel dettaglio c'è da levare 0.34 di astigmatismo.

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Giacomo Sanfelici

Dr. Giacomo Sanfelici
Nome:
Giacomo Sanfelici
Comune:
Pietra Ligure
Provincia:
SV
Azienda:
Ambulatorio Medico Chirurgico Vìsus
Specializzazione:
Oftalmologia
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dr. Sanfelici, l'intervento di cataratta è consigliato a qualunque età, sia che si tratti di un anziano o un giovane, oppure ci sono limitazioni e rischi?
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 19:15 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X